Sicurezza in ferrata: cosa aggiungere al kit?

Ciao a tutti,
sono tornata da poco da una vacanzina con il mio ragazzo, abbiamo fatto tre splendide ferrate nelle Alpi Marittime. Niente di stratosferico, per carità, sul D / D+ (di più non mi oserei, per ora).
Da quando abbiamo iniziato a fare ferrate, abbiamo sempre rispettato ogni misura di sicurezza a noi nota, e non ci siamo mai fatti male; so che a volte è questione di fortuna e di sfxxa, ma sono convinta che se uno fa del proprio meglio, se cerca di immaginare gli scenari di pericolo e impara dalle proprie esperienze e quelle degli altri, può costruirsi la propria fortuna...
Poi nonostante non abbia fatto tantissime ferrate, ho già trovato una quantità di gente che non capisco davvero come abbia fatto a sopravvivere finora...
Quindi, complice la mia diatesi ansiosa e perfezionista :p, ho letto un po' di web e di vostre discussioni a riguardo XD e ho imparato molto... compreso che mannaggia devo smetterla di mettere il telefono nella tasca laterale dello zaino perchè non si sa mai che mi ribalti:rofl: lo faccio sempre! (grazie, tu che hai condiviso la tua disavventura!!)
In pratica:
- mai da soli,
- controllare il collega, la sua attrezzatura e i suoi movimenti, a costo di fargli credere che lo consideriamo un inetto
- mai in due sullo stesso tratto di cavo, mai in due sugli stessi supporti, mantenere le distanze (vedo su internet delle foto di gruppo che sembrano trenini di capodanno...)
- mai staccare i due moschettoni insieme (capitan ovvio colpisce ancora) e magari averne uno di ricambio all'imbrago,
- imbrago, mezzi guanti, scarpe da trekking, caschetto e longe con dissipatore sono fondamentali, ma NON dobbiamo confidare in essi per la nostra sicurezza, visto che, come ho letto sul forum (grazie, tu che lo hai scritto, mi hai fatta riflettere!!), "dopo una caduta in ferrata in cui è partito il dissipatore, bisogna cambiare l'uomo" :biggrin: (e se facciamo due conti, non è un'iperbole... tanto per farci un'idea del perchè mi preoccupo della sicurezza). Quindi: NON SI DEVE CADERE...
- ciò che ci può aiutare nel pericolo deve stare attaccato all'imbrago dove non dia fastidio, non nello zaino, perchè quando ci servirà, per le leggi di Murphy, sarà impossibile accedere allo zaino,
- guardare il meteo prima di partire, e prediligere la mattina per evitare le perturbazioni,
- non lesinare sull'acqua (no alcolici, no bevande zuccherate),
- personalmente anche se a molti possono sembrare su due piedi cose poco utili, porto sempre con me: un accendino, una bussola, una torcia a led, un coltellino e un fischietto... e ovviamente un minikit con garze e disinfettante. Non si sa mai ........:cool::biggrin: (è così che il mio zaino pesa tre kg e quello del mio ragazzo 2)
- se si ha uno zaino pesante, serve una bretella per fare un imbrago alto, se no cadendo ci possiamo ribaltare e non si sa mai che l'imbrago si sfili e ciaone,
- non stancarsi inutilmente, specie le braccia per le donnine come me che non le hanno allenate,
- pensare sempre al peggio, ma non perdere la lucidità: ci servono mani, piedi e testa ferma...

a proposito degli ultimi tre punti mi piacerebbe sapere il vostro parere. Mi aiuterebbe a tenere la testa ferma nei momenti in cui il piedino trema.

