Informazione Trekking nel parco dei monti Lucretili. Consigli e Pareri

Ciao a tutti sono nuovo del forum, l'ho scoperto per preparare un trekking in solitaria su i monti Lucretili, ho già letto tutte le discussioni sul dormire da soli nei boschi ecc. Non sono proprio un novizio, ho fatto anni e anni di Scout, e per quanto riguarda l'orientamento non mi preoccupo troppo (mai essere troppo sicuri di se è secondo me la prima regola in ogni situazione) ma ho praticato orientiring per alcuni anni a buoni livelli.Dopo questa piccola premessavi dico a cosa avevo pensato, chiedendo a voi, tutti sicuramente più esperti pareri e consigli.
Ho pensato ad un trekking di 3 giorni (se mi stufo, non mi piace o altri problemi posso sempre arrivare al paese più vicino prendere la corriera e andare via)
Allora partenza da Marcellina sul sentiero 301 e ascesa del Monte Gennaro, arrivo
in cima riposo, e poi discesa verso il pratone sul sentiero 305. Bivacco in tenda nei pressi del pratone. (ho visto non c'è acqua in questa prima tappa, dovrò partire un po più pesante e portarmene un po' appresso.
Secondo giorno, dal pratone prendere il sentiero 318 fino a sorgente capo d'acqua e da la deviare per fonte malatesta e seguire la strada fino al sentiero 305c e andare a Valle Lopa, da la prendere il sentiero 312b per Monte Pellecchia e bivacco per la notte la nei pressi. Ultimo giorno proseguire per il sentiero 312 fino all'incrocio con il 317 e arrivo a Montorio Romano, in caso posso anche deviare per Monteflavio rimanendo sul 312. La parte più dura dovrebbe essere la salita sul Monte Gennaro credo. Per quanto riguarda il Bivacco leggendo le discussioni qui sul forum ho visto non dovrebbe essere un problema. Discorso diverso per il fuoco, ma ho pensato magari di portarmi dietro una boatta il latta e farlo la, come facevamo con gli Scout, ma molto più in piccolo (facile da controllare e da spengere) Detto ciò Chiedo appunto pareri, consigli e quant'altro. Grazie a tutti Luigi
 

il parco dei lucretili si attraversa normalmente con una escursione di un giorno, capisco quindi il percorso un po' a zig zag

l'acqua c'é in abbondanza (ma anche bestiame al pascolo) a Campitello a mezz'ora dal pratone

a campitello è abbastanza comune vedere gente con tende non so se abusuvi o gitanti che sloggiano al tramonto o gente che ha chiesto il permesso come da norme vigenti

qua e là (tra campitello e pratone)ci può capitare di vedere baracche nascoste nel bosco forse dei veri pastori

[quanto alla "durezza" della salita immagino che ti riferisci al portare dei pesi perchè con lo zainetto giornaliero la salita non potrebbe essere più comoda (almeno fino alla torre sul cucuzzolo detto morrone) ] AGGIORNAMENTO--> come si capisce dal riferimento al morrone mi riferisco ERRONEAMENTE alla salita da palombara, quella da marcellina (scarpellata) è decisamente più ripida

per il resto confesso di non avere seguito bene l'itinerario, a fonte malatesta non ci sono (credo) mai stato ma in questo forum c'é una foto da cui sembrerebbe attiva
http://www.avventurosamente.it/vb/foto/foto-37-monti-lucretili-prato-favale-m-guardia-casale-capo-di-porco-m-gennaro-f601-fonte-malatesta.html
 
Ultima modifica:
Grazie della risposta. Un po' di peso me lo porterò appresso, tra tenda sacco a pelo zaino ecc, aggiungiamo che sono anche fotografo e anche riducendo al minimo (per me) l'attrezzatura, sono altri 3kg da portarmi su. Se fonte campitello è così vicina al pratone, bhe buono a sapersi, porto un po' meno acqua. Per la salita, sul grado di difficoltà ho creduto a quello che mi dici la cartina, Marcellina Monte Gennaro, 1100 mt di dislivello, 3,30h tempo di percorrenza e difficoltà TT.
Credi quindi ho sovrastimato i tempi di percorrenza? Non conosco affatto la zona. Bhe in caso posso sempre prolungare e riproggettare il percorso strada facendo (comunicando a casa i cambiamneti, almeno sanno in che fosso venirmi a ripescare:lol:)
 
Oooops! scusami avevo la testa per aria mi riferivo alla salita da Palombara quella che passa per il morrone della croce e che presenta numerosi (ma comodi) tornanti.

La salita da Marcellina (cosiddetta scarpellata) in effetti è più ripida quanto al dislivello dipende da dove parti se sei con i mezzi pubblici è più o meno uguale.

p.s. correggo anche il mio intervento precedente per chi dovesse leggere in futuro

Quanto ai tempi di percorrenza non ti saprei dire perché con zaini pesanti non l'ho mai fatta e poi se sei con i mezzi pubblici i percorsi sono più lunghi ad esempio dal centro di Marcellina alla cima del gennaro io calcolo 950 mt ma se vieni dalla provinciale è chiaro che è di più di mille. In questo caso 3:30 ci può stare.
 
