Informazione Trekking Lago di Braies - Rifugio Biella in tenda

Data: 17 ottobre '20
Località di partenza: Lago di Braies


Buongiorno a tutti!
Appena iscritto, novizio del trekking, sono qui per chiedere qualche informazione a voi vecchi lupi di mare, pardon!, di montagna.

Tra due settimane sarò tre giorni intorno al lago di Braies e avevo intenzione di percorrere il sentiero che arriva fino al Rifugio Biella e fermarmi su a bivaccare con la tenda.
Non so se è un progetto fattibile, non sono mai stato sulle Dolomiti e non so se le temperature in questo periodo siano adatte a questa idea, quindi chiedo qualche consiglio! Ci sarà neve? È gestibile?
L'equipaggiamento a mia disposizione è una tenda Naturehike Cloud Up 3, accoppiata a sacchi a pelo con temperatura di comfort intorno agli 0 gradi, limite fino a -20.
Grazie in anticipo!
 
Ahahah non cercavo qualcuno che sapesse già il meteo :biggrin:
Solo qualcuno che potesse dirmi se il freddo è polare o vivibile a quelle altezze in quel periodo :)
 
Ciao e benvenuto!!
Non voglio scoraggiarti, ma:

novizio del trekking
messo assieme a

bivaccare con la tenda
è qualcosa di potenzialmente molto pericoloso.
Il consiglio spassionato che sento di darti prima di pensare al bivacco in tenda è quello di maturare dapprima l'esperienza, facendo uscite giornaliere, o magari per le prime volte pernottando in rifugi gestiti (in questo periodo molti, come il Biella, stanno chiudendo o hanno già chiuso. In zona mi sento di consigliarti vivamente il Bonner hutte che dovrebbe chiudere a metà ottobre).
Ma se proprio non riesci a rimodulare questo istinto avventuriero, almeno fatti accompagnare da qualcuno che ha esperienza in questo campo!
Avventurarsi è sempre un'esperienza unica, ma solo se fatta con coscienza e prudenza! Tanto più in questa stagione.

Per quanto riguarda le previsioni, l'attendibilità a due settimane prima è pressochè nulla.
2/3 giorni prima avrai un' idea più chiara del meteo, da prendere anche questa con le pinze data la rapidità con cui in alta montagna possono cambiare le condizioni.

Concentrarsi sulle temperature comfort e limit del tuo sacco a pelo non è la chiave (per altro quella che riporti come t-limit è in realtà la t-extreme. Guarda bene al significato di questi parametri perché è molto diverso).
Hai bisogno di qualcosa che ti isoli dal terreno per evitare la dispersione termica del tuo calore corporeo, alias un materassino, con un coefficiente di resistenza termica (R value) almeno > 3 ...

Insomma, in conclusione, personalmente non mi avventurerei prematuramente. Passa un po' di tempo qui a leggere sul forum e vedrai che tante cose diverranno chiare ;).
Proprio @andreapaiola l'altro giorno riportava l'articolo di una triste vicenda frutto di imprudenza.
 
Ciao e benvenuto!!
Non voglio scoraggiarti, ma:



messo assieme a



è qualcosa di potenzialmente molto pericoloso.
Il consiglio spassionato che sento di darti prima di pensare al bivacco in tenda è quello di maturare dapprima l'esperienza, facendo uscite giornaliere, o magari per le prime volte pernottando in rifugi gestiti (in questo periodo molti, come il Biella, stanno chiudendo o hanno già chiuso. In zona mi sento di consigliarti vivamente il Bonner hutte che dovrebbe chiudere a metà ottobre).
Ma se proprio non riesci a rimodulare questo istinto avventuriero, almeno fatti accompagnare da qualcuno che ha esperienza in questo campo!
Avventurarsi è sempre un'esperienza unica, ma solo se fatta con coscienza e prudenza! Tanto più in questa stagione.

Per quanto riguarda le previsioni, l'attendibilità a due settimane prima è pressochè nulla.
2/3 giorni prima avrai un' idea più chiara del meteo, da prendere anche questa con le pinze data la rapidità con cui in alta montagna possono cambiare le condizioni.

