Trekking con i bebè!

Su suggerimento di un'amica qui del forum, apro questa discussione per condividere con tutti neo genitori, consigli, suggerimenti, accorgimenti, su come portare i propri pargoletti a fare le prime passeggiate outdoor!!! Spero sia cosa gradita e che possano essere riportate molte esperienze per i neo papà e mamme "avventurosi"!!! :D

Al momento la mia esperienza non è molta in quanto la mia bimba ha poco meno di 8 mesi, però devo dire che un pò di trek se l'è già fatto:
questa estate a poco più di 2 mesi d'età le ho fatto fare 4 passeggiate sulle alpi a 4 rifugi quota 2000 mt senza problemi!
Mentre ora stiamo facendo le prime esperienze sulla neve con le ciaspole!

Prima questione d'affrontare con bimbi molto piccoli è proprio il discorso quota! Vecchie scuole di pensiero pediatriche parlano di 1000 mt come quota max: niente di più sbagliato! Infatti prima di portare la mia piccola a spasso per monti mi sono ben documentato (ancora prima che nascesse), sia tramite web, libri, e soprattutto ascoltando pareri diretti di 3 pediatri (di cui uno del nido dell'ospedale) + 2 medici genreici di famiglia, e tutti mi hanno confermato che fino a quote intorno ai 2000 mt non ci sono problemi, anche se poi ci possono essere bimbi che non sono disturbati dal cambio di pressione atmosferica e bimbi che magari lo sono un pò di più!
Unica accortezza non fare rapide salite o discese di quota, quindi niente impianti di risalita come funive, e quando si scende in auto far bere un pò il bimbo o dargli il ciuccio, di modo che ciucciando e deglutendo la saliva automaticamente compensa "stappando" le orecchie!
 
Ultima modifica:
Scelta dell'itinerario

Anche per la scelta dell'itinerario bisogna tener presente alcuni accorgimenti: in primis il percorso non deve presentare pericoli oggettivi come passaggi esposti o pericolosi! la lunghezza del percorso deve essere proprozionata alle tempistiche ed esigenze del bimbo, quindi meglio non scegliere percorsi eccessivamente lunghi!
Se alla metà c'è la presenza di un rifugio è meglio, ma nella bella stagione non indispensabile!
Indispensabile invece dare un occhio alle previsioni meteo prima di partire e tenere gli occhi aperti durante l'escursione!:roll:
L'unico vero "nemico" dei bimbi piccoli è il vento, quindi meglio scegliere giornate non troppo ventose! Nessun problema invece per il freddo... basta coprirli adeguatemente!
Mia figlia a 7 mesi si è fatta 2 ciaspolate con me (percorsi di un oretta scarsa) a temperature tra i -6° e i -13° senza problemi! Abbigliamento caldo e tutone da sci con cappuccio, cappello di lana, sciarpa, guanti ecc... era la più calda di tutta la comitiva!!! :)

p.s.
Durante l'inverno meglio scegliere come mete rifugi aperti però!:p
 
Atterzzatura!

Quando il bimbo è molto piccolo (fino a prima dei 6 mesi) meglio utilizzare un marsupio: carettirisitche fondamentali di questa attrezzature (come anche per gli zaini portabebè) sono comfort del bimbo e ottimo distribuzione dei pesi per mamma o papà!
A tal proposito dopo lunghe ricercche web e non, segnalo come ottimi prodotti (anche se non tra i più econocmici) il marsupio delle BABYBJORN e lo zaino della VAUDE mod. JOLLY (versione light o comfort):si:
qui c'è già una discusione sullo zaino: http://www.avventurosamente.it/vb/118-zaini-marsupi/4824-consiglio-zaino-portabimbo.html

MARSUPIO



ZAINO PORTABIMBO


Ottima mossa anche quella di portarsi appresso un tendina riparasole (tipo 2 second della decathlon) per riparere il bimbo dal sole e anche dall'aria! Approposito di sole ricordarsi assolutamente la crema da sole con fattore adeguato per il bimbo da spalmare più volte durante la giornata! Anche delgi occhiali da sole sono neccessari... ci sono modelli che si possono mettere già a 2-3 mesi d'età!:cool:

Infini per la mamme che non allattano, basta portarsi un bel termos d'acqua calda, latte in polvere, biberon e il gioco è fatto!;)
 