Ultima modifica:
Scusate forse questo è un OT ma grazie a Voi ho scoperto i Lucretili. Vivo a Roma ma sull'Aurelia e mi ero dedicato ad altre zone ed altri tipi di giri nel Lazio e qui non ci ero mai stato .Così i quattro Sabati precedenti sono stato sul Pellecchia, Pizzo Pellecchia, Gennaro e ancora Pellecchia...ho recuperato ma c'è fortunatamente ancora tantissimo da vedere.Ciao e grazie a tutti.
 
Ciao Lanfranco un po' ti invidio perché la scoperta dei Lucretili è per tutti i romani (e non solo) un periodo di grandi emozioni perché grazie ad una orografia quasi labirintica (dove infatti ci si può anche perdere) e ad una rete stradale che ne consente il facile accesso da ogni lato danno luogo a tante varianti ed a percorsi che pure non passano per le cime ma ugualmente appaganti.
 
Fantastici i Lucretili. La wilderness a due passi dalla Capitale. Per dormire io trovo più comodo e suggestivo il multiforme pianoro di Campitello, con le sue radure, massi e boschetti, oltre che per i due fontanili, invece che lo sconfinato Pratone. Confermo che a volte la zona è popolata di pastori male in arnese, ma non mi hanno mai causato problemi. Se ti può essere utile, qui ci sono alcuni miei itinerari con foto e tracce gps.
http://www.montinvisibili.it/#!/lucretili
 
Ultima modifica:
Ormai la " Lucretilite" infonde! L'altro Sabato ho percorso la strepitosa cresta dal Pellecchia al pizzo Pellecchia partendo da via di Monte Pellecchia. Siccome il mio Gps onmove ( quello da 50 euro del Deca) si era scaricato, mi chiedevo se per fare questo bellissimo giro era meglio partire da via della Pineta di Monteflavio ,che mi piace di più, oppure era più breve passare da via di monte Pellecchia.Comunque c'è da dire che i sentieri sono segnati benissimo.Ciao e grazie @Montinvisibili e @appenninocentrale e a tutti buona Domenica.
 
ciao ragazzi uso questa discussione per chiedervi una informazione qualcuno di voi sa' dirmi dove si trova
EREMO DI SANT’ANGELO (Ruderi di cenobio rupestre – XV secolo)
a Montorio Romano (RM) ????
 
su IGM c'é la indicazione "Rov. di S. Angelo" sulle pendici meridionali del Monte Pelato (quasi a valle) non c'é il simbolo ma una quota (?) 537 (?).

Visivamente il luogo sembra coincidere con la traccia segnata in verde su OpenCycleMap, da me evidenziata con una freccia rossa:

1548743342837.png


Al satellite appare questo:

1548743572386.png


Foto dell' eremo: http://www.tesoridellazio.it/tesori/montorio-romano-rm-eremo-di-s-angelo/

Disclaimer: quanto sopra nasce da una ricerca "a tavolino", non sono mai stato nella valle S. Angelo, chiunque mi legga potrà autonomamente decidere se tali informazioni necessitano di ulteriori approfondimenti o verifiche
 
Essendomi entusiasmato,stavo guardando la cartina del parco dei Lucretili ed ho visto che da Montorio parte l'itinerario 317 ,quindi segnato,che arriva abbastanza vicino all'eremo, chiaramente indicato.
 
Scusate forse questo è un OT ma grazie a Voi ho scoperto i Lucretili. Vivo a Roma ma sull'Aurelia e mi ero dedicato ad altre zone ed altri tipi di giri nel Lazio e qui non ci ero mai stato .Così i quattro Sabati precedenti sono stato sul Pellecchia, Pizzo Pellecchia, Gennaro e ancora Pellecchia...ho recuperato ma c'è fortunatamente ancora tantissimo da vedere.Ciao e grazie a tutti.
Anche io sono dell'aurelia se ti va possiamo organizzare
 
su IGM c'é la indicazione "Rov. di S. Angelo" sulle pendici meridionali del Monte Pelato (quasi a valle) non c'é il simbolo ma una quota (?) 537 (?).

Visivamente il luogo sembra coincidere con la traccia segnata in verde su OpenCycleMap, da me evidenziata con una freccia rossa:

Vedi l'allegato 183491

Al satellite appare questo:

Vedi l'allegato 183492

Foto dell' eremo: http://www.tesoridellazio.it/tesori/montorio-romano-rm-eremo-di-s-angelo/

Disclaimer: quanto sopra nasce da una ricerca "a tavolino", non sono mai stato nella valle S. Angelo, chiunque mi legga potrà autonomamente decidere se tali informazioni necessitano di ulteriori approfondimenti o verifiche
grazie seguendo la tua indicazione ho scoperto che l'eremo e' anche presente su google maps a breve vado a fare un giro https://www.google.com/maps/place/Romitorio+Sant'Angelo/@42.1341851,12.8373293,875m/data=!3m1!1e3!4m5!3m4!1s0x132f9f8f6af1fd85:0x7a03912dafc1d300!8m2!3d42.135072!4d12.8386778
 

Discussioni simili


Contenuti correlati

Alto