Escursione Sentiero degli Acquedotti

Parchi del Lazio
  1. Parco Regionale dei Castelli Romani
Sentiero degli Acquedotti
Quota
813 m
Data 4 marzo 2023
Sentiero parzialmente segnato
Dislivello in salita 398 m
Dislivello in discesa 216 m
Distanza 10,94 km
Tempo totale 3:19 h
Tempo di marcia 3:12 h
Cartografia Carta escursionistica Parco Castelli Romani
Descrizione In bus Cotral a Genzano (450 m). Poi per Le Piagge (496 m, +12 min.) e il lungo sentiero di costa non segnato che, con due splendidi belvedere sul Lago di Nemi, segue le opere di contenimento e di captazione di un antico acquedotto, con alcune brevi gallerie da superare. Vallone Tempesta (550 m, +1,09 h), Fontan Tempesta (620 m, +33 min.), la Via Sacra (640 m, +20 min.), i Campi di Annibale (750 m, +38 min.) e per i vicoli del borgo fino a Via San Sebastiano (638 m, +20 min.). Facile e affascinante escursione in ambiente ricco di storia. Dislivello in discesa 216 m.
http://www.montinvisibili.it/sentiero-degli-acquedotti

Sentiero degli Acquedotti, 4 marzo 2023. Più un territorio diviene corrugato e impervio, più si riducono le possibili linee di spostamento, fino ad arrivare alle affilate creste montane dove il crinale è l’unica via per il passo.
Ma appena scendiamo di quota, gli ambienti divengono tutto un reticolo di vie e di cammini. Strade sociali, religiose ed economiche per la conduzione della caccia, della pastorizia, del legnatico e per il collegamento fra i diversi abitati. Sorta di città diffuse nelle quali alberi e versanti facevano la funzione dei nostri opprimenti isolati.
Oggi, con la perdita dell’uso, la vegetazione si è ripresa gran parte di queste antiche vie, anche se a un occhio attento non sfuggono quei segni che ne suggeriscono la presenza. Un muro di contenimento, una regolazione al piccone, un’edicola sacra. Anche nelle alte quote non mancano queste vestigia, che però sono il regno delle medie e delle basse.
Mi vengono in mente la Selva di Malano, dove la ricchezza delle ora isolate emergenze archeologiche fa intuire la passata ricchezza di collegamenti; i Monti Lucretili, oggi impervi e disabitati ma dove t’imbatti nel folto in eremi, abbazie e casali; e anche i Castelli Romani, ad esempio con questo Sentiero degli Acquedotti che non risulta fra i percorsi ufficiali del parco ma che permette di seguire abbastanza agevolmente le tracce dell’antico acquedotto delle Facciate di Nemi, riportato anche sulla carta IGM. Un percorso che collega fin da epoche remote Genzano e Nemi e che veniva seguito nell’antichità dai pellegrini che si recavano al tempio di Diana Nemorense.
 

