Tenda Coleman Darwin 3 Ferrino Skyline 3 ALU o Ferrino Tenere 3?

ritornando alla tua richiesta originale, io fossi nella tua situazione mi orienterei su questa tenda,
msr elixir 2
https://www.msrgear.com/elixir-2

chi mi conosce sa che adoro le aziende italiane e mi brucia consigliarne di estere, ma dopo aver consultato anche prodotti norvegesi, visto il costo eccessivo, mi sento di suggeritela, sfiora di poco i 200 euro e li vale tutti..

noi italiani abbiamo le gemelle Salewa denali e Ferrino leaf, ma sono più orientate ai nostri climi...

la elixir ha un range di utilizzo molto ampio, e a leggere le recensioni di chi la possiede, sembra un ottimo prodotto.
 
ritornando alla tua richiesta originale, io fossi nella tua situazione mi orienterei su questa tenda,
msr elixir 2
la elixir ha un range di utilizzo molto ampio
mi pare un po' carente lato impermeabilità

sulla resistenza al vento è più difficile da dire, ma mi pare un prodotto pensato più per la leggerezza che alla resistenza
 
mi pare un po' carente lato impermeabilità
Quindi secondo te fa passare l'acqua?!

sulla resistenza al vento è più difficile da dire, ma mi pare un prodotto pensato più per la leggerezza che alla resistenza
è una struttura ultra collaudata, oltre tutto questa nuova versione possiede gli abside a doppio angolo, che garantisce ancor più ancoraggio a terra,

la leggerezza è data dai materiali che non sono niente male,

comunque questa è quella che suggerisco io,

se hai di meglio da suggerire in quel budget...fallo
 
Io non credo che esita l'equipaggiamento perfetto, credo che ogni oggetto possa essere molto indicato in un determinato range di utilizzo, ma che non possa essere ottimale sempre ed in qualsiasi circostanza. Ogni scelta che noi facciamo nell'acquistare qualcosa è frutto di compromessi ed al momento dell'acquisto è bene conoscerne i pro ed i contro.

Se tu sei uno che esce solo se il tempo promette bene e per più giorni potrai permetterti di avere una tenda assolutamente non impermeabile, tanto sarà veramente difficile per te essere beccato da un acquazzone.
Se al contrario tu hai le ferie obbligate e quella determinata cosa la farai comunque allora forse la tenda non impermeabile non fa più al tuo caso. In entrambe i frangenti a variare sarà il peso; chiaro che una estiva monotelo ottima per un giro in qualche paese africano peserà sempre un decimo di una tenda stagna con la quale poter affrontare un autunno inglese.

Sta a noi scegliere e fare le corrette valutazioni, e le nostre valutazioni per quanto corrette e precise potranno anche discostare pesantemente con le valutazioni di qualcun altro che ha esigenze diverse.
 
Norvegia in estate penso sia molto piovosa... Magari non a livello Scozia... Non so avete dei dati più precisi?

Umido è umido anche per via del mare...
 
s
Io non credo che esita l'equipaggiamento perfetto, credo che ogni oggetto possa essere molto indicato in un determinato range di utilizzo, ma che non possa essere ottimale sempre ed in qualsiasi circostanza. Ogni scelta che noi facciamo nell'acquistare qualcosa è frutto di compromessi ed al momento dell'acquisto è bene conoscerne i pro ed i contro.

Se tu sei uno che esce solo se il tempo promette bene e per più giorni potrai permetterti di avere una tenda assolutamente non impermeabile, tanto sarà veramente difficile per te essere beccato da un acquazzone.
Se al contrario tu hai le ferie obbligate e quella determinata cosa la farai comunque allora forse la tenda non impermeabile non fa più al tuo caso. In entrambe i frangenti a variare sarà il peso; chiaro che una estiva monotelo ottima per un giro in qualche paese africano peserà sempre un decimo di una tenda stagna con la quale poter affrontare un autunno inglese.

