Sito di viaggi "avventurosi" lo conoscete?

Ho fatto tre viaggi negli anni passati con questa agenzia,e mi sono sempre trovato bene.
Nello specifico il viaggio che vorresti fare tu non saprei dirti.
Comunque sono viaggi dove il mangiare e il dormire non sono una priorità,c'è un capo gruppo(ora coordinatore)che poi è un partecipante come gli altri,si occupa di gestire gli itinerari,cercare alloggi(in genere albergetti)l'iter per quanto concerne le pratiche aeroportuali ecc..ecc..
Poi c'è una cassa comune in corso di viaggio.
In genere mandano l'opuscolo a coloro che hanno già fatto viaggi,ma potresti trovarlo anche in negozi di abbigliamento sportivo,oppure contattare la stessa agenzia.
Spero di averti detto qualcosa di utile.
ciao
 
Io ho un opuscolo a casa ma ho sempre avuto l'impressione che fosse qualcosa di estremamente "turistico": tu che l'hai fatto, che ne pensi?
 
Ho fatto tre viaggi negli anni passati con questa agenzia,e mi sono sempre trovato bene.
Spero di averti detto qualcosa di utile.
ciao
si si grazie! gia il fatto che l'agenzia faccia "viaggi veri" e' positivo, al giorno d'oggi ne vedi di tutti i colori, fra truffe ecc..
Io volevo fare un bel tour in moto, mi invogliava il fatto che le moto fossero loro :pio: pero' non vorrei che fosse ne una cosa per turisti della domenica ne la Dakkar...insomma na via di mezzo :cool:
 
Salve a tutti,

leggo da tempo questo forum e (finalmente) ho deciso di iscrivermi ... terminata la replica a questo post, passo a presentarmi nella apposita sezione.

Vengo alla domanda di Mega.

Preciso che ho viaggiato diverse volte con avventure e quindi quello che segue riflette una mia personale idea maturata nel tempo.

Avventure propone itinerari assolutamente "inconsueti" per tour operator italiani: tanto da essere una sorta di caso unico nel panorama turistico nostrano. All'estero l'offerta è molto (ma molto) più diversificata e soddisfacente. Peraltro pure più economica.
L'altro vantaggio di avventure è la prenotazione individuale senza "aggravi di spesa" ... e la possibilità di acquistare il viaggio fino all'ultimo istante o quasi.

Come funziona? si sceglie il viaggio, si paga, si parte, l'assistenza ed il coordinamento del gruppo in loco sono affidati ad un altro viaggiatore che (senza nessuna polemica - intendiamoci) in cambio ha il viaggio gratis.
Tranne pochi casi non c'è logistica organizzata in loco.
Nel gruppo di viaggio può capitare chiunque ... è questione di ... fortuna ;)

Quali sono gli svantaggi?
Per la mia esperienza: la quasi totale impreparazione di molti coordinatori, che non hanno la minima idea di come gestire un gruppo e soprattutto sanno poco o niente del posto in cui si va. Tanto valeva andare da soli ...
E soprattutto il fatto che molti siano convinti che il viaggiatore avventuroso è un viaggiare disagiato e "sofferto" a prescindere.
Porto un esempio per essere chiaro. Viaggio in Africa, mezzo gruppo stremato dalla dissenteria. Arrivati in una cittadina si pone il problema del pranzo e del lavarci visto l'attraversamento di un tratto sterrato molto polveroso.
Ci sono due ristoranti: uno ci chiede 3 euro a testa (al cambio) e quello di fronte pressappoco 5. Il primo è una catapecchia lurida. Il secondo ha le docce ed un aspetto decisamente gradevole e pulito.
Dopo lunga insistenza andiamo al secondo con il coordinatore che sbraita 2 ore "che spendere di più è contrario allo spirito di avventure" ... che detto da uno che sta viaggiando gratis ;)
Per rendere il viaggio più avventuroso, nei giorni seguenti sono stati accuratamente selezionati i ristoranti più fetenti. Morale della favola: una ragazza che quasi crepava dalle coliche.

Veniamo ai prezzi.
I prezzi sono più bassi dei tour operator italiani per tour analoghi. La qualità della offerta è altrettanto più bassa. Paghi poco ottieni poco.
Potrebbe non essere un problema a secondo dei punti di vista.
Nel senso che la scelta di alberghi, trasporti, etc ... è fatta al massimo risparmio.
Trovo però sconveniente che il risparmio coinvolga anche la scelta di accedere a luoghi d'arte o strutture per le quali è chiesto un biglietto.
Mi pare assurdo non spendere pochi euro per vedere un posto che non rivedrò forse mai più.
Navigando in rete potrai verificare che esistono offerte di agenzie che sono certamente più care ma che: o offrono una ospitalità migliore o offrono la presenza di guide/accompagnatori professionali (in alcuni casi anche di geologi, etologi ...).

