Trekking invernale ed eventualmente sulla neve: giacca softshell o in primaloft?

Buongiorno a tutti
vorrei un consiglio da i più esperti per quanto riguarda il trekking in montagna in inverno . Io sono relativamente poco esperta, ho fatto solo trekking estivo/primaverile-autunnale mai ad altissime quote.
Volevo sapere che tipo di giacca acquistare per trekking in climi più rigidi . Come giacche ho solo una giacca antivento e impermeabile north face ma è leggera.

Secondo voi è adeguato un softshell? tipo questo
http://www.alpstationline.it/it/el-chalten-2-jacket-106332.html

o meglio una giacca in primaloft?

Considerate che quello che mi "preoccupa" di più sono i momenti di sosta in altaquota più che la salita

Per lo strato intermedio può andar bene : intimo tecnico (maniche lunghe o corte) , maglia tecnica ed eventuale micropile da tenere nello zaino?
 
Trekking in montagna d'inverno è un po' generico, dipende molto da che temperature affronti,può essere sopra lo zero o anche 10 sotto. Io venendo da una epoca in cui i softshell non esistevano mi sono sempre regolato così: maglietta intima tecnica invernale, camicia in pile (ma questa ormai tendo a non metterla più per non sudare troppo) e un bel pile spesso sopra. Alla partenza trovo molto comodo indossare anche un gilet tipo primaloft o simili che poi toglierò' quando e se comincerò' a essere troppo caldo o sudato. Se fa molto freddo o sto fermo aggiungo la giacca impermeabile e traspirante che porto sempre come anti pioggia. Però con freddo intenso qualche volta sopra il pile ho dovuto indossare una giacca imbottita in sintetico e camminando in piano o in discesa non avevo comunque troppo caldo!
Ricapitolando: in salita e con zaino in spalla si va su vestiti leggeri,buon intimo tecnico più pile pesante o se vuoi softshell. In piano o in discesa io mi scaldo meno e allora aggiungo gilet o se non basta addirittura la giacca imbottita. Se sto fermo con grande freddo o in caso di emergenza,ho sempre la giacca impermeabile da aggiungere.
Vedo che sei femmina e magari tendi a essere più' freddolosa,in tal caso ti porti uno strato intermedio in più tipo micro pile. Oggi ho fatto una passeggiata con mia moglie e lei aveva su una giacca invernale in primaloft più tre strati sotto,temperatura esterna sugli 11 gradi,e diceva che non sudava. Io con intimo estivo,pile e gilet stavo altrettanto bene (e non sono un caloroso!).
 
Ottimi i consigli di @vagabondo60 , comunque dipende tantissimo dalla persona... Io ad esempio, ho scoperto che l'intimo Delle wedze (Decathlon) mi permette di andare da 5 a 17 gradi in movimento, senza alcun altro tipo di abbigliamento nella parte superiore.
Aggiungendo un pile, sò che potrei scendere sotto lo zero tranquillamente...
 
W

Wolf84

Guest
Io partirei con i vari strati come ti consigliano anche gli altri utenti.Intimo termico, maglia termica e giacca leggera o pesante dipende.Io fossi in te mi vestirei pesante.Mal che vada la togli.Se hai freddo invece non puoi metterti piu' niente.Io di solito abbondo per non aver paura di avere freddo.Poi dipende tanto da altitudine e clima.La seconda uscita che magari farai, valutando temperatura e luogo, ti regoli se aggiungere o togliere abbigliamento.Se e' la prima volta che magari vai piu' nel freddo/posto nuovo vestiti piu' pesante.Il softshell che indichi sembra molto performante.Poi e' tutto da valutare.Se vuoi risparmiare, prendi piu' capi economici, magari a taglio aderente e li metti uno sull'altro.
 
Ultima modifica di un moderatore:
Corso di Orientamento
Alto Basso