Tenda Coleman Darwin 3 Ferrino Skyline 3 ALU o Ferrino Tenere 3?

Salve a tutti, sono nuovo nel forum.
Mi sono registrato perchè ho visto una bella comunity, in particolare molti sono esperti di tende.
Io devo comprare la mia prima tenda. Ho gia fatto parecchi campeggi ma sono sempre stato ospitato e questa volta voglio prendermela.

Stavo valutando le due tende coleman e ferrino, come da titolo.
Lasciando perdere il prezzo, vorrei sapere quali sono le principali differenze tecniche tra le due. Ad esempio colonne d'acqua, ventilazione e quant'altro potrebbe tornare utile.

L'esigenza della tenda è nata perchè ho programmato un viaggio in Norvegia per quest'estate e volevamo fare campeggio. Ho letto che d'estate le temperatutre variano dai 15/17 gradi ai 20/25, inoltre ho letto che piove spesso.
Viaggio a parte sono una persona di quelle che da anche valore alla qualità del prodotto (magari costa 200 euro ma è "indistruttibile"), possibilmente non di più però;)

Al momento sono più indeciso tra coleman e skyline.
Insomma, mi piacerebbe avere un consiglio da voi che ne sapete di più, e se avete altri suggerimenti ben venga, sempre considerando il budget.


Grazie mille in anticipo a tutti.:):si:
tenere 3.jpg darwin 3.jpg skyline 3 alu.jpg
 
Più che altro tra tutte le tende che ci sono perché proprio quelle due?

Se non prevedi neve eviterei una 4 sta
Più che altro tra tutte le tende che ci sono perché proprio quelle due?

Se non prevedi neve eviterei una 4 stagioni

Nella mia ignoranza ho sempre sentito parlare bene di ferrino e con altre cose mi sono trovato sempre bene come qualità e resistenza....ho uno zaino vecchissimo che è stra resistente e che non cambierei mai...

Comunque pensavo ad una quattro stagioni perché mi piacerebbe anche utilizzarla su neve e pensavo fossero più versatili.

Quand'è lo svantaggio di prendere una quattro stagioni e non usarla su neve?
 
Le 4 stagioni sono più pesanti e più costose e molte volte è difficile usarle in estate perchè fa semplicemente troppo caldo, sono fatte per un uso specifico e quindi sono meno versatili.
Se inoltre sono pensate più per la neve che per la pioggia anche l'impermeabilizzazione sarà diversa.
Le 4 stagioni inoltre hanno una paleria più resistente percui sono adatte a posti molto ventosi.

Se l'obiettivo è resistere alla pioggia punterei su una Hilleberg, non mi pare esista di meglio come qualità costruttiva, per determinati ambienti umidi.

Consiglio inoltre la paleria esterna, che ti permette di montarla facilmente mentre piove.

Dipende anche dal budget, ovviamente. La Coleman al confronto fa prodotti che fanno ridere. Forse meglio una Vango, giusto per dire un marchio più rinomato.
 
Ultima modifica:
Le 4 stagioni sono più pesanti e più costose e molte volte è difficile usarle in estate perchè fa semplicemente troppo caldo, sono fatte per un uso specifico e quindi sono meno versatili.
Se inoltre sono pensate più per la neve che per la pioggia anche l'impermeabilizzazione sarà diversa.
Le 4 stagioni inoltre hanno una paleria più resistente percui sono adatte a posti molto ventosi.

Se l'obiettivo è resistere alla pioggia punterei su una Hilleberg, non mi pare esista di meglio come qualità costruttiva, per determinati ambienti umidi.

Consiglio inoltre la paleria esterna, che ti permette di montarla facilmente mentre piove.

Dipende anche dal budget, ovviamente. La Coleman al confronto fa prodotti che fanno ridere. Forse meglio una Vango, giusto per dire un marchio più rinomato.

Ciao Andrea, grazie per le risposte.

ho guardato cosa trovavo della Vango e ho visto la hydra 300 che farebbe al caso mio come spazi e ho letto che è di ottima qualità come mi avevi suggerito, tra l'altro mi pare siano tre pali esterni da montare, confermi?.
Oppure ho visto una vango orion che ha la forma più a tunnel. Però non ho capito se la forma ha un ruolo importante o no. Tra coleman darwin e vango hydra e vango orion tu cosa consiglieresti?

