Recensione [scialpinismo/uso Invernale] Osprey Kamber 42

Come promesso ecco una mia breve recensione relativa al mio ultimo acquisto in fatto di zaini:
l'Osprey Kamber 42 per un utilizzo prettamente Invernale. Premetto che non pratico sci alpinismo ma lo zaino adotta alcune soluzioni che soddisfano perfettamente le mie necessità di fotoamatore (le dettagliamo in seguito). Mi mancava inoltre uno zaino per utilizzo Invernale che mi consentisse di caricarmi oltre che l'attrezzatura fotografica anche un discreto quantitativo di vestiario, cibo e ciaspole. Gli altri due Osprey che possiedo sono infatti votati ad un utilizzo prettamente da hiking/trekking estivo ( exos e aether). Cominciamo con la caratteristica fondamentale che mi ha fatto scegliere questo zaino: l'apertura sullo schienale. Il mio corredo fotografico è riposto all'interno di una cosiddetta ICU (internal camera unit) ossia una custodia semirigida che mi permette di disporre ordinatamente corpo macchina e lenti. Per me è impensabile un caricamento zaino solo dall'alto in quanto ogni volta che devo accedere alla macchina dovrei svuotare tutto quello che c'è sopra ed è semplicemente da folli. Aprendo invece lo zaino dalla schiena mi ritrovo sul fondo la mia ICU e tutta la mia roba con accesso immediato a quello che mi serve. In INverno poi posso buttare sulla neve lo zaino e lo schienale mi rimane sempre a pancia in su comodo e asciutto ;) In generale però penso che avere accesso diretto a quello che ci serve senza svuotare tutto lo zaino sia una caratteristica indubbiamente apprezzabile :)
200726

200725

Ho avuto in passato un mammut trion pro anch'esso con apertura sullo schienale ma in fatto di comodità e caratteristiche beh.......si vede che sono Svizzeri.....:biggrin::puah:
Peso: siamo sui 1700 grammi per un 42 litri. Di certo non leggero ma ha una qualità costruttiva elevatissima e il tipo di materiale usato infonde sicurezza e non si ha certo paura a strapazzarlo con il timore di strapparlo o danneggiarlo.
Le foto nn rendono bene ma il vano principale è veramente grande e ci sta un sacco di roba.
200727


Il tascone che forma lo schienale ha una zip interna che permette di riporci piccole cose
200728

Il cappuccio superiore dello zaino è anch'esso bello capiente e offre una chicca che gli sciatori apprezzeranno.
Una delle due tasche è vellutata all'interno al fine di riporci la maschera/occhiali senza il timore di strisciarli. L'altra tasca è normale e ci si può buttare dentro un sacco di roba.
200729

Per una riduzione dei pesi, il tutto è facilmente rimovibile.
La fascia lombare avvolge bene ed offre due bei tasconi facilmente apribili con una zip morbidissima e dentro ci faccio stare portafoglio, Iphone X , chiavi dell'auto, scaldamani, fazzoletti......
200730

Il retro presenta un enorme tascone all'interno del quale riporre sonda, pala, artva (con tanto di scompartimenti). Io come già detto non li uso ma ci butto magari la roba sudata assieme al thermos , mangiare oppure il guscio. Lo spazio è veramente tanto!
200731

Lo zaino permette in tutta comodità di fissarci ciaspole piuttosto che uno snowboard (x gli sci ci sono delle cinghie specifiche ai lati dello zaino). Il materiale esterno è resistente e dà un senso di "sicurezza"
200732

200733

Di lato c'è lo spazio per infilarci gli sci che vengono bloccati sulla parte alta dalla stessa cinghia sfruttabile quindi per fissaggi laterali e/o frontali!
200734

Non ho una foto specifica ma il cappuccio superiore ospita una retina estraibile che consente il fissaggio del casco quando si sale. Credo ci siano foto esplicative sul sito ufficiale.

