Informazione trekking kilimangiaro

Buongiorno a tutti, vorrei chiedervi se qualcuno di voi ha affrontato questo trekking
in quanti giorni l'avete affrontato (quale è il minimo consigliabile considerato che non ho troppe ferie)
il periodo migliore dell'anno, costi orientativi
con che agenzia vi siete affiancati ecc
vaccinazioni raccomandazioni ecc..

in sostanza se avete da fornirmi più informazioni possibili per poter affrontare la cosa
 
Mi pare di solito si faccia in 10 giorni e i portatori locali sono obbligatori per legge.
Antimalarica direi consigliata, come la febbre gialla.
 
Mi ero informato qualche anno fa, ma adesso non ricordo più bene.
C’erano varie possibilità a seconda della via di salita scelta, dura dai 6 ai 11 giorni, sei praticamente obbligato a salire con le guide locali, costa tra i 1.000 e i 3.000 euro (il più sono tasse), viaggio escluso, occhio che i più economici non sono molto affidabili, cerca delle recensioni certe prima di scegliere da chi farti accompagnare.
Vendono pacchetti all inclusive, cerca su Google ci sono tanti report e tante agenzie di viaggio che propongono il viaggio, ci sono anche gruppi su fb.

Una tabella con le vie di salita
1660138134397.jpeg


C’è un report anche qui sul forum:
https://www.avventurosamente.it/xf/...r-la-lemosho-route-e-la-western-breach.45907/
 
Ultima modifica:
fatto!!! oltre 25 anni fa

sei obbligato ad ingaggiare una "guida" locale che corrisponde ad un accompagnatore, non è che abbia grosse capacità tecniche o esperienza alpinistica

noi, dopo aver fatto giro nei parchi a vedere gli animali, lo abbiamo fatto in 4gg, ovvero 4 gg all'interno del parco
il primo giorno sali nella rain forest e arrivi a dormire nelle capanne fatte a chalet alpino
il secondo giorno sali su pendici desertiche tra i seneci fino al rifugio vero e proprio, dove a mezzanotte si parte per la vetta
quando siam saliti sono arrivato in vetta ancora col buio, mi son steso a dormicchiare in vetta in attesa dell'alba, anche se inizialmente era tutto gravato da fitta nebbia, poi giornata bellissima
prima di mezzogiorno eravamo già al rifugio e siam scesi a dormire alle capanne del primo giorno
il giorno successivo siamo scesi all'ingresso parco

noi abbiam ingaggiato un'agenzia direttamente ad arusha, sia per fare giro nei parchi e poi per salita

noi abbiam speso poco, tirando sul prezzo, ma eran molto risicati....
al tipo che ci faceva da guida abbiam dovuto prestare qualche nostro indumento/guanti perchè non aveva equipaggiamento
della totale inesperienza della guida non ce ne fregava nulla, bastava la ns poca esperienza alpinistica a sopperire :biggrin: :biggrin: non sapeva manco dove passare, ma ci abbiam pensato noi

in discesa alle capanne ci han parzialmente sfamato dei belgi, perchè quelli della ns agenzia si vede che avevan finito il budget e non avevano un gran che di viveri per sfamarci :woot:

però bella esperienza, di alpinistico zero
come una gita escursionistica su un 3000 nelle alpi
 
1660141733076.jpeg

Fatto anch'io, circa 15 anni fa.
Confermo che si tratta di una gran bella passeggiata ad alta quota.
Ho seguito la Machame Route, che si snoda da sud verso est e poi punta alla vetta dal campo base.
L'alternativa sarebbe la più frequentata Marangu Route.
La Machame dura un giorno in più, quindi 5 in tutto, e permette un acclimatamento migliore - perchè leggermente più lungo - nonchè di vedere una vasta area della zona intorno al cratere.
La Marangu invece è più diretta.
Io l'ho fatto come coordinatore di Avventure nel Mondo (www.viaggiavventurenelmondo.it), che ha questo viaggio in catalogo e che parte spesso. Eravamo in 6, con guida e portatori.
Il nostro referente era ad Arusha, e ci ha fornito portatori, materiali e cibo (con cuoco) nonchè un trasporto per arrivare al Gate con un bus.
Abbiamo dovuto poi chiedere al Ministero del Turismo ed al Parco il permesso e pagarlo al Machame Gate.
Ogni giorno, al termine della tartta predeterminata, veniva allestito il campo in zona fissa ed obbligata per tutti (con presente anche un "rifugio", ma non utilizzabile dai "clienti", solo come appoggio per i Rangers e le Guide) per cui ogni spedizione deve essere completamente autonoma ed organizzata.
Non è possibile effettuare il trek in modo autonomo e svincolato dall'organizzazione richiesta dal Parco. Neppure è possibile variare il chilometraggio delle tratte.
Periodo consigliato: tutto l'anno.
Vaccinazioni: profilassi anti malarica facoltativa (io mi sono rifiutato di farla perchè dopo una spedizione in Kenia qualche anno prima (Mt. Kenia) avevo avuto problemi al fegato con il Lariam.
Se ti interessa, vedo di recuperare la mia relazione e in pm ti scrivo il nome del nostro corrispondente locale.
 
Grazie, grazie a tutti
@GiulioSherpa se hai la relazione mi piacerebbe leggerla e anche il nome del corrispondente

E' un viaggio che vorrei fare non a breve ... magari il prossimo anno ... la cosa più "dura" è trovare il tempo necessario per il resto si farà prima o poi ...
 
Coordinatometro di Avventurosamente
Alto Basso