Scelta fornello: Msr PocketRocket 2 vs JetBoil zip

Ciao a tutti, volevo chiedervi un consiglio riguardo che fornello acquistare per trekking di piu' giorni, ho gia' scartato le soluzioni ad alcool etc.
La mia scelta ricade tra:
- jetboil zip - vantaggi: minor tempo di cottura ergo minor consumo di gas, inoltre sembra piu maneggevole e meno soggetto a cadere a differenza di un pentolino
contro: peso ( 340g ), scomodita' per un eventuale te o qualsiasi cosa non si possa cucinare dentro ad esso, dovrei acquistare un adattatore
- msr pocketrocket 2 - vantaggi: peso (73g) di fornello e (110g) di pentolino in titanio, totale (183g) e ingombro
contro: maggior tempo di cottura ergo maggior consumo di gas

NOTA: il prezzo non influsice cosi tanto nel mio caso, infatti comprando il pentolino e il fornello non risparmierei cosi' tanto rispetto al jetboil, inoltre quest'ultimo essendo piu' efficente comporterebbe un risparmio in termini di gas a lungo termine.

Queste sono delle mie considerazioni da ignorante basate su quello che ho visto durante una ricerca su internet, chiedo un consiglio da parte dei possesori di entrambi o di uno dei due fornelli o da chiunche voglia aiutarmi, grazie in anticipo.
 
Ciao a tutti, volevo chiedervi un consiglio riguardo che fornello acquistare per trekking di piu' giorni, ho gia' scartato le soluzioni ad alcool etc.
La mia scelta ricade tra:
- jetboil zip - vantaggi: minor tempo di cottura ergo minor consumo di gas, inoltre sembra piu maneggevole e meno soggetto a cadere a differenza di un pentolino
contro: peso ( 340g ), scomodita' per un eventuale te o qualsiasi cosa non si possa cucinare dentro ad esso, dovrei acquistare un adattatore
- msr pocketrocket 2 - vantaggi: peso (73g) di fornello e (110g) di pentolino in titanio, totale (183g) e ingombro
contro: maggior tempo di cottura ergo maggior consumo di gas

NOTA: il prezzo non influsice cosi tanto nel mio caso, infatti comprando il pentolino e il fornello non risparmierei cosi' tanto rispetto al jetboil, inoltre quest'ultimo essendo piu' efficente comporterebbe un risparmio in termini di gas a lungo termine.

Queste sono delle mie considerazioni da ignorante basate su quello che ho visto durante una ricerca su internet, chiedo un consiglio da parte dei possesori di entrambi o di uno dei due fornelli o da chiunche voglia aiutarmi, grazie in anticipo.
Se ti interessa io ho un Fire Maple usato tre volte che vorrei vendere
https://www.amazon.it/dp/B092LYFWS9/ref=cm_sw_r_oth_api_glt_i_4CRD78VGGRXXNJ6PBE66?psc=1

Se ti interessa contattami in privato
 

Avventurosamente guadagna dagli acquisti idonei dei prodotti linkati.

Ciao,
io ho il jetboil flash e il pocketrocket 1.

come stabilità il flash (o qualunque altro sistema che blocca fisicamente il fornello (legato alla cartuccia a gas) e la pentola, è imbattibile.
Per stabilità aggiuntiva puoi pure prendere un sistema di cavi per tenerlo sospeso, utile anche per quando non hai una base stabile su cui puoi appoggiarlo).
La velocità di bollitura è maggiore rispetto al normale combo fornello + pentola per via delle alette scambiatrici di calore, e il sistema è più efficiente (meno consumo di gas), ma più pesante..
Si riesce ad abbassare la fiamma abbastanza bene.