L'idea della quattro stagioni l'ho abbandonata visto che ho capito l'utilizzo che ne va fatto. Se decidero di fare tendata sulla neve ne prendero una a posta...
 
Salve a tutti, sono nuovo nel forum.
Mi sono registrato perchè ho visto una bella comunity, in particolare molti sono esperti di tende.
Io devo comprare la mia prima tenda. Ho gia fatto parecchi campeggi ma sono sempre stato ospitato e questa volta voglio prendermela.

Stavo valutando le due tende coleman e ferrino, come da titolo.
Lasciando perdere il prezzo, vorrei sapere quali sono le principali differenze tecniche tra le due. Ad esempio colonne d'acqua, ventilazione e quant'altro potrebbe tornare utile.

L'esigenza della tenda è nata perchè ho programmato un viaggio in Norvegia per quest'estate e volevamo fare campeggio. Ho letto che d'estate le temperatutre variano dai 15/17 gradi ai 20/25, inoltre ho letto che piove spesso.
Viaggio a parte sono una persona di quelle che da anche valore alla qualità del prodotto (magari costa 200 euro ma è "indistruttibile"), possibilmente non di più però;)

Al momento sono più indeciso tra coleman e skyline.
Insomma, mi piacerebbe avere un consiglio da voi che ne sapete di più, e se avete altri suggerimenti ben venga, sempre considerando il budget.


Grazie mille in anticipo a tutti.:):si:
Vedi l'allegato 172282 Vedi l'allegato 172283 Vedi l'allegato 172284
Io farei un passo indietro, più che altro per capire bene le tue esigenze.
Non è chiaro se tu sia orientato verso un campeggio stanziale oppure itinerante, così come non sappiamo se viaggerai in macchina o a piedi, viaggi solo?..
I modelli da te indicati sono prodotti adatti a un campeggio classico, fatto in struttura appositamente attrezzata adatta a offrirti il massimo confort di soggiorno, é su questo che sei orientato?
Sai com'è, per campeggio si possono intendere tante cose e secondo me dovresti chiarire bene, ...
Ciao
 
Io farei un passo indietro, più che altro per capire bene le tue esigenze.
Non è chiaro se tu sia orientato verso un campeggio stanziale oppure itinerante, così come non sappiamo se viaggerai in macchina o a piedi, viaggi solo?..
I modelli da te indicati sono prodotti adatti a un campeggio classico, fatto in struttura appositamente attrezzata adatta a offrirti il massimo confort di soggiorno, é su questo che sei orientato?
Sai com'è, per campeggio si possono intendere tante cose e secondo me dovresti chiarire bene, ...
Ciao
Ciao Sfoligno,
grazie anche a te per la risposta.


Allora il viaggio in oggetto è pensato in macchina, ma mi piacerebbe avere una tenda trasportabile anche nello zaino per i giri lunghi in moto quindi non tende istantanee ed ingombranti. Inoltre sarà un bel giro a tappe e non stazionario, quindi con la necessita di montarla e smontarla qualche volt nell'arco dei 15 giorni.

La tenda la prendo nell'ottica di dormirci in due, generalmente la utilizzo con la compagna. In questo caso sarà con un amico ma poco importa. Il dubbio che mi viene è che non sia troppo grande se devo usarla da solo (cosa che al momento non mi è ancora capitata).

Se ti servono altre informazioni te le do volentieri. io non sapevo nemmenop da dove partire per l'acquisto e sono una persona a cui piace capire le possibilità che ci sono in modo da scegliere al meglio.
Grazie,.
 
Ciao Francesco
Se siete in due comprati una tenda da due, se siete in tre prendi una tenda da tre, a maggior ragione perché farete un viaggio a tappe "brevi". Premettendo che in una tenda da due c'entrano due persone con la relativa attrezzatura, aggiungo che tu avendo la macchina ogni sera tu ti porterai in tenda solo il minimo indispensabile per la notte; considera che ogni cosa scaricata il giorno prima dovrai ricaricarla il giorno dopo!

Per quello che riguarda il tuo viaggio portati un bustone dell'ikea in modo che tu possa riporla in macchina una volta che da bagnata dovessi smontarla per rimetterti in viaggio.

Quoto in pieno quanto ti hanno detto, la 4 stagioni va bene per la neve e non per l'acqua. Aggiungo anche che in luoghi molto umidi, con le falde a terra finirai per avere la tua piccola sauna personale dalla quale al mattino ti sveglierai con tutte le tue cose bagnate.