- Noi non ferriamo mai carichi, ci portiamo dietro si e no 2-3 chili di roba a testa (contando l'acqua).
E io penso che, a meno che l'imbrago non si rompa del tutto mentre mi ribalto, non mi si possa sfilare (ho la vita molto stretta rispetto alle gambe). Quindi finora ho usato imbraghi bassi a cuor leggero. Ma intanto che sulla spettacolare Ico Quaranta facevo pensieri sulla morte :help::lol:, ho constatato che, anche ribaltandomi e basta, la forza dell'arresto andrebbe a gravare tutta sulla mia colonna vertebrale... che non sarebbe molto meglio. Quindi sto pensando di comprare un imbrago alto, solo che è una spesuccia, e ho inteso che sia parecchio scomodo. E' vero? Già non sono un'atleta, se mi metto addosso una cosa che mi limita i movimenti peggioro le cose. Qualcuno di voi sa se è possibile fabbricare una "bretella", minimale ma funzionale, con la corda o la fettuccia, da unire all'imbrago basso, in modo che mi impedisca di ribaltarmi ma sia la cosa meno invasiva possibile?

- vorrei farmi una longe per attaccarmi "corta"qualora volessi riposarmi, però a seconda della ferrata può servirmi una lunghezza diversa. Quindi ho pensato di comprarmi una daisy chain e due moschettoni nel caso volessi accorciarla. Un ragazzo mi ha consigliato invece una fettuccia cucita ad anello (che però avrebbe lunghezza fissa) da attaccare a bocca di lupo all'imbrago e al moschettone. Un altro mi ha detto fettuccia assolutamente no perchè è statica, prendi uno spezzone di corda dinamica (30-40 cm... chissà quanto sarebbe dinamica)... mi chiedo: posso fidarmi della daisy chain che mi sembra la cosa più versatile e meno ingombrante? (ovviamente usata con due moschettoni)... e poi: servendomi solo come appoggio statico, posso usare due moschettoni da 22 kn, con la ghiera (ho dei Simond Rocky presi alla Decathlon e non li ho mai usati), non serve che compri apposta dei moschettoni grossi di tipo K, vero?

- curiosando in cerca della daisy chain ho "scoperto" la multichain, più solida e robusta della daisy ma anche più costosa e ingombrante. Mi ha incuriosito il suo possibile uso come staffa, anche se non saprei figurarmi con precisione uno scenario in ferrata in cui potrebbe essermi fondamentale. Secondo voi come e quanto può essere utile una multichain in ferrata?

Grazie in anticipo a chi mi darà una mano dicendomi la propria idea... e grazie di condividere le vostre esperienze, ho molto da imparare, le ferrate mi piacciono tantissimo ma con loro non si scherza!!!!!
 
Hai scritto un po' troppo :help:, ma andiamo con ordine:

