Tarp sagomato ultralight 300 grammi €30

Rieccomi qua... oggi pomeriggio visto che la mia città è finita in "zona rossa", ne ho approfittato per montare in giardino il tarp in questione:

203013


203012


203014


Montato in giardino, usando come sotto-telo il poncho-tarp della 3F UL gear da miseri 200 grammi di cui abbiamo parlato in altra discussione, e che tengo sempre in zaino.

Confermo le dimensioni generose.

Dopo il montaggio ho fatto alcune piccole modifiche per renderlo più adatto all'uso che intendo farne (purtroppo mi son dimenticato di fare le foto alla versione "finale"):
  • aggiunti due picchetti che avevo a casa a metà delle due falde (le asole ci sono già "di serie") per una migliore resistenza al vento. Per fissare questi due punti all'altezza ottimale ho aggiunto due mini-tiranti da una decina di cm.
  • dato che intendo utilizzarla sempre montata al suolo, ho accorciato i due tiranti anteriori destro e sinistro ... di serie sono circa un metro e mezzo l'uno ma a me basta e avanza un codino da 20-30cm
  • dato che io di solito cammino con UN singolo bastoncino da trekking, ho rimpiazzato il bastoncino posteriore con un tubo d'alluminio del brico da 60-65cm che ho reso "smontabile" in due pezzi (vedi post precedente), e che pesa circa 50 grammi (un quarto di un bastoncino "vero")
Ora devo solo aspettare il disgelo per il collaudo sul campo! :D
 
L'ho comprato anch'io ma non l'ho ancora usato. Non ho ben capito le modifiche ma vedo che lo hai montato staccato da terra, perché? Ci sarebbero problemi?
 
Principalmente per limitare la formazione di condensa: nei tarp bisogna per quanto possibile evitare ristagni d'aria altrimenti quando ci dormi dentro si forma condensa, e montarlo un 5-10 cm sollevato dal suolo è un'ottima maniera per assicurare un costante ricircolo d'aria. Se il meteo poi promette bene puoi montarlo anche più alto per garantirti una migliore abitabilità.

Poi ovviamente se invece vedi nuvole nere che s'avvicinano e temi l'arrivo di una tempesta lo monti raso suolo e di condensa ed abitabilità te ne sbatti...
 
Se ti metti al centro della condensa te ne freghi. Io lho preso proprio perché è spazioso. Vabbe non vedo l'ora di provarlo :)
 
anche io mi sto interessando a questo tarp sagomato. per quanto riguarda il bivy trovo migliore questo https://fr.aliexpress.com/item/4000239749500.html?spm=a2g0o.detail.1000060.1.6bb8eea47ipVfx&gps-id=pcDetailBottomMoreThisSeller&scm=1007.13339.146401.0&scm_id=1007.13339.146401.0&scm-url=1007.13339.146401.0&pvid=0e97865f-7a81-41cd-b69e-2704a1d6d5a6
sia per l'entrata che per le dimensioni, ma non so se è possibile comprarlo a parte, se qualcuno lo ha trovato prego segnalare.

per l'aggancio al bivy nella zona fondo si potrebbe utilizzare un gancio a calamita?

per chiudere il becco come il flame's creed credo che si possa realizzare con poco.

ho letto di un trek in norvegia, il telo tende a smollare se bagnato.
 
Penso che se vuoi comprare il tarp Aricxi e l'interno della 3F XUNSHANG forse conviene pigliare la 3F e fine, dato che il telo esterno è praticamente identico!

Sul gancio a calamita anch'io l'avevo pensato, ma non ho proprio idea se tiene abbastanza...

Il discorso che alla mattina il telo "si smolla" è un problema fisiologico del silnylon.... chi prende silnylon invece del più comune e pesante poliestere sa a priori che c'è questa rognetta... nella pratica se ci si sveglia a metà notte per una pipì se ne approfitta anche per alzare leggermente il bastone per riportarlo bello teso, non è niente di drammatico...

Oppure c'è chi in alternativa mette un pezzo di cordino elastico sui tiranti in modo che si ritensionino da soli durante la notte...
 
