Tende Naturehike (dubbi e info)

Di sicuro c'è qualcosa che è andato storto nel montaggio, in quanto l'acqua si è inserita tra il mat e la tenda... Il mat per ora non l'ho mai usato, e non ho mai avuto il problema da te citato, sicuramente c'è un lato positivo: se l'acqua che ristagna tra il.mat e la tenda non è andata via, ma è rimasta lì, vuol dire che il mat è bello impermeabile..

Erika ti consiglio di sfilare il mat senza rifare la tenda, è un'operazione da 5 minuti..
Fosse solo quello il problema. Tendi bene il telo superiore in modo che non tocchi in alcun punto la tenda interna; al mattino, dopo pioggia e vento trovi il telo moscio, appiccicato alla camera interna. Pareti bagnate, di condensa o umidità atmosferica, insieme a tutti gli oggetti a contatto con le pareti. Inevitabile pozzangherina sotto l'etichetta. Esci pensando che qualche picchetto si sia sfilato...invece no, sono tutti al loro posto. L'impressione è che sottoposto a minime sollecitazioni il telo superiore si deformi.
Il pavimento è fine come una camicia di seta, senza mat alla quinta escursione é già usurato. Mai usati teli sotto la tenda ma questo materiale lo vedo troppo delicato.
 
@ErikaG il materiale è sottile, ed i punti di ancoraggio van sfruttati tutti, per esempio, ieri sera ne ho dimenticato uno al posteriore, nella zona di apertura, e stanotte col forte vento mi ha dato fastidio, per il resto si è dormito alla grande...

Questa notte allo scaffaiolo.
20190818_193921.jpg


Con visita al mattino inaspettata..
20190819_065731.jpg
20190819_065947.jpg
 
La mia è la versione 2018, aggiornamento rilasciato mi pare nella primavera dell'anno scorso.. è una miglioria.. non si spiega tutta questa tua sfortuna ad utilizzarla, anzi un motivo c'è.. il materassino a terra è molto enorme, e in caso di pioggia può fare entrare l'acqua e creare quello che è successo a te.. per quanto riguarda il tirante laterale, c'è, serve a farla svolazzare di meno, ma in caso di forte vento il telo esterno tocca quello interno.. stanotte c'era molto vento, a volte il telo fuori toccava quello interno... Dovevo girare la tenda, ma non ne avevo voglia:D..
 
@ErikaG il materiale è sottile, ed i punti di ancoraggio van sfruttati tutti, per esempio, ieri sera ne ho dimenticato uno al posteriore, nella zona di apertura, e stanotte col forte vento mi ha dato fastidio, per il resto si è dormito alla grande...

Questa notte allo scaffaiolo.
Vedi l'allegato 192680

Con visita al mattino inaspettata..
Vedi l'allegato 192681Vedi l'allegato 192682
Che bello quando si hanno visite inaspettate.
Io due domeniche fa, a 1500 m sugli apennini, mi sono svegliato con una mandria di mucche, vietelli e toro che mi sono passati di fianco alla tenda. Allego degli screenshot del video fatto mentre ero ancora coricato dentro la tenda. Una bella sveglia alle 7.30 di mattina.

Screenshot_20190819-150504_Video Player.jpg
Screenshot_20190819-150353_Video Player.jpg
Screenshot_20190819-150535_Video Player.jpg
20190810_204823.jpg
 

Allegati

Ultima modifica:
Se non hai beccato pioggia tutte le notti, improbabile perchè dove sono io non è mai piovuto, allora quella è condensa. E non penso che sei stata così sfortunata da dormire 5 notti in 5 posti diversi sempre in posti umidissimi, sopra a sorgenti d' acqua o quant' altro, fra l' altro col vento che di solito asciuga. Tieni aperta l' entrata in modo da aumentare considerevolmente la circolazione dell' aria e di conseguenza diminuire la condensa.
Io con la Vik, con la Star River e con la Mongar, con le entrate sempre chiuse, mi sono sempre svegliato all' asciutto, anche in posti molto umidi, mai una goccia microscopica di condensa nei teli interni sia sotto che sopra che a destra che a sinistra, tutti asciutti. Ma le mie tende sono strutturalmente diverse dalla tua, sono molto più arieggiate. I teli sono uguali però, sono ultrasottili, e il mat ce l' ho
No, vabbè, adesso vuoi anche spiegarmi dove ho dormito? Non ti sembra di esagerare? Aspire, sono io che spiego a te dove ho sistemato la tenda e quali erano le condizioni climatiche e ambientali. Per cortesia, non parlare di cose che non conosci.
La tenda è SEMPRE stata bagnaticcia perché veniva riposta bagnaticcia nella sua sacca. Le uniche volte in cui é stata asciutta è stata il primo giorno e il penultimo. Asciutta alle ore 17, telo superiore bagnato sia all'interno che all' esterno alle ore 22, ancora prima che entrassi per andare a dormire: quindi no, era bagnato a causa dell'umidità ambientale. Tenere aperta la porta aperta mi serve solo a prendere la pioggia in faccia.
Telo perfettamente teso e staccato dalla camera interna alle ore 22, moscio e appiccicato alle pareti alle 6 di mattina. I picchetti al loro posto.
Il materiale di questo telo si deforma se sottoposto a sollecitazioni e non penso proprio che agli altri non accada.
Non sono sfortunata, è una tenda pessima e pensata male, a partire dalla scelta progettuale di pavimento e mat sottili invece di un solo pavimento spesso (che quando la monti in pendenza la camera interna ti scivola sul mat.
Già sento arrivare tre persone che negano l'evidenza dicendo che a loro no, questo non capita)
@Disagiato i tiranti laterali li hanno aggiunti nelle versioni successive ma se mi dici che pure con quelli può toccare la camera interna...
 