Allegati

  • 001 Roma Anagnina.JPG
    001 Roma Anagnina.JPG
    265,5 KB · Visite: 76
  • 002 Genzano.JPG
    002 Genzano.JPG
    353,1 KB · Visite: 84
  • 003 Le Piagge.JPG
    003 Le Piagge.JPG
    306,3 KB · Visite: 83
  • 005 Primo belvedere Lago di Nemi.JPG
    005 Primo belvedere Lago di Nemi.JPG
    282,5 KB · Visite: 81
  • 006 Sentiero acquedotti.JPG
    006 Sentiero acquedotti.JPG
    511,5 KB · Visite: 82
  • 007 Sentiero acquedotti.JPG
    007 Sentiero acquedotti.JPG
    470,6 KB · Visite: 79
  • 008 Sentiero acquedotti.JPG
    008 Sentiero acquedotti.JPG
    522,9 KB · Visite: 77
  • 010 Secondo belvedere Lago di Nemi.JPG
    010 Secondo belvedere Lago di Nemi.JPG
    368,7 KB · Visite: 80
  • 011 Secondo belvedere Lago di Nemi.JPG
    011 Secondo belvedere Lago di Nemi.JPG
    180,6 KB · Visite: 87
  • 012 Sentiero acquedotti.JPG
    012 Sentiero acquedotti.JPG
    534 KB · Visite: 79
  • 013 Sentiero acquedotti prima galleria.JPG
    013 Sentiero acquedotti prima galleria.JPG
    415 KB · Visite: 84
  • 014 Sentiero acquedotti seconda galleria.JPG
    014 Sentiero acquedotti seconda galleria.JPG
    373,2 KB · Visite: 77
  • 016 Sentiero acquedotti terza galleria.JPG
    016 Sentiero acquedotti terza galleria.JPG
    351,1 KB · Visite: 86
  • 017 Sentiero acquedotti terza galleria.JPG
    017 Sentiero acquedotti terza galleria.JPG
    488,8 KB · Visite: 79
  • 018 Sentiero acquedotti quarta galleria.JPG
    018 Sentiero acquedotti quarta galleria.JPG
    483,4 KB · Visite: 84
  • 019 Sentiero acquedotti quinta galleria.JPG
    019 Sentiero acquedotti quinta galleria.JPG
    489,7 KB · Visite: 82
  • 020 Sentiero acquedotti sesta galleria.JPG
    020 Sentiero acquedotti sesta galleria.JPG
    467,3 KB · Visite: 90
  • 021 Cunicolo idraulico.JPG
    021 Cunicolo idraulico.JPG
    311,3 KB · Visite: 82
  • 023 Sentiero acquedotti.JPG
    023 Sentiero acquedotti.JPG
    464,2 KB · Visite: 77
  • 024 Sentiero acquedotti.JPG
    024 Sentiero acquedotti.JPG
    472,6 KB · Visite: 83
  • 025 Sentiero acquedotti.JPG
    025 Sentiero acquedotti.JPG
    492,9 KB · Visite: 82
  • 026 Fontan Tempesta.JPG
    026 Fontan Tempesta.JPG
    529,7 KB · Visite: 80
  • 027 Fontan Tempesta.JPG
    027 Fontan Tempesta.JPG
    502,7 KB · Visite: 88
  • 028 Fontan Tempesta.JPG
    028 Fontan Tempesta.JPG
    363,5 KB · Visite: 85
  • 030 Fontan Tempesta.JPG
    030 Fontan Tempesta.JPG
    516,7 KB · Visite: 75
  • 032 Via Sacra.JPG
    032 Via Sacra.JPG
    484,1 KB · Visite: 83
  • 033 Via Sacra.JPG
    033 Via Sacra.JPG
    520,2 KB · Visite: 81
  • 034 Roma.JPG
    034 Roma.JPG
    326,9 KB · Visite: 81
  • 035 Rocca di Papa.JPG
    035 Rocca di Papa.JPG
    324,7 KB · Visite: 74
  • 036 Rocca di Papa.JPG
    036 Rocca di Papa.JPG
    236,6 KB · Visite: 74
  • 037 Rocca di Papa.JPG
    037 Rocca di Papa.JPG
    367,3 KB · Visite: 80
A volte la bellezza di un territorio può essere colta solo dalla ricchezza dello sguardo che lo attraversa, che possiede le chiavi per cogliere segni passati ormai modesti.
 
Il sentiero degli acquedotti sul lago di Nemi è forse il percorso con maggior feeling "escursionistico" dei castelli, nonostante non presenti dislivelli importanti e sia relativamente breve.

Ho scoperto tardi, lo dico con un certo rammarico, il lago di Nemi, dove il livello di invasione turistica (="noi") è ancora abbastanza contenuto essendo la parte commerciale concentrata sul corso di Nemi e dove la massa dei turisti, almeno per ora, non è minimamente incoraggiata a scendere al lago - tanto che l'unico accesso automobilistico alle rive aperto a tutti è da Genzano, paese che pochi romani associano con il lago, mentre la stradina che sale a Nemi consente il solo traffico locale.
 
Alto Basso