- mai da soli,
- controllare il collega, la sua attrezzatura e i suoi movimenti, a costo di fargli credere che lo consideriamo un inetto
- mai in due sullo stesso tratto di cavo, mai in due sugli stessi supporti, mantenere le distanze (vedo su internet delle foto di gruppo che sembrano trenini di capodanno...)
- mai staccare i due moschettoni insieme (capitan ovvio colpisce ancora) e magari averne uno di ricambio all'imbrago,
- imbrago, mezzi guanti, scarpe da trekking, caschetto e longe con dissipatore sono fondamentali, ma NON dobbiamo confidare in essi per la nostra sicurezza, visto che, come ho letto sul forum (grazie, tu che lo hai scritto, mi hai fatta riflettere!!), "dopo una caduta in ferrata in cui è partito il dissipatore, bisogna cambiare l'uomo" :biggrin: (e se facciamo due conti, non è un'iperbole... tanto per farci un'idea del perchè mi preoccupo della sicurezza). Quindi: NON SI DEVE CADERE...
- ciò che ci può aiutare nel pericolo deve stare attaccato all'imbrago dove non dia fastidio, non nello zaino, perchè quando ci servirà, per le leggi di Murphy, sarà impossibile accedere allo zaino,
- guardare il meteo prima di partire, e prediligere la mattina per evitare le perturbazioni,
- non lesinare sull'acqua (no alcolici, no bevande zuccherate),
- personalmente anche se a molti possono sembrare su due piedi cose poco utili, porto sempre con me: un accendino, una bussola, una torcia a led, un coltellino e un fischietto... e ovviamente un minikit con garze e disinfettante. Non si sa mai ........:cool::biggrin: (è così che il mio zaino pesa tre kg e quello del mio ragazzo 2)
Nulla da eccepire ;)
- se si ha uno zaino pesante, serve una bretella per fare un imbrago alto, se no cadendo ci possiamo ribaltare e non si sa mai che l'imbrago si sfili e ciaone,
Questa è una cosa che ho sentito anch'io, anche se mi sembra improbabile, ma è vero che con il solo basso, oltre al fatto che il carico si scarica praticamente in un solo punto, in caso di caduta rischi di trovarti a testa in giù e a doverti poi ribaltare.
- non stancarsi inutilmente, specie le braccia per le donnine come me che non le hanno allenate,
Nei traversi aggettanti e nei tratti strapiombanti rischi di "ghisarti" le braccia: questo avviene perché inconsciamente scarichi il peso interamente sulle braccia tenendole piegate e quindi sottoponendo i muscoli a sforzo continuo.
Per limitare questo rischio, bisogna tenere il bacino più vicino possibile alla parete e le braccia sempre tese , o comunque almeno una delle due.
Se ti accorgi che ti stai ghisando, fermati subito e fai un po' di resting: con una longe o un rinvio (vincolati all'anello di servizio) ti appendi ad un gradino o altro ancoraggio "sicuro" della ferrata, lasciando braccia e gambe penzoloni per qualche minuto, così da recuperare le energie.
- pensare sempre al peggio, ma non perdere la lucidità: ci servono mani, piedi e testa ferma...
Non perdere la testa e non farsi prendere dal panico è fondamentale.

- vorrei farmi una longe per attaccarmi "corta"qualora volessi riposarmi, però a seconda della ferrata può servirmi una lunghezza diversa. Quindi ho pensato di comprarmi una daisy chain e due moschettoni nel caso volessi accorciarla. Un ragazzo mi ha consigliato invece una fettuccia cucita ad anello (che però avrebbe lunghezza fissa) da attaccare a bocca di lupo all'imbrago e al moschettone. Un altro mi ha detto fettuccia assolutamente no perchè è statica, prendi uno spezzone di corda dinamica (30-40 cm... chissà quanto sarebbe dinamica)... mi chiedo: posso fidarmi della daisy chain che mi sembra la cosa più versatile e meno ingombrante? (ovviamente usata con due moschettoni)... e poi: servendomi solo come appoggio statico, posso usare due moschettoni da 22 kn, con la ghiera (ho dei Simond Rocky presi alla Decathlon e non li ho mai usati), non serve che compri apposta dei moschettoni grossi di tipo K, vero?
Hai varie possibilità per questo, puoi prendere dei rinvii da arrampicata, ci sono sia corti sui 11-12 cm o lunghi 17-20 cm. Puoi comprare una longe precostruita, ma avrà lunghezza fissa, oppure te ne realizzi uno con una fettuccia (per riposarti va bene, in quanto lo usi in condizioni statiche, è problematico se ci cadi sopra). Ma per quello che vorresti fare una daisy chain è l'ideale.
Il problema della daisy chain è che da estremità a estremità ha un carico di rottura minimo di 22 kN, mentre per le cuciture delle asole intermedie questo valore scende a 3-4 kN, che non garantisce un margine di sicurezza adeguato.
Segui sempre le indicazioni del costruttore durante l'utilizzo, in particolare non agganciare un moschettone a due asole contemporaneamente, perché in caso di cedimento della cucitura il moschettone non sarebbe più vincolato.
La multichain (che posseggo) garantisce 22 kN su tutta la lunghezza, a qualsiasi anello ti fissi avrai sempre 22 kN. L'uso come staffa è più per l'arrampicata in artificiale o per la risalita su corda che per la ferrata.
Come moschettone va benissimo il Rocky, se vuoi prenderne uno più grande è solo per comodità di avere un'apertura più ampia e facilitare le manovre.

