Terävä Jääkäripuukko 140 e Terävä Skrama

Ulteriori dettagli:
Dopo una settimana in cella frigorifera a 0° ieri è venuto il momento della macellazione. L'unico momento critico è stato il tagio della pelle e del pelo, come al solito l'effetto sul filo è stato pesante, ma qualche passata con lo Speedy sharp l'ha riattivato.
Se si fosse trattato di un cinghiale l'effetto pelo sarebbe stato ancora più pesante, ma comunque gestibile o con acciaino o con un affilatore, per me sempre lo Speedy sharp.
Again, soldi spesi bene.
Son
Ulteriori dettagli:
Dopo una settimana in cella frigorifera a 0° ieri è venuto il momento della macellazione. L'unico momento critico è stato il tagio della pelle e del pelo, come al solito l'effetto sul filo è stato pesante, ma qualche passata con lo Speedy sharp l'ha riattivato.
Se si fosse trattato di un cinghiale l'effetto pelo sarebbe stato ancora più pesante, ma comunque gestibile o con acciaino o con un affilatore, per me sempre lo Speedy sharp.
Again, soldi spesi bene.
Ciao, dove hai comprato lo Speedy Sharp?
 

Allegati

  • FullSizeRender(31).jpg
    FullSizeRender(31).jpg
    620 KB · Visite: 259
  • FullSizeRender(32).jpg
    FullSizeRender(32).jpg
    364,5 KB · Visite: 250
Ragazzi davvero ottimo è affilatissimo già quando arriva e inoltre è molto robusto
 

Allegati

  • IMG_7322.JPG
    IMG_7322.JPG
    90,1 KB · Visite: 283
  • IMG_7323.JPG
    IMG_7323.JPG
    67,4 KB · Visite: 282
  • IMG_7324.JPG
    IMG_7324.JPG
    103,5 KB · Visite: 302
Gentili colleghi buonasera. Sono un appassionato del mondo selvaggio e ciò che ho letto qui, riguardo alle vostre esperienze con i coltelli finnici, mi ha davvero coinvolto, sicché mi sono collegato al sito Varusteleka.com.
Cortesemente, vorrei sapere se avete riscontrato un qualche tipo di problema nella spedizione dalla Finlandia a qui.
Grazie ed a presto.
Stema
 
Ciao, ho testato il pukko 110 e non posso fare altro che confermare tutte le buone qualità esposte nei vari post sopra. L'ho portato come unica lama pertanto ho fatto un pochino di tutto nei due giorni di uscita. È un mulo che funziona: il manico è straordinariamente comodo anche nel lungo periodo, il fodero è fatto bene, bascula un pochino a passo sostenuto, ma rimane comunque in posizione e la ritenzione è eccellente.
Se si è abituati al Pukko propriamente detto, questo modello è meno agile da usare, divario che si nota maggiormente nei lavori di intaglio. Per fare un esempio è come usare un Garberg essendo abituati ad un Companion.
Il filo ha tenuto bene, in linea con gli altri carboniosi che possiedo e la perdita di affilatura è stata sempre progressiva. La lama ha ossidato parecchio, molto più del normale, complice probabilmente una umidità alle stelle e un sottobosco sostanzialmente bagnato.
 
Alto Basso