Se lo stesso viaggio di avventure venisse organizzato da solo spenderesti sicuramente di meno.
Considera che nel prezzo ricevi:
a) un biglietto aereo;
b) una polizza assicurativa;
c) un coordinatore di esperienza tutta da verificare;
d) un programma di massima (non la logistica in loco tranne che per alcune destinazioni)
Tutte cose che bene o male uno può curare da solo spendendo di meno.
Alla fine l'univo vero vantaggio è che si parte "in gruppo" e se sei fortunato ti puoi fare qualche amico.

IMHO

Ferdinando
 
Salve a tutti,


Vengo alla domanda di Mega.


Se lo stesso viaggio di avventure venisse organizzato da solo spenderesti sicuramente di meno.
Considera che nel prezzo ricevi:
a) un biglietto aereo;
b) una polizza assicurativa;
c) un coordinatore di esperienza tutta da verificare;
d) un programma di massima (non la logistica in loco tranne che per alcune destinazioni)


IMHO

Ferdinando
grazie! sei stato molto utile
pero' nel prezzo da quanto ho capito ti danno pure una moto ed assistenza tecnica, a meno che non mi diano un "ciao" con le ruote tassellate il prezzo non e' male, pero' se e' come dici tu a livello organizzativo mi fai venire dei dubbi...
 
Io a livello organizzativo li ho sempre trovati "modesti". E quello che trovo inaccettabile e che - di fronte a chiare manifestazioni di incompetenza e pressappochismo - tutti recitano lo stesso mantra "non hai capito lo spirito di avventure".
Purtroppo pure la clientela pare affezionata alla idea "come è dura l'avventura" .. per cui più le cose vanno male più sono convinti di essere novelli Indiana Jones.
Se vuoi farti una esperienza africana in moto, ti consiglierei almeno di verificare le offerte dei tour operator specializzati in vacanze off-road.
F
 
A fine anni Novanta ho fatto diversi viaggi con loro.
Il 90% dei viaggi in catalogo non si effettuano perche non raggiungono il numero dei partecipanti.
Il 90% dei "coordinatori" o "accampagnatori" sono o degli esaltati o degli incapaci. In realtà sono soci che fanno il viaggio a sbafo, anche se non hanno il coraggio di definirli cosi'
Il 90% dei viaggi costa molto di piu' di quello che si spenderebbe da soli o con un gruppo di amici
Il 90% di coloro che partecipano ai loro viaggi rischiano di mandartelo di traverso dopo due giorni.

Dico solo che per un viaggio costato all'epoca 5 milioni di lire e pagato due mesi prima mi hanno dato un biglietto aereo di ritorno in overbooking (tratta bisettimanale) costringendomi a tornare 4 giorni dopo.

Potrei scrivere un libro ma preferisco non sparare sulla Croce Rossa.

In bocca al lupo
 
Ho partecipato molti anni fà ad un paio di viaggi di "Avventure". Erano due trekking in Nepal :L'Annapurna Trial e L'alta valle del Kombo (Everest). La mia esperienza finisce li. Sono d'accordo con le critiche mosse anche se non si può fare di tutta un'erba un fascio. Ho conosciuto coordinatori eccezionali (Giuseppe P. , Francesco F.) ed altri da uccidere subito. Ora viaggio per conto mio, però ritengo che alcuni viaggi non si possano fare da soli ed allora probabilmente ricorrerò ai servizi di Avventure mettendo nel conto la possibilità di incontrare qualche iimbecille. Non credo sia necessario rivolgersi ad un tour operetor qualsiasi per andare in Egitto a vedere le piramidi, ma se ci vuoi andare con lo moto la soluzione offerta da Avventure non è da scartare a priori, ci sono molte agenzie inglesi e francesi che offrono li stessi servizi, però poi ti ritrovi straniero in terra straniera in mezzo ad altri stranieri. Viaggio spesso in Africa ed alle volte incrocio i gruppi motorizzati di Avventure, alle volte si fà finta di non essere italiani, altre volte si fanno due chiacchere. Puoi trovarti in mezzo a gasatissimi romani (Io sono romano) per cui ti vergognerai di essere italiano, però ti farai un sacco di risate, oppure puoi trovarti in mezzo a dei compassatissimi motociclisti tutti con il casco e attrezzati con le più moderne tecnologie e ti farai due palle come una mongolfiera.
Il mio consiglio? Vuoi provare l'ebrezza della guida sulla sabbia? Parti, fatti una buona assicurazione sanitaria e fatti un pò di esperienza, la prossima volta sarai in grado di andare con la tua moto e ti divertirai di meno ma l'adrenalina sarà a mille.
Ciao e buona sabbia
Carlo
 
Rispondo a questo post dietro  richiesta di Oloapota.


