Escursione Sgroppata tra mare e monti sino a raggiungere il santuario di Monte Santa Croce

Vi piacciono le escursioni sulle colline liguri?
Vi piacciono passeggiate non troppo lunghe e non troppo faticose?
Amate raggiungere mete dal panorama che gratifica la salita fatta?
Vi do io un suggerimento: S. Croce.

Il monte S. Croce si trova nell'entroterra di Pieve Ligure, nel Golfo Paradiso della riviera ligure ed è a 518 m. s.l.m. Sulla vetta si trova una chiesetta, la chiesa di S. Croce, appunto, le cui origini risalgono al 1200, dove periodicamente viene celebrata la messa ed è anche meta di via crucis, nel periodo pasquale e un rifugio.

Data: 28-01-2014

Regione e provincia: Liguria - Genova

Partenza: Teriasca Sori-Genova

Arrivo: Santuario Monte Santa Croce (Pieve Ligure)

Tempo di percorrenza andata: 1 oretta Ca.

Tempo di percorrenza ritorno: 1 oretta Ca

Tempo totale dell'escursione: 4 ore

Segnavia:
e sentiero senza simboli

Difficoltà: Da Teriasca alla cappelletta di S.Rocco T dopo diventa E

Da questo bel borgo dell'immediato entroterra dipartono alcune mulattiere ben conservate che collegano località più o meno vicine. Esso è raggiungibile con i mezzi pubblici e privati oppure direttamente da Sori lungo una mulattiera che in località Rovere si stacca da Via Giordani per risalire la sponda sinistra del Rio di Cortino.
Una volta raggiunta Teriasca parcheggio nel piazzale sotto la  Chiesa di San Lorenzo. Torno indietro (una 50a di metri), svolto a destra e imbocco una stradina da dove è possibile raggiungere il Monte di S. Croce risalendo le pendici ovest del Monte Castelletti e del Poggio Favaro



Quest'anno a piovuto tanto ma freddo quasi niente, il clima Ligure è stato molto mite, infatti eccovi un albero di mimosa ...fiorito molto in anticipo


Teriasca​

Si lascia la macchina nella piazzetta o lungo la strada, si attraversa il paese e, al di là del torrente, nei pressi delle ultime case, si incontra un bivio dove c''è l'indicazione per S. Rocco e S. Croce. Naturalmente bisogna proseguire in salita, per arrivare in vetta occorre circa un oretta.


Dopo circa 10 min. si abbandona l'asfalto svoltando a destra conduce all'inizio della mulattiera (fino all'ultima casa del borgo e' una mulattiera cementata), con indicazione per la Chiesa di Santa Croce su pannello di legno. Si  procede su mulattiera non eccessivamente ripida seguendo i sporadici e un po' sbiaditi segnavia
(pur risultando pallido, lo si riesce a seguire senza grossi problemi).










Teriasca vista dall'alto










Dal bivio, dopo circa 20 minuti, si incontra la cappella di S. Rocco costruita dai teriaschesi nel 1912 come segno di ringraziamento per essere sopravvissuti al colera.










Ora la mulattiera si restringe a sentiero ed inizia a prendere quota con maggior decisione ,incontrando qualche segnavia
(in realtà segnavia in questo tratto non se ne vedono , ma appaiono più su ), ma  il sentiero è in buono stato perchè è manutenuto dagli abitanti che svolgono un buon presidio del territorio.

Proseguendo il sentiero si arriva fino alla costa del monte, da dove si vede già un incantevole panorama con vista sul mare e sui monti.












Arrivati qui il pezzo più ripido è fatto, la meta è vicina e il panorama appagante.





Ai piedi del Monte Santa Croce, si ritrova il segnavia due quadri pieni rossi e si affronta la lieve salita che porta alla cima. Il crinale è disseminato di croci numerate (si tratta della Via Crucis), l'ultima la incontro poco prima di arrivare in vetta al Monte di Santa Croce mt. 518. In breve si arriva sullo spiazzo panoramico situato sulla cima del Monte Santa Croce, dove si trova la chiesetta, il piccolo Santuario.










