Informazione Trekking Gran Sasso 3 notti con tenda

Parchi d'Abruzzo
Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga
Ciao a tutti questo è il mio primo post nel forum!

Quest'estate (primi giorni di Agosto) vorrei fare un trekking di 4gg/3notti alla scoperta del Gran Sasso, che non ho mai visitato. L'idea sarebbe di evitare i rifugi e dormire in tenda o nei bivacchi gratuiti (ce ne sono?). Saremo 3-4 persone con tende da meno di due kg, scarponi, zaini e buona attrezzatura, non siamo esperti escursionisti ma abbiamo fatto già un trekking di 3 notti in valle d'aosta l'estate scorsa e altre escursioni con pernottamento. Abbiamo un allenamento che definirei medio, riusciamo a coprire circa 1000m di dsl+ al giorno (ma se riuscissimo a stare sugli 800 max sarebbe meglio e forse ce la godremmo di più).

Non conoscendo minimamente la zona mi rivolgo a voi per consigli sul percorso che preferirei fosse ad anello. Quali sono le mete imprescindibili sul Gran sasso? Esistono tracce gpx per escursioni di questo tipo?
 
Ciao @matblues2, bella iniziativa che non vi deluderà. Possiamo dividere il Gran Sasso in tre gruppi. Quello centrale, che comprende la cima più elevata ed è la parte relativamente più affollata. Quello orientale, dove si sviluppa il Sentiero del Centenario e che vede nel Prena e nel Camicia le vette più elevate. Quello occidentale che ha nel Corvo il suo esponente maggiore e nella Valle del Chiarino il suo punto di accesso privilegiato.
In tre giorni potreste anche agevolmente percorrerlo tutto, da Fonte Vetica al Passo delle Capannelle, dormendo a Prati di Tivo e a Campo Imperatore, ma vi servirebbe qualcuno che vi recupera dall'altra parte.
Un'altra bella avventura potrebbe essere lasciare la macchina a Fonte Cerreto e salire con la funivia a Campo Imperatore; quindi: 1° giorno Campo Imperatore - Cresta delle Malecoste - Valle del Chiarino (fonte). 2° giorno Valle del Chiarino - Monte Corvo - Valle del Venaquaro (fonte). 3° giorno Valle del Venacquaro - Pizzo Intermesoli - Rifugio Garibaldi (chiedere se aperto se no siete senza acqua). 4° giorno Salita al Corno Grande e ritorno. Buttato lì, da affinare.
Date un'occhiata al mio sito (www.montinvisibili.it) sotto la sezione Itinerari>GTPNA (tappe dalla quinta all'ottava) e Itinerari>Gran Sasso. I gpx sono scaricabili.
 
Direi ottima la seconda proposta di Marco, la prima la vedo poco fattibile.
Fondamentale avere fonti d'acqua, se non durante il cammino ma almeno dove ci si accampa con la tenda.
Bisogna calcolare bene Km e dislivelli, credo che il secondo giorno ci siano da fare più di 1000mt di dislivello per salire sul Monte Corvo dalla Val Chiarino. Il rifugio Garibaldi è gestito, a Luglio e Agosto, solo nei fine settimana e solo per il pernotto, ma l'acqua dovrebbero averla.
Ovviamente dovete essere i più discreti possibile, perchè in teoria non è permesso mettere le tende in queste aree del Parco (siete a rischio multa), quindi montare dopo il tramonto e smontare prima dell'alba, magari in una zona un po' appartata. Ovviamente lasciare il posto più pulito di quello che si trova rispettando tutte le altre regole del Parco
 
Direi ottima la seconda proposta di Marco, la prima la vedo poco fattibile.
Fondamentale avere fonti d'acqua, se non durante il cammino ma almeno dove ci si accampa con la tenda.
Bisogna calcolare bene Km e dislivelli, credo che il secondo giorno ci siano da fare più di 1000mt di dislivello per salire sul Monte Corvo dalla Val Chiarino. Il rifugio Garibaldi è gestito, a Luglio e Agosto, solo nei fine settimana e solo per il pernotto, ma l'acqua dovrebbero averla.
Ovviamente dovete essere i più discreti possibile, perchè in teoria non è permesso mettere le tende in queste aree del Parco (siete a rischio multa), quindi montare dopo il tramonto e smontare prima dell'alba, magari in una zona un po' appartata. Ovviamente lasciare il posto più pulito di quello che si trova rispettando tutte le altre regole del Parco
Io la prima l'ho fatta in tre giorni.
https://www.montinvisibili.it/#!/traversata gran sasso
Sicuramente quest'anno non è però percorribile il cosiddetto Sentiero dei 4 vadi, da Rigopiano a Prati di Tivo, per la quantità delle valanghe che hanno interessato quel versante quest'anno. Si potrebbe fare la cresta e percorrere il Sentiero del Centenario, ma aumentano le difficoltà.
Quindi, come dice @Rufy51, buona la seconda.
 