Riassumendo:
  • imbrago, secondo me è sufficiente il basso, se proprio vuoi esagerare prendi una pettorina, che poi collegherai all'imbrago basso (tipo questa, ma ci sono anche di altre marche: https://www.kong.it/it/2-prodotti/items/c2-sport/f6-imbracature/p355-secureeight)
  • Resting - prendi un rinvio corto e uno lungo, o fatti una longe con una fettuccia; se vuoi esagerare prendi la multichain, ma costa, pesa ed ingombra
Io quando vado in ferrata mi porto:
- i due rinvii di cui sopra, appesi agli anelli portamateriale dell'imbrago;
- 2/3 fettucce/cordini (che servono sempre, puoi usarli come staffe per facilitarti la salita in punti difficili ad esempio), intorno al collo e sotto l'ascella (sopra lo zaino in modo da poterli prendere senza dover togliere lo zaino);
- 2-3 moschettoni a ghiera (sempre ai porta materiale).
Quando voglio esagerare in sicurezza mi porto anche uno spezzone di mezza corda dinamica (15-30 m) e una piastrina Gi-gi, per eventuali calate o per aiutare qualcuno in difficoltà (ma questo presuppone conoscere le tecniche di assicurazione e di calata tipiche di arrampicata/alpinismo).

Spero di esserti stato d'aiuto. :si:

PS probabilmente il pirla caduto in ferrata ero io...:sorry:
 
Ultima modifica:
Credo che quanto menzionato da te e aggiunto poi da Phantom sia la "Holy Bible"!!

Concordo a pieno sulla scelta dei due rinvii che fastidio non danno.. :si:

Mi permetto di sottolineare l'importanza della perfetta conoscenza di dove si pone il materiale a tal punto da poterlo reperire anche ad occhi chiusi (soprattutto l'eventuale kit di autosoccorso), e magari anche quello del proprio compagno di avventura (non si sa mai...:unsure:).
Da lucidi tutto è chiaro ma non tutti possono sapere le proprie reazioni nei casi più estremi, e nessuno deve sentirsi completamente padrone di se stesso in ogni situazione!
 
Hai scritto un po' troppo :help:
non ho il dono della sintesi, se non si fosse capito... :zzz::zzz::zzz:

Se ti accorgi che ti stai ghisando, fermati subito e fai un po' di resting: con una longe o un rinvio (vincolati all'anello di servizio) ti appendi ad un gradino o altro ancoraggio "sicuro" della ferrata, lasciando braccia e gambe penzoloni per qualche minuto, così da recuperare le energie.
braccia e gambe penzoloni... non ho mai provato... so che in teoria l'attrezzatura mi regge ma mi sembra sempre di sfidare la sorte :gover: però proverò, devo imparare a fidarmi almeno delle prestazioni "statiche" dell'attrezzatura se no mi complico la vita!

Hai varie possibilità per questo, puoi prendere dei rinvii da arrampicata, ci sono sia corti sui 11-12 cm o lunghi 17-20 cm.
Non ci avevo pensato ai rinvii!! Come si vede che non so nulla di arrampicata!! :biggrin:
Eventualmente prendo la fettuccia del rinvio e ci metto i miei moschettoni a vite, ma tu ti fideresti a rimanere penzoloni al gradino di una ferrata appeso con il moschettone standard del rinvio? (moschettone base)

2/3 fettucce/cordini (che servono sempre, puoi usarli come staffe per facilitarti la salita in punti difficili ad esempio), intorno al collo e sotto l'ascella (sopra lo zaino in modo da poterli prendere senza dover togliere lo zaino);
Scusami l'immensa ignoranza... ma... come li usi?? Quanto lunghi?

