Sciabolone

sto facendo una ricerca su un buon coltello da sopravvivenza tipo quelli di Lofty Wiseman, quindi non i classici Fallkniven o Esee ma un coltello/utensile che permetta di essere usato come machete, per scavare, ecc....

idee?

ultimamente non sono molto aggiornato sul settore :biggrin:
 

Allegati

Premetto che non mi affascinano i coltelloni: credo che il caro vecchio PENNATO (o roncola) li batta tutti!!!! Puoi abbattere rami, scavare, spezzare ossa, martellare e tagliare. E poi è italiano ed era usato dagli agricoltori che di soppravvivenza di certo ne sapevano!!!!
 
il Lofty ha sempre solleticato la mia curiosità. Il prezzo però mi ha sempre bloccato...
certo ne esistono due modelli, uno più lungo ed uno più corto, ma secondo me andando testati entrambe e costando in totale 420€ resterà solo un pensiero...
riguardo al pennato, senza nulla togliere alla sua valenza, è ingombrantissimo e necessita adattamento.
 
io sono per il kukri ... ho speso un pochetto (ho preso il più "economico" della fox che comunque costa un sacco ... ) ma mi dicono molto bene anche quello della cold steel (che costa 1/3 del mio) ... ma sono contentissimo (taglia che è un piacere ... robusto, il filo tiene e dopo un sacco di tagli ... pensa .. riesco a riaffilarlo a dovere pure io che sono un principiante ...) ovviamente mi serve per campagna (sopravvivenza dove in Italia????) al posto del pennato ... altrimenti pennato toscano tutta la vita (e made in italy .. ovviamente)!

ultima nota: non fate come me .. che compra attrezzi agricoli da taglio cinesi per risparmiare 2 euri ... per poi bestemmiare in turcomanno antico per rifargli il filo ... e rendersi conto che dopo ore di strofinamenti con la pietra ... il filo rende 3-4 tagli .. e la qualità dell'acciaio e', a dir poco, orrenda!!!
 
il Lofty ha sempre solleticato la mia curiosità. Il prezzo però mi ha sempre bloccato...
certo ne esistono due modelli, uno più lungo ed uno più corto, ma secondo me andando testati entrambe e costando in totale 420€ resterà solo un pensiero...
riguardo al pennato, senza nulla togliere alla sua valenza, è ingombrantissimo e necessita adattamento.
Che vuol dire necessita adattamento? Un machete non è che sia proprio piccolo!
 
Sono gusti..... A me il pennato nn piace, e neanche gli sciaboloni. Ma la roncola fiskars e' fichissima e pesa pochissimo. Un po' ingombrante ma utile. Sennò un coltello da max 30cm di lama, tipo bolo.
 
il Lofty ha sempre solleticato la mia curiosità. Il prezzo però mi ha sempre bloccato...
certo ne esistono due modelli, uno più lungo ed uno più corto, ma secondo me andando testati entrambe e costando in totale 420€ resterà solo un pensiero...
riguardo al pennato, senza nulla togliere alla sua valenza, è ingombrantissimo e necessita adattamento.
penso che il Lofty grande sia meglio, qui puoi renderti conto delle proporzioni

 
Ultima modifica di un moderatore:
Sono gusti..... A me il pennato nn piace, e neanche gli sciaboloni. Ma la roncola fiskars e' fichissima e pesa pochissimo. Un po' ingombrante ma utile. Sennò un coltello da max 30cm di lama, tipo bolo.
io di solito uso un Fallkniven F1 ma in situzioni estreme sceglierei un coltello tipo il Lofty.

ipotesi abbastanza remota viste le mie tranquille escursioni....:biggrin:
 
Dove c'è gusto non c'è perdenza...:D
Lo confesso, sono un amante dei Bowie!:biggrin:
Io il Linder Bowie 176125 ce l'ho nello zaino e lo uso per fare legna: agire su di un ramo (ma solo se è in terra, già caduto per cause naturali) con un piccolo coltello lo trovo un po' scomodo e lento. Poi, quando c'è bisogno di un lavoro più di fino, uso il Victorinox Swisschamp, che porto in una custodia in Nylon Cordura che tengo alla cintura.
:)
Vincenzo Annibale
 
E questo ?

23le.JPG



Si trova con lama abbastanza generosa (21 cm) ma è ancora leggero e maneggevole, ed è nato per farci di tutto, specialmente sistemare i rami.
 

Alto Basso