Proposta Sul Cammino di Oropa a ottobre

Ciao a tutti!
Qualcuno vuole aggregarsi?
 

NOTA AMMINISTRATORE: gli eventi proposti sono regolati dall'articolo 7 del regolamento, prendine visione. Richiedi la compilazione del modulo informativo per chiarire: le difficoltà dell'evento, l'equipaggiamento, le capacità e l'esperienza necessaria.
Organizza e partecipa agli eventi in sicurezza, con criterio, umiltà e competenza, qualità fondamentali per praticare le attività outdoor.
Il Cammino di Oropa è una cosa molto organizzata, nel senso che è portato avanti da un'associazione che non solo ne cura la manutenzione, ma si fa parte attiva (fa ospitalità direttamente e funge da intermediario con le diverse strutture che offrono ospitalità). In rete si trovano tutte le informazioni, ci si può iscrivere all'associazione per richiedere la credenziale del cammino e usufruire degli sconti previsti presso le strutture convenzionate. Si può fare addirittura la prenotazione per i pernottamenti presso di esse, e ottenere un preventivo... Insomma, una roba molto organizzata e non proprio avventurosa, che però come passeggiata autunnale poco impegnativa ci può anche stare.
Dai un occhio su Google, così puoi valutare se può fare per te, poi ci risentiamo.
Ciao, buona giornata.
 
Bello!!
Oropa riceve la mia visita almeno un paio di volte all'anno, ma non sono mai stato a piedi.
Vi dico solo portatevi qualcosa di caldo che sono solo 1.200 slm ma sembra di essere almeno 800 m più in alto!!!
 
Santhià è sulla linea Trenitalia Milano-Torino; se non sbaglio, e per finire in bellezza, si può tornare da Oropa a Santhià noleggiando una e-bike, che non mi sembra male.
 
Ciao, si Santhià è su quella linea e la strada da biella è praticamente piatta e per vari km in leggerissima discesa, se devo dirla tutta la strada è abbastanza trafficata e non sicurissima a causa delle velocità delle auto e camion nei numerosissimi rettilinei

(VIVA LE BICICLETTA SENZA AIUTI!!!!)
 
Ma guarda, sul sito del Cammino parla di una ciclovia che dovrebbe consentire di percorrere in gran parte strade non frequentate da autoveicoli... in ogni caso, se giri in bici, al traffico ci fai - tuo malgrado - l'abitudine. Sempre sperando che nessuno ti passi sopra!
Tu che sei del posto, hai qualche informazione in più?
 
Ultima modifica:
No guarda della ciclovia non so niente, in realtà conosco la strada perché ogni anno mi faccio un mini pellegrinaggio in bici, però io arrivo dal lato di Ivrea quindi dal lato opposto a Santhià, quando torno chiudo l'anello scendendo da Biella a Cavaglià (che sarebbe lo stesso tratto che faresti tu), ma da lì io vado a DX verso il lago di Viverone e poi torno in Canavese, mentre tu devi prendere a SX per Santhià.
Chiedo al mio capo che abita in zona e spesso fa il tratto fino a Vercelli, appena ho info ti dico.
 
Ma quindi come conviene organizzarsi?in auto o col treno? Non saprei come tornare da oropa al punto di partenza (Santhià, a cui potrei arrivare in auto o col treno
 
No guarda della ciclovia non so niente, in realtà conosco la strada perché ogni anno mi faccio un mini pellegrinaggio in bici, però io arrivo dal lato di Ivrea quindi dal lato opposto a Santhià, quando torno chiudo l'anello scendendo da Biella a Cavaglià (che sarebbe lo stesso tratto che faresti tu), ma da lì io vado a DX verso il lago di Viverone e poi torno in Canavese, mentre tu devi prendere a SX per Santhià.
Chiedo al mio capo che abita in zona e spesso fa il tratto fino a Vercelli, appena ho info ti dico.
Grazie.
--- ---

Ma quindi come conviene organizzarsi?in auto o col treno? Non saprei come tornare da oropa al punto di partenza (Santhià, a cui potrei arrivare in auto o col treno
Oltre alla bici a noleggio ci sono anche diversi bus, credo che il ritorno non sia problematico se non per il fatto che convenga fermarsi a pernottare a Oropa per fare le cose con calma - sempre che ci sia tempo, ovvio.
 