Il grosso limite che ha è che, come hai detto, sei limitato a quelle che sono i cibi che puoi cucinare all'interno del pentolino. Volendo ci sono pentolini di ricambio più grandi, o più larghi (minimo), ma non avrai mai la flessibilità di un fornello associato alla pentola o padella più adatta a quell'escursione.
Per esempio se fai un'escursione corta o non devi bollire il cibo, puoi prenderti un fornello a gas e una piccola tazza in metallo da circa 300mL per preparati te o caffe o altro, invece di portarti dietro tutto il malloppo.

Un altro vantaggio del Jetboil è che hai tutto contenuto all'interno: base per cartuccia, cartuccia (solo quella da 100gr) e io vi ho aggiunto un seatosummit xcup, e c'è ancora un poco di spazio.
Andando di pentolini e di bruciatori, puoi riuscire a creare dei kit innestati dove tutto si richiude, non solo su bombole da 100 gr ma anche da 230 gr.

volendo si può acquistare l'adattatore per usare il bruciatore del jetboil con qualunque pentola, ed entra sempre all'interno del flash con tutti gli altri accessori, ma ha senso solo se ti serve utilizzare il pentolino del jetboil E un'altra pentola più grande, o una padella. Se devi usare solo la seconda, tanto vale un qualunque fornello, non sei vincolato a portarti dietro tutti i gr del jetboil e usare il suo bruciatore.

In definitiva, sono entrambe soluzioni valide, ma bisogna vedere se preferisci l'efficienza e il maggior peso, o un peso minore e una maggior versatilità.

aggiungo: il jetboil è un sistema piuttosto famoso, ma ve ne sono tanti altri prodotti da diversi brand famosi, come il MSR Windburner. Un punto debole del Jetboil rispetto ad altri prodotti della concorrenza è la poca efficienza in condizioni ventose. Su questo ci sono prodotti che hanno efficienza peggiore (tipo il windburner) in generale, ma decisamente migliore in caso di vento.
Inoltre un altro punto debole del jetboil è la copertura in neoprene del pentolino, con il manico cucito che dopo un po' comincia a prendere un minimo di gioco e non ha la solidità di altri prodotti che hanno manici saldati.
 
Ultima modifica:
ho gia' scartato le soluzioni ad alcool

Male! :D Malissimo! :rofl:

Scherzi a parte, il Jetboil è un sistema molto specialistico, fa benissimo una sola cosa....e poi basta.
E' come prendere una Ferrari e poi scoprire che per portare i bimbi a scuola non ha i posti dietro, per andare a fare la spesa non ha bagagliaio etc etc...

Sul fronte autonomia tieni conto che un fornello + gavetta + bombola da 230 grammi ti pesa non più di un Jetboil + bombola da 100 grammi, ma la bombola del primo ti dura sicuramente di più.

E con un fornello "semplice" se un giorno vuoi cucinare per due o portarti invece solo una tazza per un tè, lo puoi fare. Col Jetboil hai un sistema che è invece rigido.

Se posso consigliarti, come fornello in alternativa al Pocket Rocket 2 dà un occhio anche al Soto Amicus, in Italia non è molto noto ma se cerchi in internet scoprirai che ha una reputazione eccellente per qualità, affidabilità, consumi e resistenza al vento.
 
Grazie a entrambi
Male! :D Malissimo! :rofl:

Scherzi a parte, il Jetboil è un sistema molto specialistico, fa benissimo una sola cosa....e poi basta.
E' come prendere una Ferrari e poi scoprire che per portare i bimbi a scuola non ha i posti dietro, per andare a fare la spesa non ha bagagliaio etc etc...

Sul fronte autonomia tieni conto che un fornello + gavetta + bombola da 230 grammi ti pesa non più di un Jetboil + bombola da 100 grammi, ma la bombola del primo ti dura sicuramente di più.

E con un fornello "semplice" se un giorno vuoi cucinare per due o portarti invece solo una tazza per un tè, lo puoi fare. Col Jetboil hai un sistema che è invece rigido.

