Escursione Sommeiller [3333 m] & co... i sei 3000

Data: 27/07/2014
Regione e provincia: Piemonte - TO
Località di partenza: Pian dei Frati (Rochemolles - Bardonecchia)
Località di arrivo: Pian dei Frati (Rochemolles - Bardonecchia)
Tempo di percorrenza: 8h
Chilometri: ?
Grado di difficoltà: EE
Descrizione delle difficoltà: Esposizione, sfasciumi, roccette, nevai
Periodo consigliato: estate
Segnaletica: buona, tacche bianco-rosse
Dislivello in salita: 1200 circa
Dislivello in discesa: 1200 circa
Quota massima: 3333
Accesso stradale: Dopo Bardonecchia, girare per Rochemolles, passato il paese la strada diventa sterrata si passano il lago di Rochemolles (1960 m), il rifugio Scarfiotti (2160 m), da qui la strada peggiora, ma già primo era uno schifo (si va su, ma se avete una macchina alta è molto meglio), si sale prima al Pian dei Morti e poi al Pian dei Frati (2600 m) ci siamo fermati qua.


Prima di iniziare la descrizione un avvertimento...
!!!ATTENZIONE!!!
:ph34r: :ph34r: :ph34r: :ph34r: :ph34r: :ph34r: :ph34r: :ph34r: :ph34r: :ph34r: :ph34r: :ph34r: :ph34r: :ph34r: :ph34r: :ph34r: :ph34r: :ph34r: :ph34r: :ph34r:
Questa escursione si configura come 'furto di vette', se la fate siete perseguibili.
2cohjsw.jpg


:rofl::rofl::rofl::rofl::rofl:

A parte gli scherzi bellissima escursione con Gaijin e Giuliof, sei 3000 in un giorno solo un vero colpo gobbo, ma per niente facile, un continuo sali e scendi che fiacca le gambe e lo spirito.

Descrizione
Siamo partiti dal Pian dei Frati a circa 2600m, dopo un'ora di macchina su un pessimo sterrato da Rochemolles (Bardonecchia), se lo fate assicuratevi di avere una macchina adatta, la giornata è splendida non si vede una nuvola, ma purtroppo peggiorerà.

Seguiamo la sterrata che porta al Colle Sommeiller, a metà del secondo tornante parte il sentiero, inizia in mezzo a pendii erbosi per poi diventare roccioso con sfasciumi, c'è ancora molta neve, dobbiamo attraversare parecchi nevai, ma niente di pericoloso.
Il sentiero sale e l'altitudine si fa' sentire, si sbuca al Passo Settentrionale dei Fourneax a 3137 m.
Qui giriamo verso nord, direzione Sommeiller, ma sulla sinistra a pochi metri dal sentiero c'è la Cima dei Fourneaux (3206 m), è un'occasione troppo ghiotta, facciamo i pochi metri di dislivello e mettiamo nel sacco il 1° 3000 di giornata.
Riprendiamo il sentiero, è abbastanza ripido su sfasciumi, ma niente di proibitivo, dopo circa mezz'ora e 100 metri di dislivello raggiungiamo la vetta: un ometto con un bastone piantato dentro, non importa il Sommeiller è preso (3333 m), e con lui il 2° tremila. Il panorama è stupendo ma iniziano a salire le nuvole.
Giriamo sulla destra (Est) e proseguiamo in cresta, dopo un po' scendiamo di un centinaio di metri e risaliamo verso la Cima d'Ambin (3264 m), non c'è un sentiero vero e proprio, una traccia, in alcuni tratti ci si aiuta con le mani, ma alla fine anche il 3° tremila è nostro. In cima una croce bianca e un bussolotto con il libro di vetta.
Riscendiamo e risaliamo sulla cresta che va' al Sommeiller, da qui tagliamo al Passo Settentrionale dei Fourneax, passando attraverso gli immancabili nevai. :azz:
Dal passo si risale e poi si riscende al Passo dei Fourneax Centrale, al Passo dei Fourneax Meridionale e al Passo Galambra, qui seguiamo il sentiero che va al Truc Peyrous (3189 m), il sentiero si perde nei nevai, ma si sale in mezzo agli sfasciumi senza problemi, ormai siamo persi nella nebbia, ma raggiungiamo la croce di vetta, e siamo a 4.
Da qui su una comoda cresta ci dirigiamo verso la Cima del Vallonetto (3216 m), il sentiero è comodo, l'immancabile nevaio, ma vicino alla cima del Vallonetto c'è una cengia su sfasciumi stretta ed esposta, e prima della vetta una breve cresta a strapiombo da entrambe le parti qui mi sono ricordato di soffrire di vertigini, e ho rivisto il mio concetto di esposizione :biggrin:, ma sono passato oltre e anche il Vallonetto ha fatto la fine degli altri, cinque. Ritorniamo indietro a metà cresta tagliamo verso il Galambra, attraversando l'immancabile nevaio, risaliamo tra gli sfasciumi verso il Galambra (3122 m), la punta vera è propria è un piccolo dente lo capiamo in un secondo momento, c'è un sentiero un po' ripido, ma non potevamo lasciarcelo sfuggire: è anche l'ultimo 3000 (il sesto) è nostro.:si:

