Molto molto belle.
Ne approfitto per chiederti: che attrezzatura usi per non schiattare di freddo in tenda con quelle temperature?
Passi delle notti decenti o stai in un dormiveglia tremante?

Io (in Lombardia) uso molto la tenda ma da marzo inoltrato fino a... ottobre, massimo i primissimi di novembre e devo dire che ,nonostante sacchi a pelo non male (ferrino diable 700 e un sacco della Bertoni dato per 0/-5/-22), anche con temperature attorno ai +2 si sta... parecchio freschi.
Trovo efficace l'aiuto di una coperta termica (il foglio di alluminato) pur con tutti i suoi aspetti negativi.

Quando vedo di gente che ha dormito in alta montagna in inverno... resto parecchio stranito.

Doc
 
C

ciclotore2

Guest
Credo che conti molto l'abitudine alle condizioni climatiche, l'allenamento fisico ed anche l'abbigliamento. E poi l'entusiasmo di fare le cose... Cose che a lui non mancano. Sono anni che non dormo più sulla neve. D'Inverno bivacco sulla costa...
 
Io ho pochissima esperienza di queste cose in abbinamento al trekking, ma ho sempre fatto tendate fresche in abbinamento al mototurismo. Probabilmente è determinante anche il fatto di esser stato in moto tutto il giorno a congelare anzichè ad attivare il metabolismo camminando....!

L'entusiasmo non manca finchè si è svegli, ma quando si è nanna alle 4-5 di notte e si barbella... è parecchio brutto.
Poi è vero che quando mi capitava a 20 anni mi facevo una risata e via, ma anche perchè era una novità.
Adesso che di tendate ne faccio spesso e più volte è successo che le temperature sono scese più del previsto, quando capita ancora mi girano le balle :D
 
Molto molto belle.
Ne approfitto per chiederti: che attrezzatura usi per non schiattare di freddo in tenda con quelle temperature?
Passi delle notti decenti o stai in un dormiveglia tremante?

Ciao! intanto ti ringrazio per i complimenti che fanno sempre piacere! :)
no no... dormo da dio... a quote tra i 2600 e oltre 3000 m in pieno inverno.. anzi... preferisco in inverno!!!... con temperature che arrivano a -15.. dentro la tenda!...
e dormo tutta la notte... se non metto sveglie alle 3 del mattino per uscire a fare foto alla via lattea eheheh....
parte alta:
intimo: silverskin stay warm manica lunga
se di giorno fa caldo una maglietta maniche corte termo riflettente https://thegramcounter.wordpress.com/2016/10/14/columbia-omni-heat-baselayer-termo-riflettente/
terzo strato pile peluccioso polartec Thermal pro high loft della haglofs (sector)
piumino haglofs magi down

gambe:
mutande in microfibra e argento della haster
calzamaglia odlo la più calda
sottopantaloni in piuma autocostruiti ma se ne trovano a buon prezzo dai cinesi
pantaloni della izas in softshell antivento idrorepellenti
calze smartwool mountaineering
sovracalze in piuma della As tucas (https://thegramcounter.wordpress.com/2017/06/01/as-tucas-foratata-socks-fuoco-per-i-vostri-piedi/

scarponi:

salewa snow trainer insulated gtx
+ghette

in testa

la cuffia in piuma della black rock gear (https://thegramcounter.wordpress.com/2016/11/16/la-cuffia-in-piuma-black-rock-gear/)
come passamontagna un buff di quelli con l'antivento

mani
sottoguanti silverskin
+ moffola della Salewa in pile doppio strato con intercapedine antivento idrorepellente...
all'occorrenza

materassino:
thermarest neoair allseason

sacco a pelo
carinthia airpack ultra (https://thegramcounter.wordpress.com/2016/02/10/carinthia-airpack-ultra-sacco-a-pelo-700g-4/)

cucina
fornello edelrid hexon multifuel
pentolino in titanio cinese

zaino in dyneema lowe alpine zepton 50

fotocamera sony RX100 II
come cavalletto uso le baccchette da trekking

coltello... dipende da cosa faccio
in genere per l'alta montagna un opinel survival n10 con lama seghettata
se vado per boschi il mio Mora spaccalegna!

