Tenda o non tenda, e quale tenda?

Riepilogo:
Utilizzo: Trekking 2000-3000m estivo
Caratteristiche ricercate: Peso, clima alpino, di solito 1 o 2 persone.
Attività praticata: Trekking
Esperienza e corporatura: Finora solo escursioni giornaliere
Budget: 300€ flessibile
Prodotti già individuati: Salewa Litetrek III, Ferrino Lightent 3

Ciao a tutti,

è la prima volta che scrivo e avrei bisogno di qualche chiarimento. Preambolo: l'ultima volta che sono andato in tenda sarà stato il '93 ed ero alle elementari.

Primo punto: Mi affascina il bivacco senza tenda. Ho appena ricevuto un sacco da bivacco, andrò nelle prossime settimane attorno ai 2400m, verificando che non piova visto che è la prima volta. Adesso le minime in quota in regione (al momento Svizzera) sono alte, attorno agli 8C. Il sacco a pelo è un Ferrino Lightech 1100sm che come temperatura di comfort riporta -3C: se non tira vento penso di doverlo tenere parzialmente aperto, se è più freddo posso coprirmi/trovare un punto più riparato dal vento, quindi penso di poter affrontare confortevolmente, diciamo, da 5C moderatamente ventosi.

Ora, in queste condizioni:
  1. sto facendo assunzioni platealmente sbagliate? Dovrei cambiare equipaggiamento, ad esempio sacco a pelo più leggero perché con uno da -3C ti lessi le gambe?
  2. serve una tenda per una singola notte o due, da solo, d'estate? Certamente se sei chiuso dentro mentre piove almeno ti puoi sedere, ma punterei ad evitare piogge durature a prescindere.
  3. quando serve davvero una tenda? Molte informazioni che trovo sul bivacco senza tenda sono per clima caldo o freddo in pianura, ma non alpino con freddo e vento.

Secondo punto: Se farò giri di più giorni, e magari in due o tre persone, direi che una tenda diventa molto più confortevole (e gestibile come peso, spalmato tra i partecipanti). Mi sembra che sia opinione comune che per star comodi in due sia meglio avere una tenda da tre - occasionalmente potrei fare giri in tre e allora ci si stringe. Non penso di andare spesso da solo in tenda da solo, in quel caso punterei al solo sacco da bivacco.

Vivendo all'estero e visti gli attuali chiari di luna mi piacerebbe comprare marche italiane, e quindi mi stavo orientando su Salewa Litetrek III (anticamera molto piccola, mi pare poca aerazione, ma dovrebbe essere comoda da montare ed avendo il doppio telo collegato dovrebbe rimanere asciutta dentro in caso di pioggia) o Ferrino Lightent 3 (ma è a tunnel e mi pare di capire che una a igloo o semi- sarebbe migliore con vento, se traduco bene dall'inglese "geodetic" e "semi-geodetic", e in montagna il vento è dietro l'angolo). Non penso che la userò mai per campeggio al mare o in pianura.

Se fossi certo di andare frequentemente nei prossimi anni il budget non sarebbe la piorità, ma dovrei trovare almeno un'altra persona che venga regolarmente (o puntare a una tenda da uno per me da solo, a seconda della risposta al primo punto). Visto che per ora è tutto "per provare" preferisco mantenere la spesa limitata.

Dopodiché, se la risposta a tutto è "Ferrino e Salewa fanno belle cose, ma MSR e altre rimangono una spanna sopra", beh, compro MSR per segnalare a Ferrino e Salewa di svegliarsi :p

Spero di non aver annoiato troppo e di non aver mancato domande simili nel forum.

Ciao,
Alessandro
 
Non so rispondere in modo esaustivo e oggettivo alla domanda ma ti lancio un idea: per i trekking in solitudine di pochi giorni potresti valutare l utilizzo di un Tarp, è molto meno costoso di una tenda, con un ventaglio di possibilità più ampio (puoi usarlo come riparo temporaneo, per fare ombra, per ripararti in attesa che passi un acquazzone, ripararti dal vento ecc) ed è più che sufficiente per i periodi più caldi dell anno. È facile e veloce da montare (con un po di pratica), si asciuga più facilmente se si dovesse bagnare, puoi usarlo come pavimento per non sporcarti, è più pratico insomma. Certo in caso di pioggia dovresti ingegnarti un po per riuscire a coprirti durante tutta la notte, ma con un po di preparazione e abilità (e spirito di adattamento) si può fare.
È sicuramente anche molto più leggero e meno ingombrante di una tenda, a meno che non compri tende ultracompatte ultraleggere ma in quel caso il prezzo lievita rispetto un semplice tarp.

Quindi... Piuttosto, al posto tuo opterei per una buona tenda da 3-4 posti per i trekking in compagnia, senza badare troppo a peso, ingombro ecc (visto che come hai detto ci si può dividere l attrezzatura) e con il budget rimanente mi "accontenterei" di un semplice tarp per i trekking in solitaria. Più avventuroso, più selvaggio, e forse più soddisfacente :si: poi è questione di gusti e carattere, molti non rinuncerebbero mai alla vivibilità e alla "privacy" di una classica tenda,ma lì dipende da te. La mia era solo un idea, giusto per evitare di dormire completamente all addiaccio, cosa che secondo me è sempre meglio evitare.

Buon trekking :si:
 
Quando serve la tenda? Per me, in caso ad esempio di alpinismo invernale o altre situazioni estreme. Una tenda è tutta un'altra vita. Sto parlando in inverno sopra la linea degli alberi.
O in campeggi a pagamento, con la tenda puoi avere + privacy.
O in generale se vuoi la tranquillità di una protezione a 360°.
Ferrino e salewa fanno buoni prodotti, per robustezza; come leggerezza invece la msr è una spanna sopra. Per 3 stagioni ti consiglio una tenda + leggera, per l'inverno invece la ferrino è ok (le 3 stagioni della ferrino a me non piacciono, parere personale).
Detto questo con una decathlon da 20 euro ci fai tutto che non sia estremo. Non è la più leggera o a prova di bomba, ma funziona.

Per la bivy bag (io ne ho 10 + altre 2 che mi devono arrivare :rofl: perchè una non basta...), la mia conclusione è che è meglio un tarp spazioso (450g 3x3m, o 250g 1.5x3m) + una bivy antivento e zanzariera (dai 100 ai 300g), ma non una bivy impermeabile in goretex e affini, perchè pesa molto, e traspira poco, in esatate sopratutto. Se piove c'è il tarp, che per me è meglio anche di una tenda perchè ad esempio cucinare in tenda può essere + problematico.

Il sacco a pelo, imo x 3 stagioni calcola un confort di 0° o +5° e sei ok, -3° va più che bene. Se fa davvero così caldo, si può usare la sola bivy bag.
 
Sopra gli zero gradi, se non hai bisogno di privacy come in campeggio, Tarp tutta la vita con i miei chiodi da carpentiere da 28 cm piantati neanche la bufera mi spaventa.
 

Discussioni simili


Alto Basso