La fatica è molta, questo continuo saliscendi fiacca le gambe, in più si è sempre sopra i 3000 e l'altitudine si fa' sentire, ma la soddisfazione è tanta: ho fatta più tremila oggi che in tutto il 2013:rofl:, come detto un vero e proprio furto :ph34r:.

Un sentito ringraziamento ai miei compagni di escursione: Gaijin e Giuliof, per la splendida giornata passata insieme. :si:

E kima?
Purtroppo era a fare il merendero. :azz:

Nel prossimo post come al solito le foto, quando riuscirò a caricarle.
 

Allegati

Ultima modifica di un moderatore:
Post per le foto.

La partenza, il Sommeiller sulla sinistra.
m9vpkm.jpg


La Rognosa d'Etiache
hsq5x0.jpg


Nevai
ix46dd.jpg


Il Fourneaux ed il relativo passo settentrionale
2eq4bgk.jpg


Il Vallonetto (in fondo a destra) e la Galambra (a destra)
11jagbm.jpg


Il Fourneaux e sullo sfondo il Sommeiller
i55bps.jpg


Il Fourneaux (uno)
33f3u4w.jpg


Verso il Sommeiller
zohtsm.jpg


Il lago Sommeiller
2u7oyo8.jpg


La vetta del Sommeiller
hvatc4.jpg


E due
288rvva.jpg


Panorama dal Sommeiller
2i7r1x0.jpg


La Punta d'Ambin
dy0pau.jpg


E tre
deqip1.jpg


Il Truc Peyrous
14spblt.jpg


Il Vallonetto in fondo
ehhcoh.jpg


Il Truc Peyrous
sne741.jpg


E quattro
1zg9ahk.jpg


Panorama
icr7o0.jpg


Sulla cima del Vallonetto, e cinque
35a3cqx.jpg


Verso la Galambra
1z6dpag.jpg


La cima della Galambra
2054nx1.jpg
 

Allegati

Ultima modifica:
orco boia che roba , complimenti veramente per la passeggiatona , mi sarebbe piaciuto esserci e sicuramente me la metterò in tasca anche io in futuro


aspetto altre foto!



E kima?
Purtroppo era a fare il merendero. :azz:

ero da quelle parti ma questa volta mi sono vinto un bel picnic con tanto di siesta sotto il sole rovente , cosa che sono tornato a casa che assomigliavo veramente molto ad un pomodoro ben maturo
 
uora uora capiscisti la battuta di Giuliof....
Consolatevi perche' capita a tutti nella vita rubare un pochettino
Capito' anche a me con i 3200 e fischia del Pandizucchero... con 600 mt D+ scarsi dal col dell'Agnello
L'importante e' non esagerare!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
 
Dopo aver visto le foto, devo dire: <grandi uomini>
Certo che dopo tanto verde calpestato, un po' di nerume non guasta
Anchio, domenica, l'ho pensata allo stesso modo
Certo che sulle Marittime il meteo era decisamente migliore... ho guardato sovente verso le Cozie ma non son mai riuscito a vedervi :D

PS: il nome Sommellier mi piace da morire! :p
 
:)

bei posti che proprio non conosco :lol:

un applauso è d'obbligo :si: perchè se fai 6 per 3000, diventano 18000 :biggrin: :biggrin:

però bisogna anche dire che siete partiti da 2600...quindi 2600 per 6 fa 15600, rimangono sempre 2400 m. di dislivello che vi siete beccati eheheh :biggrin: :biggrin: che non mi sembra poco...:biggrin:

ho scherzato naturalmente...;) ;) ;)

ma la fascetta sotto al ginocchio funziona? avrei anche io problemi al menisco, credo che la metti per quello o no?

:)
 
Perche' hai messo il punto interrogativo?
forse vi vergognate di scriverlo, visto che Giuliof lo sa e me l'ha detto
Non avevamo un gps con noi, per cui era solo una stima; comunque ho aggiornato il primo post, così chi vuole provare ha un'indicazione.