Se conti di usarla in moto, prima di comprarla guarda bene le dimensioni da chiusa! L'ideale sarebbe che la tenda entrasse dentro i tuoi bauletti rigidi in modo da non poter essere sottratta durante le tue visite in città quando sarai in viaggio.

Per altre info, ti invito a dare un'occhiata ai link presenti in calce alla mia firma.

Saluti

Manuel
 
Io quando viaggiavo in macchina con tenda e sacco a pelo, tutto il mio bagaglio viaggiava in bustoni ikea in modo che io in viaggio potessi prendere più agevolmente quello che mi serviva piuttosto che mettermi li a tirare fuori trolley, aprirli, cercare quello che mi serviva, richiudere il trolley e rimetterlo nel bagagliaio.

Senza poi contare che borse rigide all'interno del bagagliaio favoriscono la perdita di capienza, mentre al contrario borse morbide consentono di sfruttare al massimo ogni centimetro.

Sarebbe buona cosa se tu facessi il tuo viaggio senza bagagli poggiati sui sedili, utilizzando solo il bagagliaio. Considera che sebbene da quelle parti ci possono essere pochi ladri, la rottura di un cristallo per sottrarti una borsa con anche solo la tua tenda piuttosto che tutte le tue mutande porterebbe alla rovina del tuo viaggio.
 
Io quando viaggiavo in macchina con tenda e sacco a pelo, tutto il mio bagaglio viaggiava in bustoni ikea in modo che io in viaggio potessi prendere più agevolmente quello che mi serviva piuttosto che mettermi li a tirare fuori trolley, aprirli, cercare quello che mi serviva, richiudere il trolley e rimetterlo nel bagagliaio.

Senza poi contare che borse rigide all'interno del bagagliaio favoriscono la perdita di capienza, mentre al contrario borse morbide consentono di sfruttare al massimo ogni centimetro.

Sarebbe buona cosa se tu facessi il tuo viaggio senza bagagli poggiati sui sedili, utilizzando solo il bagagliaio. Considera che sebbene da quelle parti ci possono essere pochi ladri, la rottura di un cristallo per sottrarti una borsa con anche solo la tua tenda piuttosto che tutte le tue mutande porterebbe alla rovina del tuo viaggio.
Ciao Manuel,
Grazie per le dritte, sicuramente ascolterò il tuo consiglio, soprattutto perchè da quanto ho capito hai già viaggiato in questo modo.

Per quanto riguarda il bustone non ci avevo pensato....pensavo di prendere un telo aggiuntivo da mettere sotto la tenda ma al bustone no ed effettivamente torna comodo.

Riguardo borse e borsoni, avevo intenzione di viaggiare leggero, uno zainone da montagna e via... mi pare che il mio faccia 50-60 litri....comunque l'ho gia utilizzato per viaggiare quindi almeno quello so che basta:)
Oltre vestiti e abbigliamento da treking per le camminate, pensavo ad un po di attrezzatura da camping come fornello, tavolino e seggiola di quelle richiudibili. Quanlche bombola di gas di ricambio e ovviamente il sacco a pelo.
Penso che ci sia tutto.

Tu come tenda che suggerimento mi daresti....io tra le scelte ho sempre la coleman darwin 2, oppure come ha consigliato Andreapaiola una Vango Hydra 200 (da due persone).
 
Un'ultima domanda, la Norvegia sarà una meta costante oppure é occasionale, altre mete future?
Costante no, però conto di tornarci, soprattutto se questo viaggio andrà bene. E prima o poi ci andrò di inverno, ma prima e meglio esplorarla con un clima più favorevole.

Norvegia a parte, solitamente, anche in compagnia, andiamo sempre in montagna. Al mare in tenda penso di esserci andato forse una volta. La montagna e più abituale.
 
Ciao Manuel,
Grazie per le dritte, sicuramente ascolterò il tuo consiglio, soprattutto perchè da quanto ho capito hai già viaggiato in questo modo.
Di nulla, io le vacanze estive me le faccio solo cosi, spostandomi in linea di principio tutti i giorni da un campeggio all'altro. L'unica variante è il numero di ruote che varia da due, tre o quattro.