torcia frontale


tenda Mckinley venture 3

questo è ciò che mi porto.. e a seconda delle temperature dormo completamente vestito più sacco a pelo... oppure levo roba... che magari non porto proprio.. tipo la calzamaglia o i pantaloni in piuma...... le calze in piuma... in primavera abbandono il piumino da combattimento e passo ad un piumino da 300 grammi...
valuto il posto.. il meteo.. il microclima... in montagna basta spostarsi di 100 metri che trovi la vita facile... bisogna imparare a piazzarsi nei posti giusti..

il freddo io lo patisco poco già di mio... però insieme a me c'è quasi sempre la mia ragazza... che è l'incarnazione del gelo polare.. eppure ha dormito in tenda a 2600 m con 70 km orari che investivano in pieno la tenda su una cresta e una temperatura minima la notte di -11 in pieno inverno...
certo lei aveva il mio sacco a pelo (EX sacco a pelo) invernale della Salewa da -15 gradi di confort.... e ci si è messa dentro vestita... con maglie piumino pantaloni ecc... però è stata bene...e al caldo!

morale.. qualcuno avrà bisogno di attrezzatura un po' più potente qualcuno tipo me gli basta un po meno vestiario... ma tutti possono dormire in inverno! è solo una questione di preparazione e attrezzatura...
utili poi piccoli accorgimenti tipo... cenare presto in modo da digerire... farsi una passeggiata prima di coricarsi in modo da alzare il metabolismo...(io in genere girello attorno al campo per fare foto alle stelle)
coricarsi con una buona tazza di thè caldo..

e non fare l'errore di chiudere tutte le prese d'aria della tenda... perché altrimenti ti ritroverai tutto l'interno fradicio!!! noi perdiamo circa mezzo litro d'acqua durante la notte... tra respiro e evaporazione... in due fa un litro...
beh.. quel litro DEVE USCIRE DALLA TENDA!

;)
 
detto ciò... aggiungo un ultima cosa... ho avuto anche io le mie esperienze negative.. e ho desiderato che arrivasse l'alba come pochi.. ho battuto i denti e tremato dal freddo...
è successo alla mia prima notte in tenda sulla neve... e la temperatura minima è stata +2... STAVO MORENDO CONGELATO...
è successo una volta.. poi STOP... mai più avuto freddo.. perché? semplice.. mi sono attrezzato informato e documentato in maniera maniacale... curando ogni grammo.. della mia attrezzatura.. ragionando da militare.. alla ricerca dell'essenziale senza perdere di vista il confort che ritengo essere la base per un'esperienza positiva... non si va in montagna per soffrire! :)

cosa avevo quella volta a + 2 che non andava.. il sacco non era all'altezza.. ?... no.. era da +0 di confort... e io mi ci ero messo dentro vestito con pile e piumino...e cosa avevo sbagliato!?...fondamentalmente il materassino...
raga.. sacchi a pelo della madonna... piumini della madonna... e poi un materassino del ****o... beh... morirete di freddo la notte... il 90 percento del freddo arriva dal terreno... se volete spendere poco e dormire sulla neve aggiungete due espansi al vostro solito materassino con 12 euro avete risolto il problema... due espansi decathlon di quelli alluminati termo riflettenti... e li mettete come secondo strato a contatto con il sacco a pelo

;)
 
parte alta:
gambe
:
scarponi:
in testa
mani
materassino
:
sacco a pelo
cucina
zaino
in dyneema lowe alpine zepton 50
fotocamera sony RX100 II
coltello... dipende da cosa faccio
torcia frontale
tenda
Mckinley venture 3
Grazie per le dritte. Ne farò tesoro (nella speranza di doverle rispolverare).