Che altro aggiungere...?
Se già conoscete la qualità degli Osprey, questo è un altro prodotto che non vi deluderà. L'ho usato la settimana scorsa caricandolo con vestiti per QUATTRO persone (due adulti due bimbi) e non ha fatto una piega. Oggi ho fatto una veloce uscita sulle mie Montagne di casa e ne ho apprezzato la comodità e la velocità di utilizzo. Certo, è "solo" uno zaino così come centinaia di altri e di sicuro il mercato offre soluzioni altrettanto valide e magari a prezzi anche più abbordabili ( pagato 104 euro sul solito mega store online che vende di tutto..) Io ormai mi ci sono affezionato a questo brand. Fanno prodotti bomba! Apprezzo tantissimo che facciano SOLO questo, apprezzo la loro serietà e sono Americani......persone discutibili sotto tanti punti di vista ma lavorativamente parlando, tanto di cappello.....(ovviamente imho)
Concludo ribadendo il concetto che si tratta di uno zaino ben specifico. Se intendete usarlo in Estate state sbagliando tutto. Ha un target ben preciso quindi non di certo catalogabile come il classico tuttofare ;)
Se avete qualche domanda specifica son qua......
Max
200736


200737

200738
 
Ultima modifica:
Beh 100 e qualcosa euro è poco per tutto quello che offre.
Dalle foto lo schienale pare non aerato e piatto, quindi sì direi da usare d'inverno.
Purtroppo pesa parecchio, pare ottimo per i 6mila, dove ci pensano gli sherpa :biggrin:
 
Ho appena comprato il kresta 30 a 65 euro aiutooooo
Dopo questo post .... Ha fatto tornare in superficie un vecchio desiderio..
 
Ultima modifica:
Come promesso ecco una mia breve recensione relativa al mio ultimo acquisto in fatto di zaini:
l'Osprey Kamber 42 per un utilizzo prettamente Invernale. Premetto che non pratico sci alpinismo ma lo zaino adotta alcune soluzioni che soddisfano perfettamente le mie necessità di fotoamatore (le dettagliamo in seguito). Mi mancava inoltre uno zaino per utilizzo Invernale che mi consentisse di caricarmi oltre che l'attrezzatura fotografica anche un discreto quantitativo di vestiario, cibo e ciaspole. Gli altri due Osprey che possiedo sono infatti votati ad un utilizzo prettamente da hiking/trekking estivo ( exos e aether). Cominciamo con la caratteristica fondamentale che mi ha fatto scegliere questo zaino: l'apertura sullo schienale. Il mio corredo fotografico è riposto all'interno di una cosiddetta ICU (internal camera unit) ossia una custodia semirigida che mi permette di disporre ordinatamente corpo macchina e lenti. Per me è impensabile un caricamento zaino solo dall'alto in quanto ogni volta che devo accedere alla macchina dovrei svuotare tutto quello che c'è sopra ed è semplicemente da folli. Aprendo invece lo zaino dalla schiena mi ritrovo sul fondo la mia ICU e tutta la mia roba con accesso immediato a quello che mi serve. In INverno poi posso buttare sulla neve lo zaino e lo schienale mi rimane sempre a pancia in su comodo e asciutto ;) In generale però penso che avere accesso diretto a quello che ci serve senza svuotare tutto lo zaino sia una caratteristica indubbiamente apprezzabile :) Vedi l'allegato 200726
Vedi l'allegato 200725
Ho avuto in passato un mammut trion pro anch'esso con apertura sullo schienale ma in fatto di comodità e caratteristiche beh.......si vede che sono Svizzeri.....:biggrin::puah:
Peso: siamo sui 1700 grammi per un 42 litri. Di certo non leggero ma ha una qualità costruttiva elevatissima e il tipo di materiale usato infonde sicurezza e non si ha certo paura a strapazzarlo con il timore di strapparlo o danneggiarlo.
Le foto nn rendono bene ma il vano principale è veramente grande e ci sta un sacco di roba.
Vedi l'allegato 200727

