Recensione Skilhunt H03 RC - La frontale angolare dall'ottimo rapporto qualità/prezzo/prestazioni

#1
Ciao a tutti. Ringraziandoli per la fiducia concessami, oggi recensiremo la Skilhunt H03 RC che mi è stata gentilmente fornita da Banggood.



CLICCA QUI per andare alla pagina ufficiale del prodotto sul sito Skilhunt.

Ci tengo a precisare che le mie recensioni sono fatte a livello amatoriale, quindi senza l’ausilio di strumenti fantascientifici o di test in laboratori segreti ed all’avanguardia. Pertanto, tra le righe che seguiranno, ci saranno le mie umili osservazioni ed anche le mie umili opinioni.


Caratteristiche ufficiali:

- super bright & latest CREE XML-2 U4 LED, Max 1200 LED lumens. High-performance, high-efficiency and energy conservation
- bead surface lens ,wide and uniform flood beamshot
- built-in magnetic charging system, fast charge and convenient
- rugged indestructible aluminum body with anti-scratching type III hard anodization
- multi-level dissipating heat design and new copper starboard, excellent heat dissipation. Flashlight head integrated construction, high thermal conductivity
- side switch button to transferring mode user-friendly interface to adjust output
- eight output levels and three Strobe, suitable for different environment
- wide input range provides more choices of batteries. High efficiency driver circuit, no visible flash in any mode
- automatic memory function, remember last used setting and can be preset to specific output mode for instant access
- new intelligent temperature control technology for headlamp stable and safe use
- reverse polarity protection, to protect from improper battery installation
- low-voltage prompts function, the light will flash when the battery is low,remind user replace the battery on time
- when turn off, hold press button to activate lockout function. Avoid light turn on by unexpected
- when light lockout, location indicator will flash, easy get the light in dark


Dove acquistarla

È possibile acquistare la Skilhunt H03 RC sul sito Banggood, basta cliccare QUI per essere indirizzati velocemente alla pagina del prodotto.
Come si può vedere, è disponibile sia in tinta neutra (come quella che sto recensendo) che in tinta fredda e su entrambe è possibile utilizzare il codice " d578c0 " per ottenere un piccolo sconto.
Come alternativa, se non siete interessati alla lente TIR, è possibile acquistare la H03R RC con la sua parabola Orange Peel oppure, se siete indecisi tra le due versioni, la H03F RC che con il suo sportellino può fare al caso vostro. Anche queste versioni, come la H03 RC, sono disponibili sia in tinta neutra che fredda.


La confezione e gli accessori

La Skilhunt H03 RC viene venduta all'interno di una scatola di cartone robusto avvolta da un cartoncino leggero di colore scuro su cui troviamo in azzurro il nome ed il logo, il sito internet e l'indirizzo dell'azienda con la frase "Lighting Solution for Professional" e le certificazioni CE e RoHS.









Tolta la copertura, avremo la confezione vera e propria. Essa è robusta e su di essa vengono ripetute la maggior parte delle informazioni viste già sul cartoncino.



In aggiunta troviamo un QRcode che ci porta alla home del sito Skilhunt.



È presente inoltre una freccia che, come dice la dicitura "open", indica da dove aprire la confezione per avere accesso al suo contenuto.



Su uno dei due lati della confezione è invece presente un adesivo su cui sono indicati il nome del modello, il tipo di lente montata (TIR) e che quest'ultima conferisce al fascio una bella uniformità e un bollino blu specifica la tinta del LED.



Una volta estratto tutto dalla confezione, troveremo:

- la H03 RC
- in cavo USB->connettore rotondo magnetico per la ricarica (lungo poco più di 80 cm)
- la clip metallica
- il laccio da polso
- due O-ring di scorta
- il magnete (inserito all'interno della torcia)
- un dischetto in plastica che può sostituire il magnete
- il supporto in silicone
- le fasce elastiche
- il manuale multilingua
N.B. Non è inclusa alcuna batteria con la torcia



Nel supporto in silicone, come è facilmente intuibile, è possibile inserire la torcia per poterla utilizzare come frontale. Come si può notare sul supporto è presente la scritta Skilhunt.



Il supporto, grazie al materiale di cui è composto, risulta molto flessibile.



Ovviamente il supporto necessiterà delle bande elastiche per poter essere fissato ad un eventuale casco o, più semplicemente, sulla nostra testa.
Le fasce ovviamente sono due e quella in basso può essere utilizzata a piacimento come ulteriore supporto a quella principale.