Se posso consigliarti, come fornello in alternativa al Pocket Rocket 2 dà un occhio anche al Soto Amicus, in Italia non è molto noto ma se cerchi in internet scoprirai che ha una reputazione eccellente per qualità, affidabilità, consumi e resistenza al vento.
Ciao,
io ho il jetboil flash e il pocketrocket 1.

come stabilità il flash (o qualunque altro sistema che blocca fisicamente il fornello (legato alla cartuccia a gas) e la pentola, è imbattibile.
Per stabilità aggiuntiva puoi pure prendere un sistema di cavi per tenerlo sospeso, utile anche per quando non hai una base stabile su cui puoi appoggiarlo).
La velocità di bollitura è maggiore rispetto al normale combo fornello + pentola per via delle alette scambiatrici di calore, e il sistema è più efficiente (meno consumo di gas), ma più pesante..
Si riesce ad abbassare la fiamma abbastanza bene.

Il grosso limite che ha è che, come hai detto, sei limitato a quelle che sono i cibi che puoi cucinare all'interno del pentolino. Volendo ci sono pentolini di ricambio più grandi, o più larghi (minimo), ma non avrai mai la flessibilità di un fornello associato alla pentola o padella più adatta a quell'escursione.
Per esempio se fai un'escursione corta o non devi bollire il cibo, puoi prenderti un fornello a gas e una piccola tazza in metallo da circa 300mL per preparati te o caffe o altro, invece di portarti dietro tutto il malloppo.

Un altro vantaggio del Jetboil è che hai tutto contenuto all'interno: base per cartuccia, cartuccia (solo quella da 100gr) e io vi ho aggiunto un seatosummit xcup, e c'è ancora un poco di spazio.
Andando di pentolini e di bruciatori, puoi riuscire a creare dei kit innestati dove tutto si richiude, non solo su bombole da 100 gr ma anche da 230 gr.

volendo si può acquistare l'adattatore per usare il bruciatore del jetboil con qualunque pentola, ed entra sempre all'interno del flash con tutti gli altri accessori, ma ha senso solo se ti serve utilizzare il pentolino del jetboil E un'altra pentola più grande, o una padella. Se devi usare solo la seconda, tanto vale un qualunque fornello, non sei vincolato a portarti dietro tutti i gr del jetboil e usare il suo bruciatore.

In definitiva, sono entrambe soluzioni valide, ma bisogna vedere se preferisci l'efficienza e il maggior peso, o un peso minore e una maggior versatilità.

aggiungo: il jetboil è un sistema piuttosto famoso, ma ve ne sono tanti altri prodotti da diversi brand famosi, come il MSR Windburner. Un punto debole del Jetboil rispetto ad altri prodotti della concorrenza è la poca efficienza in condizioni ventose. Su questo ci sono prodotti che hanno efficienza peggiore (tipo il windburner) in generale, ma decisamente migliore in caso di vento.
Inoltre un altro punto debole del jetboil è la copertura in neoprene del pentolino, con il manico cucito che dopo un po' comincia a prendere un minimo di gioco e non ha la solidità di altri prodotti che hanno manici saldati.
Grazie a entrambi per la risposta, in effetti nei pro e contro ho inserito il peso, ma effettivamente questo non influisce così tanto pensandoci bene.
La cosa principale per cui mi attira il jetboil è appunto la miglior efficenza, per esempio se a parità di bombola uno mi dura per esempio 3 giorni in più lo preferisco all'altro.
Inoltre non ho scritto cosa dovrei cucinare, non sono un gran amante del caffè quindi per un tè potrei benissimo riscaldare l'acqua dentro il jetboil e poi metterlo in un piccolo bicchierino, e dentro il jet boil preparare pasta, riso o pasti già pronti.
 
Tieni conto che con un buon fornello ed un minimo di esperienza con una bombola da 100 grammi ci fai cmq 5-7 giorni di trekking... non so tu quanti giorni di trekking fai di solito senza mai passare per un paese a rifornirti.

Pensi ti possa mai capitare poi di dover cucinare per 2-3 persone?

