Sovrapantaloni veramente impermeabile

Ho guardato su trekkinn dove c'è molta scelta ma alla fine non ho ancora trovato molto in nylon ripstop e non poliestere/poliuretano. Gli unici sembrano i marmot.
Se ti riferisci ai Marmot precip, li avevo io. Io dopo un bel temporale mi bagnavo sulle cosce che è la zona più esposta durante la camminata.
 
beh qui da me tra il bosco e la conformazione, spesso gli accumuli sono (erano!?) in punti corti e le ciaspole non le porti per fare 300m ci neve alta.
cmq come dicevo ieri sera a Giulio vis a vis (abitiamo vicini) il sovra pantalone a seconda di come uno ama muoversi ha cmq un senso in neve o se piove. Chiaro che a T non bassissime sotto hai solo un 1° strato leggerissimo.
Forse io li trovo portabili, comodi usabili perchè di mio vesto sempre poco le gambe ein quelle situazioni uso apposta solo un pantalone estivo
 
Li usavo anche per andare in giro col cane quando diluviava (un incrocio pastore belga malinois, se non sta almeno 2 o 3 ore al giorno a sfogarsi sclera).
Li mettevo con sotto gli stivali e potevo stare tranquillo che anche dopo 2 ore di temporale o neve ero completamente asciutto.
Completamente impermeabili, ma non usabili con temperature alte, anche se non erano imbottiti.
 
Li usavo anche per andare in giro col cane quando diluviava (un incrocio pastore belga malinois, se non sta almeno 2 o 3 ore al giorno a sfogarsi sclera).
Li mettevo con sotto gli stivali e potevo stare tranquillo che anche dopo 2 ore di temporale o neve ero completamente asciutto.
Completamente impermeabili, ma non usabili con temperature alte, anche se non erano imbottiti.
quello certamente e fate bene a farlo presente visto che non è raro sentire chiedere come non sudare e poi si scopre che sono stra-vestiti.
Hanno senso a T sotto o almeno molto vicine allo 0°C
Possono avere un senso anche a T più alte se non ci si può permettere altro e non si può stare bagnati.
In altre parole: IMVHO tu e altri tendete ad avere una visione molto alpinistica, ma non è sempre un Andata, riposo (poco) e Ritorno (o passaggio in rifugio).
Detto questo io coi ramponi non ricordo di aver mai usato i sovrapantaloni, per dire...
poi magari vai in bosco previste fasi di forte pioggia, conti di pernottare e non puoi usare poncho e ghette x non lasciare i brandelli sui rovi, allora ha senso il sovrapantalone impermeabile (notasi: non ho scritto in goretex)
 
Diciamo che per stare fermo, quindi massimo giocare col cane al parco, potevo usarli sotto i 15°.
E li ho usati parecchio quando diluviava, con gli stivali... senza problemi.
Per attività in montagna tipo trekking/ciaspolate non potevo usarli sopra zero.

Ah mi ricordo ancora la sudata (ciaspolata) maledetta il 14 marzo 2018 al Teodulo (3317 m slm) :D
197229


197228


di neve ce n'era, ma niente vento e sole troppo caldo! ci ho lasciato un litro di sudore nei pantaloni.

Ecco perchè consigliavo il kilt o gonnellino, che dir si voglia.
 
Ultima modifica:
grazie @Jk74 per la "visione alpinistica", in effetti ho già detto che quando piove si sta al riparo/calduccio, ma non è questo il tema del thread, mi pare :p

in effetti i sovrapantaloni tendo ad usarli in due sole occasioni, cioè le cascate di ghiaccio (per motivi di acqua corrente quando la temperatura si alza, verso la metà mattinata) e le salite oltre i 5000 mt., dove più che altro l'effetto windchill si fa sentire e può pregiudicare l'ascensione, quindi costituiscono una bella protezione, soprattutto termica, che è appunto il principio per il quale dalla vecchia giacca a vento si è passati al concetto di "guscio" anche (e soprattutto) per la parte superiore del corpo.
Nelle foto vedete i mitici Kitchatna della TNF (quelli rossi), il primo Gore 3 strati mai messo in commercio (ora introvabili) e quelli neri invece sono Montura, che non sono ancora stati citati (forse perchè non hanno le tasche a fianco) ma sono completamente scernierabili...
ecco questi Montura, che da noi spopolano tra gli scialpinisti, li ho trovati sufficientemente leggeri e traspiranti da consigliarli per chi fa solo trekking/bosco/bushcraft e vuole proteggersi dalla pioggia senza troppo ingombro. non li ho però mai testati con pioggia battente, solo acqua di fusione, ed hanno tenuto egregiamente (forse qualche volta è peggio l'acqua che scorre a fiotti che le gocce, non so...).
 

