Scelta pagaia Sea Kajak

Ciao a tutti gli amici del forum! Apro questo post perchè, dopo aver acquistato il nuovo kayak 420x56, adesso vorrei scegliere e acquistare una buona pagaia! :)

Da premettere che ho usato sempre pagaie in legno tipo "Azzali", non tenendo conto della lunghezza.. Ma adesso vorrei passare a qualcosa di più leggero e prestante in termini di rigidità e spinta.

Uso il kayak esclusivamente in mare, per escursioni a medio raggio, sia con mare calmo che formato sempre nei limiti..

Quale tipo di pagaia scegliere?

Pagaia in legno? tradizionale
Pagaia groenlandese?
Pagaia in fiberglass?
Pagaia in carbonio?

Secondo voi qual'è la più indicata? (Anche se credo che qui la scelta è un pò soggettiva..)
Qualcuno le ha provate??

1) Partiamo dalla scelta della lunghezza della pagaia, sono alto 1.74 quindi qual'è la giusta misura?
2) Quale tipologia e angolo di inclinazione delle "pale" scegliere?

Ho visto una pagaia al decathlon, con manico in carbonio e pale in polipropilene.

1° Modello: 210 Swing fibra carbon con Pale incrociate 65°,cave e sfilate a 71,00 euro

http://www.decathlon.it/pagaia-210-swing-fibra-carbon-id_8232793.html

2° Modello: Swell Carbon, manico in fibra di carbonio con pale polipropilene e fiberglass
Angolo di sfasatura delle pale 65°C.

http://www.canoashop.com/pagaie-turismo/205-swell-carbon.html

3° Modello: Pagaia bravo con manico in fiberglass euro 70,00

Ringrazio anticipatamente a tutti colore che mi daranno dei validi consigli:si:

Rimango in attesa
 

Non vorrei risponderti con argomenti scontati ma il discorso sulla pagaia dipende da più fattori legati alle proprie necessità,alle sensazioni che trasmette nell'uso,alle proprie capacità tecniche ecc ..ecc..,diciamo che ci sono diverse "scuole"di pensiero.

Lunghezza della pagaia:
Il metodo classico è quello in cui mettendo verticalmente la pagaia di fianco si riesce con le dita della mano piegate a raggiungere la pala in alto.

Poi c'è chi preferisce aggiungere 20/30 cm e chi toglierne 10/15cm.

Pagaia groenlandese(pale simmetriche):

C'è il vantaggio pagaiando con il vento a favore ma sei penalizzato con il vento contro.

Un altro vantaggio dovrebbe(condizionale d'obbligo)essere che si evita di ruotare il polso sinistro per un pagaiatore destro e viceversa(destro)per un mancino.

Che materiale?

Certo dopo una giornata di pagaiate una pagaia leggera in carbon/kevlar fa la differenza.

E' molta(ahimè)costosa,magari cerca un buon compromesso.

Ciao
 
Non vorrei risponderti con argomenti scontati ma il discorso sulla pagaia dipende da più fattori legati alle proprie necessità,alle sensazioni che trasmette nell'uso,alle proprie capacità tecniche ecc ..ecc..,diciamo che ci sono diverse "scuole"di pensiero.

Lunghezza della pagaia:
Il metodo classico è quello in cui mettendo verticalmente la pagaia di fianco si riesce con le dita della mano piegate a raggiungere la pala in alto.

Poi c'è chi preferisce aggiungere 20/30 cm e chi toglierne 10/15cm.

Pagaia groenlandese(pale simmetriche):

C'è il vantaggio pagaiando con il vento a favore ma sei penalizzato con il vento contro.

Un altro vantaggio dovrebbe(condizionale d'obbligo)essere che si evita di ruotare il polso sinistro per un pagaiatore destro e viceversa(destro)per un mancino.

Che materiale?

Ce
Non vorrei risponderti con argomenti scontati ma il discorso sulla pagaia dipende da più fattori legati alle proprie necessità,alle sensazioni che trasmette nell'uso,alle proprie capacità tecniche ecc ..ecc..,diciamo che ci sono diverse "scuole"di pensiero.

Lunghezza della pagaia:
Il metodo classico è quello in cui mettendo verticalmente la pagaia di fianco si riesce con le dita della mano piegate a raggiungere la pala in alto.

Poi c'è chi preferisce aggiungere 20/30 cm e chi toglierne 10/15cm.

Pagaia groenlandese(pale simmetriche):

C'è il vantaggio pagaiando con il vento a favore ma sei penalizzato con il vento contro.

Un altro vantaggio dovrebbe(condizionale d'obbligo)essere che si evita di ruotare il polso sinistro per un pagaiatore destro e viceversa(destro)per un mancino.

Che materiale?

Certo dopo una giornata di pagaiate una pagaia leggera in carbon/kevlar fa la differenza.

E' molta(ahimè)costosa,magari cerca un buon compromesso.

Ciao

In parte la penso come te, ma è anche vero che per trovare la pagaia più adatta alle propie esigenze, praticamente andrebbero provate tutte..è questo naturalmente non è possibile, per questo ho aperto il post, per ricevere consigli legati anche in base le vostre esperienze di pagaiate, quindi cercare di capire e intuire quale potrebbe essere la pagaia più adatta da usare durante le escursioni in mare prima di acquistarne una.