Ultima modifica:
Si @ErikaG, è stata aggiunta dalla versione 2018, sia i tiranti che la presa d'aria posteriore. Se non c'è vento o poco i 2 teli non si toccano, con forte vento ovviamente si..

Info generale: Ho scoperto oggi che la Cloud up 2 ha il telaio migliore rispetto alla msr da 1 persona. (Non ricordo il modello, cmq cercare naturehike Cloud up base weather)

Ragazzi non state a litigare, sicuramente lo stress di Erika è comprensibile, come è comprensibile anche le affermazioni di Aspire visto le sue esperienze positive con le naturehike.
Sicuramente il tappetino sotto ha fatto più danni che altro, e il fatto che la tenda sia stata messa via bagnata/umida e non sia stata fatta asciugare, ha contribuito in modo negativo.
La Cloud up 2x (versione aggiornata) ha una presa d'aria in più per fare meno condensa, può esser che ti abbia creato condensa all'interno. Se l'hai presa su Amazon rimandala indietro.
 
(che quando la monti in pendenza la camera interna ti scivola sul mat.
Già sento arrivare tre persone che negano l'evidenza dicendo che a loro no, questo non capita)
il mat ha un lato in nylon e l' altro lato è coperto da silicone, che ha un effetto antiscivolo. Dovresti tenere la parte col silicone in alto in modo che la tenda non scivoli dal mat. Al massimo ti scivola tutta la tenda col mat incluso :biggrin:
Ma se metti i picchetti alla tenda dovresti riuscire a tenere la tenda ferma anche se leggermente in discesa.
 
Secondo me bisogna anche distinguere i problemi specifici a quelli intrinsechi che hanno tutte le ultralight.
Non si può dire che é progettata male perché ha il fondo così sottile e usa un sottotenda, é una cosa che hanno tutte le ultralight, siano da 100 che da 500 euro(con fondi ancora più sottili), stessa cosa per il telo sopra.

il mat ha un lato in nylon e l' altro lato è coperto da silicone, che ha un effetto antiscivolo. Dovresti tenere la parte col silicone in alto in modo che la tenda non scivoli dal mat. Al massimo ti scivola tutta la tenda col mat incluso :biggrin:
Ma se metti i picchetti alla tenda dovresti riuscire a tenere la tenda ferma anche se leggermente in discesa.
A me capita spesso di metterla in pendenza, il telo sotto spesso lo metto a caso, gli unici problemi é che tra fondo/materassino/sacco l'attrito é zero e mi ritrovo sempre attaccato alle pareti :rofl:
 
