Scarponi: servono davvero?

Occhio che le scarpe preferite ora in determinati contesti in montagna e outdoor non sono quelle attuali da trail running.
Quelle usate ora nel trail running sono cambiate, mi sembrano meno strutturate, più precise e asciutte e più leggere, se vogliamo si sono anche avvicinate più a quelle da corsa come struttura.
Sicuramente durano meno, sia come mescole che come copertura esterna, si punta alla leggerezza per le gare.

Faccio 3 esempi vendutissimi di quelle che OGGi possiamo considerare ibride trail-running e camminata ... adatte sia ai lunghi cammini che al fast hiking:
La Sportiva Ultra Raptor, una volta usata anche nel trail-running... ora per quello non la usa più nessuno e spopolano su Cammino di Santiago e tra chi vuole fare molti Km al giorno nel thru-hiking
Salomon XA PRO 3D, modello storico e che fece la fortuna di Salomon con diverse innovazioni costruttive... personalmente non amo la tassellatura del battistrada e l'ho sempre evitata
SCARPA Rush, è un modello nuovo ma mancava nella proposta SCARPA un prodotto così polivalente

Poi si possono usare scarpe meno strutturate, a discapito della comodità... e spendendo anche meno, probabilmente.
 
Ultima modifica:
Occhio che le scarpe preferite ora in determinati contesti in montagna non sono quelle attuali da trail running.
Quelle usate ora nel trail running sono cambiate, mi sembrano meno strutturate, più precise e asciutte e più leggere, se vogliamo si sono anche avvicinate più a quelle da corsa come struttura.

Faccio 3 esempi vendutissimi di quelle che OGGi possiamo considerare ibride trail-running e camminata ... adatte sia ai lunghi cammini che al fast hiking:
La Sportiva Ultra Raptor, una volta usata anche nel trail-running... ora per quello non la usa più nessuno e spopolano su Cammino di Santiago e tra chi vuole fare molti Km al giorno nel thru-hiking
Salomon XA PRO 3D, modello storico e che fece la fortuna di Salomon con diverse innovazioni costruttive
SCARPA Rush, è un modello nuovo ma mancava nella proposta SCARPA un prodotto così polivalente

Poi si possono usare scarpe meno strutturate, a discapito della comodità... e spendendo anche meno, probabilmente.
Le ultra raptor le ho provate e mi sono trovato male, questione di gusti e abitudini credo.
 
Per me scarponi indispensabili, se ripenso a tutte le volte che ho preso una storta e la scarpa mi ha salvato.... Però odio quelli pesanti di pelle, uso solo quelli con tessuto tecnico e leggeri, per esempio ora mi trovo benissimo con le Stream di La Sportiva. Uso anche le Ultra Raptor, ma su sentieri non particolarmente dissestati.
 
Scarponi con gtx solo in Inverno su neve e se devo usare ramponcini (Scarpa Zodiac tech gtx). Per tutto il resto dell'anno, Hoka mafate speed da trail running.
 
Io non ho mai dato una storta in vita mia, ho un piede molto attivo e mi trovo benissimo a piede nudo.
Ma in montagna preferisco sempre lo scarpone, tendenzialmente duro alto e ramponabile.
Ora giustamente coem dice @GreenGabri vedi scarponati che fanno dei FOB (Fermata Ogni Bar/Rifugio) e lì potresti usare scarpe leggere...
"scusi rifugista per andare al rifugio Bargetana c'è molto?"
"no, è tutta discesa, si fa presto,in un ora ci sei"
"Ah, 1 ora è poco?!"
Questa sentita al 2000 del Cusna (arrivo della seggiovia).
Comunque adesso NON ho ancora trovato un sostito ai miei vecchi scarponi e vado in giro con scarponcini leggeri (questi) che sono praticamente la versione alta di scarpette tipo trail (queste)
Ora io sincerametne a cosa mi serva prendere la bassa invece che l' alta proprio non lo capisco, quante volte correndo su sterrrati facili o ghiaia mi è finito dentro un sassetto? Almeno il collo alto mi evita questa grandissima rottura.
Detto che questi scarponcini in estate sono effettivamente godibili e più che sufficienti su tutti i sentieri del mio appennino, in discesa scivoli avanti, nei traversi fuori sentiero si torcono, presa di spigolo non esiste.
Quindi ad es al mio amico che va a funghi ho detto che finchè non ri-compro degli scarponi veri NON ci vado più con lui.
Quindi per me scarpone vecchio stile forever
 
