Escursione Sentiero del Trabocco di Montecarotto

Dati

Data: 2 settembre 2020
Regione e provincia: Ancona
Località di partenza: Montecarotto località Fossato (presso il caseificio)
Località di arrivo: idem
Tempo di percorrenza: 1h30'
Chilometri: 4.5 km
Grado di difficoltà: T/E
Descrizione delle difficoltà: nessuna. Passare sopra il tronco però può dare qualche problema
Periodo consigliato: non troppo umido o si scivola
Segnaletica: Ottima, tranne l'ultima parte del sentiero del Bacucco
Dislivello in salita: ~ 200
Dislivello in discesa: stesso
Quota massima: 360 (presso contrada Bacucco)
Accesso stradale: parcheggio all'inizio del sentiero
Traccia GPS: https://www.avventurosamente.it/xf/pagine/mappa/?do=loadmarker&id=8391


Descrizione

Entroterra marchigiano fatto di piccoli borghi, senza particolari pretese paesaggistiche, che da qualche anno sta iniziando a pensare anche in termini di sistemazione del paesaggio, sentieri e piste ciclabili. Dopo il sentiero del Granchio Nero della vicina Castelplanio (mio borgo natìo), che descriverò in un'altro post, è Montecarotto stavolta a sistemare un'antica area di mulini per la fruizione turistica. Il risultato è una bella rete di itinerari - 6 in totale - che, ancorché molto brevi, sono estremamente piacevoli da percorrere.

Vecchia strada Poggio San Marcello-Montecarotto attraverso la contrada Fossato, si arriva nei pressi di una cascina che nei weekend vende formaggio fatto in casa. Ci troviamo nella valletta del torrente Fossato, abbastanza stretta, con i due paesi che dominano da un lato e dall'altro.
Si parcheggia - pochissimi posti, direi 3 all'inizio del sentiero e 2 dall'altra parte della strada, e si trova subito l'indicazione con la mappa dei sentieri:


Noi ci troviamo al parcheggio P verde alla destra della mappa, e decidiamo che percorreremo il sentiero 6 fino al vecchio mulino, poi il giro delle cascate e l'intero giro del sentiero Bacucco.

Il sentiero parte largo e in piano, e fino al mulino è percorribile anche con carrozzine. Lungo il percorso ci sono anche alcuni tavolini per fare merenda.
In pochissimo (500 m) si arriva al mulino:



A questo punto partiamo per il giro delle cascate. Si parte costeggiando il torrente sulla sua sinistra, si attraversa un bel ponticello:


E si torna indietro fino a raggiungere quella che chiamano "cascata grande", che in realtà è una costruzione umana fatta all'epoca del mulino per incanalare e convogliare meglio l'acqua:


Si continua in leggera salita fino a passare dall'altra parte del torrente e tornare indietro sulla sponda opposta:


Fino a tornare al mulino passando su delle pietre sopra il torrente.
A questo punto seguiamo il più lungo sentiero Bacucco. Si arriva alla cascata piccola:



e si prosegue in questo bellissimo ambiente fino ad attraversare il torrente su un tronco appositamente appoggiato:



Il sentiero continua per un po' sull'altro lato del torrente, finché bisogna ripassare al lato originale attraverso un guado:




Dopo ancora qualche decina di minuti passiamo la deviazione per le Selvettine e Montecarotto paese:



e continuiamo fino a sbucare in uno spiazzo. Si esce dal bosco e si sale, a fianco di campi coltivati, per un centinaio di metri fino ad arrivare alla strada che arriva all'agriturismo Bacucco. Si continua sulla strada bianca, con un paio di deviazioni, fino a giungere ad un tornante in discesa da cui si distacca - mal segnalato - il sentiero che scende lungo un altro campo:



Con belle viste sul paese di Montecarotto:




Ci si rituffa nel bosco e con qualche tornante si scende fino alla cascata grande. Da lì, è facile poi ritornare al mulino e quindi all'auto.

Bella passeggiata per qualche ora di relax e di tranquillità!

Alla prossima!
 

Discussioni simili



Alto Basso