In alternativa alla fascia elastica può essere utilizzata la clip metallica per ancorare la torcia ai nostri abiti o su eventuali borse, spallacci o zaini. La sua morsa è buona sugli abiti mediamente spessi.



C'è poi il disco in plastica che può essere utilizzato per sostituire il magnete posizionato in coda alla H03 RC qualora utilizzassimo la torcia in situazioni in cui un magnete potrebbe creare fastidi.



Il cavo fornito tra gli accessori permette la ricarica di un eventuale 18650 inserita all'interno della torcia



ed ha ad un estremità il plug USB



su cui si trova anche il simbolo di questo tipo di connessione



mentre all'estremità opposta c'è il connettore magnetico circolare costituito da due contatti dorati. Uno ad anello ed uno sporgente al centro di quest'ultimo.





Dalla parte opposta ai contatti si trova la scritta SKT e, anche se non sono visibili, ci sono 2 indicatori luminosi nascosti: uno rosso ed uno blu.



Ecco inoltre la scansione del manuale della torcia nella sola lingua inglese. L'unica altra lingua disponibile è il cinese.




La torcia

La H03 RC è la nuova frontale angolare prodotta dalla Skilhunt, versione aggiornata della "vecchia" H03 a cui è stato aggiunto il circuito di ricarica.
Il corpo è in lega di alluminio anodizzato e può essere alimentata da una 18650 o da due CR123A o da due 16340 visto che la sua circuiteria supporta una tensione massima di 8,4V.
La torcia ha linee abbastanza pulite, non troviamo spigoli vivi che le conferiscono un aspetto troppo aggressivo. Il corpo presenta una zigrinatura a forma romboidale e la forma della testa le permette di non rotolare su piani inclinati. L'effetto antirolling è garantito anche senza l'utilizzo della clip metallica, clip che può essere inserita (anche se solo rivolta verso il basso) nella scanalatura presente subito prima dell'inizio della zigrinatura.



Su di un lato si trovano le uniche scritte presenti sulla torcia: il logo dell'azienda, il nome del modello, il sito della Skilhunt e la certificazione CE. Nel mio esemplare il lettering presenta qualche lievissima imprecisione che comunque non rende impossibile leggere il tutto.



Dalla parte opposta troviamo l'unico interruttore presente, circondato da un anello metallico che richiama il bezel. Come si può notare da questa foto (e dalla precedente), nella parte posteriore si trovano delle scanalature che formano delle alette dissipatrici e che sono ottime per dissipare il calore prodotto.



L'illuminazione è garantita da un LED CREE XML-2 U4, in questo caso dalla tinta neutral (con dominanze non troppo gialline) ma è disponibile anche una versione a tinta fredda.
Il LED è nascosto dietro una lente TIR sfaccettata che, a sua volta, è fermata da una sorta di bezel metallico ancorato alla torcia grazie a 4 piccole viti torx.



Come abbiamo visto prima, lateralmente si trova l'interruttore elettronico che, anche se non è montato precisamente nel verso giusto, svolge egregiamente il suo lavoro. Ha una corsa breve ed un click non eccessivamente rumoroso.
Nonostante sia grigio scuro è comunque possibile intravedere, quando acceso, l'indicatore rosso posto sotto di esso.



L'interruttore comunque sporge dal corpo torcia ed è impossibile non trovarlo al buio, con o senza guanti indossati.



Nella parte superiore alla testa si trovano i contatti, sempre dorati, a cui potremo attaccare il connettore magnetico che abbiamo visto nel paragrafo precedente. Anche questi contatti sono leggermente magnetici ma non sono forti abbastanza da permettere alla torcia di rimanere attaccata a qualche superficie metallica.



La coda che è completamente piatta e permette il tailstand. Di base al suo interno si trova il magnete grazie al quale sarà possibile attaccare la torcia sulle superfici metalliche.



Osservando lateralmente la torcia possiamo notare il foro dove inserire il lacciolo da polso.



La H03 RC può essere divisa solo in due sezioni. Ho inserito la 18650, come sempre, al solo a scopo illustrativo.



La filettatura è anodizzata e pertanto il lock out fisico è possibile. Arriva inoltre ben ingrassata ed un Oring garantisce una protezione dai liquidi secondo lo standard IPX8.



