Scegli un coltello, solo uno...

Immaginate di dover scegliere un coltello solo per i prossimi 10 anni di trekking, di qualsiasi durata essi siano, quale sarebbe la vostra scelta?

Dopo una notte insonne pensando a questa vitale questione, ho scelto un Fallkniven F1.

NB: questo coltello deve sostituire TUTTI gli strumenti da taglio, quindi anche seghetti ed accette varie.
 

Allegati

Hhhhmmmmmmm.........
Non è così semplice dato che non esiste UN coltello buono per tutti gli usi. Mi spiego meglio, per la maggior parte degli usi personalmente adopero un coltellino di 20 cm della ICEL portoghese ad alto contenuto carbonioso dal prezzo stratosferico di 6,00 euro. Ma per usi pesanti (tagliare legna, difesa, ecc) devo scegliere uno con lama lunga almeno 17 cm e spessa 6-7 mm, dal manico in sintetico antiscivolo e antivescica. L'ideale per me è averne due delle dimensioni citate, uno ad alto contenuto carbonioso e l'altro in acciaio inox (vivo vicino al mare). Non posso veramente scegliere uno solo di coltello per tutti gli usi e per i prossimi 10 anni.
Ciao, Antonio
 
Ultima modifica:
!BcHbRIQCGk~$(KGrHqYH-E!Equ2N-9,lBKzGrcj7d!~~_35.JPG


è anche colorato e riflettente,
puoi farci segnalazioni di emergenza,
può essere usato anche come esca per pesca alla mosca,
e non lo perdi, grazie alla furba catenella.
 
uno con lama lunga almeno 17 cm e spessa 6-7,
Letto così mi viene d'istinto dire: Una lama spesse 6-7 :eek:CM????? Minchia, e mi si perdoni il francesismo :D:p:D:p:D

Vabbé non so reistere a certe occasioni :D:p:D:p:D

Detto ciò non sono masochista a sufficienza per rispondere a questa domanda, la dotazione MINIMA DEVE!! essere 2. In questo caso uno Svizzero mod Hunter e poi ...... Kuhkri militare Full tang? Fallkniven S1? essendo un po' più pesante del modello F1 lo preferisco, oppure mah grande indecisione.

Vabbé S1
 
Hhhhmmmmmmm.........
Non è così semplice dato che non esiste UN coltello buono per tutti gli usi. Mi spiego meglio, per la maggior parte degli usi personalmente adopero un coltellino di 20 cm della ICEL portoghese ad alto contenuto carbonioso dal prezzo stratosferico di 6,00 euro. Ma per usi pesanti (tagliare legna, difesa, ecc) devo scegliere uno con lama lunga almeno 17 cm e spessa 6-7, dal manico in sintetico antiscivolo e antivescica. L'ideale per me è averne due delle dimensioni citate, uno ad alto contenuto carbonioso e l'altro in acciaio inox (vivo vicino al mare). Non posso veramente scegliere uno solo di coltello per tutti gli usi e per i prossimi 10 anni.
Ciao, Antonio
eh no! così non vale!!!

allora ti assegno l'ICEL d'ufficio!

;)
 
Dentro al marsupio ho un coltellino con lama da due centimetri, [EDIT: controllando meglio, questo in particolare l'ho trovato in casa ficcato in qualche cassetto] . Ieri c'ho aperto una banana.

In escursione ne porto una da cucina, bello resistente e con la punta, ma sempre da cucina.
 
Ultima modifica:
Se parliamo di trekking, allora io opto per un multiuso tipo Leatherman Wave o Vic Swistool, ma probabilmente mi basterebbe anche il mio Vic Huntsman. Se invece parliamo di 'survival' , mi porterei via un 6-7 pollici di almeno 4-5 mm di spessore, probabilmente un BK o un Esee, ma forse l'uno vale l'altro, l'importante è che siano facili da riaffilare, quindi niente inox o acciai tosti tipo D2.
 
se dovessi scegliere un solo coltello sceglierei la leatherman charge AL (che ho).
ha una lama liscia da 8 cm (mi pare), una seghettata per legno di pari lunghezza (forse un pò meno efficace della equivalente Vic Spirit plus), e tanti altri attrezzini utili (pensate alla forbicina, al cacciavite largo da usare come leva, alla lima, etc).

La leatherman stessa pubblicizza questo multi-tool come l'attrezzo giusto se doveste portarne uno solo in un'isola deserta (e sono d'accordo)
 

Discussioni simili



Alto Basso