sistema di cottura per camomilla

Discussione in 'Fornelli e gavette' iniziata da kima, 20 Novembre 2011.

  1. kima

    kima

    Dal:
    12 Gennaio 2010
    Località:
    avigliana
    Nome:
    marco
    stò cercando un qualcosa che mi permetta di scaldarmi una camomilla/the/caffè su per i monti.

    per ora ho una tazza da 30 cl di alluminio presa dal deca e basta.
    come camomilla/the ho le classiche bustine.
    il caffè me lo faccio col nescafè (non è il massimo ma mi sono rotto le scatole di portarmi la moca).

    per la maggior parte di escursioni mi porto il fornello a gas , quindi non ho alcun problema , con quello ci cucino anche un bue impanato.
    altre volte parto dopo cena con zaino , sacco a pelo e basta e quando arrivo sul monte mi piace farmi un qualcosa di caldo , solitamente una buona camomilla :p , e la mattina mi bevo il nescafè.

    però mi turba partire con bomboletta e fornello , volevo qualcosa di minuscolo e leggerissimo.

    la prima idea era quella del fornello ad alcool trangia , abbinato al triangolo paravento della stessa marca; poi , però , tra fornello , paravento e scorta di alcool a questo punto siamo lì come peso e ingombro di un fornello normale (che tra l'altro con certe temperature faccio prima a scaldare il tutto con l'accendino bic).

    ho provato anche a fare esperimenti , ho preso la diavolina e l'ho messa dentro una lattina di coca , sopra ci ho poggiato la tazza con l'acqua e dato fuoco: il risultato è che dopo 15 minuti l'acqua era diventata più fredda , la pastiglia mi ha reso l'alluminio nero e col tanfo di chimico che è uscito ho impestato la tenda del balcone a mia moglie che adesso è felice.
    idem con una candela , il lumino , quello che utilizzo solitamente per i riti satanici , ma nulla , è rimasto là ad illuminare la notte , se mi ficcavo la tazza sotto le ascelle si scaldava di più.

    quindi avrei pensato alle pasticche di esbit , prendendo un foglio di alluminio da mettere come base e la mia tazza la poggerei ancora non so su che cosa.

    ci sono altre soluzioni?
     

    A glucamura piace questo elemento.
  2. DANKO

    DANKO

    Dal:
    5 Febbraio 2011
    Località:
    SARDEGNA .......... (nel cuore)
    Beh, visto che sei orientato sulle pastiglie di Esbit per ovviare al problema di come poggiarci sopra la tazza io opterei per il fornellino che di solito viene utilizzato con questo combustibile.
    Nell'ordine dal più piccolo ed economico al più grande e costoso :):
    Pocket stove Esbit small used with tablets - ASMC | Ausrüstung Sicherheit Militär Camping
    Pocket stove-Esbit small - ASMC | Ausrüstung Sicherheit Militär Camping
    Esbit mini cooker titanium - ASMC | Ausrüstung Sicherheit Militär Camping
    Pocket Stove-Esbit large - ASMC | Ausrüstung Sicherheit Militär Camping

    Un saluto.
    Dk.
     
    A kima piace questo elemento.
  3. kima

    kima

    Dal:
    12 Gennaio 2010
    Località:
    avigliana
    Nome:
    marco
    il mini cooker titanium è proprio bellino ! :D

    ma con 1 pasticca di esbit riesco a far bollire 30 cl di acqua?
     
  4. DANKO

    DANKO

    Dal:
    5 Febbraio 2011
    Località:
    SARDEGNA .......... (nel cuore)
    E si, è proprio un accessorio niente male (sia per il peso, le dimensioni ed il costo) che intendo regalarmi quanto prima.
    Io uso principalmente l'alcool ma da qualche parte dovrei avere delle pastiglie di Esbit e potrei fare una prova per vedere se con una tavoletta si riesce a far bollire una tazza d'acqua giusto per una bevanda calda :).
    Comunque credo che con questo fornellino le pastiglie si possano sostituire anche in corso d'opera ovvero quando (in caso che una non bastasse per portare ad ebollizione l'acqua) la prima pastiglia sta per finire se ne poggia sopra una seconda (inserendola di lato senza rimuovere, se ci si riesce, la tazza) magari aiutandosi con la lama di un coltello chiudibile e così via.
    Io almeno farei così :).