Ultima modifica:
veramente una bella iniziativa!!;)credo molto utile anche per far vincere molte paure ai genitori!
al di là del benessere fisico nulla educa meglio della natura!
io intanto mi istruisco per il futuro futuro!:cool:
 
Davvero interessante! Anch'io ho un bebé di quasi 3 mesi (nato prematuro di due mesi e dunque oggi pesa come un bimbo appena nato) e mi chiedevo da quando e fino a che altezza portarmelo; spero di potegli fare fare la prima uscita a Pasqua, per la quota no problem perché c'é ben poco che vada oltre i 2000 e le Alpi da qui sono lontane; peccato per le ciaspole perché forse quest'inverno la neve in Abruzzo-Molise resterà un sogno
 
Mi chiedevo però se il marsupio, che non é certo ergonomico come uno zaino, non dia problemi di schiena durante le ascensioni, specie su terreno accidentato
 
Mi chiedevo però se il marsupio, che non é certo ergonomico come uno zaino, non dia problemi di schiena durante le ascensioni, specie su terreno accidentato
Bene... vedo che non sono l'unico neo-papà!:)
Per il marsupio (come per lo zaino) è il discorso che facevo poco sopra, ovvero bisogna magari spendere qualche 10 euro in più ma comprare un prodotto valido e ben studiato! saranno soldi spesi bene perchè l'attrezzatura sarà comoda ed efficente da utilizzare, piuottosto che risparmiare un pò ma non utilizzarla perchè scomoda!

Lo zaino lo si può utilizzare solo dai 6mesi circa in poi del bimbo, ovvero da quando sa reggersi seduto e con il collo dritto da solo... prima ci vuole per forza il marsupio!

Quello che ho indicato io (babybjorn) oltre ad essere regolabile in altezza in base alla lunghezza del bimbo, ha un particolare "spallaccio" lombare che consente di scaricare il peso del bimbo non solo sulle spalle ma su tutta la schiena (anche nella parte inferiore)! Infatti da la possibilià di trasportare bimbi fino a 12 kg (contro i 9kg di quelle più comuni)!
Inoltre il bimbo assume un posizone molto anatomica e comoda! e che da modo al papà (o mamma) di tenere mani e braccia completamente libere... a tutto vantaggio anche della sicurezza :si:

Mi è capitato proprio durante un'escursione qs. estate invece di incontrare un papà con un marsupio "economico" e scambiando 2 chiaccachere subito notato infatti che io addirittura usavo i bastoncini, mentre lui con le mani doveva aiutare a sorreggere il bimbo che tendeva ad inclinarsi di lato! :oops:

aggiungo qui il link dove trovare più info: Marsupio Active BABYBJÖRN - Comodo sostegno per la schiena
 
ma non avete paura di inciampare o perdere l'equilibrio, per qulache strana ragione? cadendo il bimbo si potrebbe fare male seriamente... no? io avrei quasta paura...!
il rischio è davvero minimo... credo si rischi di più a fare le scale in casa con il bimbo in braccio che camminando per sentieri facili con il bimbo nello zaino e o nel marsupio!!!
Inoltre in queste condizioni se capita comunque d'inciampare e cadere si hanno entrambe le mani liberi per appoggiarsi a terra... quando si ha il bimbo in braccio (tipo in casa appunto) no!

Secondo me il rischio è davvero limitato, anche perchè quando si è in giro si mette più attenzione, in casa invece ci si sente troppo sicuri e spesso si è più distratti! :roll:
 
Ultima modifica:
veramente una bella iniziativa!!;)credo molto utile anche per far vincere molte paure ai genitori!
al di là del benessere fisico nulla educa meglio della natura!
io intanto mi istruisco per il futuro futuro!:cool:
Grande Ale... meglio documentarsi con calma in anticipo!!!;)
Comunque voglio ringraziarti per avermi dato lo spunto ad aprire questa discussione! :si:
 
ma non avete paura di inciampare o perdere l'equilibrio, per qulache strana ragione? cadendo il bimbo si potrebbe fare male seriamente... no? io avrei quasta paura...!
il rischio è davvero minimo... credo si rischi di più a fare le scale in casa con il bimbo in braccio che camminando per sentieri facili con il bimbo nello zaino e o nel marsupio!!!
Inoltre in queste condizioni se capita comunque d'inciampare e cadere si hanno entrambe le mani liberi per appoggiarsi a terra... quando si ha il bimbo in braccio (tipo in casa appunto) no!