Allegati

di neve ce n'era, ma niente vento e sole troppo caldo! ci ho lasciato un litro di sudore nei pantaloni.
ah beh! Premesso che io con le ciaspole NON uso i sovrapantaloni che semmai stanno nello zaino "xkè non si sa mai" ma pantaloni da mezza stagione e ghette, è chiaro che se sei un fighetta che esce solo con giornate splendide per far le foto da metter su Istagram, dillo! :lol:
Scherzo eh? Perdonami la goliardia.
Sincerametne però appunto vento e sole sono una % importante. In inverno io soon uscito spessissimo in condizioni di cielo completamente coperto, vento qui da me è sempr edi casa ecc.
grazie @Jk74 per la "visione alpinistica", in effetti ho già detto che quando piove si sta al riparo/calduccio, ma non è questo il tema del thread, mi pare :p
Seee, grazie a te che partecipi alle discussioni. Non credo ci sia nessuno qui che possa starti al pari come esperienze alpinistiche. Ubi maior....
però sì IMHO il nodo è quello. Le condizioni meteo e il tipo di attività.
Chiarendo che i miei sovrapantaloni son i salewa verdoni che mi vedi quando andiamo a sciare insieme, ed è lì che li consumo, non certo le poche volte che li uso in escursioni e piccolo alpinismo.
 
è chiaro che se sei un fighetta che esce solo con giornate splendide per far le foto da metter su Istagram, dillo! :lol:
Scherzo eh? Perdonami la goliardia.
Sincerametne però appunto vento e sole sono una % importante. In inverno io soon uscito spessissimo in condizioni di cielo completamente coperto, vento qui da me è sempr edi casa ecc.
in realtà ce l'ho anche col meteo pessimo, 7 aprile 2019 :biggrin:
quel giorno poi siamo riusciti ad arrivare fino al Rifugio Guide del Cervino e basta

197233



non è neanche l'unico giro che ho fatto mentre nevicava...

al Corno del Camoscio (sopra il Passo dei Salati) il 15 aprile 2018 il meteo ci aveva fatto una sorpresina e si sono usati i sovra-pantaloni... sopra i pantaloni, anche per il vento freddo...
197234

197235


altre volte invece mi piace andare a prendere neve nel bosco (pioggia no)
197237

197236



... poi ognuno faccia come gli pare, io posso solo dare qualche consiglio dall'esperienza...
 
Ultima modifica:
altre volte invece mi piace andare a prendere neve nel bosco (pioggia no)
ecco, qui da me in appennino parti che nevica, poi magari gira e diventa gelicidio
Con nevicate di solito io nn li metto, vuol dire che c'è abbastanza freddo e non mi si scioglie l aneve sul pantalone in terinda dei flinstones
 
ecco questi sono apparentemente uguali ai pantaloni impermeabili che mettevo nello zaino dei bimbi quando andavano alcai giovanile. Però li prendevo al Decathlon e costavano 10€...
però non c'era scritto Northface :biggrin:
ecco questo come sovrapantalone IMHO va bene solo nell' emergenza del temporale per il resto sono poco-poco usabili
 
Non hanno la cerniera completa.
poi magari vai in bosco previste fasi di forte pioggia, conti di pernottare e non puoi usare poncho e ghette x non lasciare i brandelli sui rovi, allora ha senso il sovrapantalone impermeabile (notasi: non ho scritto in goretex)
É esattamente quello che faccio, girando molto per gli Appennini essendo i più comodi, non é la stessa cosa dei posti in foto. Se c'è neve/ghiaccio cambio direttamente giro e d'inverno prediligo i giri a bassa quota dove d'estate sarebbe peggio col caldo.
Se ti riferisci ai Marmot precip, li avevo io. Io dopo un bel temporale mi bagnavo sulle cosce che è la zona più esposta durante la camminata.
Si intendo quelli, non ho ancora capito bene come capire l'impermeabilità, molti non dichiarano nulla sulla colonna d'acqua.
Ne hai poi provati altri migliori?
 