Sta a noi scegliere e fare le corrette valutazioni, e le nostre valutazioni per quanto corrette e precise potranno anche discostare pesantemente con le valutazioni di qualcun altro che ha esigenze diverse.
sono concorde al tuo pensiero infatti io possiedo molte tende (ho vergogna a indicarne il numero), e le uso in base alle mie esigenze..

premesso che non credo esistano produttori seri, che producano tende permeabili..
sulla colonna d'acqua se ne parlato tanto che oramai non ne voglio più sapere,
basta poi una semplice ricerca per capire quando un telo è considerato impermeabile o meno

detto questo
qui abbiamo un appassionato che ci ha proposto tre tende per la sua prossima avventura in norvegia..e filtrando bene ci ha più o meno indicato le sue esigenze..

bisogna indicargli una tenda il più possibile adatta a ciò che gli necessita,
questo è ciò che ci chiede e personalmente immedesimandomi in lui andrei verso la tenda che gli ho suggerito,..

se poi qualcuno ha altri suggerimenti, ben vengano..
 
Ciao a tutti,
Manuel, Sfoligno e Andreapaiola grazie per le risposte e per i suggerimenti.


Ho visto la elixir che mi hai suggerito e ho letto dei commenti molto positivi, anche di persone che si sono ritrovate in mezzo alla neve. Da quel commento in particolare sembra non abbia problemi ne per pioggia ne per neve ne per vento. E questa è la prima considerazione.

La seconda è che ho capito una cosa, di tende ce ne sono di tutti i colori, variante più o variante meno penso di aver trovato quello che può fare al caso mio. In particolare mi ha colpito la Vango hydra come già detto e anche la Msr elixir.
Il punto a favore della Vango al momento e che ha solo tre pali esterni da inserire per il montaggio e mi sembra PIU' facile dell'altra da montare (non che la elixir sia difficile comunque;)) e il telo e più crosso della elixir. Niente di che insomma.

E' vero il fatto che non esiste il prodotto perfetto però dato che preferisco spendere qualche soldo in più e avere un buon prodotto mi piace informarmi bene e capire quali esigenze si possono soddisfare e quali no.
Una cosa che non vi ho chiesto è se la forma ha qualche utilità particolare?

Chiedo a voi un ultimo confronto tra le due tende proposte per capire definitivamente dove orientarmi?

Grazie in anticipo!:)

51w1SyLc1sL._SL1000_.jpg 71sKHQyPK-L._SL1500_.jpg
 
ritornando alla tua richiesta originale, io fossi nella tua situazione mi orienterei su questa tenda,
msr elixir 2
https://www.msrgear.com/elixir-2

chi mi conosce sa che adoro le aziende italiane e mi brucia consigliarne di estere, ma dopo aver consultato anche prodotti norvegesi, visto il costo eccessivo, mi sento di suggeritela, sfiora di poco i 200 euro e li vale tutti..

noi italiani abbiamo le gemelle Salewa denali e Ferrino leaf, ma sono più orientate ai nostri climi...

la elixir ha un range di utilizzo molto ampio, e a leggere le recensioni di chi la possiede, sembra un ottimo prodotto.
Anche io se trovo qualità italiana punto a quella, era anche uno dei motivi per cui ero partito con l'idea delle Ferrino, le selewa invece le avevo già escluse visti i prezzi:roll:
 
Salewa e Ferrino hanno per la maggior parte (non conosco tutti i prodotti, sorry) dei prodotti dedicati all'alpinismo, quindi hanno delle ottime tende 4 stagioni o da campo base o molto leggere (visto che te le porti nello zaino).

Sono comunque prodotti ottimi per le nostre latitudini e in particolare in alta quota, un po' meno indicati per climi molto umidi e a bassa quota.

Se stai sul mare mi pare molto importante la resistenza al vento, altrimenti vista l'orografia della Norvegia (appena stai nell'interno sei protetto dalle montagne) è un fattore che scende in secondo piano.

Visto il clima per me rimane fondamentale un'elevata colonna d'acqua e MSR non ha prodotti del genere che io sappia. Molto importante anche avere la giusta aerazione per evitare problemi di condensa.
 