Secondo me il rischio è davvero limitato, anche perchè quando si è in giro si mette più attenzione, in casa invece ci si sente troppo sicuri e spesso si è più distratti! :roll:
concordo pienamente!
non bisogna fermarsi a queste paure, non limitiamo le uscite all'aria aperta per i pericoli che possono incombere, è vero quello che dice riboaction che la casa può essere molto più pericolosa di una uscita in montagna.
mi si perdoni l'insistenza, ma sono una "quasi" educatrice e ci tengo molto a sottolineare l'importanza del "gioco dei bambini in luoghi aperti" soprattutto di questi tempi! non è un caso che le migliori fiabe sono ambientate in mezzo al bosco con tanto di attenta descrizione dei suoni, degli odori, degli animali, dei fiori... è un luogo magico, teatro di quelli che sono per me i valori più importanti da insegnare ai propri figli e forse se si cresce così anche da adulti si può continuare a credere nella magia...
ci tengo a precisare che non è necessario arrivare a quella che è considerata erroneamente l'età della ragione dei bambini perchè i bambini recepiscono tutto e sempre (al contrario degli adulti:cool:) quindi iniziamo il prima possibile...ovviamente con tutti gli accorgimenti!!

adriano grazie a te!!;)
 
Lo zaino lo si può utilizzare solo dai 6mesi circa in poi del bimbo, ovvero da quando sa reggersi seduto e con il collo dritto da solo... prima ci vuole per forza il marsupio!

Quello che ho indicato io (babybjorn) oltre ad essere regolabile in altezza in base alla lunghezza del bimbo, ha un particolare "spallaccio" lombare che consente di scaricare il peso del bimbo non solo sulle spalle ma su tutta la schiena (anche nella parte inferiore)! Infatti da la possibilià di trasportare bimbi fino a 12 kg (contro i 9kg di quelle più comuni)!
Inoltre il bimbo assume un posizone molto anatomica e comoda! e che da modo al papà (o mamma) di tenere mani e braccia completamente libere... a tutto vantaggio anche della sicurezza :si:

Mi è capitato proprio durante un'escursione qs. estate invece di incontrare un papà con un marsupio "economico" e scambiando 2 chiaccachere subito notato infatti che io addirittura usavo i bastoncini, mentre lui con le mani doveva aiutare a sorreggere il bimbo che tendeva ad inclinarsi di lato! :oops:
Quoto e sottolineo.............
Marsupio babibjorn sino ai sei mesi. Dopo zaino portabimbi di marca outdoor. Noto con piacere che il babibjorn si è evoluto nel sistema di sostegno. La tasca portabimbo è invariata mentre i cinghiaggi mi sembrano migliorati. In ogni caso si può provare con una cintura lombare di tipo sportivo per scaricare meglio il peso in zona lombare.
Sullo zaino preferire quelli con treppiede e bastino parasole/parapioggia.
Ricordarsi di legare il ciuccio con un cordino perchè se il pupo si addormenta lo perde...........
Preferire sempre e comunque l'allattamento al seno, a maggior ragione per gli escursionisti. Pasto caldo, pronto al consumo in ogni momento.
Per il resto..........
Buone gite :D
 
Per la mia esperienza, non posso che confermare pienamente tutto ciò che si è detto: sia sull'attrezzatura che sulle dovute precauzioni, compreso il discorso altitudine. Ringrazio Riboaction per questo post, che sarà senz'altro di utilità.
Per quanto riguarda le precauzioni, aggiungerei solamente che non bisogna eccedere con il bebè e valutare coscientemente ogni singolo rischio.

La scorsa estate mentre salivo sul Sassongher (la montagna che sovrasta Corvara in Alta Badia) per la via normale, c'era il solito tedesco che stava da solo con zaino porta-bimbo e bimbo di 6/7 mesi annesso, che dormiva beato con la testa ciondolante. Per arrivare in vetta (2660 mt) si passa per un piccolo tratto di ferrata, leggermente esposto che taglia in diagonale una parete verticale, poi si riguadagna il sentiero e quindi ci si ritrova sopra questi passaggi, cento metri di altezza più su.
Il tratto di ferrata non è di per se impegnativo, e si fa anche senza legarsi con un po di attenzione. Il problema però è il gran numero di escursionisti che salgono e cosi ogni tanto qualcuno smuoveva un sasso con il rischio di farlo cadere giù, come quello che mi è passato a 2 mt di distanza mentre salivo.
A sto punto, le considerazioni sono scontate.

