Escursioni Storybook- GEA la Grande Escursione Appenninica

racconto questo viaggio iniziato a fine giugno 2022, inizialmente indeciso su come descriverlo, ho pensato ad uno stile simile a quello fumettistico fatto a vignette.
Non è un video che vuole descriverne le mie disavventure, fatiche e piccole gioie, bensì mostrare in primo piano questi luoghi che mi hanno accompagnato per più di 20 giorni, sperando in qualche modo di far conoscere questi luoghi e per chi ci fosse già stato, rivederli con piacere.
un ringraziamento alla mia famiglia, ad Enea e a voi del forum avventurosamente
come sempre buona visione!
 
Ultima modifica:
Ottimo video e molto interessante.
Posso chiederti qualche info a proposito? Farò un pezzettino del GEA a metà agosto, dal Rif. città di Sarzana a Passo Campione poi scenderò in lunigiana. Sai dirmi come sono messi i sentieri che scendono da Passo Campione? Devo prevedere tempi extra per sentieri "scomparsi"..?
 
Ottimo video e molto interessante.
Posso chiederti qualche info a proposito? Farò un pezzettino del GEA a metà agosto, dal Rif. città di Sarzana a Passo Campione poi scenderò in lunigiana. Sai dirmi come sono messi i sentieri che scendono da Passo Campione? Devo prevedere tempi extra per sentieri "scomparsi"..?
ciao e grazie! è una tratta secondo me che bisogna fare attenzione in caso di mal tempo e nubi basse in quanto ci sono punti in discesa ripidi, con una buona giornata non hai nessun problema a seguire il sentiero in quanto è segnato, occhio quando arrivi in cima al monte uomo morto che appunto in caso di poca visibilità rischi di non vedere la discesa che prosegue verso passo campione.
proprio in questa tratta dopo il monte uomo morto, mi ero fermato alla deviazione tra la gea e il rifugio marco cagnin, che mi ha offerto un riparo in quanto ero proprio sotto un temporale riprendendo tutto il giorno seguente..
nota: dal rifugio cagnin verso il lago verde a circa 15 min di discesa.. c'è una fonte d'acqua che esce da un tubo per chi si volesse fermare li.
da passo campione in poi ho seguito la gea continuando verso lago santo parmense, poggio tre vescovi e passo dei due santi, senza problemi di segnaletica.. deviazioni o sentieri secondari purtroppo non saprei come siano messi, in quanto non è una zona che ho frequentato molto..
 
Ultima modifica:
ciao e grazie! è una tratta secondo me che bisogna fare attenzione in caso di mal tempo e nubi basse in quanto ci sono punti in discesa ripidi, con una buona giornata non hai nessun problema a seguire il sentiero in quanto è segnato, occhio quando arrivi in cima al monte uomo morto che appunto in caso di poca visibilità rischi di non vedere la discesa che prosegue verso passo campione.
proprio in questa tratta dopo il monte uomo morto, mi ero fermato alla deviazione tra la gea e il rifugio marco cagnin, che mi ha offerto un riparo in quanto ero proprio sotto un temporale riprendendo tutto il giorno seguente..
nota: dal rifugio cagnin verso il lago verde a circa 15 min di discesa.. c'è una fonte d'acqua che esce da un tubo per chi si volesse fermare li.
da passo campione in poi ho seguito la gea continuando verso lago santo parmense, poggio tre vescovi e passo dei due santi, senza problemi di segnaletica.. deviazioni o sentieri secondari purtroppo non saprei come siano messi, in quanto non è una zona che ho frequentato molto..
Grazie davvero delle info.
 
Corso di Orientamento
Alto Basso