Ho postato dei modelli di pagaiae, qualcuno sa dirmi nulla in merito? Che ne pensate?

Ho visto la pagaia Azzali k.s.a. e l'Azzali sport qualcune le hai mai provate?

Quelle in legno sono di norma più pesanti di quelle incomposito, ma forse si prestano meglio per l'uso marino, intermini di robbustezza, la forma ovale del manico e non ghiacciano come quelle in alluminio, quindi adatte a tutte le stagioni.

ho sentito alcune lamentele sulle pagaie realizzate con corpo in alluminio o in fiberglass-carbonio in quanto essendo cave, con il passar del tempo posso infiltrare acqua al loro interno rendendole praticamente inutili, non so quanto sia attendibile questa cosa..
 
Ciao, Carlo ha dato delle ottime indicazioni. Per quanto mi riguarda, già da neofita ho scoperto il vantaggio di pagaiare con una groenlandese, ma è anche meglio una aleutina; mi sono trovato a pagaiare con bora tesa e sinceramente con una europea è impossibile gestire la pagaiata, l'aleutina e la groenlandese hanno il vantaggio di essere perfette per il brutto tempo soprattutto perchè con la tecnica giusta si ha un braccio lunghissimo, ovvero prendendo alternativamente un estremo della pagaia per poi passare all'altro così da avere un remo lunghissimo. Il rendimento in spinta è inferiore a una europea, ma nelle lunghe percorrenze si è più riposati perchè la pagaiata richiede angoli meno accentuati e per questo devono essere pagaie più lunghe, per una pagaia europea vale la regola del braccio alzato con le falangi aggrappate alla lama della pagaia...
Certo avere denaro a disposizione una bella europea in fibra è il top, a patto di conosce i limiti strutturali del carbonio, altrimenti con un po' di pazienza e pochi euro puoi farti tutte le groenlandesi e aleutine che vuoi.

Le pagaie che tu hai postato sicuramente trovo più interessante quella da 110 euro, buon prezzo.
 
AhAhAhAh!!!
Carlo, tu giri un ditone nella piaga!!!
Hai ragione da vendere!!! E la barca ancora non l'ho comprata perchè ho sempre in testa il kayak.
Ahahahahahah! Colpa mia!
 
Vorrei acquistare una pagaia in fiberglass a 70,00 euro, si tratta di una pagaia marca Bravo, qualcuno conosce questo tipo di pagaia? L'ha mai provata?

La forma delle pale, sono adatte anche a lunghe percorrenze?
39mmm.jpg
 
Guardati le Prijon, con manico e pale in fibra di vetro (io ho la stream), oppure le Werner, un po' più care, ma meravigliose, super comode.... valgono tutti i soldi che costano e durano una vita.
 
Guardati le Prijon, con manico e pale in fibra di vetro (io ho la stream), oppure le Werner, un po' più care, ma meravigliose, super comode.... valgono tutti i soldi che costano e durano una vita.
In realtà acquistando il nuovo kayak, mi regalano questa pagaia in fiberglass della bravo, quindi volevo capire se si tratta di una buona pagaia, se cosi la tengo e non la sostituiscono per un altra più costosa...
 
non ho mai sentito questa marca, ma la forma delle pale sembra buona. Se puoi cerca di valutare la robustezza e che non sia troppo pesante. Anche la forma del manico è un indicatore: il manico ovalizzato è molto più confortevole, e spesso c'è solo in pagaie di buona o alta qualità.


edit: vedo il prezzo della pagaia di 70 euro. Un prezzo così (purtroppo) è spesso associato a pagaie generalmente più economiche. Valuta bene! Per darti un'idea: la mia pagaia Prijon, di qualità buona, l'avevo pagata alcuni anni fa 150 euro. Pagaie ottime come le robinson e le werner si viaggia anche a 200-250 euro!
 
non ho mai sentito questa marca, ma la forma delle pale sembra buona. Se puoi cerca di valutare la robustezza e che non sia troppo pesante. Anche la forma del manico è un indicatore: il manico ovalizzato è molto più confortevole, e spesso c'è solo in pagaie di buona o alta qualità.


edit: vedo il prezzo della pagaia di 70 euro. Un prezzo così (purtroppo) è spesso associato a pagaie generalmente più economiche. Valuta bene! Per darti un'idea: la mia pagaia Prijon, di qualità buona, l'avevo pagata alcuni anni fa 150 euro. Pagaie ottime come le robinson e le werner si viaggia anche a 200-250 euro!
Grazie dei consigli, in fin dei conti essendo una pagaia in regalo, prima di acquistarne una più performante provero' questa..

Oltre la leggerezza quali sono i vantaggi di una pagaia con "manico" in fibra di vetro?
 

Autore Discussioni simili Forum Risposte Data
nolby Nautica 0
tonic Nautica 7
nolby Nautica 1
UomoBlu Nautica 21
UomoBlu Nautica 2

Discussioni simili


Contenuti correlati

Alto