Mi aggiungo dicendo che, come tanto, d'estate e per giri più lunghi in autonomia preferisco usare scarpe basse non impermeabili. Con zaini leggeri ed essendo pratici ed allenati e stando attendi sui tratti più sconnessi si va benone. Poi spesso ho in zaino dei mini ramponcini per passare gli eventuali piccoli tratti ghiacciati.
O anche dei sandali invero...se non ho pretese di velocità.
Per ferrate e giri in montagna magari autunno o inverno pieno scarponi grossi impermeabili possibilmente, ma anche se si bagnano poco male visto che di solito non sto in giro settimane in quota d'inverno.

Molti usano delle ghette per ovviare al problema dei sassolini/sporco nelle scarpe da trail...ci sta.
 
Molti usano delle ghette per ovviare al problema dei sassolini/sporco nelle scarpe da trail...ci sta.
sì anche le mie scarpe da trail hanno gli strap per le ghettine (gather trap). Ma se la cosa può effettivamente avere un senso quando corri, trovo invece non ce l'abbia quando cammini anche molto veloce con uno scarponcino come il mio. Peraltro do per scontato (ma forse non lo è per tutti) che quando si sale NON si faccia una allacciatura completa ma si saltino i giri alti. In scarponi come i miei leggeri manco lo faccio: è talmente morbido il "collo" che non ne sento la necessità. Cmq si ha il malleolo protetto da botte di pietre/rami anhe con la parte al collo non stretta.
Poi oh sia chiaro: io non voglio convincere nessuno a cambiare scarpone. Sinceramente però cerco di far riflettere chi non avendo esperienza potrebbe poi trovarsi a piangere sui legamenti/ossa versati.
Penso saremo tutti d'accordo nel dire che una scarpa bassa è meno protettiva di uno scarpone, no?
Per cui ci si assume un rischio (la cui entità vari amoltissimo a seconda del percorso) a fronte di un vantaggio in termini di comodità e leggerezza.
Poi ognuno fa le sue valutazioni. Vado anche in officina senza le scarpe antiinfortunistica, ma se mi spappolo un alluce perché qualcuno mi fa cadere qualcosa sul piede non posso mica prendermela solo con lui :)
 
Comunque adesso NON ho ancora trovato un sostito ai miei vecchi scarponi e vado in giro con scarponcini leggeri (questi) che sono praticamente la versione alta di scarpette tipo trail (queste)
Ora io sincerametne a cosa mi serva prendere la bassa invece che l' alta proprio non lo capisco, quante volte correndo su sterrrati facili o ghiaia mi è finito dentro un sassetto? Almeno il collo alto mi evita questa grandissima rottura.

Quindi per me scarpone vecchio stile forever
Per utilizzare degli scarponcini leggeri, secondo me, bisogna essere sicuri che il percorso sia TUTTO molto facile e senza asperità.
Altrimenti, anche se in un percorso il 90% sarebbe percorribile con gli scarponcini, in quel 10% rimanente corri dei rischi inutili o comunque ti troveresi in difficoltà.

Quelli leggeri li uso solo quando faccio delle passeggiate attorno a casa con moglie/amici dove il percorso è prevalentemente di asfalto o massimo strade bianche.

Per la cronaca, ho appena spedito al Risuolatore i miei vecchi scarponi Trezeta (acquistati nel 2006!) per rifare la suole e fare un rattoppo su di una scucitura. Per il resto la tomaia è ancora in buonissime condizioni e non mi andava di buttarli.
Vedremo come mi tornano.

Con quelli di mia moglie, un paio di anni fa, fecero un ottimo lavoro.
 
