Informazione Segnalo nido di calabroni lungo il sentiero nella Riserva di Monte Catillo: prestare attenzione

Sbaglierò ma credo che questa immagine non dia l'esatto rapporto tra le dimensioni,
cioè il calabrone è ben più grosso di una vespa
confermo, l'immagine non rapporta correttamente le dimensioni.
Il calabrone nella realtà è enorme rispetto agli altri insetti, mentre lì pare di poco più grande
 
credo che bonificare il nido presente nel tuo giardino sia di pubblica utilità, quegli insetti volano anche fuori e non tutti si sanno comportare adeguatamente: come molte altre specie la aggressività è quasi sempre scatenata da situazioni anche incidentali, siddice (e mi sembra logico) ad esempio che la vespa possa pungere se finisce sotto ai vestiti e si sente "intrappolata" in fondo liberarsi del nido è liberarsi di un rischio.
Secondo la mia esperienza i calabroni (ma anche le vespe) diventano aggressivi solo in prossimità del nido che difendono,
quindi se il nido è in posizione sicura dove non si possa sbatterci casualmente non creano particolari problemi. Se invece il nido è in zona facilmente accessibile allora è prudente eliminarlo.

Fino a pochi giorni fa avevo un via vai di decine e decine di calabroni tra fichi, pere e cachi,
ma anche quando andavo a raccogliere i frutti caduti dove loro bazzicavano, mi hanno sempre ignorato mentre io ignoravo loro.
Però un nido che stavano facendo in un buco del muro proprio di fianco alla finestra della camera col rischio di essere attaccato aprendo le ante, ho preferito eliminarlo.
 
ho da un paio d'anni una colonia di calabroni che ha nidificato all'interno di un tronco nel mio giardino, a 5m dalla porta di casa.

Non sono assolutamente aggressivi e sto combattendo con mia moglie che vorrebbe li sterminassi ed io che rimando
Concordo con tua moglie, assolutamente.
Un conto è un nido in un ambiente naturale isolato, un altro conto è averlo in giardino di casa o addirittura davanti casa.
Io giusto ieri ne ho trovato uno quasi dentro casa: come ho appena raccontato nella conversazione che ho aperto, era nell'intercapedine che si ha fra interno scuro ed esterno del serramento.
 
Per fare chiarezza sulle varie specie:

Apivespebombiecalabroni-147571.jpg
La velutina, quella é veramente pericolosa. Cmq si, il calabrone è circa tre volte una vespa comune
 
Sbaglierò ma credo che questa immagine non dia l'esatto rapporto tra le dimensioni,
cioè il calabrone è ben più grosso di una vespa
confermo, l'immagine non rapporta correttamente le dimensioni.
Il calabrone nella realtà è enorme rispetto agli altri insetti, mentre lì pare di poco più grande

Vero, quell'immagine serviva più per l'identificazione cromatica.

Questa è più realistica sulle dimensioni:

images
 
In ogni caso se si ha a che fare con un Calabrone lo si capisce subito ;) Non viene da dire "piccolino" chissà cos'é, ahah

Da noi ogni anno é un continui di "infiltrazioni" tra Vespe, Api, Calabroni,... purtroppo mai un Bombo che adoro fin dalla mia prima lezione in azienda agricola,... Semplicemente, visto che comunque si sente che qualcuno stà curiosando in casa,... prendiamo una bella "scopa" e gli mostriamo la via per la finestra o porta aperta più vicina. Molto di rado andiamo di eliminazione,... anche perché é tanta roba da schiacciare, AHAHAH
 
Fino a pochi giorni fa avevo un via vai di decine e decine di calabroni tra fichi, pere e cachi,
ma anche quando andavo a raccogliere i frutti caduti dove loro bazzicavano, mi hanno sempre ignorato mentre io ignoravo loro.
Stessa esperienza anche io: diversi Calabroni banchettavano con le pere cadute a terra e li potevo osservare anche da vicino che mi ignoravano.

Però un nido che stavano facendo in un buco del muro proprio di fianco alla finestra della camera col rischio di essere attaccato aprendo le ante, ho preferito eliminarlo.
Eh be', così effettivamente è TROPPO vicino...
--- ---

Concordo con tua moglie, assolutamente.

Bravo! Da' manforte a mia moglie! :cool:

Ho già detto che in inverno compirò il calabronicidio... :argh:
 
ad esempio che la vespa possa pungere se finisce sotto ai vestiti e si sente "intrappolata"
In effetti mi è successo con un'ape ma non è cosa così normale che succeda,

In quel caso era successo che a causa di un temporale con vento fortissimo aveva ribaltato un'arnia in un punto vicino a dove passo quotidianamente per le mie sgambate.

Dopo un paio di giorni visto che non interveniva nessuno e mi spiaceva lasciare le api ribaltate ho pensato di provare a vedere se era possibile almeno risistemare dritta l'arnia.

Con cautela e molta attenzione ho mosso l'arnia, ma le api sono rimaste tranquille
allora ho continuato rigirandola, e ancora nessuna reazione, poi la ho appoggiata al supporto
li qualche movimento c'è stato ... al che mi sono innervosito e ho completato la discesa dell'ultimo spigolo velocemente ...troppo velocemente quello ha scatenato le api.

Ciò che non mi aspettavo è che anche se mi sono allontanato velocemente, le api mi hanno inseguito e le avevo addosso e anche tra i capelli ove ne ho tolte almeno 3 o 4.

Sul momento credevo mi stessero pungendo ma in realtà erano solo finte punture
come ho verificato poi nessun pungiglione rimasto e nessun bruciore...
tranne una che mi ha punto quando le altre se ne erano già andate e che era finita appunto sotto la maglia, e quella ha lasciato il pungiglione.
 
Corso di Orientamento
Alto Basso