Grazie a tutti per le risposte! La seconda proposta in effetti è quella che mi attira di più, anche se avrei alcuni dubbi: il primo giorno arriveremmo verso l'ora di pranzo a fonte cerreto (veniamo in auto da Pisa, almeno 4 ore ci vogliono) quindi disporremmo di sola mezza giornata, non credo che ce la faremo ad arrivare alla fine della prima tappa... Il corno grande è l'ascesa che proprio non vorrei mancare quindi io avevo pensato di farla il secondo giorno (freschi dopo la prima notte). Quindi al massimo farei il giro in senso contrario, è fattibile?
 
Vi assicuro che siamo rispettosissimi della natura, anzi, se capita raccogliamo anche le cartacce altrui! Stesso discorso per le tende, già sperimentato il discorso "montare dopo tramonto, smontare all'alba", se in abruzzo non ci sono guardie forestali troppo aggressive spero che non avremo problemi. Abbiamo tutti 25 anni, quindi possiamo "spingere" ma non vorrei trovarmi in situazioni scomode tipo passaggi troppo difficili o pericolosi che ci costringerebbero a tornare indietro. Vorremmo quindi mantenerci su sentieri segnati e ben seguibili.
 
Grazie a tutti per le risposte! La seconda proposta in effetti è quella che mi attira di più, anche se avrei alcuni dubbi: il primo giorno arriveremmo verso l'ora di pranzo a fonte cerreto (veniamo in auto da Pisa, almeno 4 ore ci vogliono) quindi disporremmo di sola mezza giornata, non credo che ce la faremo ad arrivare alla fine della prima tappa... Il corno grande è l'ascesa che proprio non vorrei mancare quindi io avevo pensato di farla il secondo giorno (freschi dopo la prima notte). Quindi al massimo farei il giro in senso contrario, è fattibile?
Sì, potete farlo anche al contrario, ma attenti ai temporali pomeridiani, che ora arrivano. Per i passaggi un po' più ostici, ma non siamo ancora nel mondo dell'arrampicata, la cresta delle Malecoste presenta dei passaggi affilati, la salita al Corvo qualche breve tratto esposto e l'Intermesoli in ghiaioncello ripido che lo maledici a ogni passo. Ma è la montagna.
 
Per quanto riguarda il pernottamento in tenda dite che è fattibile? In particolare vorrei sapere se ci sono posti per accamparsi, possibilmente con fonti d'acqua anche ruscelli (abbiamo i filtri) nelle zone: Rifugio duca d'abruzzi, Campo imperatore, Rifugio garibaldi, prati di tivo. In generale in questa zona del gran sasso insomma..
 
Alla fine, grazie anche ai vostri consigli ho deciso per il seguente itinerario, tra parentesi ci sono i sentieri con la nuova numerazione CAI. Se avete due minuti fatemi sapere che ne pensate, altrimenti vi faro' sapere io al ritorno! (speriamo ahaha)


Giorno 1 (partenza verso le ore 12): Pizzo Cefalone

Partenza da Campo Impertore verso passo del lupo (100E), poi (102) verso passo della Portella, al bivio (111) verso pizzo Cefalone. Ritorno sullo stesso sentiero con deviazione verso Rifugio Duca degli Abruzzi (100D) e pernottamento in tenda nei pressi del rifugio. DSL+ totale= ca. 500m


Giorno 2: Corno Grande via normale

Partenza da rifugio Duca degli Abruzzi, sentiero (161) verso sella del monte Aquila, al bivio a sx (103) verso la Sella del Brecciaio e poi verso la vetta. Dopo aver raggiunto la vetta ritorno sullo stesso sentiero in direzione Passo del Cannone, al bivio a dx verso Sella dei due corni e quindi verso Rifugio Franchetti con pernottamento in tenda nei pressi del rifugio. DSL+ totale= ca.800m


Giorno 3: Val Maone

Partenza dal Rifugio Franchetti, sentiero 103 verso il passo delle Scalette e quindi verso La madonnina. Ovovia in discesa verso Prati Di Tivo. Da Prati di Tivo sentiero 100D verso località "Le Cascate", al bivio continuare lungo la val Maone (102). Al bivio successivo scegliere se continuare a dritto verso località "Le Capanne" e pernottare in loco oppure andare a sx verso il Rifugio Garibaldi (non aperto), sentiero 101A e pernottare nei pressi del rifugio. DSL+ totale= ca. 500m se arrivo a Le Capanne, ca. 800m se arrivo al rif. Garibaldi



Giorno 4 (arrivo alle 14 ca.):

(se partenza da Le Capanne, sentiero 101 verso rif. Garibaldi) da Rif.Garibaldi sentiero 101 verso sella di M.Aquila, al bivio verso sx in direzione Campo Imperatore (101). DSL+ totale= ca.400 se partenza da Le Capanne, ca.200 se partenza da rif.Garibaldi.