Hai considerato la differenza di volume di una gavetta in titanio da 750ml (che può contenere al suo interno bombola e fornello) rispetto a quello di un Jetboil Zip da 800ml "chiuso"?
Il diametro è simile, ma la gavetta da 750ml è alta 11.5 cm, il Jetboil invece 16.5 cm (il radiatore non si smonta)
 
Io uso un jetboil zip e come giustamente specificato da Budda è ottimizzato per riscaldare liquidi dentro il suo pentolino. Ha il vantaggio di essere un sistema molto compatto e dentro il pentolino ci fai stare tutto, bomboletta compresa. Personalmente ho comperato anche il suo adattatore per posarci sopra una padellina da cucinarci qualcosa e non va male ma confrontandolo con quello del mio amico (che ha una cosa tipo il pocket rocket), devo ammettere che l'efficienza è ridotta rispetto alla concorrenza. Probabilmente hanno ottimizzato il loro sistema all in one che funziona meno bene se lo devi usare come fornellino generico.....
In condizioni di vento ho notato un certo degrado delle performance.
 
Ha il vantaggio di essere un sistema molto compatto e dentro il pentolino ci fai stare tutto, bomboletta compresa.
Cosa intendi con "compatto"? Come detto appena sopra una gavetta in titanio da 750ml contenente bombola e fornello ha una capacità quasi identica al Jetboil ma è alto ben 5 cm in meno, mi sembra quindi oggettivamente ben più compatto...
 
Cosa intendi con "compatto"? Come detto appena sopra una gavetta in titanio da 750ml contenente bombola e fornello ha una capacità quasi identica al Jetboil ma è alto ben 5 cm in meno, mi sembra quindi oggettivamente ben più compatto..
Tieni conto che con un buon fornello ed un minimo di esperienza con una bombola da 100 grammi ci fai cmq 5-7 giorni di trekking... non so tu quanti giorni di trekking fai di solito senza mai passare per un paese a rifornirti.

Pensi ti possa mai capitare poi di dover cucinare per 2-3 persone?

Hai considerato la differenza di volume di una gavetta in titanio da 750ml (che può contenere al suo interno bombola e fornello) rispetto a quello di un Jetboil Zip da 800ml "chiuso"?
Il diametro è simile, ma la gavetta da 750ml è alta 11.5 cm, il Jetboil invece 16.5 cm (il radiatore non si smonta)
Effettivamente potrebbe essere leggermente più ingombrante, parliamo di 5 cm più che accettabili , ma comunque come dicevo prima se la bombola mi dura di più è meglio, anche se dovessi farci un solo giorno di trekking.
 
Secondo me è difficile, se non impossibile, dire quale dei due sistemi sia meglio: giocano un ruolo essenziale non solo le preferenze personali, ma anche le condizioni di utilizzo.
Secondo me bisogna anche considerare cosa si cucina nella stragrande maggioranza dei casi.
Onestamente, io ho sempre usato i fornelletti per bollire acqua per tisane e per cucinare buste liofilizzate (minestre, risotti, paste) ed al massimo ho cucinato qualche pastasciutta, polpette preconfezionate, scaldato panini, eccezionalmente cotto delle uova o della carne...etc. Insomma, un uso sempre rapido, subordinato all'attività sportiva. In questo caso, si pone la questione della scelta fra sistemi integrati (jet boil o molti altri simili) e fornelletti classici.
Se uno invece pensa di fare un uso più ricreativo e culinario, allora diventa essenziale poterci cucinare davvero ed un sistema integrato non è la scelta ideale.