Ultima modifica:
Ammetto che penso che molte volte gli scarponi sono sopravvalutati...un mio caro amico faceva l'avvicinamento ai campi in grotta in montagna per roccette fuori sentiero in sandali con zaino di 25 e passa kg in sandali...mai un problema...a ognuno il suo in effetti, basta che uno sappia i pro e i contro e decida sapendo quello che fa.
 
Scarponi "senza se e senza ma", non capisco francamente chi si fa un problema ad indossarli, forse non ha trovato la taglia o il modello giusto.

Sfido chiunque a farsi qualche Km su fondo molto sassoso con suole leggere (=no vibram, no strati ammortizzanti) senza pentirsene.

Passaggi su fondo fangoso con scarpe basse? No, grazie. Fondo bagnato, ne vogliamo parlare?

Lunghi passaggi "al traverso"? Discesa per pendii sdrucciolevoli dove si riesce a far presa solo con lo spigolo laterale della scarpa?

Per concludere: come scelta personale ciascuno indossi ciò che vuole. Ma se si consiglia qualcosa a qualcun altro, specie se inesperto, non si dovrebbe dare per scontato che l'altro poi non avrà problemi.
 
Scarponi "senza se e senza ma", non capisco francamente chi si fa un problema ad indossarli, forse non ha trovato la taglia o il modello giusto.
Sfido chiunque a farsi qualche Km su fondo molto sassoso con suole leggere (=no vibram, no strati ammortizzanti) senza pentirsene.
Passaggi su fondo fangoso con scarpe basse? No, grazie. Fondo bagnato, ne vogliamo parlare?
Lunghi passaggi "al traverso"? Discesa per pendii sdrucciolevoli dove si riesce a far presa solo con lo spigolo laterale della scarpa?
Per concludere: come scelta personale ciascuno indossi ciò che vuole. Ma se si consiglia qualcosa a qualcun altro, specie se inesperto, non si dovrebbe dare per scontato che l'altro poi non avrà problemi.
Concordo al 100% ...!
Anch'io ho espresso in precedenza la mia opinione, ma tu sei stato ancora più preciso e hai approfondito le motivazioni, che sottoscrivo in pieno.
 
Per la cronaca, ho appena spedito al Risuolatore i miei vecchi scarponi Trezeta (acquistati nel 2006!) per rifare la suole e fare un rattoppo su di una scucitura. Per il resto la tomaia è ancora in buonissime condizioni e non mi andava di buttarli.
Vedremo come mi tornano.

Con quelli di mia moglie, un paio di anni fa, fecero un ottimo lavoro.
Aggiornamento: spediti il 6/09; il 17/09 mi arriva l'email che gli scarponi mi sono stati rispediti con anche il link del tracking.
Lunedì 20/09 sono arrivati ed il lavoro è perfetto!
Nella scatola c'è lo scontrino e le indicazioni per il bonifico.
Non si fanno pagare in anticipo! Da imprenditore so quanto sia difficile a volte (ed in taluni casi impossibile) la riscossione....

Rapido, preciso, onesto: bravo "Il Risuolatore"! :si:
 
E occhio che ci sono due versioni abbastanza differenti: GTX o senza hanno drop diverso.
Il perchè abbiano fatto questa scelta strana lo ignoro, magari era uscita prima una versione dell'altra e nel frattempo si è deciso di cambiare il drop.
Che vantaggi o meglio svantaggi porta il drop 12 della ultra raptor gtx mid rispetto al drop 9 della non gtx?
Grazie
 
Che vantaggi o meglio svantaggi porta il drop 12 della ultra raptor gtx mid rispetto al drop 9 della non gtx?
Grazie
La mia ipotesi è questa:
inizialmente avevano fatto il GTX (12) come modello per trail-running e con molto successo.
Un drop elevato per la corsa ha anche senso.
Successivamente le scarpe da gara trail-running si sono alleggerite, quindi hanno fatto la versione senza membrana per hiking e trekking leggero... diminuendo il drop... se cammini hai "bisogno" di meno drop che con la corsa.
Non hanno ritirato il modello "vecchio" perchè comunque continua a vendere bene.
Che poi è questione di abitudine, ormai molti fanno "corsa naturale" soprattutto nelle ultra-distanze, con drop zero o quasi.
 

Discussioni simili



Alto Basso