terza guerra mondiale

Il 2020 è stata una esercitazione che gli Stati Uniti (in realtà la NATO) hanno fatto con gli "alleati" europei con grande spiegamento di forze, più di 20.000 soldati, lo scopo neanche tanto velato era di testare azioni contro la Russia, nonché di metterle pressione.

E visto che era un'idea geniale :ka:, hanno deciso di replicare nel 2021.

Ma la crisi economica e la pandemia?
 
Qualcuno ha per caso sentito parlare dell'operazione "Defender Europe 2020 e 2021"?
credevo che la 2020 fosse stata annullate causa Covid , leggo ora che invece era solo stata
ridimensionata .... ma siccome volevano fare le cose in grande ecco che arriva la 2021.
--- Aggiornamento ---

E visto che era un'idea geniale :ka:, hanno deciso di replicare nel 2021.
no come dicevo la 2020 hanno dovuto ridurla siccome però la volevano fare grossa
ci riprovano coinvolgendo pare anche paesi extra-nato.

Da una parte mi sembra così anacronistico ..se penso che ad esempio in campo astronautico
dalla fine del periodo shuttle i russi hanno provveduto a portare su e tirare giu sia europei che americani ...ma come del resto al tempo della caduta dell'URRS furono gli americani a provvedere
ai cosmonauti russi rimasti su.

D'altra parte ...Biden è democratico ... rischiare di finire il mandato senza nemmeno una guerra sarebbe oltraggioso...
 
Ultima modifica:
D'altra parte ...Biden è democratico ... rischiare di finire il mandato senza nemmeno una guerra sarebbe oltraggioso...
Lo so che per i pacifisti democratici non è possibile terminare un mandato senza almeno una guerra (sto aspettando quando rinomineranno il DoD in Ministero della Pace :rofl::lol::rofl:), sarebbe un'onta troppo grossa.

Se penso che hanno dato il nobel per la pace ad Obama :wall:, uno dei presidenti più guerrafondai della storia degli USA, se non il più guerrafondaio...
 
Ultima modifica:
La crisi economica, la pandemia, la defender Europe e la mobilitazione della Russia ai confini dell'Ucraina. Pare che questi eventi non abbiano un filo conduttore, ma dietro l'apparenza c'è sempre un'altra verità che viene nascosta ai più. Tuttavia tra i fattori determinanti di questo processo c'è il tasso tecnologico, sempre più elevato, l'esaurimento delle risorse e i cambiamenti climatici. Coloro che sanno hanno interesse a non farci sapere e a scatenare nel frattempo una pandemia per interrompere o a diminuire drasticamente i flussi commerciali e di persone. Ovviamente con questo stato di emergenza creatosi diventerà perciò inevitabile creare un governo unico (ora sto ipotizzando) per rispondere a tutte le esigenze derivanti dalla crisi.
 
Se penso che hanno dato il nobel per la pace ad Obama :wall:, uno dei presidenti più guerrafondai della storia degli USA, se non il più guerrafondaio...
no è che tu hai una visione limitata ....
Il modo più efficace per ottenere la pace è ...... eliminare i nemici.
non credi ?o_O
--- Aggiornamento ---

Coloro che sanno hanno interesse a non farci sapere e a scatenare nel frattempo una pandemia per interrompere o a diminuire drasticamente i flussi commerciali e di persone. Ovviamente con questo stato di emergenza creatosi diventerà perciò inevitabile creare un governo unico (ora sto ipotizzando) per rispondere a tutte le esigenze derivanti dalla crisi.
Trovo difficile arrivare a tanto ...
anche per impliciti conflitti di interessi....
Credo più possibile l'implementazione di vecchie ricette del tipo che .... dopo la guerra l'economia decolla...... La pandemia ha avuto effetti simili ad una guerra e infatti tutti gli analisti si aspettano una ripartenza a razzo... ora però siccome tutti i potenti vogliono approfittare al meglio di questa ripartenza cominciano a spintonarsi per essere in prima fila ...rischiando così di farci cascare in una guerra fatta col piombo.
 