Riguardo borse e borsoni, avevo intenzione di viaggiare leggero, uno zainone da montagna e via... mi pare che il mio faccia 50-60 litri....comunque l'ho gia utilizzato per viaggiare quindi almeno quello so che basta:)
Non mi sono spiegato bene; io sono un minimalista, ma uno può portarsi dietro quello che vuole e divertirsi lo stesso. Solo perché la sua natura è quella di cambiarsi tre volte al giorno, non è detto che non debba divertirsi.

Quello che volevo evidenziare io è che, secondo me, all'interno del bagagliaio è meglio avere la roba non dentro borse, zaini o peggio ancora trolley perché poi diventa estremamente scomodo nel momento in cui durante la giornata cambiano le necessità impostate al mattino. Hai bisogno di uno zaino? Portatelo vuoto e metti le tue cose dentro le bustone ikea; se ti capita di avere necessità di prenderti un maglione, piuttosto che un tagliaunghie non è pratico (sempre a mio giudizio) che tu ti metta a smontare lo zaino alla ricerca di ciò che ti serve. Inoltre se fai piccoli trekking di un giorno, potrai portarti dietro uno zaino più piccolo e mettervi dentro solo le cose che ti servono.

Devi fare una passeggiata con lo zaino? Mettici dentro quello che ti serve e vai così!

Perché dico di mettere le cose nelle buste ikea e non nel bagagliaio sparse? Per primo la roba non si sporca, secondo, ti consente di poter rimuovere comodamente tutto per poter accedere alla ruota di scorta se te ne avessi bisogno piuttosto che andare in un hotel senza entrare con la tua biancheria in mano . Terzo, se differenzi le buste, sarà per te più facile sapere dove trovare quello che stai cercando. Quarto per la sua facilità di accesso, perché è più facile cercare una cosa in un bustone ikea piuttosto che in uno zaino.

Oltre vestiti e abbigliamento da treking per le camminate, pensavo ad un po di attrezzatura da camping come fornello, tavolino e seggiola di quelle richiudibili. Quanlche bombola di gas di ricambio e ovviamente il sacco a pelo.
Penso che ci sia tutto.
Tutto ok per l'attrezzatura, le pentole, il fornello e quanto tu ritenga di avere necessità.

Io ti dico che per quello che faccio io, mi capita di partire al mattino da un camping dopo aver smontato la tenda, e trovarmi verso pranzo da qualche altra parte ma di non aver ancora piantato la tenda per la notte perché ancora in viaggio. In quel frangente, a me, con la macchina parcheggiata contenente tutte le mie cose, piace che sembri una macchina che non contiene nulla. In sostanza tutto quello che a me serve deve poter entrare SOLO nel bagagliaio, in modo che se vado a farmi un giro lasciando la macchina da qualche parte questa non risulti essere la macchina più appetibile all'unico ladro di turno che io con la legge di Murphy andrò ad incrociare. Ti ripeto però che questo è quello che faccio io e non è un obbligo che lo faccia anche tu.

Io, se il mio campeggio è itinerante più cose io mi porto dietro (tavoli, fornelli, pentole) e più tempo impiegherò per partire al mattino, e maggiori saranno le possibilità di mettere in macchina cose che si sono bagnate con la pioggia o con l'umidità del mattino.

Tu come tenda che suggerimento mi daresti....io tra le scelte ho sempre la coleman darwin 2, oppure come ha consigliato Andreapaiola una Vango Hydra 200 (da due persone).
Per me sono comunque tende valide, io prenderei quella che da piegata risulta essere la più corta in modo che usandola in moto io possa inserirla all'interno delle borse rigide e non appenderla fuori alle mercé di chi me la voglia rubare.
 
Costante no, però conto di tornarci, soprattutto se questo viaggio andrà bene. E prima o poi ci andrò di inverno, ma prima e meglio esplorarla con un clima più favorevole.
Occhio che il tuo nemico, anche in inverno, non sarà mai il freddo ma l'acqua. Se fa freddo ti copri ed utilizzerai materiale più performante rispetto l'estate; ma se piove (inverno o estate che sia) mettere in macchina le tue cose bagnate vicino a quelle asciutte rappresenta secondo me il vero problema.
Io parlo di acqua perché se piove durante la notte, e se tu hai montato bene la tua tenda non avrai nulla di bagnato nella tua attrezzatura ad eccezione della tenda che riponendola bagnata tirerai fuori ancora più bagnata di come la hai messa via. A questo serve quindi la borsa ikea che ti dicevo, per impedire che possa bagnare altro.
Se hai un tavolino con le sedie e di notte piove, anche queste al mattino saranno bagnate, rifletti anche su questo!
 
