Ricetta Tagliolini, Trota e ....

TAGLIOLINI, TROTA & Co.


Per la pasta ho usato 100gr di farina e un uovo, con un pizzico di sale. Ho impastato nella maniera tradizionale e poi l'ho spianata e tagliata a striscioline.
Insomma, nulla di particolare o elaborato, tutto molto intuivo.

Poi ho messo sul fuoco dell'Olio, dell'Aglio, del Peperoncino, facendoli soffriggere per un pò e inserendo dei pezzetti di Pomodoro.
Ho aggiunto dei tocchi di filetto di Trota Fario ed ho rosolato leggermente, aggiungendo del Catuaba per flambare un pò.

Tutto molto semplice e tranquillamente personalizzabile, ma trovo che sia un ottimo piatto. Anche da portare in escursione e
riscaldare sul momento o addirittura, organizzandosi, facendolo da zero in natura.

IMG_0756.JPG


IMG_0758.JPG


IMG_0762.JPG


IMG_0771.JPG


IMG_0772.JPG
 
La Catuaba non l'ho mai usata.

Per pasta lunga, tipo tagliolini o spaghetti o alla chitarra, io la trota la sminuzzo una volta cotta (semplicemente in padella con una spatola di legno) e poi ci faccio saltare la pasta dentro, trovo che sia amalgami meglio; per pasta corta la servo anche a pezzi come hai fatto tu.

Tornando alla Catuaba..... io la conosco come un rimedio erboristico..... a questo punto cos'è ?

Ciao :si:, Gianluca
 
Non é altro che una corteccia con determinate proprietà, io l'ho usata semplicemente per farne un liquore (alcool, sciroppo e appunto questa corteccia). Avendone fatta un bel pò e non volendo spendere altri soldi per prendere del Brandy, Wodka o altri alcoolici consigliati per "flambare", ho voluto provare ad usare quella e personalmente trovo di aver fatto la scelta giusta. Mi é piaciuto molto il piatto nel suo insieme.

La corteccia di catuaba é quella in primo piano ;)
20210508_194141.jpg
--- Aggiornamento ---

La prossima volta ho già in mente di usare il Mamajuana,... nella bottigliona al centro. Anche quello é un mix di erbe, cortecce e vari alcolici. Chiaramente l'ho fatto a modo io, aggiungendo altro, cambiano tipi, ecc...
IMG_0742 - Copia.JPG
 
Ultima modifica:
Ma l'hai acquistata in erboristeria ?...... perché a me risulta brasiliana :)

Ciao :si:, Gianluca
Sì, é di quelle parti. No, per un determinato periodo sono stato ingaggiato come fotografo da una discoteca e la proprietaria aveva quelle origini, o Dominicana, BOH,... e vedevo sempre che preparava questi "intrugli" in cucina,... e allora gli ho proposto di modificare parte del pagamento in qualche fornitura di quelle erbe e così é stato ;)
 
La Catuaba, il cui nome significa ciò che da forza all'indiano, principalmente viene spesso consumata per i suoi incredibili effetti afrodisiaci, infatti è conosciuta anche con il nome di "il viagra del Brasile"..... omissis ..... Per un effetto più forte, si può mescolare la corteccia di Catuaba con un liquore in una bottiglia di vetro.

Hai capito lo svizzero, altro che ostriche ;)

:biggrin::lol::rofl::woot:

Ciao :si:, Gianluca

PS.:...... tutta invidia (ovviamente)
 

Alto Basso