Chiedo a voi un ultimo confronto tra le due tende proposte per capire definitivamente dove orientarmi?
Vedi l'allegato 172524 Vedi l'allegato 172525
la differenza più sostanziale è nel numero di ingressi, nella elixir hai DUE entrate con abside, oltre a garantire una ventilazione migliore e magiormente calibrata, permette a entrambi gli occupanti di fuoriuscire dalla tenda in maniera più agevole e indipendente,..

la vango è molto più adatta a climi ostici, ha una struttura a prova di bomba, ma è anche meno vivibile e se devi stazionare all'interno per via del cattivo tempo è un po claustrofobica ;)
 
Ciao a tutti e grazie per le risposte.
a mio parere sembrano delle gran belle tende. Penso che potrebbero andare bene entrambe per il viaggio, ma penso opterò per la vango.
Nulla da togliere alla elixir ma la vango mi ispira di più. Penso potrà andarmi bene sia per il viaggio che per altre occasioni nelle montagne di casa.

pro vango: - paleria esterna, tre pali e la tenda è montata. -elevata resistenza all'acqua. - mi piace la forma che ha, e tra l'altro ho letto che è adatta all'utilizzo su diversi tipo di terreno anche in condizioni un po' più difficili - sono riuscito a trovarla a prezzi migliori della MSR.

comuqnue vi ringrazio molto per avermi aiutato in questa difficile scelta, non pensavo servisse pensarci così tanto e non pensavo ci fossero così tante variabili da considerare!! :biggrin:

Poi quando l'avrò testata per bene sul campo lascierò una bella recensione per la Vango Hydra.


un ultima domanda a cui però nessuno ha risposto, la forma delle tende? che utilità ha? aerodinamica? scarico dell'acqua, spazio? adattabilita?
E la vango in particolare che la definiscono una struttura semigeodica?

garzie a presto.
 
la struttura regola non solo la resistenza, ma logicamente anche gli spazi interni, l'aerodinamica l'ingombro ecc..

va da se che più archi sono in gioco, più la tenda è resistente, a scapito del peso e degli ingombri...

io preferisco le geometrie che prevedono pali semplici, senza curve strane, tanto meno giunti, perché in caso di rottura sono di più facile reperibilità, visto che poi possiedo molte tende, posso scambiarli tra loro agevolmente.

per ciò che riguarda la struttura geodetica, io seguo una semplice regola che avevo letto non so dove,

se il numero degli incroci è superiore al numero degli archi, la struttura è geodetica,

quindi la tua vengo è semi-geodetica perché ha 3 incroci e 3 pali, la elixir ha 3 pali e 4 incroci e sarebbe senz'altro geodetica se quello di colmo piegasse fino a toccare terra, è tronco ma io la considero comunque geodetica una volta che il telo esterno è ben ancorato a terra, perché a mio avviso questo svolge la funzione di portanza ugualmente.
 
la struttura regola non solo la resistenza, ma logicamente anche gli spazi interni, l'aerodinamica l'ingombro ecc..

va da se che più archi sono in gioco, più la tenda è resistente, a scapito del peso e degli ingombri...

io preferisco le geometrie che prevedono pali semplici, senza curve strane, tanto meno giunti, perché in caso di rottura sono di più facile reperibilità, visto che poi possiedo molte tende, posso scambiarli tra loro agevolmente.

per ciò che riguarda la struttura geodetica, io seguo una semplice regola che avevo letto non so dove,

se il numero degli incroci è superiore al numero degli archi, la struttura è geodetica,

quindi la tua vengo è semi-geodetica perché ha 3 incroci e 3 pali, la elixir ha 3 pali e 4 incroci e sarebbe senz'altro geodetica se quello di colmo piegasse fino a toccare terra, è tronco ma io la considero comunque geodetica una volta che il telo esterno è ben ancorato a terra, perché a mio avviso questo svolge la funzione di portanza ugualmente.

Più chiaro di così non si può. comuqnue alla fine sono contento di aver avuto dei buoni consigli e di aver scelto quella che penso sia la tenda più adatta a me. mi sa che non sarà ne la prima ne l'ultima;)
 
Ciao a tutti, giusto per ringraziarvi dell'aiuto che mi avete dato vi faccio una veloce recensione sulla Vango Hydra.