Il tascone che forma lo schienale ha una zip interna che permette di riporci piccole cose
Vedi l'allegato 200728
Il cappuccio superiore dello zaino è anch'esso bello capiente e offre una chicca che gli sciatori apprezzeranno.
Una delle due tasche è vellutata all'interno al fine di riporci la maschera/occhiali senza il timore di strisciarli. L'altra tasca è normale e ci si può buttare dentro un sacco di roba.
Vedi l'allegato 200729
Per una riduzione dei pesi, il tutto è facilmente rimovibile.
La fascia lombare avvolge bene ed offre due bei tasconi facilmente apribili con una zip morbidissima e dentro ci faccio stare portafoglio, Iphone X , chiavi dell'auto, scaldamani, fazzoletti......
Vedi l'allegato 200730
Il retro presenta un enorme tascone all'interno del quale riporre sonda, pala, artva (con tanto di scompartimenti). Io come già detto non li uso ma ci butto magari la roba sudata assieme al thermos , mangiare oppure il guscio. Lo spazio è veramente tanto!
Vedi l'allegato 200731
Lo zaino permette in tutta comodità di fissarci ciaspole piuttosto che uno snowboard (x gli sci ci sono delle cinghie specifiche ai lati dello zaino). Il materiale esterno è resistente e dà un senso di "sicurezza"
Vedi l'allegato 200732
Vedi l'allegato 200733
Di lato c'è lo spazio per infilarci gli sci che vengono bloccati sulla parte alta dalla stessa cinghia sfruttabile quindi per fissaggi laterali e/o frontali!
Vedi l'allegato 200734
Non ho una foto specifica ma il cappuccio superiore ospita una retina estraibile che consente il fissaggio del casco quando si sale. Credo ci siano foto esplicative sul sito ufficiale.

Che altro aggiungere...?
Se già conoscete la qualità degli Osprey, questo è un altro prodotto che non vi deluderà. L'ho usato la settimana scorsa caricandolo con vestiti per QUATTRO persone (due adulti due bimbi) e non ha fatto una piega. Oggi ho fatto una veloce uscita sulle mie Montagne di casa e ne ho apprezzato la comodità e la velocità di utilizzo. Certo, è "solo" uno zaino così come centinaia di altri e di sicuro il mercato offre soluzioni altrettanto valide e magari a prezzi anche più abbordabili ( pagato 104 euro sul solito mega store online che vende di tutto..) Io ormai mi ci sono affezionato a questo brand. Fanno prodotti bomba! Apprezzo tantissimo che facciano SOLO questo, apprezzo la loro serietà e sono Americani......persone discutibili sotto tanti punti di vista ma lavorativamente parlando, tanto di cappello.....(ovviamente imho)
Concludo ribadendo il concetto che si tratta di uno zaino ben specifico. Se intendete usarlo in Estate state sbagliando tutto. Ha un target ben preciso quindi non di certo catalogabile come il classico tuttofare ;)
Se avete qualche domanda specifica son qua......
Max
Vedi l'allegato 200736

Vedi l'allegato 200737
Vedi l'allegato 200738
[/QUOTE
Complimenti per la recensione molto dettagliata!!!
 
Ciao
Stavo cercando giusto informazioni su questo zaino e sono capitato qua.

Sono un felice possessore di un millet ubic 30 che sta cominciando a sentire gli anni... Adesso é in riparazione. Stavo pensando di comprarne un altro e alzare di un pò il litraggio e questo da 42lt mi sembra perfetto. Il mio va bene ma alcune volte é un po piccolo, se devo portare le cose che mi servono per 2 gg comincia a soffrire un pò.

Mi serve con diverse tasche abbondanti e questo ha tutte quelle che mi servono: quelle ampie sui fianchi e quella grande per la pala che io adopererei pealtro e quelle sul cappuccio son perfette. In piú quelle sul cappuccio e un mucchio di cinghie per trasportare tutto cio che mi serve.

L'unico dubbio era lo schienale. Anche il mio millet é da sci alpinismo con gli attacchi per gli sci, però ha lo schienale in schiuma e gli spallacci imbottiti che fino a 10-12 kg non ti segano le spalle e lo uso tutto l'anno.
Questo dal vivo non l ho mai visto ma mi sembra molto piú fasciante del mio e gli spallacci non mi sembrano granché imbottiti.

Se questo osprey é della stessa forza del mio millet lo compro al volo però aspetto una conferma.

Eventualmente a quali problemi potrei andare incontro usandolo d'estate? Tieni presente che io frequento anche molto l appennino, per cui temperature di maggio o settembre in pieno inverno.

Non so. Il mio millet é uno zaino invernale con cui mi trovo bene anche d'estate....
 