Osservando internamente il corpo torcia troviamo un adesivo che ci ricorda che il polo negativo della batteria va verso l'alto.



Il polo negativo è costituito da una piccola molla non dorata. La struttura della molla stessa è studiata per essere tolta per permetterci di estrarre il magnete sottostante qualora reputassimo opportuno sostituirlo poi con il dischetto in plastica visto in precedenza (che avrà le stesse dimensioni del magnete). L'operazione di per sè non è difficile e occorre una piccola pinza per eseguirla ma, se non vi sentite sicuri, consultate il manuale.



All'interno del corpo torcia si trova il polo positivo che è costituito da un'altra piccola molla NON dorata che è circondata dalla circuiteria a vista.




Trasformarla in frontale

Come ogni frontale che si rispetti bisogna avere la possibilità di montare la torcia su un apposito supporto, supporto che ovviamente è incluso nella confezione.
Montare il tutto è estremamente facile grazie all'elasticità del materiale di cui è fatta e non occorre neanche svitare il tailcap per mettere la torcia in posizione.



Ecco la torcia montata nella sua sede.



Ovviamente senza le bande elastiche il supporto in silicone è inutile ma per fortuna, seguendo le istruzioni, montarle sarà un gioco da ragazzi. Alla fin fine si tratta solo di agganciare questi supporti in plastica alla fascia elastica ed il gioco è fatto.





Ecco il tutto montato.



Da notare come, sulla parte posteriore della fascia elastica, sia inserito un rettangolo rifrangente che ci permette di essere visti dalle eventuali macchine che sopraggiungono alle nostre spalle o dai nostri compagni di avventura.




Il sistema di ricarica

La Skilhunt H03 RC non viene venduta insieme a nessuna batteria ma, grazie alla sua circuiteria che accetta fino a 8,4V, possiamo inserire una 18650 (sia protetta che non protetta, sia flat top che button top), 2xCR123A o 2x16340.

Secondo il manuale, la ricarica può essere effettuata solo sulle 18650 e bisogna obbligatoriamente usare il cavo di ricarica incluso nella confezione.
Non disperate se lo perdete o lo danneggiate, può essere tranquillamente riacquistato a parte.

Io per i miei test ho utilizzato la LG HG2, 18650 non protetta e Flat Top. Nessuno ci vieta di utilizzare eventualmente la sempre ottima Samsung 30Q, sia in versione Button Top che Flat Top. Se già siete in possesso di altre 18650, non disperate perchè la torcia le accetterà senza problemi.

Per avviare la ricarica basta collegare il cavo ad una qualsiasi fonte di alimentazione con USB (pannello solare, presa a muro, presa da auto, powerbank, HUB USB, ecc.) e attaccare il connettore magnetico alla testa alla torcia.
La ricarica sin da subito si attesta a poco meno di 1A e sul connettore magnetico si accenderà l'indicatore rosso.



Dopo poco tempo la velocità raggiunge quasi 1,1A.



La ricarica della 18650 da me usata (3000 mAh nominali) è terminata in circa 3 ore e 30 minuti ed la ricarica era partita da circa 2,70V. Il voltaggio finale si attesta a 4,21V.




Come funziona

La H0 RC ha, in totale, undici livelli selezionabili di cui tre sono dei livelli speciali (Strobo, Beacon lento e Beacon veloce).

Secondo i dati ufficiali della Skilhunt, i livelli normali hanno le seguenti caratteristiche:

- T1 -> 900 lumens (non è stato dichiarato un orario)
- T2 -> 490 lumens per 3 ore e 30 minuti
- H1 -> 365 lumens per 5 ore
- H2 -> 160 lumens per 11 ore
- M1 -> 70 lumens per 25 ore
- M2 -> 20 lumens per 75 ore
- L1 -> 3 lumens per 450 ore
- L2 -> 0,6 lumen (non è stato dichiarato un orario)

N.B. Le durate dichiarate sono state registrate in laboratorio dalla Skilhunt che ha utilizzato una 18650 da 3500 mAh. Va da sé che questi dati possono cambiare se variano le condizioni di utilizzo della torcia o se viene utilizzata una batteria meno capiente.

