Sperimentazione portata PMR

Nei giorni feriali, dove di solito non ci sono comunicazioni sulla RRM, giro un po' qua e là e faccio delle prove radio, lasciando il pc a registrare e poi segnando sulla mappa i punti della mia zona che riesco a monitorare.
Oggi, anche se solo per piccoli spezzoni di comunicazione (parole più o meno) ho registrato in queste condizioni (per me veramente oneste!)

radiocom_stamp.png

Il punto sopra è indicativo, potevo stare 100m più a sud ma la storia non cambia. Non solo ho scavalcato quel bel colle che mi impediva la vista ma ero ben dentro il bosco. Ho fatto diverse chiamate salendo ed addentrandomi ancor più all'interno ed almeno un pezzo di parole è sempre arrivato. Il bosco è fitto, umido e piovigginava. Ci sono rimasto veramente stupito.

Comunicavo con la intek mt5050 e alla base avevo una brondina giocattolosa (cui mi si era "rotta" l'antenna e che avevo quindi sostituito con un pezzo di cavo coassiale di quelli per la televisione). Se queste radio avessero anche solo 1Watt e avessero tutte l'antenna della G9 mi sa che sarebbero uno spettacolo.

La prossima prova sarà quella di ritornare sul posto (prima che il bosco cacci tutte le foglie e allora vabé... amen) e preparare un foglio o una tavoletta ricoperta di carta d'alluminio. Provo ad orientarla in direzione della base e ad usarla come riflettore e vedere se riesco, anche col mezzo Watt a fare il colpaccio :D
 
Nell'antenna direttiva Yagi gli elemento direttori e riflettori non sono mica schermi passivi... dubito che così a naso tu riesca a guadagnare qualcosa, ma lo dico senza particolari competenze tecniche.
 
veramente in un'antenna (a meno che non sia attiva il che vuol dire che ha un preamplificatore interno) non ce niente di attivo.
 
La prossima prova sarà quella di ritornare sul posto (prima che il bosco cacci tutte le foglie e allora vabé... amen) e preparare un foglio o una tavoletta ricoperta di carta d'alluminio. Provo ad orientarla in direzione della base e ad usarla come riflettore e vedere se riesco, anche col mezzo Watt a fare il colpaccio :D
Poi ci dici come è andata. Che volevo mettere il domopak alluminio sullo spigolo del muro dove c'è il WiFi di casa...
:D
 
quando si parla di un componente attivo , si parla di un qualcosa che amplifica e questo lo fanno i transistor , gli integrati e tutto quei componenti che possono ingrandire un segnale.
un'antenna altro non è che un trasduttore , converte un segnale elettrico in onda radio e viceversa.
anch'essa puo avere un guadagno ma è per la sua conformazione e o per le sue dimensioni fisiche.
anch'essa ha un elemento attivo e atri pochi o tanti elementi passivi.
ma non per questo un'antenna è attiva perché anche un pezzo di filo è un'antenna che risuona ad una certa frequenza.
comunque non è mia intenzione fare polemica , è un mio modo di pensare.
 
ho capito cosa intendi, tecnicamente hai ragione, non intendevo "attivo" nel senso tecnico, ma nel senso di più banale di "elettrificato". tra l'altro mi sono riguardato lo schema della yagi ed ero pure in errore su quel che ho detto inizialmente: gli elementi riflettori e direttori non sono elettrificati, sono in effetti passivi, ferme restando le loro precise caratteristiche fisiche necessarie per ottenere l'effetto guadagno.
 
Coordinatometro di Avventurosamente
Alto Basso