Per quanto riguarda il marsupio Babibjorn, indubbiamente il migliore in assoluto, aggiungo soltanto che oltre ad avere i pregi già citati, ha anche la comodità di far uscire il bimbo senza doverlo alzare, ma semplicemente staccando le cinghie della parte anteriore. Cosa che non ho trovato in altri marsupi.

Molte volte dimentico lo zaino porta-bimbo, anche perché voglio confidare nelle gambe delle mie figlie, ma ogni tanto si stancano e mi tocca incollarle a spalla:

I
 

Allegati

Sullo zaino preferire quelli con treppiede e bastino parasole/parapioggia.
Ricordarsi di legare il ciuccio con un cordino perchè se il pupo si addormenta lo perde...........
Preferire sempre e comunque l'allattamento al seno, a maggior ragione per gli escursionisti. Pasto caldo, pronto al consumo in ogni momento.
Per il resto..........
Buone gite :D
Assolutamente d'accordo: zaino con parasole e parapioggia (più trepiedi per appoggiare lo zaino a terra e poterlo usare anche come seggiolone)! :)
Inoltre il vaude jolly light è anche dotato di materassino da stendere a terra per cambiare il bimbo... comodo! ;)
info qui: Jolly Light - VAUDE - The Spirit of Mountain Sports

Per il latte chiaro che se la mamma allatta è meglio il seno, altrimenti come detto termos di acqua calda, latte in polvere e biberon e il problema è risolto!

ottiomo suggerimento per il ciuccio!
 
il solito tedesco che stava da solo con zaino porta-bimbo e bimbo di 6/7 mesi annesso, che dormiva beato con la testa ciondolante. Per arrivare in vetta (2660 mt) si passa per un piccolo tratto di ferrata, leggermente esposto che taglia in diagonale una parete verticale, poi si riguadagna il sentiero e quindi ci si ritrova sopra questi passaggi, cento metri di altezza più su.
:no::no::no: ovviamente questo è un comportamento rigorosamente da evitare (almeno a mio avviso)!
Come detto più sopra bisogna scegliere dei percorsi ideonei anche ai bebè e privi di preicoli oggettivi per il piccolo!

p.s.
vedo con piacere che il marsupio babybjorn è stato testato anche da altri papà e ritunetuo anche da loro molto valido! :si:
 
...ah dimenticavo,
altro possibile uso dello zaino porta-bimbo. Con pochi metri di cordino, si può trasformare in una comodissima culla :D

e1.jpg
 
Ieri ho fatto un'altra escursuione con la mia bimba di 8 mesi sulle prealpi lombarde (2 ore andata e ritorno 400mt di dislivello), con marsupio piu' zaino! fantastico! :)Volevo solo aggiungere di non dimenticare MAI di mettere al bebe' l'adeguata protezione solare in faccia e di non dimeticare gli occhiali da sole per i loro occhietti delicati! :cool:
 
ciao riboaction,

scrivo forse il primo post, ma leggo tutte le tue "avventure" da tempo..

sono da poco papà anche io, abito in brianza e vorrei da te qualche consiglio per un itinerario facile facile per provare a portare in giro la mia bimba...e la mamma, molto pigra! :)

fino ad ora ho girato in lungo e in largo il parco di monza, ma vorrei "espatriare" e far respirare a mia figlia aria diversa!

grazie.
 
Eih là... intanto benvenuto e auguri papà! :)
Direi che siamo proprio vicini di casa, visto che sono di cabiate e lavoro a seregno!
Veniamo a qualche idea d'itinerari in zona da bebè:
la mamma quanto è pigra? se molto ti consiglio il giro pedonale del lago del segrino (sopra a Erba): un giro su precoroso pedonale asfaltato tutto in piano (circa 4-5km) intorno al lago tra canneti, oche e germani e comunque abbastanza in mezzo al verde! ci sono anche un paio di bar e un agriturismo! carino!
se invece la mamma si sente di affrontare un pò di salita, direi che potreste provare ad andare al rif. Capanna Mara: si arriva sopra il comune di Albavallia (CO) vicino a Erba, in località "Alpe del Vicè Rè" dove si lascia la macchina e si proesegue per tre quarti d'ora circa su una comoda mulattiera!
Io ci sono andato con la bimba di 3 mesi! C'è una bellissima vista su tutta la pianura!
 

Discussioni simili



Contenuti correlati

Alto Basso