Escursione Sulle creste del Gennargentu

Parchi della Sardegna
Parco Nazionale del Gennargentu
Dati

Data: 10 settembre 2016
Regione e provincia: Sardegna, Nuoro
Località di partenza: Rifugio Bruncu Spina
Località di arrivo: Punta La Marmora (e ritorno)
Tempo di percorrenza: 2h + 3h
Chilometri: 5.2 km + 6.3 km
Grado di difficoltà: E
Descrizione delle difficoltà: nessuna
Periodo consigliato: sempre,
Segnaletica: discreta
Dislivello in salita: 650 m
Dislivello in discesa: idem
Quota massima: 1831 m (Punta La Marmora)
Accesso stradale: parcheggio al Rifugio Bruncu Spina
Traccia GPS: http://www.avventurosamente.it/xf/pagine/mappa/?do=loadmarker&id=7756


Descrizione

Dopo la bellissima ed entusiasmante salita su Monte Albo, non poteva mancare un giretto sulla montagne principale della Sardegna - il Gennargentu. Non so cosa mi aspettassi, ma dal punto di vista paesaggistico sono rimasto leggermente deluso.

L'inizio del sentiero taglia il versante est della cresta secondaria di Bruncu Spina, in leggerissima salita:
k5vrlVEl03JAaplmtQ4L6sd2tFr7LFm0sxk7YWjJZwNWkzS_U-F-GbnaeRgAAn5f4u7GR32QgimmvziaBw=w1461-h974-no.jpg

WMecOCNnfJEFidSAlxffQzYwD4OAdEAb8qlC5I5ycG8gx1I9wJZ3eZZoEc2-PzacFEmezmXmgYmQwjBjKg=w1461-h974-no.jpg


Dopo una curva già si vede la cresta principale:
30K5wDwfMVgYgPSydwUm9hcSeQxZz9Ly3faCfFu4V3XXLK0MNRLuobV4i4bux_nB6y0YtGplUt_LGBr87U=w1461-h974-no.jpg


Si arriva ad Arcu Gennargentu e si prende l'evidente sentiero che taglia, ancora ad est, il crinale principale:
DVATOWK6gjp7IUOogYNl3YtuYJn_HEruUsPr6h3Avxsr5jNTgI3nz7paWmrQghdlrnS-Pom3k13ZUqJO3E=w1920-h470-no.jpg


Fino ad arrivare con poca fatica al colletto di Genna Orisa, da cui la cima è evidente:
lwEq0eruYvrjndFUPabWoQSsGkLBE8EUabeZzcOAlydlyZll_REfwNaa1LhP6J2gC01iUNzwj6HEGKMyCQ=w1461-h974-no.jpg


Il colletto separa il crinale di Punta La Marmora da un'elevazione secondaria chiamata Lu Sciusciu, che salirò al ritorno:
7ga7shgqqK9PXbGOfz3Tfblgf2j2AvyqimvOeeLuQuhnJoUbMKiQI1_or3nnaqOPpyq7kM3M3Fb7EIhsR0=w1461-h974-no.jpg


In pratica, però, la cima con la grande croce e la targa "punta La Marmora" non è la cima principale! Bisogna andare un poco più avanti, fino ad arrivare ad un anonimo ometto:
-WyVwsfMgAkhBhg5WoJUEAdLPiPcdakZtqXUhhxeCFHaGwkEB4m3_ghRlG90QYlpzKEd3BH3ZG6KRBvyck=w1461-h974-no.jpg

È questo il punto realmente più alto della Sardegna!

Al ritorno decidiamo, invece di passare sul sentiero, di percorrere tutta la cresta:
nEQNUHjfGyH8f9xc73JVu0MbaV45TsKWBlGUSVN9xQQy1UmkYiaIG3nwfZvfW9zTK2VFunA77m0bkbKY6k=w1461-h974-no.jpg


Arrivati a Genna Orisa Monica decide di scendere per sentiero, io invece continuo la mia cavalcata di cresta che mi porterà a salire Su Sciusciu e a fare un po' di divertente - ed elementare - scramble. Questa la cresta percorsa:
EM5WodjHnyMlxBxAgkq23WJ4uA4nnqVComSOP-eb0Tzgk49IXIC0ifhkFkq-Ju0v31VAAJmrpSK-YQAcOQ=w1461-h974-no.jpg

Giunti di nuovo ad Arcu Gennargentu, si sale sulla cresta secondaria verso Punta Paulinu, che aggireremo, fino ad arrivare a Bruncu Spina:
FFSlgaoHOrT7HUArNjn2Qgwdde4fbF_nhFTazl-eKTBtA2VWOQJhjs2VQ5yXF6pywZI5ljBGXqaES-tOtI=w1461-h974-no.jpg

pFafMAAJP3g96PYNzN8DvvpFTjvAHnd6GRlMbwpKTUGTc2Pm2LXIqk8pHXMtArk3-Q_uzmX03rUcoj68Bo=w1461-h974-no.jpg


Voltandoci indietro, ecco le creste percorse:
9i1ulkwWpXroUu_hAXfQWhOn6pnnjW391z4-RUFmdDKNhxFFEtFUNMlfd64TPp06sAHMtE2r2l8NnT709Y=w1461-h974-no.jpg


La discesa è per campi, senza sentiero, sul versante est di Bruncu Spina.

Questo il percorso:


A presto!
 

Alto Basso