Infatti, un sistema integrato è efficacissimo nel portare a bollitura l'acqua. Stop. Nel suo pentolino ci puoi preparare tisane o cuocere minestroni liofilizzati; già un risotto liofilizzato o una pasta sono un problema, perchè hanno pentolini stretti e molto alti in proporzione. Certo ci si adatta, ma non è la soluzione ideale per cucinare.
Però, come sempre, esiste la soluzione: sono le buste di cibi disidratati precotti (ce ne sono di diversi marchi: Trek'n eat, Adventure food, Travellunch, Decathlon-Forclaz, etc.) dentro le quali devi solo versare l'aqua bollente ed attendere qualche minuto, mescolando il contenuto o sbatacchiandole; poi mangi direttamente dalla busta e così non sporchi nè il pentolino, nè i piatti, anzi, questi ultimi non ti servono nemmeno. In compenso, bisogna portarsi dietro sempre il vuoto (e in questo caso è un vuoto per persona, mentre con altri cibi hai meno "immondizia" pro capite) e le buste costano da 7-8 € a porzione in su. In pratica, risparmi sul gas, ma spendi di più per il cibo.

Però... se prendi un fornelletto classico, consumi più gas, ma spendi meno per il cibo (ed hai più flessibilità nella cucina), mentre come pesi alla fine sei più o meno simile.
Per ridurre il consumo di gas, basta avere l'accortezza di usare un paravento che arrivi ad abbracciare aderente la pentola ed aumenti molto l'efficienza del sistema (considera bene la quota a cui avrai la fiamma; da questo punto di vista i fornelletti c.d. remote canister sono più facili da proteggere).
Volendo, puoi migliorare ancora aggiungendo anche una pentola/pentolino che ha integrato nel fondo una specie di diffusore-paravento (es. queste: https://www.primusequipment.com/eu/en-gb/cookware/pots-pans/primetech-pot-set-13l?v=P740380::7330033906226) oppure aggiungere un diffusore del genere da montare attorno alla pentola (a patto che abbia le pareti verticali): https://www.msrgear.com/ie/stoves/stove-accessories/heat-exchanger/321105.html (questa soluzione però non la trovo molto sensata, mentre è molto interessante quella del diffusore integrato nel fondo delle pentole).
Non raggiungerai l'efficienza di un jet boil, ma riduci bene il divario!

Io ho un MSR pocket rocket deluxe, piccolo, leggero e potentissimo ed uso sempre un paravento bello alto, così ho la flessibilità di metterci sopra quello che volglio: pentolino piccolissimo, piccolo o grande o padella, a seconda dei bisogni.
Poi, se mi devo ingaggiare in condizioni difficili o lunghe, ho un primus omnifuel, ma onestamente non lo consiglio per uso comune, sia per ragione di pesi, sia per ragione di costo.
 
Ultima modifica:
Spero sinceramente che non acquisti un sistema "più efficiente" ritenendo di risparmiare sulle bombole per poi mettersi ad usare come prassi le costose buste di liofilizzati da trekking da 7-8€ l'una... ;)
Ad ogni modo mi sembra che @alberto4 abbia chiesto consiglio ma in cuor suo abbia già le idee molto chiare su ciò che gli piace di più.
 
Come detto da altri molto dipende da cosa si cerca. Le buste hanno il vantaggio di essere leggere e occupare poco spazio, sia di per sè che perché ti risparmiano piatti e ingredienti, sia perché si preparano con poca acqua. Inoltre richiedono poco tempo per essere preparate. E questa comodità la paghi.

Io ho una quasi “non esperienza” nel merito:p, ma nel mio tentativo di tenere uno zaino piccolo e leggero ho scelto le buste e sto lasciando un forneletto integrato (il Fire Maple, ottimo ed economico ma ingombrante e pensate) con quello ad alcool di @paiolo (leggero e meno ingombrante). Questo non per fissazioni ma perché quei grammi e litri in più richiesti da un fornelletto integrato (con tuttiannessi e connessi di cui sopra) ti fanno sdorare su zaini più grandi e pesanti e quindi scatenano un piccolo “effetto valanga”.

Ovviamente questo vale per me che esco per due gironi in autonomia con uno zaino da 26lt, ma per chi preferisce viaggiare con uno zaino da 50lt tutto questo non ha alcun senso.
 