Ieri l'ho montata per vedere com'è e per capire appunto com'era il montaggio.
I tre pali vanno inseriti nella copertura esterna e hanno una parte colorata così da identificare facilmente in quale guida vanno inseriti. PIU FACILE DI COSI NON SI POTEVA.
Una volta inseriti i pali la copertura si sostiene; a questo punto si entra e con dei gancetti si attacca il sottotenda alla copertura esterna (passatemi i nomi se non sono giusti).

Ieri ci ho messo 15 minuti, la prossima volta penso ne bastino 3 =).....infatti l'ho richiusa senza staccare il sottotenda quindi al prossimo montaggio, inseriti i pali la tenda è pronta. =)

I materiali mi sembrano veramente ottimi e resistenti. Adesso non resta che provarla in montagna.

l'unico dubbio che mi resta è sulla traspirabilità della tenda....secondo me se sta troppo sotto al sole diventa una sauna.
Al confronto il sottotenda della MSR elixir mi sebrava più leggero, più adatto se le temperature si alzano (CREDO).

Comunque sono molto soddisfatto dell'acquisto. Vi ringrazio.
 
Buongiorno a tutti!!
Come procede??
In queste due settimane ho fatto un paio di test con la Vango!! devo dire che mi sono trovato molto bene!!
Facilità di montaggio e impermeabilità ottime. L'unica nota è che rispetto a qualche altra tenda in cui ho dormito altre volte la Vango è meno traspirante. Però e stata presa per un certo tipo di utilizzo quindi sicuramente non la userò sotto il sole cocente.

Per il resto volevo chiedervi un ultimo consiglio....Come si "cura" una tenda?? Come posso lavare il telo esterno e il sottotelo? Si possono mettere in lavatrice?? oppure e meglio pulirle bene con una spugna e poi asciugarla??
Chiedo perchè ho visto che in due utilizzi si è sporcata abbastanza; anche se sono stato molto attento....immaginare di farci due settimane senza mai pulirla , penso che alla fine ci ritroveremo in un porcile...
Voi le vostre tende come le pulite?

Ajh altra cosa, ci sono cadute sopra due gocce di resina (mi sono piazzato sotto un pino e non ci avevo pensato)....come la psso togliere senza danneggiare il telo??

Aspetto vostri utili consigli come lo sono stati fino ad adesso!!:poke::poke::poke::si::si::si:
 
Per la resina ti consiglio di metterci del borotalco in polvere, che fa si che si secchi e non appiccichi più (io me ne porto sempre una busta in auto per questa evenienza)...e col tempo si staccherà da sola. Se usi solventi o alto rischi di rovinare il tessuto.

Per la pulizia, meno la lavi e meglio è. Evita assolutamente la lavatrice, ma al massimo passala con una spugna bagnata (che è sufficiente). Il fatto è che se usi prodotti aggressivi o la lavi spesso vai comunque a rovinare il trattamento idrorepellente o comunque la parte impermeabilizzata del tessuto.
 
Per la resina ti consiglio di metterci del borotalco in polvere, che fa si che si secchi e non appiccichi più (io me ne porto sempre una busta in auto per questa evenienza)...e col tempo si staccherà da sola. Se usi solventi o alto rischi di rovinare il tessuto.

Per la pulizia, meno la lavi e meglio è. Evita assolutamente la lavatrice, ma al massimo passala con una spugna bagnata (che è sufficiente). Il fatto è che se usi prodotti aggressivi o la lavi spesso vai comunque a rovinare il trattamento idrorepellente o comunque la parte impermeabilizzata del tessuto.

Grazie mille Dottor. Sia per copertura che per la tenda interna dici? Io comunque avevo pensato ad acqua e una spugnetta... ma proprio solo acqua....un amico mi aveva detto lavatrice ed ero indeciso se credergli o meno...


Mi sorge un dubbio....solo i prodotti possono rovinare il trattamento idrorepellente o anche prendere troppa acqua in se?? intendo, se per assurdo la usassi sempre sotto la pioggia il trattamento dopo un po' si rovinerebbe??


E grazie per il consiglio sulla resina, mi doterò anche di borotalco!:si:
 

Discussioni simili


Alto Basso