    Un Saluto.
    Dk.
     
  5. kima

    kima

    Dal:
    12 Gennaio 2010
    Località:
    avigliana
    Nome:
    marco
    grazie danko , mi faresti proprio un favore !
    ma l'esbit dove lo compero? ferramenta , briko , panetteria o soltanto internet?
     
  6. kukko

    kukko

    Dal:
    27 Maggio 2011
    secondo me la tua idea iniziale(la trangia) non era male,almeno io ho sempre fatto così.L'alcool lo metti già nel fornelletto,tanto ha la chiusura a vite con tanto di guarnizione;come paravento usi un foglio di carta argentata,come supporto 3 pietre.In più entra perfettamente ad incastro nella tazza decathlon, in cui puoi mettere anche il thè/camomilla + zucchero.
     
    A kima piace questo elemento.
  7. DANKO

    DANKO

    Dal:
    5 Febbraio 2011
    Località:
    SARDEGNA .......... (nel cuore)
    Io per comodità insieme ad altri articoli l'avevo preso qui Combustible - page 1

    Inoltre, se può essere utile, ho trovato anche questa “specie” di recensione o e meglio chiamarlo esperimento dove un certo Ub (magari è lo stesso utente di questo forum) si ingegna ad usare l' Esbit Titanium Stove con una mezza pasticca e della legna.
    Visto che tentar non nuoce io direi di contattare l’Ub di Avventurosamente per verificare se si tratta della stessa persone e, in caso di risposta affermativa, chiedergli delucidazioni in merito all’ Esbit Titanium Stove e alla quantità di tavolette necessarie per portare ad ebollizione un tazza d’acqua da consumare in aggiunta a the, camomilla o altro, come bevanda calda.
    Esbit Titanium Stove & fuoco kit
    Ora provo a mandarli un M.P sperando che i due siano la stessa persona :).

    Un Saluto.
    Dk.

    P.S. In questi link sono riportati ulteriori dettagli e recensioni sul fornellino Backpacking Light Firelite Titanium Esbit Wing Stove - Gear Shop @ Backpacking Light
    Lightweight stove test

    P.S. II Un fornellino per Esbit si potrebbe realizzare anche con una lattina di coca o simile, a mio avviso, quando avrò cinque minuti a disposizione cercherò di mettere in pratica la cosa.
     
  8. ub

    ub

    Dal:
    24 Luglio 2008
    Località:
    Marche
    Nome:
    Ubaldo
    @ Danko: si, sono io :D

    @ Kima: si, ci si può bollire 300 ml di acqua e se non parte da una temperatura bassissima, ci vuole anche meno di tempo.

    Quì una prova postata 3 anni fà (Diavolina VS Hexamine), più che altro era una comparativa tra la Diavolina ecologica e l'Esbit (hexamine)..l'ho fatto per decidere una volta per tutte quale combustibile solido lasciare sempre nello zaino o nei vari kit.
    E' fatta a casa ma, con un minimo di protezione dal vento la cosa è tranquilla anche in condizioni difficili.

    Il tripode in titanio è davvero piccolo e leggerissimo..nel kit sparisce..più che altro serve per non sporcare + appoggiare una tazza, che se è troppo piccola
    però non puoi usarla.

     
    A spyrozzo, cefrone e kima piace questo elemento.
  9. znnglc

    znnglc

    Dal:
    16 Gennaio 2011
    Località:
    Mondo
    Nome:
    Gianluca
    Ie bellino l'esperimento di @ub ........ grazie

    Battute a parte, 16 grammi di esbit sono anche fin troppi per portare ad ebollizione una tazza d'acqua. Teoricamente, e ribadisco teoricamente, con un pastiglia da 4 gr. dovresti portare a temperatura vicino l'ebollizione 250 ml. di acqua in 10 minuti.