Occhio che il tuo nemico, anche in inverno, non sarà mai il freddo ma l'acqua. Se fa freddo ti copri ed utilizzerai materiale più performante rispetto l'estate; ma se piove (inverno o estate che sia) mettere in macchina le tue cose bagnate vicino a quelle asciutte rappresenta secondo me il vero problema.
Io parlo di acqua perché se piove durante la notte, e se tu hai montato bene la tua tenda non avrai nulla di bagnato nella tua attrezzatura ad eccezione della tenda che riponendola bagnata tirerai fuori ancora più bagnata di come la hai messa via. A questo serve quindi la borsa ikea che ti dicevo, per impedire che possa bagnare altro.
Se hai un tavolino con le sedie e di notte piove, anche queste al mattino saranno bagnate, rifletti anche su questo!


Effettivamente molte cose che mi hai detto non le avevo pensate. L'idea di utilizzare il bagagliaio come "valigia" e caricare lo zaino con quello che serve di giorno in giorno è ancora più pratica. inoltre non avevo considerato il fatto di caricare cose bagnate in macchina, sebbene mi preoccupassi tanto della pioggia:no:
Comunque anche io sono dell' idea che meno roba ho più mi muovo comodamente, quindi ci capiamo.

per quanto riguarda le tende direi che ormai non ho troppi dubbi. Ho capito che sono tutte molto buone, a parte le 4 stagioni che non sono adatte.

Se hai qualche altro suggerimento da darmi ben venga, visto che è la prima esperienza di viaggio in macchina che faccio.
 
Occhio che il tuo nemico, anche in inverno, non sarà mai il freddo ma l'acqua. Se fa freddo ti copri ed utilizzerai materiale più performante rispetto l'estate; ma se piove (inverno o estate che sia) mettere in macchina le tue cose bagnate vicino a quelle asciutte rappresenta secondo me il vero problema.
Io parlo di acqua perché se piove durante la notte, e se tu hai montato bene la tua tenda non avrai nulla di bagnato nella tua attrezzatura ad eccezione della tenda che riponendola bagnata tirerai fuori ancora più bagnata di come la hai messa via. A questo serve quindi la borsa ikea che ti dicevo, per impedire che possa bagnare altro.
Se hai un tavolino con le sedie e di notte piove, anche queste al mattino saranno bagnate, rifletti anche su questo!
Volevo chiederti anche un'ultima cosa visto che ci sono. Tu viaggiando così in macchina ti sei sempre fermato in camping o qualche volta ti e capitato di fermarti per necessità/volere in posti free?
Te lo chiedo perchè mi sto ancora informando bene e vorrei sapere se posso passare guai perchè mi fermo dove non si pùo o dove non si deve....
Poi non parlo solo della norvegia ma della tua esperienza in generale...
 
ho guardato cosa trovavo della Vango e ho visto la hydra 300 che farebbe al caso mio come spazi e ho letto che è di ottima qualità come mi avevi suggerito, tra l'altro mi pare siano tre pali esterni da montare, confermi?.
oddio non è che conosco il catalogo Vango a memoria, non ti so dire :unsure:

Oppure ho visto una vango orion che ha la forma più a tunnel. Però non ho capito se la forma ha un ruolo importante o no. Tra coleman darwin e vango hydra e vango orion tu cosa consiglieresti?
escluderei la Coleman, che oltretutto non ha manco la paleria in alluminio :azz:
la Orion dovrebbe resistere meglio ai venti
personalmente prenderei una tenda con molta mesh dentro, che si respira meglio... la orion forse è un po' carente da quel punto di vista... ma non lo so, ho solo guardato il loro sito
 
Volevo chiederti anche un'ultima cosa visto che ci sono. Tu viaggiando così in macchina ti sei sempre fermato in camping o qualche volta ti e capitato di fermarti per necessità/volere in posti free?
Te lo chiedo perchè mi sto ancora informando bene e vorrei sapere se posso passare guai perchè mi fermo dove non si pùo o dove non si deve....
Poi non parlo solo della norvegia ma della tua esperienza in generale...
Io, in Italia, solo o con amici dormo dove ritengo sia possibile senza troppi problemi. Cerco comunque di farlo chiedendo il permesso, e cercando di far capire che non sono li per creare problemi a nessuno. Tutto questo ovviamente solo ed esclusivamente per dormire, perché se ti metti a cucinare con tavolino e fornello dai decisamente l'idea di essere uno che da li non se ne andrà più.

