Escursione Selva di Malano... la mia versione dei fatti

Selva di Malano e Monte Casoli
Quota
222 m
Data 10 aprile 2022
Sentiero non segnato
Dislivello 398 m
Distanza 17,32 km
Tempo totale 6:22 h
Tempo di marcia 5:31 h
Cartografia IGM 137 II NO Soriano nel Cimino
Descrizione Dalla strada comunale Piammiano (205 m) per il Bosco del Serraglio, San Nicolao (220 m, +1,18 h), il primo Sasso del Predicatore (174 m, +12 min.), la Selva di Malano, la Tomba del Re e della Regina (175 m, +1,14 h), il secondo Sasso del Predicatore (+193 m, +30 min.), le Mura Ciclopiche (164 m, +7 min.) e la vicina Tomba con iscrizione (154 m), Santa Maria in Monte Casoli (157 m, +50 min.), l’insediamento rupestre della Riserva Naturale di Monte Casoli (165 m, +5 min.) con visita del sito (+25 min.) e ritorno alla macchina (+50 min.). Escursione dall’elevato interesse archeologico con alcune difficoltà di progressione e orientamento.
https://www.montinvisibili.it/selva-di-malano

Quando si pensa alla Tuscia (o Etruria che dir si voglia) il pensiero vola a quella civiltà etrusca che qui ebbe il suo fulcro territoriale. Una regione di rugginose necropoli tufacee, misteriose vie cave e borghi medievali che su queste antiche radici affondano le loro mura.
Immaginate allora lo stupore ogni volta che ci s’imbatte in tracce che contrastano questa comune esperienza, soprattutto in vestigia romane che altrove hanno facilmente sovrascritto la meno robusta civiltà Rasna e che qui sono invece relegate a un’enclave persa nella selva.
E già il termine “selva” evoca emozioni d’avventura, di machete che tagliano le liane (noi ci accontenteremo di due paia di cesoie), di templi che sorgono da un avviluppo di vegetazione, in una sorta di memoria di Stephens e Catherwood alla ricerca dei Maya nella selva centroamericana.
E in effetti una giornata di ricerche e di pura avventura è stata questa vissuta con @C2C7 in questo isolato lembo di territorio della media valle del Tevere che prende il nome di Selva di Malano, un vero e proprio bosco sacro fin dai tempi più remoti, con siti risalenti a oltre cinquemila anni or sono e un’ineguagliabile concentrazione (si dice a livello mondiale) di are rupestri.
 