Spero sinceramente che non acquisti un sistema "più efficiente" ritenendo di risparmiare sulle bombole per poi mettersi ad usare come prassi le costose buste di liofilizzati da trekking da 7-8€ l'una... ;)
Ad ogni modo mi sembra che @alberto4 abbia chiesto consiglio ma in cuor suo abbia già le idee molto chiare su ciò che gli piace di più.
Ti dico la verità, in partenza ero più orientato per il poket Rocket, ma più cercavo su internet più mi convinceva il jet boil
nei miei messaggi ho semplicemente riportato ciò che pensavo senza escludere a priori il PR...
--- ---

Secondo me è difficile, se non impossibile, dire quale dei due sistemi sia meglio: giocano un ruolo essenziale non solo le preferenze personali, ma anche le condizioni di utilizzo.
Secondo me bisogna anche considerare cosa si cucina nella stragrande maggioranza dei casi.
Onestamente, io ho sempre usato i fornelletti per bollire acqua per tisane e per cucinare buste liofilizzate (minestre, risotti, paste) ed al massimo ho cucinato qualche pastasciutta, polpette preconfezionate, scaldato panini, eccezionalmente cotto delle uova o della carne...etc. Insomma, un uso sempre rapido, subordinato all'attività sportiva. In questo caso, si pone la questione della scelta fra sistemi integrati (jet boil o molti altri simili) e fornelletti classici.
Se uno invece pensa di fare un uso più ricreativo e culinario, allora diventa essenziale poterci cucinare davvero ed un sistema integrato non è la scelta ideale.

Infatti, un sistema integrato è efficacissimo nel portare a bollitura l'acqua. Stop. Nel suo pentolino ci puoi preparare tisane o cuocere minestroni liofilizzati; già un risotto liofilizzato o una pasta sono un problema, perchè hanno pentolini stretti e molto alti in proporzione. Certo ci si adatta, ma non è la soluzione ideale per cucinare.
Però, come sempre, esiste la soluzione: sono le buste di cibi disidratati precotti (ce ne sono di diversi marchi: Trek'n eat, Adventure food, Travellunch, Decathlon-Forclaz, etc.) dentro le quali devi solo versare l'aqua bollente ed attendere qualche minuto, mescolando il contenuto o sbatacchiandole; poi mangi direttamente dalla busta e così non sporchi nè il pentolino, nè i piatti, anzi, questi ultimi non ti servono nemmeno. In compenso, bisogna portarsi dietro sempre il vuoto (e in questo caso è un vuoto per persona, mentre con altri cibi hai meno "immondizia" pro capite) e le buste costano da 7-8 € a porzione in su. In pratica, risparmi sul gas, ma spendi di più per il cibo.

Però... se prendi un fornelletto classico, consumi più gas, ma spendi meno per il cibo (ed hai più flessibilità nella cucina), mentre come pesi alla fine sei più o meno simile.
Per ridurre il consumo di gas, basta avere l'accortezza di usare un paravento che arrivi ad abbracciare aderente la pentola ed aumenti molto l'efficienza del sistema (considera bene la quota a cui avrai la fiamma; da questo punto di vista i fornelletti c.d. remote canister sono più facili da proteggere).
Volendo, puoi migliorare ancora aggiungendo anche una pentola/pentolino che ha integrato nel fondo una specie di diffusore-paravento (es. queste: https://www.primusequipment.com/eu/en-gb/cookware/pots-pans/primetech-pot-set-13l?v=P740380::7330033906226) oppure aggiungere un diffusore del genere da montare attorno alla pentola (a patto che abbia le pareti verticali): https://www.msrgear.com/ie/stoves/stove-accessories/heat-exchanger/321105.html (questa soluzione però non la trovo molto sensata, mentre è molto interessante quella del diffusore integrato nel fondo delle pentole).
Non raggiungerai l'efficienza di un jet boil, ma riduci bene il divario!