Ciao. L'ubic 30 l'ho comperato per mia figlia e devo dire che è uno zaino veramente fatto bene!
Per quanto riguarda il tuo quesito purtroppo non ti so dire se gli spallacci del Kestrel siano più o meno imbottiti di quelli dell'Ubic in quanto il millet che ho è versione femminile ma ti confermo che gli spallacci dell'Osprey non sono molto imbottiti. Aggiungo però che mi è capitato in Gennaio di fare una uscita sulla neve con la famiglia e avevo lo zaino bello carico, con addirittura un minibob agganciato sulla parte superiore e un altro frontalmente ( figli lavativi che godono a vedere il papà soffrire :rofl: ) e il trasporto non è stato per nulla doloroso. Sulla questione spallacci mi sono tra l'altro proprio in questi giorni ricreduto e personalmente ho qualche dubbio che valga sempre l'equazione "spallaccio imbottito=più comodità".
Te lo dico in quanto lo scorso weekend mi sono sciroppato 16 km con 1000 metri D+ e un kestrel 68 da 18 kg.... Onestamente ieri mattina al risveglio pensavo mi sarei trovato spalle massacrate visto che il kestrel non ha certo mega spallacci come l'aether o cmq. zaini da portata e invece zero dolori !
Quindi risulta fondamentale caricarlo bene e imparare a tirare bene cinturone e spallacci per distribuire adeguatamente il carico, che in teoria dovrebbero sobbarcarselo gambe e non certo schiena.
Poi del Kestrel deve piacerti l'apertura sulla schiena, cosa molto particolare che io trovo fantastica.
Se mi dici che ti serve anche stivarci sacco a pelo e tenda allora ti direi di guardare altrove ma onestamente, anche se non concepito per un utilizzo Estivo, non ci vedo controindicazioni.
 
1
Ciao. L'ubic 30 l'ho comperato per mia figlia e devo dire che è uno zaino veramente fatto bene!
Per quanto riguarda il tuo quesito purtroppo non ti so dire se gli spallacci del Kestrel siano più o meno imbottiti di quelli dell'Ubic in quanto il millet che ho è versione femminile ma ti confermo che gli spallacci dell'Osprey non sono molto imbottiti. Aggiungo però che mi è capitato in Gennaio di fare una uscita sulla neve con la famiglia e avevo lo zaino bello carico, con addirittura un minibob agganciato sulla parte superiore e un altro frontalmente ( figli lavativi che godono a vedere il papà soffrire :rofl: ) e il trasporto non è stato per nulla doloroso. Sulla questione spallacci mi sono tra l'altro proprio in questi giorni ricreduto e personalmente ho qualche dubbio che valga sempre l'equazione "spallaccio imbottito=più comodità".
Te lo dico in quanto lo scorso weekend mi sono sciroppato 16 km con 1000 metri D+ e un kestrel 68 da 18 kg.... Onestamente ieri mattina al risveglio pensavo mi sarei trovato spalle massacrate visto che il kestrel non ha certo mega spallacci come l'aether o cmq. zaini da portata e invece zero dolori !
Quindi risulta fondamentale caricarlo bene e imparare a tirare bene cinturone e spallacci per distribuire adeguatamente il carico, che in teoria dovrebbero sobbarcarselo gambe e non certo schiena.
Poi del Kestrel deve piacerti l'apertura sulla schiena, cosa molto particolare che io trovo fantastica.
Se mi dici che ti serve anche stivarci sacco a pelo e tenda allora ti direi di guardare altrove ma onestamente, anche se non concepito per un utilizzo Estivo, non ci vedo controindicazioni.
Grazie delle delucidazioni

Ma si, in teoria a volte mi capiterebbe anche di portare tenda e sacco a pelo ma mi sembra che cinghie dove attaccarla di fuori ne abbia parecchie anche se non destinate a quell uso
Piu che altro cercavo uno zaino da 40-45lt per farci piú o meno tutto e questo per l'organizzazione mi sembrava l'ideale per via delle molte tasche e molte cinghie

Altra soluzione é l'ubic 40. Ho gia il 30 un pò rappezzato e mi son sempre trovato bene a parte il fatto che a volte mi servirebbe qualche litro in piu.