Concentrarsi sulle temperature comfort e limit del tuo sacco a pelo non è la chiave (per altro quella che riporti come t-limit è in realtà la t-extreme. Guarda bene al significato di questi parametri perché è molto diverso).
Hai bisogno di qualcosa che ti isoli dal terreno per evitare la dispersione termica del tuo calore corporeo, alias un materassino, con un coefficiente di resistenza termica (R value) almeno > 3 ...

Insomma, in conclusione, personalmente non mi avventurerei prematuramente. Passa un po' di tempo qui a leggere sul forum e vedrai che tante cose diverranno chiare ;).
Proprio @andreapaiola l'altro giorno riportava l'articolo di una triste vicenda frutto di imprudenza.
Grazie mille per le risposte. Ho già fatto più di un paio di uscite in tenda, ma tutte durante questa estate, con il clima quindi molto diverso, quindi un po' so muovermi.
Ho anche un materassino che dovrebbe isolare abbastanza (Ferrino Dream) ma non ho il valore di R.
Ringrazio per la precisazione sulla temperatura estrema, mi sono espresso male!

Sono un po' indeciso perché la voglia è tanta, ma anche la preoccupazione che qualcosa vada storta!
 
Ahahah non cercavo qualcuno che sapesse già il meteo :biggrin:
Solo qualcuno che potesse dirmi se il freddo è polare o vivibile a quelle altezze in quel periodo :)
In questo periodo ti possiamo solo dire che è variabile, per sicurezza personalmente mi attrezzerei per i -10, giusto per avere un margine di errore in cui so di non avere problemi.
Per il resto sottoscrivo quello che scrive @hawk ... per farti un esempio domenica scorsa era tutto gelato dalle mie parti
https://www.avventurosamente.it/xf/threads/anello-per-roc-de-jany-e-colle-della-rho-da-bardonecchia-prima-neve.56212/

e non possiamo sapere come prosegue la stagione.
 
Ciao e benvenuto!!
Non voglio scoraggiarti, ma:



messo assieme a



è qualcosa di potenzialmente molto pericoloso.
Il consiglio spassionato che sento di darti prima di pensare al bivacco in tenda è quello di maturare dapprima l'esperienza, facendo uscite giornaliere, o magari per le prime volte pernottando in rifugi gestiti (in questo periodo molti, come il Biella, stanno chiudendo o hanno già chiuso. In zona mi sento di consigliarti vivamente il Bonner hutte che dovrebbe chiudere a metà ottobre).
Ma se proprio non riesci a rimodulare questo istinto avventuriero, almeno fatti accompagnare da qualcuno che ha esperienza in questo campo!
Avventurarsi è sempre un'esperienza unica, ma solo se fatta con coscienza e prudenza! Tanto più in questa stagione.

Per quanto riguarda le previsioni, l'attendibilità a due settimane prima è pressochè nulla.
2/3 giorni prima avrai un' idea più chiara del meteo, da prendere anche questa con le pinze data la rapidità con cui in alta montagna possono cambiare le condizioni.

Concentrarsi sulle temperature comfort e limit del tuo sacco a pelo non è la chiave (per altro quella che riporti come t-limit è in realtà la t-extreme. Guarda bene al significato di questi parametri perché è molto diverso).
Hai bisogno di qualcosa che ti isoli dal terreno per evitare la dispersione termica del tuo calore corporeo, alias un materassino, con un coefficiente di resistenza termica (R value) almeno > 3 ...

Insomma, in conclusione, personalmente non mi avventurerei prematuramente. Passa un po' di tempo qui a leggere sul forum e vedrai che tante cose diverranno chiare ;).
Proprio @andreapaiola l'altro giorno riportava l'articolo di una triste vicenda frutto di imprudenza.
Ho letto anche l'articolo di cui parli, infatti ho cominciato a preoccuparmi un po' di più :argh:
--- Aggiornamento ---

In questo periodo ti possiamo solo dire che è variabile, per sicurezza personalmente mi attrezzerei per i -10, giusto per avere un margine di errore in cui so di non avere problemi.
Per il resto sottoscrivo quello che scrive @hawk ... per farti un esempio domenica scorsa era tutto gelato dalle mie parti
https://www.avventurosamente.it/xf/threads/anello-per-roc-de-jany-e-colle-della-rho-da-bardonecchia-prima-neve.56212/

e non possiamo sapere come prosegue la stagione.
Cavolo bellissimo percorso e bellissime foto!
 

Discussioni simili



Alto Basso