Certo che sulle Marittime il meteo era decisamente migliore... ho guardato sovente verso le Cozie ma non son mai riuscito a vedervi :D
Il tempo alla partenza era meraviglioso, non c'era una nuvola, poi si è un po' guastato verso mezzogiorno; verso sera si stava riaprendo, tutto sommato, visto come sta andando quest'anno, non ci possiamo lamentare.

ma la fascetta sotto al ginocchio funziona? avrei anche io problemi al menisco, credo che la metti per quello o no?
Non è per il menisco, e perché se non metto niente il giorno dopo son dolori.
Ero un po' scettico anch'io, ma da quando la metto il ginocchio è sempre ok, te la consiglio, è quella del Deca sui 7€.
 
Come dislivello positivo siamo sui 1300 m. sommando tutte le risalite
e come spostamento sui 16 km.
Rispetto alle tracce viste in rete abbiamo aggiunto il Monte Ambin.

Numeri tutto sommato esigui rispetto a gite più impegnative,
ma i vari saliscendi tra le cime alla fine si fanno sentire quasi come una salita
continua di 1600/1800 m.

Poco più di 200 m di salita MEDIA per vetta ... resta comunque "una rapina" !!!!! :p
Quelli che "vanno al bancomat" col carro
attrezzi o la ruspa ... sono solo dei dilettanti ... :rofl::rofl::rofl:

g
 
Come dislivello positivo siamo sui 1300 m. sommando tutte le risalite
e come spostamento sui 16 km.
Rispetto alle tracce viste in rete abbiamo aggiunto il Monte Ambin.

Numeri tutto sommato esigui rispetto a gite più impegnative,
ma i vari saliscendi tra le cime alla fine si fanno sentire quasi come una salita
continua di 1600/1800 m.



ottimo.
adesso il gaijin la smetterà di fare la bambina ogni volta che gli propongo dislivelli maggiori di 1000m?

:lol:
 
L'ultima foto è fantastica!

:)
Grazie a tutti ! Quello sul dentino sono io !

Ripensando alla gita, è stato un ottimo lavoro di squadra,
e parliamo di una squadra inedita: ognuno ci ha messo
le sue competenze ed i suoi mezzi.
Gaijin ha messo il mezzo 4x4 ed il servizio foto,
Phantom aveva altimetro e ricetrasmittenti ed io ho cercato
di dare un "po' di spinta" a tutta la faccenda basandomi
sulla poca esperienza fin qui accumulata, anche se di problemi tecnici
veri e propri, alla fine non ce n'erano.

Il dentino finale dove sono ritratto sulla punta Galambra, a dispetto
dell'apparenza aguzza, si sale facilmente sul versante sud
quasi con le mani in tasca, ma bisogna avere la malizia di capirlo,
altrimenti appare quasi imprendibile agli occhi profani ... ;)

Ne è venuto fuori un gran bel giro !

( Quando arriveranno anche gli "scatti" di Gaijin credo resteremo sbalorditi !!!! )
 
A

Andreatv

Guest
Il dentino finale dove sono ritratto sulla punta Galambra, a dispetto
dell'apparenza aguzza, si sale facilmente sul versante sud
quasi con le mani in tasca, ma bisogna avere la malizia di capirlo,
altrimenti appare quasi imprendibile agli occhi profani ... ;)
Beh allora diciamo che la difficoltà è non dimenticarsi di fermarsi appena si arriva in cima :biggrin:

:)
 
Ahahaha ma porca puzzola, stamattina il sito non si apriva ed ora che son riuscito a collegarmi mi ritrovo già in seconda pagina?? Stasera mi metto a lavoro sulle foto e spero di essere all'altezza delle aspettative :biggrin:
Davvero una gita spaziale, mi sono lasciato 2 cime per quando dovrò accompagnare il povero Kima:biggrin::rofl:
 
Ahahaha ma porca puzzola, stamattina il sito non si apriva ed ora che son riuscito a collegarmi mi ritrovo già in seconda pagina?? Stasera mi metto a lavoro sulle foto e spero di essere all'altezza delle aspettative :biggrin:
Davvero una gita spaziale, mi sono lasciato 2 cime per quando dovrò accompagnare il povero Kima:biggrin::rofl:


hai mancato di netiquette , quando un povero disgraziato rimane a casa mentre gli altri se ne vanno in giro non si dice "gita spaziale" ma "gita schifosa", questo per spirito di solidarietà

:ka:
 
Autore Discussioni simili Forum Risposte Data
yari92 Piemonte 12
Spinoza Piemonte 5

Discussioni simili



Alto Basso