Ma a questo punto volevo chiederti: come muletto quale usi? Hyster, Yale, elettrico o diesel? :rofl:
 
piumini della madonna... e poi un materassino del ****o... beh... morirete di freddo la notte... il 90 percento del freddo arriva dal terreno...
Inizio ad esser anch'io convinto che il materassino abbia una grande importanza.
Ho sempre fatto campeggio da motociclista, primaverile/estivo, e ho sempre usato materassi gonfiabili (quelli più comodi se vado in moto, o quelli "dei bambini al mare" se vado a piedi), ma... credo sia meglio abbinarli a una di quei "rotolini" che dici tu.

Il rotolino da solo secondo me non basta: oltre alla scomodità, non staccano abbastanza dal terreno e... saranno anche isolanti ma...

Hanno anche un'altra caratteristica importante: NON SI BUCANO!!!
 
La domanda è: sta tutto in uno zaino da 50 lt? :)

certamente! :) appeso fuori dallo zaino dentro una sacca stagna ho solo il fornello a benzia con la sua bombolina... (soprattuto per una questione di puzza)
e poi sul lato opposto la paleria della tenda .. il resto sta tutto dentro....

ah vabbè... la macchina foto appesa alla cinghia ventrale sempre pronta all'uso.. insieme a coltello e mezzo litro d'acqua... in modo da poter bere senza dover togliere lo zaino.. quando finisce il mezzo litro ricarico con la bottiglia che tengo dentro lo zaino.. ovviamente bottiglie di plastica.. l'alluminio PESA...
in inverno appesi fuori ci sono anche pala ciaspole ramponi picozza... a seconda di cosa faccio.. in genere se porto la picozza non porto la pala...
il resto tutto dentro... tenda compresa ;)
 
qui in salita per una nottata al colle Bernardo...

DSC09939.JPG
 
Ciao! intanto ti ringrazio per i complimenti che fanno sempre piacere! :)
no no... dormo da dio... a quote tra i 2600 e oltre 3000 m in pieno inverno.. anzi... preferisco in inverno!!!... con temperature che arrivano a -15.. dentro la tenda!...
e dormo tutta la notte... se non metto sveglie alle 3 del mattino per uscire a fare foto alla via lattea eheheh....
parte alta:
intimo: silverskin stay warm manica lunga
se di giorno fa caldo una maglietta maniche corte termo riflettente https://thegramcounter.wordpress.com/2016/10/14/columbia-omni-heat-baselayer-termo-riflettente/
terzo strato pile peluccioso polartec Thermal pro high loft della haglofs (sector)
piumino haglofs magi down

gambe:
mutande in microfibra e argento della haster
calzamaglia odlo la più calda
sottopantaloni in piuma autocostruiti ma se ne trovano a buon prezzo dai cinesi
pantaloni della izas in softshell antivento idrorepellenti
calze smartwool mountaineering
sovracalze in piuma della As tucas (https://thegramcounter.wordpress.com/2017/06/01/as-tucas-foratata-socks-fuoco-per-i-vostri-piedi/

scarponi:

salewa snow trainer insulated gtx
+ghette

in testa

la cuffia in piuma della black rock gear (https://thegramcounter.wordpress.com/2016/11/16/la-cuffia-in-piuma-black-rock-gear/)
come passamontagna un buff di quelli con l'antivento

mani
sottoguanti silverskin
+ moffola della Salewa in pile doppio strato con intercapedine antivento idrorepellente...
all'occorrenza

materassino:
thermarest neoair allseason

sacco a pelo
carinthia airpack ultra (https://thegramcounter.wordpress.com/2016/02/10/carinthia-airpack-ultra-sacco-a-pelo-700g-4/)

cucina
fornello edelrid hexon multifuel
pentolino in titanio cinese

zaino in dyneema lowe alpine zepton 50

fotocamera sony RX100 II
come cavalletto uso le baccchette da trekking

coltello... dipende da cosa faccio
in genere per l'alta montagna un opinel survival n10 con lama seghettata
se vado per boschi il mio Mora spaccalegna!