La tasca per la pala la utilizzerei per metterci un libro e un quaderno per scrivere e varie piccole cose che finiscono in fondo allo zaino ma che ho bisogno di avere a portata di mano

Altre soluzioni non saprei. Ho visto il finisterre 38 e 48 dotati di molte tasche e molte cinghie che sembra vadano bene per farci piu o meno tutto

Ho visto il millet prolighter 45 che anche quello é perfetto ma é proprio minimale

Se avete altro da consigliarmi sul genere, possibilmente senza schienale regolabile poi anche se é regolabile vedrò un pò
 
Ciao
Stavo cercando giusto informazioni su questo zaino e sono capitato qua.

Sono un felice possessore di un millet ubic 30 che sta cominciando a sentire gli anni... Adesso é in riparazione. Stavo pensando di comprarne un altro e alzare di un pò il litraggio e questo da 42lt mi sembra perfetto. Il mio va bene ma alcune volte é un po piccolo, se devo portare le cose che mi servono per 2 gg comincia a soffrire un pò.

Mi serve con diverse tasche abbondanti e questo ha tutte quelle che mi servono: quelle ampie sui fianchi e quella grande per la pala che io adopererei pealtro e quelle sul cappuccio son perfette. In piú quelle sul cappuccio e un mucchio di cinghie per trasportare tutto cio che mi serve.

L'unico dubbio era lo schienale. Anche il mio millet é da sci alpinismo con gli attacchi per gli sci, però ha lo schienale in schiuma e gli spallacci imbottiti che fino a 10-12 kg non ti segano le spalle e lo uso tutto l'anno.
Questo dal vivo non l ho mai visto ma mi sembra molto piú fasciante del mio e gli spallacci non mi sembrano granché imbottiti.

Se questo osprey é della stessa forza del mio millet lo compro al volo però aspetto una conferma.

Eventualmente a quali problemi potrei andare incontro usandolo d'estate? Tieni presente che io frequento anche molto l appennino, per cui temperature di maggio o settembre in pieno inverno.

Non so. Il mio millet é uno zaino invernale con cui mi trovo bene anche d'estate....
Ciao. Mi pare stai cercando uno zaino polivalente che ti permetta utilizzo in qualsiasi stagione con molta capacità di attacco materiali specie di inverno e utilizzo anche di 2 giorni. Domanda, ma in rifugio, bivacco o completa autonomia?
Se ripari l ubic e intendi utilizzarlo per le uscite estive in giornata e invece uno nuovo per giornate invernali con più materiale o 2 giorni in completa autonomia in estate ci sono dei ragionamenti da fare. Se invece intendi che vuoi uno zaino per sostituire la ubic 30 e copra tutti questi utilizzi beh mi sembra un po' difficile.
Comunque se intendi usare ancora l ubic non credo ti convenga prendere un 40 che è poco più grande del 30 e che comunque potrebbe esserti insufficiente per uscite di 2 giorni in completa autonomia.
Il nuovo ubic non ha più il tuo schienale in schiuma ma si presenta un po' più areato.
Se continuassi ad usare la ubic io prenderei almeno un 48-50. Prendere un 10 litri in più non fa la differenza:
- millet Peuterey 45+10
- Osprey kestrel 48
- ferrino finisterre 48 che però ha schienale staccato
- Deuter air contact anche versione lite 40+10
- Deuter guide 44+
- Camp M5.
 
Come dice Francesco, valuta anche il ketsrel da 48. Una bomba di zaino oppure altro bellissimo zaino il millet peuterey 45+10. Ho avuto pure quello per un periodo e Millet fa veramente bei prodotti
 
Ultima modifica:
Il millet peuterey é comodissimo, l'ho anche provato in un negozio e sarebbe perfetto solo che ha solo le tasche sul cappuccio mi pare e me ne servirebbe qualcuna in piu

Il kestrel non l ho provato ma mi sembra che sia il tipo di zaino che faccia per me, però l'ideale sarebbe questo kamber per via delle molte tasche spaziose... L unico duubbio é lo schienale, solo che non so dove andarlo a provare.
Lo schienale lo devo valutare bene perché fosse da sopportare solo qualche volta a luglio non sarebbe un problema, ma io frequento anche tanto l appennino e anche d'inverno a ridosso del mare fa caldo

L'ubic 30 ovviamente continuerò ad usarlo, é stato un buon compagno di viaggio per tanti anni in tutte le stagioni.
 

Discussioni simili


Alto Basso