Ultima modifica:
Si intendo quelli, non ho ancora capito bene come capire l'impermeabilità, molti non dichiarano nulla sulla colonna d'acqua.
Ne hai poi provati altri migliori?
I Precip sono 2,5 strati e hanno un'impermeabilità di 10000mm di colonna d'acqua.
PLIN6029.JPG


Credo che i prossimi che proverò saranno in goretex pro. Ma per esperienza, anche con le giacche, posso dire che se vuoi qualcosa di totalmente impermeabile devi andare sulle cerate simil plastica, però se ti muovi molto fai la sauna. Non esiste nulla di totalmente impermeabile e traspirante
 
Ti do il mio modesto parere, così magari puoi avere un quadro più completo e scegliere cosa preferisci:
io uso solo silicone/nylon/poliestere per la tuta antipioggia, funziona a meraviglia; i materiali esatti dipendono da alcuni fattori ma l'idea di base resta quella, e cioè 100% di impermeabilità.
Sulla giacca ho le zip, sui pantaloni no, anche perchè IMO, sui pantaloni le zip sono superflue: mi spiego, con la giacca, puoi tenere le zip ascellari aperte anche se piove, e non bagnarti; coi pantaloni invece se tieni le zip laterali aperte, ti bagni sicuro, quindi se piove devi tenerle chiuse, capisci dove voglio arrivare?
Ve detto che alle gambe sudo poco, e poi i miei vestiti sono ottimizzati per gestire la condensa (cioè principalmente sintetico), quindi non sto dicendo funzionerà per forza anche per te, ma volendo si può fare.

La funzione migliore, sempre secondo me, sono le zip al posto delle tasche, in modo tale che puoi usare le tasche dei pantaloni di sotto, e usare quella come ventilazione, se ne hai bisogno, quindi una zip di magari 30 cm, ma non completa, che come ho spiegato ha dei limiti.

Ti direi anche il modello che uso, il problema è che a me piace l'equipaggiamento leggero, i miei pesano un 150g, che è ottimo, ma sulla resistenza ai rovi non garantisco. Invece, per lavorare in giardino, uso una di quelle tute che si comprano dal ferramenta, che è all'opposto, 100% impermeabile e "indistruttibile", ma un po' pesante, per i pantaloni siamo credo sul mezzo kilo. La cosa interessante è che per un goretex di tipo militare o ad alta robustezza, in reltà siamo sempre sui 400g, quindi non c'è molta differenza, se non nel prezzo, 20 euro contro 400.

Comunque, per il bushcraft aggressivo vado di tuta da ferramenta, per il trekking ultraleggero sil nylon o sil poliestere.
Spero di esserti stato d'aiuto.
 
Sulla giacca ho le zip, sui pantaloni no, anche perchè IMO, sui pantaloni le zip sono superflue: mi spiego, con la giacca, puoi tenere le zip ascellari aperte anche se piove, e non bagnarti;
Nei sovrapantaloni impermeabili si hanno delle zip che corrono lungo tutta la gamba non per la ventilazione (la tieni chiusa quando ti muovi), ma per permettere di togliere e mettere il sovrapantalone senza dover togliere scarpe e ramponi/sci/ciaspole ecc...
 
Io in passato ho avuto dei pantaloni con le zip x ventilazione. In neve è ok. Quando piove... dipende!
cmq anche le cerate, kway poncho ecc, se hanno aperture si posson gestire, io anche le giacche 3 strati le cerco sempre con le vent ascellari E la patta coi bottoni sulla cerniera centrale. Durissima da trovare ormai. Cmq anche senza io le tengo spesso aperte, è vero ti bagni quei cm sul petto ma sfoghi tantissima umidità
 
Se mi dici che sui 4 mila invernali che hai fatto ad esempio l'anno scorso facevi davvero così, ti credo; a quel punto però, probabilmente avrai dei pantaloni di sotto in softshell o comunque idrorepellenti.
Per me non ha senso; ma era nelle premesse che uso un metodo differente.
 
Io non li ho ancora usati così perché di solito non mi metto in quelle situazioni in cui può servire.
Altri che erano con me per esempio al Corno del camoscio (vedi foto che ho messo più su) hanno proprio usato dei sovrapantaloni per pararsi dal vento.
Diciamo che fanno parte dell'attrezzatura standard da scialpinismo.
Era appena un 3mila, niente di estremo.
Io sono sopravvissuto senza, ma li avevo già su di default quell'inverno, senza altri pantaloni sotto.
Quella stagione invernale l'ho fatta tutta con solo i sovrapantaloni e senza altro sotto, a parte le mutande.
Alle volte avevo freschino, ma è una motivazione in più che ti spinge a muoverti :D

Ora sto provando ad usare i Simond Alpinism light e per quando farà veramente freddo metterò sotto una calzamaglia... Il problema è che quando poi fa caldo levarsi la calzamaglia è un casino, percui devi essere sicuro che faccia parecchio freddo.

Se vuoi sopravvivere ai 4mila invernali, temperature percepite magari -30, meglio averli dietro :)
 
Ultima modifica:

Discussioni simili



Alto Basso