Quando voglio esagerare in sicurezza mi porto anche uno spezzone di mezza corda dinamica (15-30 m) e una piastrina Gi-gi, per eventuali calate o per aiutare qualcuno in difficoltà (ma questo presuppone conoscere le tecniche di assicurazione e di calata tipiche di arrampicata/alpinismo).
Devo farmi insegnare il prima possibile perchè mi sembra fondamentale sapersi arrangiare un po' ma sapendo cosa si stia facendo...
E non ricordo chi fosse ad essere caduto, ma se eri tu sappi che ho apprezzato moltissimo tutta la cronaca dell'evento!!!! Le esperienze degli altri sono sempre utili, soprattutto per chi ne ha ancora poche :) quindi grazie!

Per la longe potresti usare la petzl connect adjust che è una longe dinamica che ha il vantaggio di poter essere regolata.
Interessante... molto pro... ma non capisco se la corda scorra nell'ingranaggio in cima o se sia bloccata o se l'ingranaggio faccia da dissipatore
costa come la multichain :unsure:
 
braccia e gambe penzoloni... non ho mai provato... so che in teoria l'attrezzatura mi regge ma mi sembra sempre di sfidare la sorte :gover: però proverò, devo imparare a fidarmi almeno delle prestazioni "statiche" dell'attrezzatura se no mi complico la vita!
Se non ti fidi dell'attrezzatura...
Prova a farlo a poca altezza da terra, così prendi confidenza;)
ma tu ti fideresti a rimanere penzoloni al gradino di una ferrata appeso con il moschettone standard del rinvio? (moschettone base)
Se arrampichi e cadi, ti tiene su il rinvio e sei in condizioni dinamiche, fidati ti tiene su senza problemi, mi è capitato più volte di stare appeso ad un rinvio, le prime volte è strano, poi ti abitui. Quello con la ghiera è più sicuro, ma più macchinoso.
Scusami l'immensa ignoranza... ma... come li usi?? Quanto lunghi?
Di solito li mette uno bravo a mo' di staffa (con un moschettone su un ancoraggio) per quelli dietro, che lo usano come appiglio per superare un tratto difficile, o lo uso con un moschettone a mo' di longe. C'è ne sono in Dyneema da 60 o 120 cm. Oppure li realizzi con un cordino in kevlar lunghi quanto vuoi tu (chiudo l'anello con un nodo triplo inglese).
Interessante... molto pro... ma non capisco se la corda scorra nell'ingranaggio in cima o se sia bloccata o se l'ingranaggio faccia da dissipatore
costa come la multichain :unsure:
No serve solo per modificare la lunghezza della corda, scarico scorre liberamente, sotto carico non si muove, tra le due se proprio vuoi prendere qualcosa, ti consiglio la multi chain, hai molti più modi per utilizzarla.
 
Di solito li mette uno bravo a mo' di staffa (con un moschettone su un ancoraggio) per quelli dietro, che lo usano come appiglio per superare un tratto difficile, o lo uso con un moschettone a mo' di longe. C'è ne sono in Dyneema da 60 o 120 cm. Oppure li realizzi con un cordino in kevlar lunghi quanto vuoi tu (chiudo l'anello con un nodo triplo inglese).

No serve solo per modificare la lunghezza della corda, scarico scorre liberamente, sotto carico non si muove, tra le due se proprio vuoi prendere qualcosa, ti consiglio la multi chain, hai molti più modi per utilizzarla.
quindi funziona che chi sta davanti appende degli anelli di fettuccia o corda, chiusi con doppio inglese (triplo non so bene se intendi un doppio con un giro di corda in più) alle staffe per aiutare chi sta dietro? e poi quando quello dietro è stabile, agganciato all'appiglio successivo, toglie la staffa e se la aggancia all'imbrago?
In effetti forse, in quel frangente, è più pratico possedere tanti anelli separati, ma unibili alla bisogna coi moschettoni, piuttosto che una unica catena di fettuccia.
Potrei sfruttarli anche in altre situazioni...
il cordino in kevlar da 5 mm può bastare? sempre statico ovviamente...