Allegati

  • 001 Monte Casoli.JPG
    001 Monte Casoli.JPG
    206,1 KB · Visite: 44
  • 003 Bosco del Serraglio.JPG
    003 Bosco del Serraglio.JPG
    286,6 KB · Visite: 45
  • 004 Bosco del Serraglio.JPG
    004 Bosco del Serraglio.JPG
    257,1 KB · Visite: 44
  • 006 Bocca del Lupo.JPG
    006 Bocca del Lupo.JPG
    274,4 KB · Visite: 48
  • 007 Bocca del Lupo.JPG
    007 Bocca del Lupo.JPG
    298 KB · Visite: 48
  • 008 Bocca del Lupo.JPG
    008 Bocca del Lupo.JPG
    229,2 KB · Visite: 46
  • 009 Bosco del Serraglio.JPG
    009 Bosco del Serraglio.JPG
    299,4 KB · Visite: 48
  • 010 Bosco del Serraglio.JPG
    010 Bosco del Serraglio.JPG
    290,4 KB · Visite: 52
  • 011 Bosco del Serraglio.JPG
    011 Bosco del Serraglio.JPG
    314,7 KB · Visite: 54
  • 012 Bosco del Serraglio.JPG
    012 Bosco del Serraglio.JPG
    302 KB · Visite: 50
  • 013 San Nicolao.JPG
    013 San Nicolao.JPG
    293,4 KB · Visite: 52
  • 014 San Nicolao.JPG
    014 San Nicolao.JPG
    262,5 KB · Visite: 50
  • 016 San Nicolao.JPG
    016 San Nicolao.JPG
    338,6 KB · Visite: 47
  • 017 San Nicolao.JPG
    017 San Nicolao.JPG
    350,7 KB · Visite: 49
  • 018 Tomba di Coelius.JPG
    018 Tomba di Coelius.JPG
    316,6 KB · Visite: 48
  • 020 Tomba di Coelius.JPG
    020 Tomba di Coelius.JPG
    250,5 KB · Visite: 48
  • 021 Fiat 600 Multipla.JPG
    021 Fiat 600 Multipla.JPG
    356,9 KB · Visite: 46
  • 022 Primo Sasso del Predicatore.JPG
    022 Primo Sasso del Predicatore.JPG
    277,9 KB · Visite: 50
  • 023 Primo Sasso del Predicatore.JPG
    023 Primo Sasso del Predicatore.JPG
    294,4 KB · Visite: 48
  • 025 Tomba Romana.JPG
    025 Tomba Romana.JPG
    307,4 KB · Visite: 51
  • 026 Tomba Romana.JPG
    026 Tomba Romana.JPG
    352,6 KB · Visite: 51
  • 027 Massi scavati.JPG
    027 Massi scavati.JPG
    321,8 KB · Visite: 48
  • 028 Tomba del Re e della Regina.JPG
    028 Tomba del Re e della Regina.JPG
    271,2 KB · Visite: 45
  • 029 Verso secondo Sasso del Predicatore.JPG
    029 Verso secondo Sasso del Predicatore.JPG
    257 KB · Visite: 47
  • 030 Verso secondo Sasso del Predicatore.JPG
    030 Verso secondo Sasso del Predicatore.JPG
    343,3 KB · Visite: 46
  • 031 Secondo Sasso del Predicatore.JPG
    031 Secondo Sasso del Predicatore.JPG
    265,2 KB · Visite: 49
  • 033 Secondo Sasso del Predicatore.JPG
    033 Secondo Sasso del Predicatore.JPG
    276,9 KB · Visite: 46
  • 034 Mura ciclopiche.JPG
    034 Mura ciclopiche.JPG
    310,2 KB · Visite: 49
  • 035 Tomba con iscrizione.JPG
    035 Tomba con iscrizione.JPG
    278,7 KB · Visite: 44
  • 036 Verso Monte Casoli.JPG
    036 Verso Monte Casoli.JPG
    291,3 KB · Visite: 42
  • 037 Verso Monte Casoli.JPG
    037 Verso Monte Casoli.JPG
    109,7 KB · Visite: 43
  • 038 Verso Monte Casoli.JPG
    038 Verso Monte Casoli.JPG
    246,4 KB · Visite: 46
  • 039 Verso Monte Casoli.JPG
    039 Verso Monte Casoli.JPG
    238,5 KB · Visite: 40
  • 040 Monte Casoli.JPG
    040 Monte Casoli.JPG
    342,3 KB · Visite: 42
  • 041 Monte Casoli.JPG
    041 Monte Casoli.JPG
    280,5 KB · Visite: 40
  • 042 Monte Casoli.JPG
    042 Monte Casoli.JPG
    168,4 KB · Visite: 39
  • 043 Monte Casoli.JPG
    043 Monte Casoli.JPG
    277,1 KB · Visite: 40
  • 044 Monte Casoli.JPG
    044 Monte Casoli.JPG
    238,1 KB · Visite: 37
  • 045 Monte Casoli.JPG
    045 Monte Casoli.JPG
    276,5 KB · Visite: 38
  • 046 Bomarzo.JPG
    046 Bomarzo.JPG
    169,9 KB · Visite: 43
  • 047 Bomarzo.JPG
    047 Bomarzo.JPG
    188,3 KB · Visite: 46
In certe Nazioni ci sarebbero tour organizzati e frotte di turisti a vistare dei resti preistorici e storici di tale valore.

Qua mi sembra sia tutto lasciato a fruizione solo di pochi escursionisti curiosi e intraprendenti... :(
 
Egoisticamente...meno male! Quelle sono bellezze che restano tali finché sono "casuali" e quindi per pochi. Se fossero belle curate e con un bel sentiero che ti ci porta, tutti direbbero "tutto qui"?
 
Egoisticamente...meno male! Quelle sono bellezze che restano tali finché sono "casuali" e quindi per pochi. Se fossero belle curate e con un bel sentiero che ti ci porta, tutti direbbero "tutto qui"?

Non saprei...

Forse un po' di manutenzione potrebbe meglio conservarle piuttosto che lasciarle inghiottire dalla vegetazione, o no?

Oltre all'aspetto del ritono economico del turismo.
 
È sempre emozionante lo sguardo che hai sui luoghi. E curioso rivedere le proprie esperienze attraverso gli occhi altrui.:si:
Un simpatico modo per dire che sono cervellotico.... :rofl:... scherzo. Buona Pasqua.
--- ---

In certe Nazioni ci sarebbero tour organizzati e frotte di turisti a vistare dei resti preistorici e storici di tale valore.

Qua mi sembra sia tutto lasciato a fruizione solo di pochi escursionisti curiosi e intraprendenti... :(
È che ce ne abbiamo veramente troppa di roba qui in Italia. Mica si può organizzare e tutelare tutto. La Tuscia, poi, è ricolma di tesori.
 
Corso di Orientamento
Alto Basso