Ho viaggiato diverse volte con Avventure e ho intenzione di viaggiarci ancora vediamo quali sono i pro e i contro:


Costi: secondo me sono concorrenziali se fai lo stesso viaggio con un'altra agenzia spendi di piu


Hanno in catalogo tutte le destinazioni del mondo nessun'altra agenzia italiana  puo vantarlo


Gli accompagnatori beati loro non pagano quasi nulla ci sono quelli molto preparati e quelli poco, a me  sono capitati da capaci a sufficentemente capaci ma ne ho sentite dire delle belle e non credo siano solo chiacchere, tra l'altro feci domanda anchio per diventarlo ma credo ci voglia una bella raccomandazione.


Ci sarebbe ancora molto da dire, ci sono quelli che in pulmino si accaparrano sempre i posti migliori, altri che ti sgridano, altri che si vogliono scopare qualche partecipante.
Qualcuno ti rimane simpatico altri no.


Comodita: lo spirito di questa agenzia impone di viaggiare scomodi e con dei ritmi piuttosto veloci, d'altronde i giorni sono contati e ci sono tante cose da vedere a me capita sempre di tornare con ore e ore di sonno arretrato e col mal di schiena, se volete viaggiare comodi cambiate agenzia!


Compagni di viaggio: questo è determinante per una buona riuscita, non ci crederete ma io preferisco partire con illustri sconosciuti piuttosto che con qualcuno che conosco bene, di cui so a memoria le abitudini  so quello che fara che dira, che palle... a me piace proprio questa formula, poter partire come single e fare un viaggio che da solo non avrei potuto organizzare e non avrei avuto il coraggio di fare.


Se si sceglie un viaggio piu soft c'è la possibilita di fare amicizie femminili... molte ragazze si iscrivono a quelli piu piacevoli.


Quello che non mi piace:  è il piano voli che organizzano, per risparmiare 2 soldi ti fanno fare sempre 2 o 3 scali con orari allucinanti e notti passate disteso per terra negli aeroporti, arrivi a destinazione che gia sei col sonno arretrato
 
"sconveniente che il risparmio coinvolga anche la scelta di accedere a luoghi d'arte o strutture per le quali è chiesto un biglietto."

Di quello che ha detto ferdinando questa è l'unica cosa che non concordo.
Nel senso che ho sempre visitato tutto quello che c'era da visitare.

Per il resto, ho fatto circa una decina di viaggi con lo loro, il mio motto è: "meglio con avventure che rimanere a casa".
Non viaggio da solo e se non trovo nessun amico disponibile allora mi affido a questa agenzia.

In passato hanno fatto cose molto particolari ed avventurose, a stima questo passato è finito nei primi anni novanta, io non ero con loro.

Le agenzie convenzionali (es alpitur ) non organizzano viaggi di quel tipo. Soprattutto non lasciano alcuna libertà di movimento. Per trovare cose simili devi andare su agenzie particolari ( tipo kel12), che fanno viaggi molto belli con guide molto preparate ma che costano un mille/duemila euro in più.
Poi ci sono le agenzie simili (tipo argonauti) che fanno cose in stile avventure.

I viaggi normali sono ormai abbastanza semplici.
I viaggi trekking sono un pò più complessi e quelli in moto dovrebbero essere simili a quelli trekking.

Il bello di questo tipo di viaggi è che vai con un gruppo di gente che non conosci.
Il brutto di questo tipo di viaggi è che vai con un gruppo di gente che non conosci.

Il gruppo è il fattore che determina la riuscita del viaggio.
Un buon coordinatore fa comodo ma non è indispensabile.
Se c'è un cattivo coordinatore ( per ora la percentuale si assesta sul 50%) ma c'è un buon gruppo , capo viene esautorato ed i partecipanti con più esperienza prendono il controllo.
Se il gruppo è cattivo, potete anche essere guidati dal subcomandante Marcos ma andrà in vacca lo stesso.
Normalmente i viaggi più tecnici (trekking, moto) hanno una maggiore autoselezione nei partecipanti.

Consigli.
Agenzia buon prezzo vuol dire che si risparmia sui pernotti. Non sui trasporti. se fanno casino coi mezzi o con i biglietti aerei farlo notare subito e duramente.
Se il capogruppo è un idiota metterlo subito in minoranza


saluti
 
"sconveniente che il risparmio coinvolga anche la scelta di accedere a luoghi d'arte o strutture per le quali è chiesto un biglietto."

Di quello che ha detto ferdinando questa è l'unica cosa che non concordo.
Nel senso che ho sempre visitato tutto quello che c'era da visitare.
Come chiarito dipende molto da chi ti ritrovi come copagni o coordinatore. Nella mia esperienza è più volte capitato che un qualche posto non lo si visitasse per restare di pochi spiccioli nel budget.
F
 
beh grazie a tutti per le info, siete stati molto precisi.
Io sono uno che si adatta, non mi lamento facilmente, pero' un minimo di organizzazione, soprattutto se intendo andare in moto, ci vuole.
Ora vedro' se trovo qualche alternativa e magari provare ad organizzare da solo, il problema piu' grosso sarebbe reperire una moto.
grazie
 

Discussioni simili



Alto Basso