Qui vi e' una chiesa, un rifugio con tavolini interni ed esterni , un chiostro e soprattutto una balconata a picco sul mare ,dalla quale si può ammirare il meraviglioso panorama, ossia: ad Ovest il Golfo di Genova con alle spalle le Alpi Liguri (Pizzo d'Ormea , Mongioie , Mondole' chiaramente visibili) e persino l'Argentera, a Nord-Est Maggiorasca, Aiona, Caucaso, Ramaceto e Zatta, ad Est il Monte di Portofino con dietro l'Isola Palmaria e le Alpi Apuane e a Sud , nelle giornate nitide, la Corsica (purtroppo questa non si vedeva perché verso Sud era molto fosco).


Ci sono quasi..


Santuario Santa Croce di Pieve Ligure




Vista sul Golfo Paradiso


Vista su Bogliasco












Faccio un picnic a base di focaccia imbottita con del prosciutto crudo e due frutti, scatto qualche foto a questo panorama mozzafiato e mi rilasso un'oretta, dopodichè faccio ritorno a Teriasca.




Giunto a Teriasca faccio visita ad una amica di famiglia che mi regala qualche Kg. di bellissimi, profumati e succosi limoni appena raccolti dall'albero maestoso che trionfa nel suo giardino. Visto che sono senza additivi ci farò qualche litro di buon limoncello (poi posterò le foto) usando la mia ricetta personale.




Una passeggiata che dà soddisfazione, ne vale la pena, oltrettutto sì un po' ripida, ma breve, fattibilissima anche con bambini.
Giornata bellissima, panorami mozzafiato, escursione molto rilassante.

Ciao Leonardo
 
Ultima modifica:
Ginestre, Brughi (Erica), roverelle, mimose ed ovviamente ulivi. Paesi inchiodati ai ripidi costoni e il mare a sud: tutto familiare ad est come ad ovest.
Grazie per la condivisione.
 
Ben trovato Leo!
Sabato scorso anche noi abbiamo visto il mare dal monte Bue innevato,una gran bella giornata (un po' più invernale della tua.... :D)
Conto di metter qualche foto,intanto mi godo le tue!!
 
Ginestre, Brughi (Erica), roverelle, mimose ed ovviamente ulivi. Paesi inchiodati ai ripidi costoni e il mare a sud: tutto familiare ad est come ad ovest.
Grazie per la condivisione.
Prego Piervi, avrei voluto raccogliere del mirto per farci un liquorino, ma una signora che mi precedeva ha fatto piazza puita grrrr. Ne ha raccolto Ca 3 etti, la quantità giusta per faci un litrozzo...arrigrrrrrrr.

:) Leonardo
 
Ultima modifica:
Complimenti Leo!

Foto molto belle di un'escursione molto piacevole, grazie della condivisione!
Due domande:
1) i limoni li hai "presi in prestito" da qualche orticello di passaggio? :D
2) quei segnavia rossi li vedo per la prima volta..ma sono del Cai?

A presto, Alex
 
Complimenti Leo!

Foto molto belle di un'escursione molto piacevole, grazie della condivisione!
Due domande:
1) i limoni li hai "presi in prestito" da qualche orticello di passaggio? :D
2) quei segnavia rossi li vedo per la prima volta..ma sono del Cai?

A presto, Alex
Prego Alex

1) I limoni me li ha regalati una amica di famiglia che vive a Teriasca (mi sa che non hai finito di leggere il racconto :D) non prendo mai niente "in prestito", piuttosto chiedo.
2) Ti ha già risposto Piervi, sono segnavia del FIE (Federazione Italiana Escursionisti), dai un'occhiata quì

Ciao Leonardo
 
Ultima modifica:
1) I limoni me li ha regalati una amica di famiglia che vive a Teriasca (mi sa che non hai finito di leggere il racconto ) non prendo mai niente "in prestito", piuttosto chiedo.
Gia', nella fretta di rispondere al tuo post mi sono perso l'ultima frase, dove guarda caso si parla dei limoni :D
Saro' sincero, quando ero piu' giovane qualche pannocchia in giro per campi la staccavo e me la portavo via come trofeo.
Divagazione a parte, mi sa che un giorno un salto da voi lo devo fare..bella terra la Liguria, vedo che di posti dove scarpinare ce ne sono a bizzeffe!
 