Ultima modifica:
mi avete ricordato una cosa: se andate nelle bancarelle del mercato o al supermercato o in un negozio di giocattoli a comprare i soldatini, sono gli stessi di quando ero piccolo io, ma ora hanno scritto "missione di pace"

iniziamo col lavaggio del cervello da piccoli
 
Credo più possibile l'implementazione di vecchie ricette del tipo che .... dopo la guerra l'economia decolla...... La pandemia ha avuto effetti simili ad una guerra e infatti tutti gli analisti si aspettano una ripartenza a razzo... ora però siccome tutti i potenti vogliono approfittare al meglio di questa ripartenza cominciano a spintonarsi per essere in prima fila ...rischiando così di farci cascare in una guerra fatta col piombo.

Queste sono le conclusioni che ognuno di noi può trarre, ispirati come siamo dalle notizie e le analisi che i media di regime ci propinano ogni giorno, ma dietro tutto questo c'è una realtà che riusciamo a malapena a immaginare. E' come essere all'interno di un gioco molto complicato di cui non conosciamo le regole e di cui siamo nient'altro che pedine manovrate da giocatori molto abili. Quelli che conducono il gioco noi non li vediamo, o anche se sappiamo chi sono sicuramente non possiamo interferire con essi, e inoltre non possiamo sapere del tutto come agiscono. Perciò essi potranno portare a termine il gioco secondo una serie di mosse ben pianificate, che porteranno infine al raggiungimento di un determinato obiettivo.
 
Ultima modifica:
cui siamo nient'altro che pedine manovrate da giocatori molto abili.....
. Perciò essi potranno portare a termine il gioco secondo una serie di mosse ben pianificate, che porteranno infine al raggiungimento di un determinato obiettivo.
Il mio timore non è tanto che pianifichino abili mosse, bensì che facciano mosse alla caxxo ....
questo nasce da qualche esperienza....
ad esempio un po' anni fa per una serie di particolari coincidenze mi trovai ad essere membro di un comitato nazionale del CONI, per la revisione dei regolamenti di uno sport (minore in verità).

Finché ero stato solo atleta e allenatore ritenevo che quelli che erano stati precedentemente nel comitato agissero secondo idee piani e principi solidi, trovandomi li in mezzo scoprii invece
tanto qualunquismo, improvvisazione e spesso solo bieco interesse.

Con questo voglio esprimere il sospetto che spesso quei giocatori che tu dici abili in realtà sono solo
persone come noi che per i casi della vita si trovano in una certa posizione, senza in realtà alcuna capacità particolare.
 
Ma la crisi economica e la pandemia?
Da sempre sperperano in armi da guerra, non si fermano nemmeno adesso.
E la cara italia ogni anno acquista carri armati che non userà mai e abbandonerà in un immenso parcheggio dove ce ne sono migliaia ad arruginire!
E noi veniamo presi in giro con i 400 miliardi del mes, per non parlare della pubblicità martellante sul superbonus 110%.... Ho degli immobili che ne avrebbero bisogno e non riesco ad avere il bonus per nessuno, In uno di questi quando fuori nevica dentro scende subito a 6° e per riscaldarla ci vuole una centrale... Va beh lasciamo stare che questo merita un thread a parte... Governo ladro!
 
Ultima modifica:
Il mio timore non è tanto che pianifichino abili mosse, bensì che facciano mosse alla caxxo ....
questo nasce da qualche esperienza....
ad esempio un po' anni fa per una serie di particolari coincidenze mi trovai ad essere membro di un comitato nazionale del CONI, per la revisione dei regolamenti di uno sport (minore in verità).

Finché ero stato solo atleta e allenatore ritenevo che quelli che erano stati precedentemente nel comitato agissero secondo idee piani e principi solidi, trovandomi li in mezzo scoprii invece
tanto qualunquismo, improvvisazione e spesso solo bieco interesse.

Con questo voglio esprimere il sospetto che spesso quei giocatori che tu dici abili in realtà sono solo
persone come noi che per i casi della vita si trovano in una certa posizione, senza in realtà alcuna capacità particolare.

Indubbiamente ci sono persone che ricoprono incarichi più o meno rilevanti che sono mossi soltanto da interessi egoistici e non per il bene comune, qualunque sia l'organizzazione cui essi appartengono, ma sono anch'essi secondo me soltanto delle pedine, magari più importanti, ma pur sempre pedine. Lo sono ancor più i nostri politici che non fanno il bene della patria e degli italiani, ma perseguono altri scopi che sono quelli di chi li controlla, come Ciampi, poi Prodi, poi Monti e ora Draghi, banchieri che hanno letteralmente fatto a pezzi il nostro paese (per conto di chi?). Se tutti questi uomini, compresi i loro subalterni, avessero commesso errori senza volerlo, allora direi proprio che sono malati di mente, ma sappiamo che non è affatto così. Inoltre, invece di essere condannati a damnatio memoriae sono addirittura elogiati per il loro operato. Da questo si capisce come giornali e media in generale tendano a esporre una realtà dei fatti che è funzionale solamente agli interessi dei loro padroni.
 
