Escursione Sentiero attrezzato Alfredo Benini

Parchi del Trentino-Alto Adige
Parco Naturale Adamello Brenta
Val di Sole - Sentiero Benini
Quota
2.890 m
Data 11 agosto 2008
Sentiero segnato
Dislivello in salita 705 m
Dislivello in discesa 1.045 m
Distanza 16,11 km
Tempo totale 7:05 h
Tempo di marcia 6:20 h
Cartografia Kompass 073 Dolomiti di Brenta
Descrizione Dal Rifugio Stoppani al Grosté per la magnifica ferrata a tratti esposta, la Bocca del Tucket (2.649 m, +3,30 h), il Rifugio Tucket (2.271 m, +45 min.), il Rifugio Graffer (2.261 m) e la stazione intermedia della funivia (2.110 m, +1,45 h).
https://www.montinvisibili.it/#!/Sentiero-Benini
 

Allegati

Il Brenta l'ho girato tutto, mi manca solo il sentiero Costanzi che porta all'omonimo bivacco, che è stato chiuso per anni per messa in sicurezza. Il bivacco lo si raggiunge anche da nord da pian della nana. L'anno scorso ci siamo fatti portare al Peller in auto, pernotto al bivacco (stupendo) e arrivo al lago di tovel (discesa massacrante). Bellissimo come sempre. Lo consiglio.
 
Bellissime le Dolomiti del Brenta, come dici giustamente sono un mondo a parte.
Questa estate stavo su anch'io, volevo fare la via delle Bocchette alte, ma poi ho ripiegato per un classico giro per rifugi, in quanto non volevo lasciare il cane da solo. Sono passato anche per il Tucket, posto incantevole.
Grazie come sempre per la condivisione.
 
Il Brenta l'ho girato tutto, mi manca solo il sentiero Costanzi che porta all'omonimo bivacco, che è stato chiuso per anni per messa in sicurezza. Il bivacco lo si raggiunge anche da nord da pian della nana. L'anno scorso ci siamo fatti portare al Peller in auto, pernotto al bivacco (stupendo) e arrivo al lago di tovel (discesa massacrante). Bellissimo come sempre. Lo consiglio.
Ciao, ho trovato questa discussione che parla del Brenta, e constatando che conosci molto bene l’ambiente volevo chiederti qualche consiglio, più che altro su che approccio devo avere su questo spettacolo della natura ma che è pur sempre un ambiente alpino, i nevai che incontrerò, equipaggiamento minimo per Luglio, temperature e insidie.
Dopo aver girato per anni in Toscana, ultimamente dedicandomi assiduamente alle poche ferrate presenti nella mia regione ho deciso per la prima volta di andare a Nord verso le Dolomiti del Brente, sono metodico è accorto nel preparare il tutto ma qualche consiglio lo accetto volentieri, con calma tarto parto il 9 Luglio:
1 gg da Vallesinela al Brentei passando per il Turckett è il sentiero Sosat,
2 gg dal Brentei all’Alimonta passando dalle Bocchette Centrali,
3 gg dall’Alimonta al Turckett per le Bocchette Alte,
4 gg dal Turckett giro ad anello per bocca Turckett ferrata Benini, passo Groste, cima Fakner e per il sentiero 316 ritorno al Turckett.
Le ferrate dovrebbero essere molto esposte ma poco fisiche, si farebbero anche più velocemente ma ho dilatato i tempi per godermi il paesaggio, ne vale la pena ?
Nella speranza che non ci siano inciampi ho pianificato ogni cosa, anche il verso in cui imboccare le ferrate, sono varie spiegazioni che ho trovato in rete, ma chiederlo direttamente a te forse potrò attingere ad altre informazioni che avrò tralasciato.
Ti ringrazio anticipatamente.
 
Ti rispondo domani con calma dal computer!
ti anticipo che per la situazione neve, viste le nevicate tardive di quest'anno, è meglio contattare le guide alpine del luogo e i gestori dei rifugi... alcuni passaggi delle bocchette, su neve, richiedono attenzione.
 
Eccomi, alcune note.
G1: bello tosto... ma fattibilissimo se si ha un costante allenamento. La SOSAT solitamente si percorre nella direzione opposta, ma non mi ricordo passaggi problematici, è una ferrata perfetta per principianti, forse a parte l'attacco che richiede un pelo di arrampicata (nel tuo caso, l'uscita). La SOSAT si innesta a metà fra Brentei e Alimonta, si può anche scendere come dici tu, e risalire il giorno dopo, ma forse è faticoso inutilmente. Il Brentei è da vedere ma l'Alimonta che rimane più in alto offre tutta un'altra sensazione.
G2: anche qui grande classico, solitamente si fa in senso opposto (occhio alla gente che si incrocia andando "contromano" può creare problemi specie se trovi qualche "impedito"...)
G3: le bocchette alte hanno qualche passaggino su neve se ben ricordo, se hai dei ramponcini ti può dare tranquillità (da mettere solo dove servono chiaramente), molto belle e molto aeree, ma tecnicamente facili
G4: niente da dire.

Note:
molto bella anche la parte del Brenta sotto il Brentei, forse più bella come ferrate. Falla come seconda volta, non ti deluderà.
come terza volta, esplora la parte alta del Brenta, zona Sasso Rosso, la più selvaggia. regalati una notte al bivacco Costanzi.
 
Grazie, prenderò in considerazione le informazioni che mi hai dato, a livello fisico non ho problemi, per il verso delle ferrate ho tenuto in considerazione dei pareri su ferrate.it, poi per il traffico ho deciso appunto di andarci di giorni feriali per godermele di più, conto di portare un paio di ramponcini Camp, è una piccozza/bastoncino.
Come tempi di percorrenza credo di esserci dentro alla grande, l’unica incognita è il tempo, ma so che cambia di solito il pomeriggio quando sono già al rifugio, (vedremo), si lo so l’Alimonta è tutta un’altra cosa, infatti avrei potuto pernottare 2gg all’Alimonta ma per andarci la prima volta preferivo alloggiare anche al Brentei.
Quando sono sul posto pianifico sicuramente per un ritorno, altre ferrate e Sasso Rosso, anche se volevo conoscere anche le Dolomiti Settentrionali.
Ciao e grazie.
 

Discussioni simili



Alto Basso