Cara Erica, il disagio di una tenda bagnata lo capisco. Ho fatto anche io dei trekking sotto la pioggia e la tenda bagnata è una cosa molto fastidiosa. Bisognerebbe fermarsi quando smette di piovere e aprire o stendere i teli su delle rocce quando viene fuori qualche raggio di sole e se piove sempre perchè c è una perturbazione segnalata non si parte nemmeno.
Quando sei in montagna sulle dolomiti o comunque sui 2000m le condizioni metereologiche possono cambiare molto velocemente specie di questi tempi dove il clima è impazzito.
In agosto può anche nevicare. Temporali con forte vento e grandine possono arrivare da un momento all'altro.
Lo sorso week end ero in montagna a 2200 m. Avevano segnalato temporali in serata ma in serata è venuta su fitta nebbia e la temperatura è andata sui 4-5 gradi.
Improvvisamente alle ore 22.30-23 incominciato vento forte, tuoni molto potenti e fulmini poi pioggia e grandine piccoletta tipo l'osso di una ciliegia fortunatamente.
Avevo scelto preventivamente un luogo un po riparato e poi la tenda (ferrino lothse 3) ha fatto il suo dovere anche se devo dire che il vento è stato molto forte.
Altre persone si erano accampati nelle vicinanze in posti a mio avviso non proprio idonei con le seguenti tende: naturehike star river, una cloud up, una ferrino tenerè e una salewa denali. Orbene dopo 30 min circa di temporale e vento impetuoso con grandine la cloud up e la salewa erano state abbandonate e le persone si erano riparate dentro degli anfratti di rocce lì vicine. . Il giorno dopo anche gli altri avevano avuto qualche po di acqua in tenda ma cose abbastanza diciamo sopportabili. Molto dipende anche dal panico e dal posto dove era piantata la tenda. In ogni modo a parte gli scossoni io sono stato bene e non ho avuto acqua in tenda. Il tutto è durato un paio di ore.
In passato ho avuto una tenda distrutta dalla grandine molto grossa e il riparo è stata una caverna nelle vicinanze e rimediato qualche ematoma ma mi trovavo ad una altitudine bassa. Sopra i 2000m non ho mai trovato grandine molto grossa tipo quella che ultimamente sta devastando colline e pianure e auto negli ultimi anni.
Orbene, sapendo di questa previsioni mi sono portato via la mia tenda 4 stagioni ferrino con cui mi sono trovato sempre molto bene in estate (mai avuto caldo o condensa). Purtroppo l'estate è una stagione in cui i temporali in montagna sono dietro l'angolo mentre in altri mesi il tempo può essere molto più stabile. Paradossalmente in ottobre si sta meglio e al sicuro in montagna con una tenda superleggera che in giugno-luglio o agosto. Quando a ottobre è segnalata alta pressione per giorni il tempo è stabile. D'estate se c'è alta pressione le previsioni danno quasi sempre " locali temporali da calore in montagna in serata anche di forte intensità"= incertezza più totale.
Quindi capita che uso la mia 4 stagioni ferrino lothse 3 quasi di più in estate a certe quote.
Purtroppo lo scotto da pagare è un peso di 3.3kg e che se sei troppo in basso soffochi e devi togliere il sopratelo.
Comunque per quanto mi riguarda nei trekking non sono mai stato tanto lì a guardare troppo il peso (meglio 1kg in più sulla schiena e stare al caldo se viene freddo o all'asciutto) e ho sempre cercato di investire su: scarponi, zaino fatto bene, tenda e sacco per me i fondamentali.
 
@Aspire com è la vik? Letto che crea condensa, confermi? Te che mi dici?
È interessante come mono..


Io sudo un botto, tra l'altro la scorsa abbiamo cenato con polenta con sopra formaggio, salsiccia e fagioli..fortunatamente la Cloud up è ben areata :D:D


A me la Vik non mi ha mai dato condensa, perchè nei lati lunghi della tenda 210 cm da una parte e 210 cm dall' altra è doppiotelo con tanto di zanzariera, due bocchette d' aria sul tetto, la ventilazione è ottimale.
C' è da dire che io quando dormo, dormo.
Significa che prima delle 9 non mi sveglio, salvo non mi arrivi una mucca a dirmi MUUUU nell' orecchio alle 7.30 :biggrin: )
Magari di notte si forma condensa, non me ne accorgo perché dormo e quando mi sveglio alle 9, la condensa, qualora si fosse formata, si è già asciugata. (ma anche due domeniche fa alle 7.30 la tenda era asciutta)
Come tenda monoposto è interessante per via del peso 1 kg, della paleria bella robusta, per lo spazio interno 80x210 più due absidi, per il tempo di montaggio meno di 5 minuti, e la puoi montare sotto la pioggia che non entra nemmeno una goccia d' acqua dentro la tenda.

Attento che se mangi troppi fagioli la Cloud si potrebbe trasformare in mongolfiera :biggrin:
 
Ultima modifica:
Non si può dire che é progettata male perché ha il fondo così sottile e usa un sottotenda, é una cosa che hanno tutte le ultralight, siano da 100 che da 500 euro(con fondi ancora più sottili), stessa cosa per il telo sopra.


A me capita spesso di metterla in pendenza, il telo sotto spesso lo metto a caso, gli unici problemi é che tra fondo/materassino/sacco l'attrito é zero e mi ritrovo sempre attaccato alle pareti :rofl:
Io con il sedere a valle.
Il fatto che tutte le ultralight siano fatte così non significa che sia una buona idea.
Che utilità può avere il doppio fondo?
Nelle foto vedo una ragazza che, sorpresa da un temporale, monta il telo superiore sui pali e sul sottotelo.
A parte il fatto che quando esci in bici o a camminare in montagna sai già quali saranno le condizioni meteo a cui probabilmente andrai incontro, CHI MAI nella sua vita si metterebbe ad estrarre la tenda da zaino/borse per ripararsi dalla pioggia? Ti metti il poncho e via.
 
La soluzione potrebbe essere non prendere una tenda super leggera e se sì va in giro spessissimo con la pioggia prendere una tenda che ha già il sovratelo precollegato al catino in modo da non bagnarlo montandola. Ci sono vari modelli dalle salewa alle vango ecc
 

Discussioni simili


Contenuti correlati

Alto