Penso che se vuoi comprare il tarp Aricxi e l'interno della 3F XUNSHANG forse conviene pigliare la 3F e fine, dato che il telo esterno è praticamente identico!

in effetti, ma sai sono ancora cotto dell'amore a prima vista; scherzi a parte sto appunto cercando più informazioni anche sul forum francese sulla 3F

tra l'altro faccio notare che

"Nota: Questo prodotto è fatto di doppio-rivestito di silicio. Le cuciture non può essere incollato. Si c' è bisogno di incollare il suture da soli. Colla deve essere acquistato separatamente, senza colla è disponibile!!! Questo prodotto non include aste di supporto e non fornisce colla!! Grazie!"

Oppure c'è chi in alternativa mette un pezzo di cordino elastico sui tiranti in modo che si ritensionino da soli durante la notte...

come?

"Un très bon truc pour prolonger la vie de nos tarps silnylon dans le vent, c'est de mettre un anneau de cordelette élastique aux points d'attache.
Genre du sandows de 3 ou 4mm.
Ce sont eux qui vont manger les secousses et rafales, épargnant le silnylon et les coutures des points d'attache.
En plus, ils rattrapent la détente naturelle du tissu due à l'humidité ou une grosse drache continue."

grazie
 
Ultima modifica:
grazie Paiolo, il video lo avevo già preso in considerazione per l'idea di prendere il modello Aricxi 20D ; volevo solo sottolineare che il costo dell 3f (15D) è quasi il doppio e nonostante ciò devo farci anche l'impermeabilizzazione.

ti ringrazio per il link , validissimo.
 
Ciao a tutti!

Come detto in altro post, stanotte ho avuto l'occasione finalmente di collaudarlo sul campo nel...giardino di casa!
(bisogna pur farsela passare in qualche maniera sta quarantena, no? :D)

La temperatura notturna era attorno ai 6 gradi, quindi direi piuttosto simili a quelle che potrei trovarmi in estate a 2.000 metri. Umidità 50%, vento praticamente assente.

Ecco qui una foto del mio "campo":

204688


Due parole sul montaggio... direi che è semplice e rapido (tener conto che la mia precedente esperienza è la Lanshan 2 che invece non è banale da tirar su!):
- si stende il telo per terra
- si fissano i due picchetti posteriori
- si infila il bastoncino da trekking anteriore (regolato a 125 cm) leggermente inclinato in avanti così non casca
- si fissa il tirante anteriore con un picchetto
Fatto questo la struttura sta già +o- su, ed il grosso è fatto
- si procede ora a fissare i due picchetti anteriori
- ...poi il tirante posteriore col secondo bastoncino
- ...poi i due picchetti mediani se li avete (sono opzionali ma li consiglio)

Si fa tutto in 5 minuti, a fare il lavoro senza fretta.

Il "becco" può essere fissato più aperto (moschettoncino del tirante anteriore solo sulla fettuccia più alta) o più chiuso (moschettoncino su tutte e tre le fettucce del becco). Io lo monto sempre in questa seconda posizione sia perché più protettiva, sia perché nella prima per avere il becco in tensione bisognerebbe usare un tirante MOLTO lungo.

Come "pavimento" ho usato il poncho della 3F (200 grammi, 14€.. altro pezzo di equipaggiamento che consiglio!), sopra il materassino gonfiabile del Lidl (anche questo, testato qui per la prima volta) e sopra ancora il sacco Aegismax G1 (+3 / -2)

Accessibilità: sono alto 185 cm, e per entrare nel tarp in questa configurazione devo accucciarmi per bene ma senza dover andare a 4 zampe... Non rischio quindi di bagnarmi/sporcarmi ginocchia/mani per entrare ed uscire.

All'interno posso stare comodamente seduto senza toccare il soffitto, anche entrare ed uscire dal sacco a pelo è agevole.

Come qualunque tenda fatta in silnylon, con l'umidità si "smolla" un poco, e ogni qualche ora può quindi essere necessario tirare un po' di più il cordino anteriore o alzare di un cm il bastoncino da trekking anteriore per ritensionare l'insieme

Condensa: La mattina quando mi sono svegliato il telo dal lato interno era praticamente asciutto, non so se per merito della notte particolarmente secca o della elevata ventilazione che ha il tarp

Giudizio nel complesso: per ora assolutamente positivo. Attendo impaziente di collaudarla sui 2.000 metri!
 