Complimenti per le foto e per l'escursione! :) Io mi trovo da un po' a Genova e ne ho visitate un po' di alture qui attorno (Reixa, Bric del Dente, Martin, Penello ecc.). Quello che mi piace di questi posti è che ci si può fare una semplice gita turistica, magari pure con persone non molto allenate, così come una bella ed impegnativa arrampicata (Cresta Federici ad esempio), e dovunque si arrivi si godono (quando non ci sono le nuvole basse eh eh) degli splendidi panorami :) Quando finisco gli esami mi farò un'altra escursione, magari caricando qualche foto sul sito (sperando che vengano decentemente :biggrin: ).
 
Ciao,beh non posso che accodarmi ai complimenti fatti finora...
Ma mi sembra sia passato inosservato un particolare importantissimo...la focaccia imbottita con il crudo...
Era proprio tagliata a metà con il prosciutto in mezzo?
Allora sei proprio un professionista!
 
Complimenti per le foto e per l'escursione! :) Io mi trovo da un po' a Genova e ne ho visitate un po' di alture qui attorno (Reixa, Bric del Dente, Martin, Penello ecc.). Quello che mi piace di questi posti è che ci si può fare una semplice gita turistica, magari pure con persone non molto allenate, così come una bella ed impegnativa arrampicata (Cresta Federici ad esempio), e dovunque si arrivi si godono (quando non ci sono le nuvole basse eh eh) degli splendidi panorami :) Quando finisco gli esami mi farò un'altra escursione, magari caricando qualche foto sul sito (sperando che vengano decentemente :biggrin: ).
Ciao Scuder, grazie per i complimenti.
Da quello che leggo anche tu hai fatto delle belle gite...continua così.

In bocca al lupo per gli esami!!

:) Leonardo
 
Ciao,beh non posso che accodarmi ai complimenti fatti finora...
Ma mi sembra sia passato inosservato un particolare importantissimo...la focaccia imbottita con il crudo...
Era proprio tagliata a metà con il prosciutto in mezzo?
Allora sei proprio un professionista!
Ciao Sandro, grazie

Si, la focaccia era tagliata a metà, solo questione di manualità...lo faccio molto spesso :D

Professionista? Si, nel mangiarla :rofl:

Belin che buona!!
 
Ultima modifica:
Ciao Leonardo,
che bella passeggiata che hai fatto! Mi sono piaciuti sopratutto quei panorami sul mare, molto suggestivi!! t

Io e "mi caballero" siamo stati in Liguria solo di passaggio (abbiamo fatto un piccolo giretto per Genova con un brutto ricordo che poi ti racconterò) ma prima o poi ci dovremmo ricapitare e visitarla con calma, sono sicura che ci sono dei posti bellissimi!!

Grazie per averlo condiviso con noi!!! :):)
 
Ciaooo! si una bella passeggiatina, pensa che il giorno dopo in Liguria ha iniziato (tuttora) a fare brutto tempo, qualche nevicata e pioggia a gogò.

Mi dispiace leggere che durante la vostra visita abbiate avuto una "disavventura", spero niente di grave, ma come hai appena scritto avremo modo di parlarne, in questi giorni hai scritto su avventurosi "la curiosità è donna", aggiungo...non solo donna :D
Se tu e il matador (che saluto) tornerete a Genova sarete miei ospiti, e se vorrete vi farò da guida.

:) Leonardo
 
Ultima modifica:

Discussioni simili



Alto Basso