Alla fine penso che per legarmi corta opterò per un rinvio lungo e mi munirò anche io di cordini, sicuramente mi torneranno utili...! Non ci spenderò molto di meno ma mi pare davvero la soluzione più versatile. Grazie davvero :)
multichain e longe regolabile sono davvero due cose fighe che mi attirano, ma ci penserò quando sarò più pro:)

Grazie davvero!
 
Il moschettone deel rinvio, quindi senza ghiera è sicuro, perché lo utilizzi in maniera statica ed è lì sempre sotto i tuoi occhi, non può aprirsi da solo, è in ogni caso sei sempre vincolato col kit da ferrata
 
Ok quindi vado tranquilla per il rinvio da attaccare alle staffe e alle componenti della ferrata. Però che fate con il moschettone che si attacca all'imbrago? Ho letto che se attacchiamo strumenti aggiuntivi all'imbrago, converrebbe attaccarli ai due anelli in cui passa l'anello di sicurezza, e non all'anello di sicurezza stesso. Ci sono delle differenze sostanziali o, in un imbrago nuovo in cui l'anello di sicurezza è nuovo di pacca, è una finezza?
In caso debba prediligere i due anelli, potrebbe essere utile un moschettone più grosso (i due anelli sono distanti qualche cm) rispetto a quello del rinvio, e magari con chiusura a vite, per essere sicuri che non si apra andando a cozzare con le altre corde e cordini appesi in vita.
 
Ok quindi vado tranquilla per il rinvio da attaccare alle staffe e alle componenti della ferrata. Però che fate con il moschettone che si attacca all'imbrago? Ho letto che se attacchiamo strumenti aggiuntivi all'imbrago, converrebbe attaccarli ai due anelli in cui passa l'anello di sicurezza, e non all'anello di sicurezza stesso. Ci sono delle differenze sostanziali o, in un imbrago nuovo in cui l'anello di sicurezza è nuovo di pacca, è una finezza?
In caso debba prediligere i due anelli, potrebbe essere utile un moschettone più grosso (i due anelli sono distanti qualche cm) rispetto a quello del rinvio, e magari con chiusura a vite, per essere sicuri che non si apra andando a cozzare con le altre corde e cordini appesi in vita.
A me hanno sempre detto che i moschettoni si attaccano all'anello di servizio, quello verticale per intenderci (MAI ai portamateriali), le corde/fettucce/soste agli anelli "orizzontali" in cui passa l'anello di servizio (quelli in cui passi il kit da ferrata/la corda quando arrampichi).
Il rinvio se usato "statico" non si apre... non si apre neanche se ci voli sopra arrampicando, a parte casi particolari, ma è corto. Sicuramente è più economico di una longe regolabile (il singolo rinvio), ma è difficile trovarne con la fettuccia più lunga di 17 cm...
In alternativa alla catena di rinvii io personalmente farei come quando arrampico su multipitch (ma ultimamente anche su monotiri, per appendermi in sosta, ecc): mi porto un anello cucito di fettuccia certificata per carichi dinamici, costa 8/10 euro, a cui ho attaccato due moschettoni a ghiera, annodato a metà ( http://www.caifinaleligure.it/wp-content/uploads/2014/10/discesa-in-corda-doppia.pdf terza slide, il principio è lo stesso). Il mio socio usa una daisychain dinamica ma è più "pericolosa" se ci cadi sopra, come è già stato fatto notare.
 
Il moschettone deel rinvio, quindi senza ghiera è sicuro, perché lo utilizzi in maniera statica ed è lì sempre sotto i tuoi occhi, non può aprirsi da solo, è in ogni caso sei sempre vincolato col kit da ferrata
Io non direi mai a uno sconosciuto ( pensando anche che l'utente in questione non ne sa niente ) che un moschettone senza ghiera è sicuro , se per qualunque caso dovesse girare e lavorare male si apre , infatti anche a scalare c'è un verso sensato con cui agganciare il rinvio
 
Ma se lo usi in maniera statica, da appeso, il moschettone non si muove.
Esatto.
L'apertura "spontanea" del moschettone di un rinvio presuppone condizioni particolari, che si possono verificare in caso di caduta durante un'arrampicata, in cui la corda va ad agire sulla leva del moschettone dall'esterno causandone l'apertura.
Per limitare questo rischio si usano una serie di accorgimenti nell'orientare il rinvio e nella direzione in cui far passare la corda.

