Trekking Traversata Oriolo - Monterano - Manziana scout

Traversata Oriolo - Monterano - Manziana scout
Quota
425 m
Data 11-12 marzo 2017
Sentiero non segnato
Dislivello in salita 422 m
Dislivello in discesa 495 m
Distanza 23,20 km
Tempo totale 8:18 h
Tempo di marcia 5:52 h
Cartografia Il Lupo Monti della Tolfa
Descrizione Primo giorno (3,35 h, +165 m, -320 m, 12,56 km): dalla stazione di Oriolo Romano (410 m) per la Mola del Biscione o Mola Vecchia (297 m, +1,05 h), la traccia lungo il corso del Mignone con guado del fiume a quota 285 (+39 min.) e poi per la strada forestale fino a Monterano (288 m, +1,25 h) con campo notturno vicino alla chiesa.
Secondo giorno (4,43 h, +257 m, -175 m, 10,64 km): da Monterano per la Strada Provinciale 3a (312 m, +43 min.), Via Rimessaccia, Via Ponte del Diavolo, i ruderi del Ponte del Diavolo (265 m, +35 min.) e i vicini resti della Via Clodia, la Macchia di Manziana (300 m, +25 min.), Prato Camillo (350 m, +30 min.), la Braccianese Claudia (+10 min.) e la stazione di Manziana (338 m, +20 min.). Traversata al 75% su strade, carrarecce e tratturi e al 25% su sentiero e terreno d’avventura.
https://www.montinvisibili.it/#!/Monterano-scout
 

Allegati

Bellissima esperienza.
Sicuramente sono dei ragazzi fortunati ad avere una guida così competente e conoscitrice di questi luoghi. Diciamo che hanno trovato il meglio che c'è sulla piazza, almeno del Lazio :si:
Come sempre foto bellissime e percorso che oltre ad essere interessante dal punto di vista naturale e anche ricco di storia.
Circa un anno fa ho seguito anch'io questa traccia, che era già presente nel tuo ricco archivio, ma non passava per il ponte del Diavolo e il basolato della Clodia. Sono passato per un delizioso bosco di bambu e poi sono dovuto entrare in un fondo privato per arrivare alla Macchia Grande. Mentre nei miei giri in Mountain Bike la vecchia via Clodia l'ho incontrata nei punti più singolari di questa parte del Lazio.
Grazie come sempre.

ps. come sta la ragazza?
 
Bellissima esperienza.
Sicuramente sono dei ragazzi fortunati ad avere una guida così competente e conoscitrice di questi luoghi. Diciamo che hanno trovato il meglio che c'è sulla piazza, almeno del Lazio :si:
Come sempre foto bellissime e percorso che oltre ad essere interessante dal punto di vista naturale e anche ricco di storia.
Circa un anno fa ho seguito anch'io questa traccia, che era già presente nel tuo ricco archivio, ma non passava per il ponte del Diavolo e il basolato della Clodia. Sono passato per un delizioso bosco di bambu e poi sono dovuto entrare in un fondo privato per arrivare alla Macchia Grande. Mentre nei miei giri in Mountain Bike la vecchia via Clodia l'ho incontrata nei punti più singolari di questa parte del Lazio.
Grazie come sempre.

ps. come sta la ragazza?
Era solo una violenta colica, ma ci siamo spaventati. Ti rendi conto come sei fragile quando sei nella libera natura e di come una fesseria ti possa esporre a conseguenze gravi. Non era questo il caso, ma a volte penso che in ogni gruppo, fossero anche solo due, dovrebbe esserci almeno una persona abilitata per il primo soccorso: massaggio cardiaco, respirazione forzata, messa in sicurezza in attesa dei soccorsi veri.
Fantastico e inaspettato il boschetto di bambu (questa volta l'ho visto dall'alto), meno lo scavalco nel fondo chiuso. Allora non trovai il Ponte del Diavolo (pare che in alcuni anni sia stato sommerso nella vegetazione). Lo trovi anche nell'escursione Anello di Monterano.
 
Meraviglioso, Marco... e scritto divinamente, lasciamelo dire.
Ha un piglio differente dagli altri racconti (sempre spettacolari, eh!) forse la promozione sul campo rimodula gli approcci?
Non parlo di "vecchiaia", io ho 43 anni, ma - ad esempio - da qualche tempo a lavoro da me assumono ragazzi che sono nati quando io ho iniziato a fare questo mestiere... non mi fa sentire vecchio o bene oppure male, però cambia le prospettive e mi ritrovo spesso a sorridere mentre li osservo e qualche volta mi ci rivedo... sempre quando non vorrei prenderli a pedate per qualche leggerezza che commettono, ma so' ragazzi...
 
Una domanda, per il bivacco notturno avete dovuto chiedere permessi a qualcuno e se si mi potresti dare le indicazioni necessarie. grazie
The_Hawk
Non me ne sono occupato direttamente, ma so che i capi scout hanno richiesto autorizzazione alla riserva contattando i numeri sul sito della stessa. L'autorizzazione è stata firmata da sindaco di Canale Monterano. Muoviti per tempo che non sono celerissimi. In loco trovi, acqua, tavoli, panche e alcuni bracieri già pronti.
 
Meraviglioso, Marco... e scritto divinamente, lasciamelo dire.
Ha un piglio differente dagli altri racconti (sempre spettacolari, eh!) forse la promozione sul campo rimodula gli approcci?
Non parlo di "vecchiaia", io ho 43 anni, ma - ad esempio - da qualche tempo a lavoro da me assumono ragazzi che sono nati quando io ho iniziato a fare questo mestiere... non mi fa sentire vecchio o bene oppure male, però cambia le prospettive e mi ritrovo spesso a sorridere mentre li osservo e qualche volta mi ci rivedo... sempre quando non vorrei prenderli a pedate per qualche leggerezza che commettono, ma so' ragazzi...
Troppo buono @Ciccio74! Sicuramente insegnare ai ragazzi qualcosa che conosci e ti appassiona da una forte carica motivazionale. Insegnare in generale è un bel lavoro, anche se nel nostro paese piuttosto poco valutato.
 

Discussioni simili



Contenuti correlati

Alto Basso