    Io ho provato con circa 200 ml. ed una pastiglia di 4 gr., l'acqua ha raggiunto i 75°C, non bolliva ovviamente, ma è più che sufficiente per farsi un thè o la camomilla. Non chiedermi il tempo perchè non l'ho preso ma credo sull'ordine dei 5/10 minuti. Esperimento realizzato in casa con una temperatura dell'acqua sui 12°C.

    Per cui anche se virtualmente potresti spegnerla la pastiglia quando ha fatto il suo dovere, ma in pratica non è fattibile, ti consiglio di provare prima con 8 grammi e poi vedi, al limite, aggiungere altro "carburante" in corsa è semplice.

    Inoltre se non vuoi portarti in giro il trabiccolo del fornellino (anche se è veramente piccolo e comodo per infilarci le pastiglie) puoi sempre usare tre chiodi lunghi da piantare nel terreno, un pò di alluminio per realizzare un paravento, due pezzi di cartone/alluminio (basta tagliare un pezzo da un coperchio di cartone per i contenitori di alluminio da mettere nel congelatore) o un pezzo grande ripiegato in due in modo tale da avere all'esterno sempre l'alluminio ed hai un fornellino minimale che stà in tasca della giacca senza problemi. Il cartone di alluminio ti serve per appoggiarvi sopra la pastiglia, doppio o uno sopra l'altro, e la isola dal terreno bagnato (ecco perchè lato alluminio all'esterno sopra e sotto).
    Questo sistema è parte integrante del mio "kit" di sopravvivenza :rofl: e le pastiglie le ho messe dentro un porta rullino fotografico.

    La fregatura è che io al momento ho trovato l'ESbit solo in internet, l'Hexamina, che è poi Esametilenetetramine, veniva usata dall'esercito americano prima dell'avvento della razione MRE attuale e dei riscaldatori chimici, per cui è possibile che ci siano ancora in giro qualche vecchia partita di Hexamina militare ....... se ti capitano evita di usarle poichè torniamo indietro nel periodo del vietnam e non è che il quel periodo l'esercito americano fosse molto ecologista e si diceva (o per meglio dire "si leggeva" visto che io non ero presente di certo ;)) che l'intruglio usato sviluppasse fumi tossici.

    DSC00618.jpg

    Pastiglie "storiche".

    Ciao :), Gianluca
     
    A kima piace questo elemento.
  10. kima

    kima

    Dal:
    12 Gennaio 2010
    Località:
    avigliana
    Nome:
    marco
    perfetto , stasera vedo di cercare in un negozio , se non le trovo me le prendo su internet.
    l'alcool era la prima idea , però se con l'esbit riesco a risolvere è meglio , è più piccolo e meno ingombrante , effettivamente al posto del tripode posso optare per altri sistemi fai-da-te , tipo chiodi , lattine o credo semplicemente un buco per terra.
    grazie per la prova ub , se tu non fossi tanto grosso ti metterei nello zaino al posto del kit :D !
     
  11. saruzzo

    saruzzo

    Dal:
    20 Ottobre 2009
    Località:
    provincia di messina
    Nome:
    Rosario
    io utilizzo il fornellino a gel, pesa pochissimo, si trasporta bene perche si puo' richiudere,
    costo io lo ho comprato 5 euri ,altra comodita' quando si scarica lo puoi ricaricare con la diavolina gel,in oltre e' fornito di un supporto in lamierino per la tazza.
     
  12. Blackshot

    Blackshot

    Dal:
    8 Maggio 2008
    Località:
    Provincia di Gorizia
    Lo uso anch'io. Entra perfettamente nella tazza in alluminio decathlon.