Io ho un MSR pocket rocket deluxe, piccolo, leggero e potentissimo ed uso sempre un paravento bello alto, così ho la flessibilità di metterci sopra quello che volglio: pentolino piccolissimo, piccolo o grande o padella, a seconda dei bisogni.
Poi, se mi devo ingaggiare in condizioni difficili o lunghe, ho un primus omnifuel, ma onestamente non lo consiglio per uso comune, sia per ragione di pesi, sia per ragione di costo.
Grazie per la risposta, non credo di comprare quei pasti da 7 euro perché non avrebbe senso come sottolineato da @paiolo
In effetti Andrei più di risotti o pasta, che tu dici difficili da cucinare
 
Ultima modifica:
Andrei più di risotti o pasta, che tu dici difficili da cucinare
non è che sono difficili da cucinare, è che risulta più comodo farlo con le pentole classiche.
Esempio: in una pentola classica ci puoi adagiare anche dei wurstel interi (di medie dimensioni) o delle salsicce, mentre per farlo in un sistema integrato, prima devi tagliarli a fettine.
Se hai in mente di metterti a fare pastasciutte e risotti, quindi di dover star li a mescolare, valuta bene se prendere un sistema integrato. Poi ci si arrangia con tutto.
 
non è che sono difficili da cucinare, è che risulta più comodo farlo con le pentole classiche.
Esempio: in una pentola classica ci puoi adagiare anche dei wurstel interi (di medie dimensioni) o delle salsicce, mentre per farlo in un sistema integrato, prima devi tagliarli a fettine.
Se hai in mente di metterti a fare pastasciutte e risotti, quindi di dover star li a mescolare, valuta bene se prendere un sistema integrato. Poi ci si arrangia con tutto.
capisco
 
@Herr sono anch'io un fans delle gavette "basse e larghe" perché per cucinare è tutt'altra comodità... purtroppo c'è il solito problema che spesso quelle da una persona non riescono a contenere le cartucce del gas. Per me che uso fornellini ad alcol no problem (anzi è più facile trovare bottigliette che c'entrino) ma per chi va di gas spesso tocca scegliere se avere la gavettina larga ma tenere la bombola fuori, o pigliare la solita "tazzona" da 750ml e 95mm di diametro (o Jetboil & co) che può contenere la bombola da 100 grammi ma è poi scomoda poi per cucinare...

La vita come sempre è piena di scelte e compromessi...
 
@Herr sono anch'io un fans delle gavette "basse e larghe" perché per cucinare è tutt'altra comodità... purtroppo c'è il solito problema che spesso quelle da una persona non riescono a contenere le cartucce del gas. Per me che uso fornellini ad alcol no problem (anzi è più facile trovare bottigliette che c'entrino) ma per chi va di gas spesso tocca scegliere se avere la gavettina larga ma tenere la bombola fuori, o pigliare la solita "tazzona" da 750ml e 95mm di diametro (o Jetboil & co) che può contenere la bombola da 100 grammi ma è poi scomoda poi per cucinare...

La vita come sempre è piena di scelte e compromessi...
effettivamente pero' la scomodita di cucinare su pentolino da 750 ml e' pressoche uguale a quella di cucinare in un jetboil, o no?
Il diametro sembra uguale
 

Allegati

  • Capture.JPG
    Capture.JPG
    69,6 KB · Visite: 123
volendo si può cucinare sous vide anche col jetboil, facendo bollire l'acqua.
basta prendere cibo confezionato sottovuoto o farselo con una semplice macchina per il vuoto.
 
effettivamente pero' la scomodita di cucinare su pentolino da 750 ml e' pressoche uguale a quella di cucinare in un jetboil, o no?
Il diametro sembra uguale
Sì sì... ciò che ho detto per la classica tazzona in titanio da 750ml vale anche per il Jetboil, diametro siamo sempre attorno ai 95-100mm (quello che serve per far entrare una bombola da 100grammi) quindi la situazione non cambia.
 
Alto Basso