Per non creare particolari confusioni comincio subito col dire che la torcia ha sì 8 livelli normali in totale ma, ciclandoli normalmente, ne avremo disponibili solo 4. Ciò accade perchè l'UI della torcia ha comunque 4 livelli (Turbo, High, Mid e Low) ma ogni livello in realtà è composto da 2 sotto-livelli (Turbo 1 e 2, High 1 e 2 ecc.) di cui potremo selezionarne uno alla bisogna. Non temete, da gestire è più facile a farsi che a dirsi.

Accensione/Spegnimento

Con un singolo click dell'interruttore accenderemo la torcia all'ultimo livello utilizzato (visto che ha la memoria). Una pressione prolungata (0,5 secondi) sull'interruttore farà spegnere il LED.

Cambio livelli

A torcia accesa basterà eseguire un singolo click dell'interruttore per ciclare i livelli (1 click = 1 cambio livello) in ordine crescente.

Cambiare i sotto-livelli

La particolarità di questa UI, come accennavo prima, è la possibilità di scegliere quale sottolivello luminoso vogliamo impostare per i quattro livelli che verranno ciclati.
Indipendentemente dal livello in cui ci trovassimo, potremo cambiare velocemente il sotto-livello con una rapida doppia pressione dell'interruttore (ovviamente a torcia accesa). Se ci trovassimo nel livello M (Mid) ad esempio, con un doppio click passeremo da 20 lumens (M2) a 70 lumens (M1) o da 70 lumens a 20 lumens.
Il livello scelto verrà ricordato per le future accensioni (potremo ciclarlo con un singolo click) e, visto che ogni livello è indipendente, la scelta del sotto-livello 1 o 2 del livello M non inciderà sugli altri. Mi spiego meglio: se tutti i sotto-livelli sono selezionati sul 2 (output inferiore per avere più runtime) posso far passare il livello H da 2 a 1 senza problemi e tutti gli altri rimarranno al 2.

Accesso rapido livello minimo e massimo

A torcia spenta potremo facilmente accendere il livello minimo o massimo.
Una pressione dell'interruttore prolungata farà accendere il livello L1.
Una rapida doppia pressione dell'interruttore farà accendere il livello T1.
Ovviamente una volta accesa la torcia con le scorciatoie potremo utilizzarla normalmente.

Livelli speciali

La H03 RC è provvista di 3 livelli speciali (Strobo, Beacon lento e Beacon veloce) e, come quelli normali, anche questi sono ricordati dalla memoria.
Basta eseguire una rapida tripla pressione dell'interruttore, sia a torcia spenta che accesa, per entrare nei livelli speciali. Come ho detto poco fa, questi livelli speciali sono ricordati dalla memoria e quindi verrà riproposto l'ultimo livello speciale utilizzato.
Per ciclare tra i livelli speciali basta eseguire una rapida doppia pressione.
Eseguire una singola pressione, con i livelli speciali attivi, ci farà tornare all'ultimo livello normale utilizzato; una pressione prolungata farà spegnere la torcia che, nella successiva riaccensione non si riaccenderà ai livelli speciali ma all'ultimo livello normale utilizzato.

Blocco/Sblocco e locator

Vista la presenza della filettatura anodizzata si può utilizzare il lock-out fisico svitando di 1/4 di giro il tailcap ma, volendo, è possibile utilizzare anche quello elettronico.
Per abilitarlo occorre premere e tenere premuto (a torcia spenta) l'interruttore di lato. Il LED principale prima si accenderà e poi si spegnerà per comunicarci l'avvenuto blocco.
A blocco elettronico abilitato si attiverà in automatico anche il locator, l'indicatore posto sotto l'interruttore lampeggera 1 volta ogni 2 secondi. 1 click sul tasto disabiliterà o riabiliterà il locator (la torcia rimarrà bloccata).
Per sbloccare la torcia occorre premere e tenere premuto l'interruttore fino all'accensione del LED. L'alternativa di sblocco consiste nello svitare e riavvitare di poco il tailcap.

Indicatore di basso voltaggio

L'indicatore rosso posto sotto al tasto torna utile anche per avvisarci che la batteria ha raggiunto un voltaggio basso.
Lampeggerà 2 volte ogni 10 secondi quando la batteria avrà una tensione inferiore ai 3,3V e comincerà invece a lampeggiare 3 volte ogni 10 secondi quando il voltaggio scenderà sotto i 3,0V.