Da Propaganda di Bernays:
“La manipolazione consapevole e intelligente delle abitudini e delle opinioni organizzate delle masse è un elemento fondamentale nella società democratica. Coloro che manovrano quest’impercettibile meccanismo della società costituiscono il governo invisibile – l’autentico potere dominante del nostro Paese. Uomini di cui non abbiamo mai sentito parlare governano i nostri corpi, modellano le nostre menti, foggiano i nostri gusti, suggeriscono le nostre idee. E questa è la logica conseguenza del modo in cui è organizzata la vita democratica, in cui una gran massa di esseri umani, se vuol vivere insieme come una società, si trova costretta a cooperare. Questi invisibili governanti, molto spesso, ignorano persino l’identità dei loro colleghi – gli altri membri dello stesso esecutivo di cui fanno parte.”
 
Da Propaganda di Bernays:
“La manipolazione consapevole e intelligente delle abitudini e delle opinioni organizzate delle masse è un elemento fondamentale nella società democratica. Coloro che manovrano quest’impercettibile meccanismo della società costituiscono il governo invisibile – l’autentico potere dominante del nostro Paese. Uomini di cui non abbiamo mai sentito parlare governano i nostri corpi, modellano le nostre menti, foggiano i nostri gusti, suggeriscono le nostre idee. E questa è la logica conseguenza del modo in cui è organizzata la vita democratica, in cui una gran massa di esseri umani, se vuol vivere insieme come una società, si trova costretta a cooperare. Questi invisibili governanti, molto spesso, ignorano persino l’identità dei loro colleghi – gli altri membri dello stesso esecutivo di cui fanno parte.”
Quoto in pieno!
 
Intanto dalle basi italiani e greche partono aerei militari US (Boeing Poseidon) per monitorare l'attività militare Russa.

L'attività degli aerei militari Nato nella zona del Mar Nero in questo periodo è a livelli mai visti.
 
...
Se penso che hanno dato il nobel per la pace ad Obama :wall:, uno dei presidenti più guerrafondai della storia degli USA, se non il più guerrafondaio...

Sono totalmente d'accordo...!
Premetto che non ho intenzione di sollevare discussioni e polemiche politiche (anzi, preferirei evitare...) ma purtroppo questi sono i risultati dell'ipocrisia alla base del "politicamente corretto": qualsiasi nefandezza compiuta dai democratici è ben accetta e immediatamente "interpretata" nel modo più favorevole, mentre ovviamente, la stessa cosa, fatta da "politici di destra" provoca indignazione e mobilitazione popolare orchestrata dai soliti giornalisti e intellettuali "impegnati". Pensate se le stesse guerre di Obama fossero state condotte da Trump...
 
intanto mi era scappata questa

https://www.bbc.com/news/world-asia-56728072

ripresa da questa analisi

https://www.hwupgrade.it/news/cpu/l...tsmc-i-chip-sono-il-nuovo-petrolio_97462.html

che apre un scenario molto, molto, molto inquietante
In questo non so.... la Cina dovrebbe muoversi in fretta ... troppo in fretta credo.

Oggi in effetti i chip di silicio sono estremamente strategici, e possono bloccare tutta l'economia.
basti pensare che per i prossimi mesi sono previsti ritardi di mesi sulle consegne di autoveicoli nuovi a causa dei componenti elettronici mancanti.

Ma questa situazione sarà probabilmente temporanea,
in America hanno messo cifre dell'ordine di 100 miliardi di dollari per riportare in casa massicciamente la produzione di silicio, mentre in oriente dopo un rallentamento più o meno dovuto al Covid la produzione sta ripartendo in modo intenso.

tra 2 anni potrebbe esserci una sovrapproduzione che renderebbe le fabbriche Taiwanesi non più cruciali.....
pensandoci ... una eventuale invasione di Taiwan potrebbe bloccarne la produzione e ritardare il ritorno alla normalità .... ma l'esito sarebbe di trovare le industrie Taiwanwsi tagliate fuori ...e magari imprenditori e addetti esperti che migrano nelle Filippine.
 
Alto Basso