Strani residui interno borraccia

Acqua sui 90° e sale grosso... mezzo cucchiaio, riempi un terzo la borraccia e fai scrolli...già fatto in passato metodo sicuro all'99%...
 
Salve a tutti gli amici del forum. Da qualche settimana ho notato all'interno della mia borraccia in alluminio tracce di strani residui che non riesco ad identificare e che non vanno via con il semplice lavaggio con sapone per piatti.
A prima impressione potrebbero sembrare gocce di acqua ma in realtà al tatto sono in rilievo e abbastanza dure. Potrebbe trattarsi di calcare? Il rivestimento che si sta deteriorando?
Ciao,
per la mia esperienza potrebbe trattarsi di due questioni: o un deterioramento del rivestimento interno della borraccia (spesso l'alluminio viene rivestito), oppure formazioni di muffa particolarmente tenaci.
Queste formazioni di muffe sono così note nel mondo del ciclismo che, anni fa, mi hanno spinto a scriverne un articolo in proposito: Come pulire e sterilizzare la borraccia da ciclismo

Se fosse muffa ti suggerisco di utilizzare il metodo della bollitura o del vapore per eliminarla (trovi tutto scritto nell'articolo).
Se questo trattamento fallisse, avresti la certezza che si tratti di un danneggiamento del rivestimento interno. Quindi borraccia da buttare. E la prossima comprala di materiale plastico adatto agli alimenti o in alluminio non rivestito.

metti nella borraccia abbondante bicarbonato di sodio ed aggiungi poca acqua calda, lascia spazio libero perchè ci sarà formazione di schiuma, passata questa fase chiudi la borraccia e muovila come avessi in mano uno shacker
No, per cortesia non facciamo disinformazione: se metti bicarbonato in acqua calda o fredda che sia, NON si genera schiuma!
Per portare il bicarbonato all'effervescenza (cioè produzione di anidride carbonica) occorre un acido quale l'aceto o il limone.
 
Senza contare che acqua e bicarbonato danno origine ad una soluzione basica che nel caso l'alluminio della borraccia non fosse rivesito, pottebbe essere intaccato con le conseguenze del caso.
 
Posso quindi tranquillamente mettere dell'acqua bollente dentro la borraccia per eventualmente rimuovere le tracce di muffa? (nel caso si tratti di muffa)
 
No, per cortesia non facciamo disinformazione: se metti bicarbonato in acqua calda o fredda che sia, NON si genera schiuma!
Non è mia intenzione fare disinformazione di sorta;), ma incuriosito dalla sicurezza della affermazione citata, ho posto del bicarbonato di sodio in contenitore metallico e vi ho ribaltato sopra acqua portata ad ebollizione, la reazione è stata immediata con la formazione di schiuma - se il termine da me adoperato non fosse corretto, rendimene edotto e sarò ben felice di adottare terminologia appropriata- ma la reazione sopra descritta è avvenuta
 
@Charlie,
parliamo di "acqua calda" come nel tuo primo messaggio o di acqua "ad ebollizione" come dici nel secondo?
La differenza è questa: sopra i 50°C si ha una decomposizione con produzione di anidride carbonica, ma è con sostanze acide che la formazione di anidride carbonica gassosa è elevata, a qualsiasi temperatura.

Scusami, sono stato frettoloso nello scrivere prima e non ho spiegato meglio. Colpa mia :)
 
Anche io avevo un Problema simile,sia nella birra via da trekking che in una militare,tutte e due (in alluminio )presentavano macchie....addirittura quella militare avevA degli aloni giallastri che non sono andati via con nulla,alla fine l'ho buttata,e quella da trek aveva dei punti neri all'interno,ora pensa che io cmq le borracce le tengo bene,ora le ho sostituite con due i. Acciaio... Secondo voi cosa erano? Già che siamo in tema ne approfitto per chiedere,io ho anche una borraccia militare in plastica ,,(la classica del Vietnam con attacco aliCE) che ha più o meno 15 anni (forse anche più) e sul corpo non riporta diciture di nessun genere....cosa mi conviene fare la posso continuare ad usare?o devo buttare pure lei,di che materiale potrebbe essere fatta? Grazie
 
Da anni sono passato ad una bella borraccia in acciaio inox, ben isolata, proprio per evitare problemi come questo.
Eviterei nel modo più rigoroso il piombo!

L'alluminio, quando si ossida, di solito diventa bianco, quindi dalle foto direi che siamo in una situazione diversa. O è muffa, per cui basta far bollire un litro d'acqua, versare nella borraccia, lasciar diventare tiepida e poi lavare bene con uno scovolino; vuotare e lasciare asciugare bene, meglio se al sole.
Oppure sono impurità dell'alluminio. Ed allora la borraccia è da buttare. Purtroppo una decina d'anni fa Karrimor ha cambiato proprietà e da marchio di qualità che era è diventato un brand che produttori cinesi di dubbia qualità usano per darsi un minimo di credibilità. Ci sono cascato anch'io con uno zaino, preso dopo il cambio di proprietà. Prima invece avevo preso un formidabile parka a mia moglie, durato più di un decennio.
Se la borraccia fosse da cambiare, consiglio di scegliere un modello con la bocca larga, per facilitare la pulizia.
 
Io ho fatto così....buttato via le due borracce in alluminio e ordinato sul web una borraccia da trekking da 750 in inox della laken e una bor. Militare con gavetta in inox della pinty...
 
A me sembrano muffe: ci metteri dell'acqua con un po' di candeggina, lasci agire per qualche ora e riciacqui ben bene
Candeggina no. Potrebbe contenere sostanze tossiche. Meglio Amuchina, raffinata per uso alimentare. Ma dubito che risolva. Comunque, l'importante è rispettare scrupolosamente i dosaggi indicati in etichetta.
 
In effetti anche nelle mie borracce che han compiuto 29 anni di servizio :woot: ho visto delle macchie nere che non sono riuscito a togliere con i vari sistemi tipo quelli qui elencati. Ho dedotto che si tratti del corrompersi della copertura interna dell’alluminio e,se pure a malincuore,per non bermeli a poco a poco ho preso la grave decisione di rottamare 2 borracce:D
 

Alto Basso