All'estero vado solo ed esclusivamente in camping in quanto sebbene conosca un minimo di lingue non ho la sufficiente proprietà di linguaggio per far capire all'eventuale controllo notturno da parte della polizia che le mie intenzioni sono più che pacifiche. In Italia al contrario so come muovermi e cosa dire, ed in linea di principio se sono riuscito a spiegarmi bene non facendomi ritenere una minaccia, ti dicono di andartene al mattino. Fuori dall'Italia, se le tue capacità di linguaggio non sono estese e non sei in grado di far capire velocemente e tranquillamente chi sei e cosa stai facendo rischi di essere scacciato o alla peggio di finire in caserma per accertamenti. Chiaro che al mattino sei fuori perché non hai fatto nulla di male, però non è che sarebbe una bella notte.

A queste considerazioni aggiungo anche che con la presenza di donne nel gruppo preferisco comunque il campeggio in quanto il fattore bagno per loro è decisamente più scomodo.
 
Io, all'estero utilizzo sempre i campeggi legati al circuito ACSI che mi garantiscono uno standard da loro verificato. Ho scaricato tutti i loro POI nel mio navigatore e quando arrivo all'ora di cercare il campeggio punto a quello più vicino. Nel link che ti ho mandato si parla di una card che consente sconti, ma per il mio uso non vale la pena in quanto è solo per un utilizzo delle strutture fuori stagione.

Nello specifico, uscendo dall'Italia e puntando verso nord fai attenzione in quanto gli orari di tutto sono anticipati rispetto ai nostri. Ad esempio, per quella che è la mia esperienza in Germania ed Austria, dopo le 17.00/17.30 la reception dei campeggi è chiusa, come d'altra parte sono chiusi anche tutti i negozi e l'ora di cena è intorno alle 18.00.

Questo te lo dico perché, a mio giudizio per questo viaggio, tu dovrai anticipare le tue abitudini, altrimenti ti troverai sempre controtempo. Dopo le 18.30 al di fuori delle grandi città ti sarà impossibile trovare un ristorante o anche solo un alimentari aperto. Se ti va bene potrai trovare un pub dove bere e mangiare delle noccioline, ma nulla di più in quanto la cucina sarà chiusa.

Il mio consiglio quindi è quello di adeguarti agli orari degli "indigeni", alzarti presto ed andare a dormire presto.
 
Io, all'estero utilizzo sempre i campeggi legati al circuito ACSI che mi garantiscono uno standard da loro verificato. Ho scaricato tutti i loro POI nel mio navigatore e quando arrivo all'ora di cercare il campeggio punto a quello più vicino. Nel link che ti ho mandato si parla di una card che consente sconti, ma per il mio uso non vale la pena in quanto è solo per un utilizzo delle strutture fuori stagione.

Nello specifico, uscendo dall'Italia e puntando verso nord fai attenzione in quanto gli orari di tutto sono anticipati rispetto ai nostri. Ad esempio, per quella che è la mia esperienza in Germania ed Austria, dopo le 17.00/17.30 la reception dei campeggi è chiusa, come d'altra parte sono chiusi anche tutti i negozi e l'ora di cena è intorno alle 18.00.

Questo te lo dico perché, a mio giudizio per questo viaggio, tu dovrai anticipare le tue abitudini, altrimenti ti troverai sempre controtempo. Dopo le 18.30 al di fuori delle grandi città ti sarà impossibile trovare un ristorante o anche solo un alimentari aperto. Se ti va bene potrai trovare un pub dove bere e mangiare delle noccioline, ma nulla di più in quanto la cucina sarà chiusa.

Il mio consiglio quindi è quello di adeguarti agli orari degli "indigeni", alzarti presto ed andare a dormire presto.

Ciao Manuel,
grazie ancora una volta per le tue risposte.
Sono tutti consigli molto utili, effettivamente anche sul discorso lingua ti devo dare ragione.
Mi piace molto l'app ACSI infatti l'ho scaricata e penso mi tornerà utilissima.
Grazie mille.
 

Discussioni simili


Alto Basso