Nel caso consigliato, rinvio tra anello di servizio ed ancoraggio della via ferrata, utilizzato in condizioni statiche il rischio che si possa aprire il moschettone da solo è praticamente nullo, senza contare che la persona è sempre assicurata anche con le longe del kit di ferrata.
 
W

Woodvivor

Guest
E' vero? Già non sono un'atleta, se mi metto addosso una cosa che mi limita i movimenti peggioro le cose. Qualcuno di voi sa se è possibile fabbricare una "bretella", minimale ma funzionale, con la corda o la fettuccia, da unire all'imbrago basso, in modo che mi impedisca di ribaltarmi ma sia la cosa meno invasiva possibile?

- vorrei farmi una longe per attaccarmi "corta"qualora volessi riposarmi, però a seconda della ferrata può servirmi una lunghezza diversa. Quindi ho pensato di comprarmi una daisy chain e due moschettoni nel caso volessi accorciarla. Un ragazzo mi ha consigliato invece una fettuccia cucita ad anello (che però avrebbe lunghezza fissa) da attaccare a bocca di lupo all'imbrago e al moschettone. Un altro mi ha detto fettuccia assolutamente no perchè è statica, prendi uno spezzone di corda dinamica (30-40 cm... chissà quanto sarebbe dinamica)... mi chiedo: posso fidarmi della daisy chain che mi sembra la cosa più versatile e meno ingombrante? (ovviamente usata con due moschettoni)... e poi: servendomi solo come appoggio statico, posso usare due moschettoni da 22 kn, con la ghiera (ho dei Simond Rocky presi alla Decathlon e non li ho mai usati), non serve che compri apposta dei moschettoni grossi di tipo K, vero?
Ciao,
- Ci sono le sole parti alte per imbraghi da utilizzare assieme a quelle normali ;) Personalmente non le ho mai trovate scomode o vincolanti nei movimenti.
- Fare la distinzione tra statica o dinamica per assicurarsi in sosta, non ha a che fare con la sicurezza o necessità di prevenire danni. Ma semplicemente per preferenze, in quanto non cambia nulla -)
La staticità di una corda o la sua dinamicità riguarda altri contesti, situazioni ;)
- Puoi usare sistemi tipo lo Slyde della Kong, che ti permette di regolare la distanza dalla sosta a dipendenza delle tue esigenze. Peso, ingombro sono limitati.
- Oppure puoi realizzare una fettuccia regolabile con cordini e nodi, in tutta sicurezza ;)
- per determinate predisposizioni consiglio sempre moschettoni a ghiera automatica ;)

In ogni caso in determinate attività é meglio non dare mai per scontato nulla ;) Di incidenti in cui le indagini sull'accaduto non hanno trovato risposte chiare... per spiegare ciò che in teoria sarebbe stato impossibile... ce ne sono fin troppe ;) Se puoi avere un qualcosa in più... é meglio averla. Col senno di poi il risparmio, le teorie del non esagerare, dell'avere delle paranoie... non avrebbero senso ;)

Buone salite ;)
 
Ultima modifica di un moderatore:
Si
Ma se lo usi in maniera statica, da appeso, il moschettone non si muove.
si IO ho capito perché so come funziona , ma se si girasse per far foto o una manovra sbagliata ... direi che se si assicura con uno a ghiera non sbagli , o meglio hai meno possibilità di sbagliare ...
Cmq io ho capito cosa intendi
 
Autore Discussioni simili Forum Risposte Data
FrancescaL Trekking 108
LorenzoSpada Trekking 22
D Trekking 22
Lo Scaligero Trekking 20
Andrew#1 Trekking 2

Discussioni simili



Alto Basso