Dimensioni: pesi ed ingombri

La Skilhunt H03 RC è lunga 10,17 cm, ha un diametro minimo di 2,04 cm e massimo di 2,33 cm, la testa misura 2,37 x 2,33.
Pesa 48 gr senza batteria e 92 gr con l'aggiunta della 18650 (LG HG2). La sola batteria pesa 44 gr. Considerando anche le fasce elastiche e il supporto in silicone si devono aggiungere altri 42 gr.

A seguire, ecco il paragone dimensionale con un accendino BIC grande e la 18650 non protetta Fat Top (LG HG2),



con la Olight H2R Nova,





con la Armytek Wizard Pro





e con Skilhunt H03. Rispetto alla sorellina, la nuova RC è di poco più lunga, l'interruttore laterale è più scuro ed in testa non si trova più il foro per il lacciolo dato che è stato spostato in coda.








Lumen, runtime, candele e beamshot

N.B. Le prove a seguire sono state fatte con la LG HG2 Flat Top. Il tutto è stato eseguito in un ambiente casalingo a 20° con e senza ventilazione

I seguenti valori sono stati presi con la batteria carica e sono da considerarsi di picco.



I seguenti valori sono stati presi con la batteria carica e sono da considerarsi di picco.

N.B. Le curve di scarica sono ovviamente indicative, il risultato potrebbe variare in positivo o in negativo a seconda delle batterie utilizzate dall'utente finale o dalle condizioni di utilizzo che possono variare dalle mie durante i miei test.

Le eventuali leggere discrepanze inerenti le prove fatte su uno stesso livello sono da imputare ad un diverso posizionamento dell'attrezzatura di misurazione nei miei test.





I seguenti valori sono stati presi con la batteria carica e sono da considerarsi di picco.



Questa foto è stata scattata ad una distanza di 40 cm dal muro.



Ampiezza del fascio



Beamshot ai livelli T1, T2, H1, H2 e M1. La linea degli alberi si trova a 25 metri. Lo spill, con lo spot rivolto verso l'infinito sul piano orizzontale, parte da circa 30/40 cm dai miei piedi (tenendo la torcia in testa).











La casetta si trova a 70 metri, livelli utilizzati T1, T2, H1 e H2.









Gli alberi in fondo si trovano a circa 150 metri (ovviamente non si vedono). Ho usato i livelli T1, T2 e H1.







Data la presenza del magnete in coda, ecco la torcia attaccata al passaruota (al livello M1) per simulare un cambio di pneumatico a seguito di una foratura



e attaccata al cofano, sempre al livello M1, per un eventuale guasto al motore.




Considerazioni personali

Il punto forte di questa torcia è il suo ottimo rapporto qualità/prezzo. Già la sua sorellina, la H03, si è fatta largo tra gli utenti grazie a questa caratteristica.

Come abbiamo potuto vedere questo nuovo modello si distingue dal vecchio grazie all'aggiunta di un pratico e veloce circuito di ricarica che tornerà utile quando dovremo ricaricare la 18650 che però, se ne siete sprovvisti, andrà acquistata separatamente. Ad esclusione della batteria, la confezione resta ricca di accessori ed il mio preferito resta il magnete in coda.
Un'altra cosa che mi è piaciuta parecchio è l'intelligente gestione degli 8 livelli luminosi che, nonostante abbiamo a disposizione sempre 4 livelli, ci permette di richiamare velocemente l'output migliore per le nostre necessità senza perdere tempo in pratiche strane per impostarli.
Anche l'accesso rapido al livello minimo e massimo tornano utili anche se, richiamando il minimo, viene attivato L1 anzichè L2 che è il vero livello più basso presente sulla torcia.

L'unico neo presente è forse la memoria presente anche sui livelli speciali. In caso di bisogno potrebbe non accendersi subito lo Strobo perchè la volta precedente avevamo spento sul Beacon. Se pensate che la torcia possa servirvi in caso di aggressione, assicuratevi che lo Strobo sia sempre selezionato.

In linea di massima è un buon prodotto e, grazie alla presenza anche della tinta fredda, può essere acquistato anche da quelle persone che non digeriscono la tinta neutra e, qualora aveste bisogno di un tiro maggiore, le varianti H03R RC e H03F RC possono fare al caso vostro.


Voi cosa ne pensate di questa H03 RC? Quale tra i modelli esistenti acquistereste? Discutiamone insieme
 

Autore Discussioni simili Forum Risposte Data
F Illuminazione 0
F Illuminazione 8

Discussioni simili

Contenuti correlati

Alto