torcia frontale


tenda Mckinley venture 3

questo è ciò che mi porto.. e a seconda delle temperature dormo completamente vestito più sacco a pelo... oppure levo roba... che magari non porto proprio.. tipo la calzamaglia o i pantaloni in piuma...... le calze in piuma... in primavera abbandono il piumino da combattimento e passo ad un piumino da 300 grammi...
valuto il posto.. il meteo.. il microclima... in montagna basta spostarsi di 100 metri che trovi la vita facile... bisogna imparare a piazzarsi nei posti giusti..

il freddo io lo patisco poco già di mio... però insieme a me c'è quasi sempre la mia ragazza... che è l'incarnazione del gelo polare.. eppure ha dormito in tenda a 2600 m con 70 km orari che investivano in pieno la tenda su una cresta e una temperatura minima la notte di -11 in pieno inverno...
certo lei aveva il mio sacco a pelo (EX sacco a pelo) invernale della Salewa da -15 gradi di confort.... e ci si è messa dentro vestita... con maglie piumino pantaloni ecc... però è stata bene...e al caldo!

morale.. qualcuno avrà bisogno di attrezzatura un po' più potente qualcuno tipo me gli basta un po meno vestiario... ma tutti possono dormire in inverno! è solo una questione di preparazione e attrezzatura...
utili poi piccoli accorgimenti tipo... cenare presto in modo da digerire... farsi una passeggiata prima di coricarsi in modo da alzare il metabolismo...(io in genere girello attorno al campo per fare foto alle stelle)
coricarsi con una buona tazza di thè caldo..

e non fare l'errore di chiudere tutte le prese d'aria della tenda... perché altrimenti ti ritroverai tutto l'interno fradicio!!! noi perdiamo circa mezzo litro d'acqua durante la notte... tra respiro e evaporazione... in due fa un litro...
beh.. quel litro DEVE USCIRE DALLA TENDA!

;)
Sti caxxi!! Complimenti, fai invidia davvero!!!

Quando vedo queste foto non vedo l'ora che arrivi il weekend per ripartire..
 
quella sulla cima dell'aquila è la mia preferita, secondo me rappresenta al meglio il distacco dal rumore, caos, confusione, traffico per riscoprire il piacere del silenzio e della pace
 
in inverno appesi fuori ci sono anche pala ciaspole ramponi picozza... a seconda di cosa faccio.. in genere se porto la picozza non porto la pala...
il resto tutto dentro... tenda compresa ;)

Mistero. Per me resta e resterà sempre un mistero!
Io ,anche dormendo 1 sola notte nei bivacchi (quindi niente tenda) e in estate (quindi niente attrezzature ingombranti), ho sempre riempito completamente uno zaino da 60 litri.

Ok: il mio sacco a pelo non è piccolo e metto dentro anche la reflex con la sua borsetta.
Però comunque si fa presto a riempirlo: cibo e bevande sia per cena che per colazione, acqua abbondante se non ci sono sorgenti, una tazza, k-way, una felpa pesante "che non si sa mai", una maglietta per ricambio, materassino, diverse minuterie (stringhe di emergenza, carta igienica da usare anche per accendere il fuoco, guanti da lavoro, seghetto, cordino, coperta isoterminca, lampada frontale, candele, blocknotes e penna...).

Poi una volta capitò che arrivarono poi anche un paio di ragazzi che avevano degli zainetti piccolissimi ma.... avevano tutto ciò che serviva!
Bohh...
Forse dovrei usare una pressa idraulica, ma il peso rimarrebbe.
 
Alto Basso