Ultima modifica:
Esattamente! Certo che l'idea di affittare una bici non è male, mi ha sempre attirato la combo camminata/bici su lunga distanza, per ora ho solo fatto un giretto in montagna combinando MTB e gambe e non è male
 
In effetti...
Io avevi iniziato a fare mulattiere e sentieri in bici tantissimi anni fa, adattando una bici da strada - non da corsa, montando una corona di bici da bambino davanti, e mettendo dietro il pignone più grosso che avevo trovato. Cose tranquille, da trasferimento, non impegnative; erano i tempi del "rampichino" di Airone (che per me costava troppo).
Quella bici era un mezzo per andare in giro nei boschi e in montagna, piano piano, godendo della sua morbidezza nell'avanzare, spesso senza fare alcuna fatica.
Adesso è cambiata la mentalità di molte persone, più interessate agli aspetti agonistici, alla prestazione. Non che sia un male, ma io preferisco il mio vecchio sistema.
Tornare da Oropa a Santhià, che peraltro è tutta discesa, mi sembra un buon modo di chiudere il giro (sempre se si evita di infilarsi dentro un traffico infernale, visto che ci ha pure messo in guardia NinjaMargaro).
 
In effetti...
Io avevi iniziato a fare mulattiere e sentieri in bici tantissimi anni fa, adattando una bici da strada - non da corsa, montando una corona di bici da bambino davanti, e mettendo dietro il pignone più grosso che avevo trovato. Cose tranquille, da trasferimento, non impegnative; erano i tempi del "rampichino" di Airone (che per me costava troppo).
Quella bici era un mezzo per andare in giro nei boschi e in montagna, piano piano, godendo della sua morbidezza nell'avanzare, spesso senza fare alcuna fatica.
Adesso è cambiata la mentalità di molte persone, più interessate agli aspetti agonistici, alla prestazione. Non che sia un male, ma io preferisco il mio vecchio sistema.
Tornare da Oropa a Santhià, che peraltro è tutta discesa, mi sembra un buon modo di chiudere il giro (sempre se si evita di infilarsi dentro un traffico infernale, visto che ci ha pure messo in guardia NinjaMargaro).
Guarda, chiarisco traffico tipo città magari no, traffico veloce si, sono tutte strade belle dritte tra un paese e l'altro. Addirittura con la bici da corsa vecchia avevo il profilo ruota da 50 e il manubrio sbandierava da matti, lo fatto con quella nuova che ha il profilo da 3 ed è andata meglio ma bisogna stare con le antenne dritte purtroppo perché lo spostamento d'aria ti può sbattere nel fosso.
Oh ragazzi non voglio spaventarvi, l'idea è bellissima, semplicemente ci tenevo a segnalarvi le difficoltà che ho riscontrato.
 
Aggiornamento post-cammino:
Fatto tutto senza problemi. Le tappe:
5/10 Santhià - Roppolo, pernotto alla "casa del movimento lento";
6/10 Roppolo - Torrazzo, pernotto in roulotte al campeggio di Torrazzo;
7/10 Torrazzo -Santuario di Graglia, pernotto presso la foresteria del santuario;
8/10 Santuario di Graglia - Santuario di Oropa, pernotto presso la foresteria;
9/10 ritorno in bus da Oropa a Biella, treno per Novara, treno per Milano. Fine.
Un giro non eccessivamente impegnativo, meno di 60 km con un dislivello totale inferiore ai 2000 m. Di bello c'è la connotazione del viaggio come "pellegrino", senza andare a scomodare gli aspetti religiosi che non mi interessano proprio, di fatto quando sei in giro vieni riconosciuto dai più come qualcuno "che sta facendo qualcosa di non ordinario", e perciò visto con simpatia.
Bello e semplice.
 
Aggiornamento post-cammino:
Fatto tutto senza problemi. Le tappe:
5/10 Santhià - Roppolo, pernotto alla "casa del movimento lento";
6/10 Roppolo - Torrazzo, pernotto in roulotte al campeggio di Torrazzo;
7/10 Torrazzo -Santuario di Graglia, pernotto presso la foresteria del santuario;
8/10 Santuario di Graglia - Santuario di Oropa, pernotto presso la foresteria;
9/10 ritorno in bus da Oropa a Biella, treno per Novara, treno per Milano. Fine.
Un giro non eccessivamente impegnativo, meno di 60 km con un dislivello totale inferiore ai 2000 m. Di bello c'è la connotazione del viaggio come "pellegrino", senza andare a scomodare gli aspetti religiosi che non mi interessano proprio, di fatto quando sei in giro vieni riconosciuto dai più come qualcuno "che sta facendo qualcosa di non ordinario", e perciò visto con simpatia.
Bello e semplice.
Bene sono contento
 
Corso di Orientamento
Alto Basso