    [​IMG]
     
  13. kima

    kima

    Dal:
    12 Gennaio 2010
    Località:
    avigliana
    Nome:
    marco
  14. paiolo

    paiolo

    Dal:
    11 Ottobre 2010
    Località:
    Veneto
    Caspita... questo thread anticipa di pochi giorni una sezione che sto per aggiungere al mio sito su fornelletti ad alcool, e cioè la creazione del "micro set":

    17092011070.jpg

    in sintesi è fatto esattamente x ciò che vuole kima: un kit minimale per scaldarsi una buona tazza ti thè.

    E' basato su un micro fornellino ad alcool (fatto con due coppette di candeline da tè), un poggia-pentole fatto col fil di ferro di un appendino in fil di ferro, la tazzina Decathlon, il paravento (non visibile) fatto di carta alluminio da cucina, una bottiglietta da 50ml (da un set di cortesia di un hotel), il coperchio di una Nivea che serve da coperchio per la tazza quando il set è chiuso o da basamento per il fornello quando è "in uso".

    Il tutto chiuso sta dentro la tazza del Decathlon e pesa 150-200gr compreso tazza, combustibile per 4-5 tazze di bevanda calda, e un pò di bustine di thè/caffè/camomilla/1 dado/zucchero

    Bolle 250ml di acqua in 6-8 minuti (ma per farsi una tazza di qcl di caldo non serve far bollire l'acqua).

    Prezzo, se hai già speso i 3 euri della tazza, quasi nullo: a differenza dell'esbit o dell'alcool in gel, l'alcool normale costa poco più di 1 euro al litro e lo si trova dappertutto...

    Se ti servono maggiori dettagli chiedi pure!
     
    A kima piace questo elemento.
  15. TIZIANO

    TIZIANO

    Dal:
    18 Novembre 2010
    Località:
    ARSOLI (RM)
    Nome:
    TIZIANO
    paiolo quale è il tuo sito??
     
  16. kima

    kima

    Dal:
    12 Gennaio 2010
    Località:
    avigliana
    Nome:
    marco
    UUUU , bello bello :si: , come hai fatto il supporto col filo di ferro? a me avanzano in garage un bel pò di raggi di ruote di biciclette , potrei provare a farlo con quello!
     
  17. paiolo

    paiolo

    Dal:
    11 Ottobre 2010
    Località:
    Veneto
    x Tiziano: il sito è Fornello ad alcool fai-da-te ma al momento parla solo del set "grande"

    x Kima: Prendi un appendino fatto in fil di ferro, tagli il gancio superiore, raddrizzalo con la pinza, dovresti ottenre un pezzo di fil di ferro lungo circa 90cm.
    Tagliane un pezzo lungo 30 cm, piegalo a metà, piega in giù delle "gambe" da 4 cm, ed apri delicatamente di 60gradi il supporto; mettilo col tratto orizzontale lato pentola (al contrario della foto)
    ...spero di essermi spiegato...
    Penso che tu possa farlo anche coi raggi, se sono abbastanza lunghi...mai provato
     
  18. kima

    kima

    Dal:
    12 Gennaio 2010
    Località:
    avigliana
    Nome:
    marco

    cosa? o_O

    aspe , stasera ci provo , sego un pò di appendini e poi ti dico
     
  19. paiolo

    paiolo

    Dal:
    11 Ottobre 2010
    Località:
    Veneto
    Ho trovato una foto:

    Img_3875.jpg

    ...poi va aperto a 60° e va usato al contrario (non come nella foto del fornello in funzione... quello era il modello "vecchio"!)
     
    A kima piace questo elemento.
  20. kima

    kima

    Dal:
    12 Gennaio 2010
    Località:
    avigliana
    Nome:
    marco
    ma pensa un pò , dopo mille pippe mentali per trovare un negozio tedesco per comprarmi le tavolette di esbit scopro che il mio negozio sotto casa le vende :biggrin:
     

Sto caricando...