Al momento non ho intenzione di allungare il becco (di fare cioè quella che in altre tende simili viene chiamata "storm door").
Nel caso cercherei di usare quello che ho in zaino... del tipo usare qlc di più minimale come "pavimento" sotto il gonfiabile, e trovare magari qualche maniera per fissare il poncho davanti l'entrata.
Ma queste sono solo ipotesi... intanto aspetto di provarlo sul campo qualche volta così com'è.
 
Dopo la tua recensione e dato il costo contenuto, ho effettuato l'incauto acquisto.

Vari dubbi, in parte da te fugati, concordo che i tiranti laterali anteriori siano troppo lunghi e non consentano un montaggio basso, dovrò accorciarli.

Invec permane il dubbio su come fissare la cimetta ai passanti sul tarp, allego foto, e
confronto_sm.jpg


attendo risposta
Grazie
--- ---

Sulla vivibilità per me è un po un meh. Vero è che pesa quasi la metà, della trailstar, ma il confronto è implacabile in 2hg di peso in più, la trailstar è più comoda da montare, contiene comodamente 2 persone con zaini, mentre da soli è una reggia.

Questa toccherà abituarsi.
 
Il tirante lo devi passare dentro al line-lock come nella foto di sinistra, ma poi non è necessario che lo blocchi con un nodo: il line-lock (il tensionatore di plastica) è autobloccante, quando la corda è in tensione non c'è alcun rischio che scorra via.
E' anche vero che quel tirante ha un secondo (inutile) line-lock sull'altro lato della corda, io infatti il secondo l'ho eliminato ed ho lasciato solo quello fissato all'asola.

Sulle dimensioni, il confronto è impari :) nel senso che stai confrontando un tarp due posti con un tarp mono-posto... Di sicuro in passato ti sei abituato bene ;) ma per essere uno shelter mono-posto minimale ha secondo me lo spazio necessario per stare seduti, per cucinare se piove, per girarsi nel sacco senza pensare di toccare le pareti bagnate etc etc, non è cioè un loculo come molte tende monoposto sono.

Poi come ogni tarp ha la possibilità di essere montato più alto o più basso a seconda delle condizioni meteo, e quindi di privilegiare abitabilità o protezione
 
Il tirante lo devi passare dentro al line-lock come nella foto di sinistra, ma poi non è necessario che lo blocchi con un nodo: il line-lock (il tensionatore di plastica) è autobloccante, quando la corda è in tensione non c'è alcun rischio che scorra via.
E' anche vero che quel tirante ha un secondo (inutile) line-lock sull'altro lato della corda, io infatti il secondo l'ho eliminato ed ho lasciato solo quello fissato all'asola.

Sulle dimensioni, il confronto è impari :) nel senso che stai confrontando un tarp due posti con un tarp mono-posto... Di sicuro in passato ti sei abituato bene ;) ma per essere uno shelter mono-posto minimale ha secondo me lo spazio necessario per stare seduti, per cucinare se piove, per girarsi nel sacco senza pensare di toccare le pareti bagnate etc etc, non è cioè un loculo come molte tende monoposto sono.

Poi come ogni tarp ha la possibilità di essere montato più alto o più basso a seconda delle condizioni meteo, e quindi di privilegiare abitabilità o protezione

Si ieri c'era vento raffinato, variabile, per cui nn c'era una soluzione vincente, un po' di vento laterale di tanto in tanto arrivava, comprimendo lo spazio.
Si non è un loculo, ora mi studio meglio il line lock, per capire come funziona
--- ---

Ok perché in effetti ho usato solo il mini strozza scotte come tensionatore, che ha il vantaggio di poter regolare di fino il picchettamemento (esiste in italiano questa parola?) Ingrandendo i riducendo l'asola.
Vero è che il montaggio lo preferirei con falde a terra, quindi cordino più corto, e line lock solidale con il tarp
--- ---

Ti risulta che i line lock anteriori siano montati uno dritto e uno rovescio?

Allego foto dalla regia
206158
IMG_20200502_152542-01.jpeg
 
Ultima modifica:
I miei a memoria sono tutti e due dritti... Mi sa che l'hanno cucito un po' di fretta!
Nell'uso pratico cmq non dovrebbe creare problemi...
 
scusate, in sostanza..... quali di questi tarp non richiedono ulteriori maneggi? io di mettermi li a spennellare ne ho poca voglia :lol: :lol: :lol: :lol:
 
Coordinatometro di Avventurosamente
Alto Basso