È un giro ricavato da itinerari presi su internet e da vostri consigli. Ho mandato una mail all'ente Parco Gran Sasso per chiedere un permesso di bivacco nei luoghi e date indicati, attendo risposta.
 
Alla fine, grazie anche ai vostri consigli ho deciso per il seguente itinerario, tra parentesi ci sono i sentieri con la nuova numerazione CAI. Se avete due minuti fatemi sapere che ne pensate, altrimenti vi faro' sapere io al ritorno! (speriamo ahaha)
Per me è fattibilissimo. Ricordate che la Passo del Cannone c'è un breve tratto attrezzato con corda metallica e che alle Capanne non c'è acqua, ma un mucchio di orapi, gli spinaci di montagna. Buon cammino e fateci sapere.
 
Alla fine, grazie anche ai vostri consigli ho deciso per il seguente itinerario, tra parentesi ci sono i sentieri con la nuova numerazione CAI. Se avete due minuti fatemi sapere che ne pensate, altrimenti vi faro' sapere io al ritorno! (speriamo ahaha)


Giorno 1 (partenza verso le ore 12): Pizzo Cefalone

Partenza da Campo Impertore verso passo del lupo (100E), poi (102) verso passo della Portella, al bivio (111) verso pizzo Cefalone. Ritorno sullo stesso sentiero con deviazione verso Rifugio Duca degli Abruzzi (100D) e pernottamento in tenda nei pressi del rifugio. DSL+ totale= ca. 500m


Giorno 2: Corno Grande via normale

Partenza da rifugio Duca degli Abruzzi, sentiero (161) verso sella del monte Aquila, al bivio a sx (103) verso la Sella del Brecciaio e poi verso la vetta. Dopo aver raggiunto la vetta ritorno sullo stesso sentiero in direzione Passo del Cannone, al bivio a dx verso Sella dei due corni e quindi verso Rifugio Franchetti con pernottamento in tenda nei pressi del rifugio. DSL+ totale= ca.800m


Giorno 3: Val Maone

Partenza dal Rifugio Franchetti, sentiero 103 verso il passo delle Scalette e quindi verso La madonnina. Ovovia in discesa verso Prati Di Tivo. Da Prati di Tivo sentiero 100D verso località "Le Cascate", al bivio continuare lungo la val Maone (102). Al bivio successivo scegliere se continuare a dritto verso località "Le Capanne" e pernottare in loco oppure andare a sx verso il Rifugio Garibaldi (non aperto), sentiero 101A e pernottare nei pressi del rifugio. DSL+ totale= ca. 500m se arrivo a Le Capanne, ca. 800m se arrivo al rif. Garibaldi



Giorno 4 (arrivo alle 14 ca.):

(se partenza da Le Capanne, sentiero 101 verso rif. Garibaldi) da Rif.Garibaldi sentiero 101 verso sella di M.Aquila, al bivio verso sx in direzione Campo Imperatore (101). DSL+ totale= ca.400 se partenza da Le Capanne, ca.200 se partenza da rif.Garibaldi.


È un giro ricavato da itinerari presi su internet e da vostri consigli. Ho mandato una mail all'ente Parco Gran Sasso per chiedere un permesso di bivacco nei luoghi e date indicati, attendo risposta.
Ciao matblues2 alla fine come è andata l'escursione? Stavo proprio pensando di fermi 4 giorni di tenda come voi da quelle parti!
 
Scusate ma per pernottare in tenda, anche dopo il tramonto è necessario chiedere il permesso? Non ho mai capito bene come funziona. Ho capito che è vietato il campeggio cioè starsene a bighellonare durante le ore di giorno ma la sera non credo ci siano divieti. O sbaglio?
 
Sarebbe vietato comunque. Però se piazzi la tenda dopo il tramonto e la togli all'alba in un luogo non troppo visibile, sei discreto e lasci il posto più pulito di come l'hai trovato non dovresti avere problemi.
 
Cioè se tardo a rientrare e mi fermo di notte e vengo fermato sarei passibile di sanzione? Cosa bisognerebbe fare camminare tutta la notte?
 
La questione è un po' confusa. C'è chi dice che il bivacco, come nel caso che hai indicato tu, sia permesso, ma io nei vari regolamenti dei parchi che mi è capitato di leggere ho trovato sempre riportato che è vietata qualsiasi forma di bivacco o campeggio dove non espressamente concesso.
La verità è che si va un po' ad interpretazione e che ci sono dei posti dove è vietatissimo e dei posti dove nessuno ti dice niente..bisogna un po' informarsi prima
 
Si. Ho capito cosa intendi. Ma vorrei vedere qualcuno che viene nel bosco alle 3 di notte e ti dice che non puoi bivaccare. Cosa fai stai sveglio a guardare il buio? Solite leggi poco chiare. Grazie cmq
 

Discussioni simili



Alto Basso