Informazione Tre giorni in tenda sulla Costiera Amalfitana

Discussione in 'Campania' iniziata da BariWalker, 2 Aprile 2014.

  1. BariWalker

    BariWalker

    Dal:
    2 Aprile 2014
    Località:
    Bari
    Buonasera a tutti.
    Sto cercando di organizzare un trek di tre giorni in compagnia di amici in Costiera Amalfitana, nella seconda metà del mese, con tre pernotti al bivacco in tenda.
    Nel caso, saremmo un gruppo di 4-8 persone, età media 25 anni, buoni camminatori ma non troppo abituati ai dislivelli. Ho trovato numerosi percorsi su Wikiloc e GPSies, ma preferirei informarmi da chi frequenta abitualmente la zona (o da chi ha la fortuna di risiedervi) in merito a:
    - Quali percorsi conviene affrontare,per una lunghezza media di 7-8 km al giorno, possibilmente includendo la città di Amalfi e il Sentiero degli Dei;
    - In quali punti è possibile piantare la tenda in sicurezza, se possibile in prossimità dei sentieri indicati.

    Grazie grazie :si:BW
     

  2. mas_

    mas_

    Dal:
    17 Luglio 2010
    Località:
    Napoli
    Nome:
    massimo
    ciao, vi conviene avere come punto di partenza e arrivo i paesi di Amalfi e Positano (o viceversa) ben collegati dal trasporto locale, passando per S. Lazzaro e Bomerano, frazioni di Agerola. Ti anticipo che nonostante le quote modeste i dislivelli viaggiano nell'ordine di 700-800m a tappa e possono creare qualche difficoltà per le pendenze elevate e il fondo duro.
    da Amalfi risali per intero la valle delle Ferriere e al ritorno prendi la deviazione per S. Lazzaro, dove, se non vuoi pernottare all'ostello, puoi con una piccola deviazione andare in ritiro nei pressi del convento di Cospiti... seconda tappa da Cospiti fino all'Alta via dei Monti Lattari, passando prima un attimo per il paese per fare scorta d'acqua e bivaccando rigorosamente all'esterno della riserva; terza tappa sull'alta Via fino a Capo Muro, discesa in paese a Bomerano e bivacco all'inizio del Sentiero degli Dei; quarta tappa tutto il sentiero in discesa fino a Positano con diverse migliaia di morbidi gradini in pietra da percorrere per raggiungere la spiaggia ;)
     
  3. BariWalker

    BariWalker

    Dal:
    2 Aprile 2014
    Località:
    Bari
    Grazie per le dritte, mas! ;) e complimenti per il sito!
     
  4. cross

    cross

    Dal:
    3 Dicembre 2012
    Località:
    campania
    Nome:
    vincenzo
    Essendo un territorio molto stretto tra mare e monti troverete solo dislivelli da sommare,per cui rivedrei l'idea del trek per come l'hai ideato;se intendi cambiare il programma invece è possibile trovare valide alternative considerando la grossa difficoltà nel bivacco in tenda.L'importante è non demordere, V.:)
     
  5. BariWalker

    BariWalker

    Dal:
    2 Aprile 2014
    Località:
    Bari
    Ciao cross, grazie per aver risposto :) posso chiederti per quali motivi parli di "grossa difficoltà nel bivacco in tenda"? Secondo te i punti per il pernotto indicati da mas (nel secondo post) non sono validi?
     
  6. cross

    cross

    Dal:
    3 Dicembre 2012
    Località:
    campania
    Nome:
    vincenzo
    Ciao B/W,quoto Mas,e al tuo posto valuterei:a) pernottare in tenda tre giorni sul ciglio di una strada se sia accettabile b)i dislivelli(da uomo di pianura ti capisco)tenerne conto e sapere che si va in un territorio che vive su terrazze strappate alla montagna quindi essere disposti ad affrontarli facendo campo a monte nei boschi senza acqua per poi raggiungere le località scelte giù al mare. In definitiva ti ricordo che non si può avere botte piena e moglie ubriaca !Fammi sapere,V.
     
  7. ciaopimpa

    ciaopimpa

    Dal:
    13 Ottobre 2011
    Località:
    Gragnano
    ciao bariwalker,
    in tre giorni secondo me una buona possibilità oltre a quanto ti ha suggerito mas è questa:
    arrivare in auto (o con i mezzi) fino ad agerola san lazzaro, dove puoi lasciare il mezzo anche per più giorni senza dover pagare alcunché e poi (anche in considerazione dei tratti brevi che tu hai suggerito, anche se 7 - 8 km, sono un po' pochini per un giorno di cammino):

    giorno 1: da san lazzaro ad amalfi via convento di cospita e pogerola, con visita della città e bivacco nella valle delle ferriere nello spiazzo prima del ponticello formato da assi di legno che supera il fiume (chiaramente non si potrebbe, ma ho visto altre persone fermarsi lì);

    giorno 2: (tappa un po' più dura) ferriere - castello di scala (via pellagra) - mustaculo - piani del ceraso - piana dell'acqua del vrecciaro per il bivacco (con annessa sorgente d'acqua) (volendo poco distante c'è anche un capanno con tettoia, ma senza porte, nei pressi dell'imabarrata) oppure avendo tempo e voglia ci si può spingere fino a capo muro e bivaccare lì accorciando così il percorso del giorno successivo;

    giorno 3: (tappa più lunga ma non molto dura) acqua del vrecciaro (o imbarrata) - crocella - capo muro - sentiero degli dei alto - caserma forestale - montepertuso - nocelle - sentiero degli dei - agerola (se ti sembra troppo lungo arrivato alla forestale puoi proseguire per positano (via valle pozzo) e da lì prendere un bus per agerola.

    (giro alternativo consigliatissimo per il giorno 3 più bello, ma un po' più faticoso: imbarrata - crocella - acqua santa - molare - croce della conocchia - forestale - sentiero degli dei alto - capo muro - tre calli - agerola)

    (giro alternativo per il giorno 3, forse il piiù bello di tutti ma forse ancora più faticoso e che necessità di buona esperienza escursionistica e passo sicuro: imbarrata - crocella - capo muro - catiello - canino - molare - conocchia - forestale - sentiero degli dei alto - capo muro - tre calli - agerola)

    Insomma le alternative ci sono e tutte molto valide, se ti servono altre informazioni o chiarimenti chiedi pure
     

    Ultima modifica: 9 Aprile 2014
    A crimor piace questo elemento.
Sto caricando...