Escursione trunette daa carpasina

Dati

Data: 01 gennaio 2015
Regione e provincia: liguria - imperia
Località di partenza: carpasio
Località di arrivo: carpasio
Tempo di percorrenza: 1 ora e mezza con mooolta calma
Chilometri: 4
Grado di difficoltà: t
Descrizione delle difficoltà: nessuna
Periodo consigliato: tutto l'anno
Segnaletica: scarsa ma sentiero evidente
Dislivello in salita:
Dislivello in discesa:
Quota massima:
Accesso stradale:
Traccia GPS: [puoi caricare la tua traccia GPS nella Mappa Escursioni ed inserire il link permanente al posto di questo testo]


Descrizione

primo dell'anno in montagna come al solito.
programma ben semplice: al mattino passeggiata da Montalto sino a Passo di Vena per verificare lo stato del sentiero prima di mandare i ragazzi del gruppo scout a perdersi, pomeriggio, anche per smaltire i bagordi del 2014, passeggiata sino a carpasio sull'affascinante sentiero delle "trunette"

ne avevo sentito parlare, complice anche il trail che organizza la pro loco del paese, ma non avevo mai fatto questa interessante passeggiata, che attraversa affascinanti paesaggi. non aspettatevi panorami mozzafiato, ma lo spettacolo che si aprirà ai vosti occhi vale molti panorami...

si parte dal posteggio del ballo di Carpasio, piccolo comune della Valle carpasina, una diramazione della più famosa valle Argentina, nell'estremo ponente ligure.

seguendo il sentiero ben pulito in una affascinante faggeta mista a castagni - querce, circondati da innumerevoli case e piccoli borghi in pietra abbandonati da decenni, naturalmente accompagnati dagli immancabili terrazzamenti, "le fasce" (quanti massi e quanta fatica per strappare dai monti metri quadri di terreno coltivabile, oggi trasformato in foresta), si raggiunge il rio carpasina. da qui il sentiero, che fino ad ora si era mantenuto in piano o in falso piano, tranne per alcuni delicati tratti in leggera salita, comincia la discesa fiancheggiando il canyon del carpasina, le famose "trunette" appunto.

cascate, salti di acqua, laghetti con un colore cobalto intenso...il tutto ircondato da alberi centenari e con le forme più disparate...sino a raggiungere il canyon vero e proprio, una fenditura nella roccia larga circa 2 metri e profonda circa 5, con pareti a piombo, levigate dall'incessante scorrere delle acque..il canyon prosegue per un centinaio di metri, allargandosi poi in un'altra successione di salti, laghetti cascatelle...un vero spettacolo.
si segue sempre il corso del torrente sino a raggiungere il ponte in pietra che permette di ritornare a carpasio o proseguire sino al passo del maro e raggiungere la valle impero.

ma lscio parlare le foto.. _DSC0033.JPG _DSC0037.JPG _DSC0033.JPG _DSC0037.JPG _DSC0045.jpg
 

Allegati

Davvero un bellissimo giro!!

accompagnati dagli immancabili terrazzamenti, "le fasce" (quanti massi e quanta fatica per strappare dai monti metri quadri di terreno coltivabile, oggi trasformato in foresta),
Le montagne della liguria, con i loro gradoni, possono ricordare le piramidi ... in effetti non saprei quale opera sia la più colossale
 
Le montagne della liguria, con i loro gradoni, possono ricordare le piramidi ... in effetti non saprei quale opera sia la più colossale
dicono, ripeto, dicono, che il monte caggio, vicino a sanremo, fosse effettivamente una colossale piramide a gradoni, scavata dalla montagna (e alcuni antichi disegni lo confermerebbero, così come i dolmen, i menhir, le tombe a cumulo che sono presenti sopra)...un giorno vi faccio due foto...
 
WOW!! ignoravo completamente questa teoria, anche se sapevo che in Liguria ci sono stati dei culti megalitici ... un approfondimento sarebbe gradito, anche solo come leggenda. Ti ho dato lo spunto per un'altra escursione :).
 
Infatti abbiamo anche le <Alpi Mistiche> .... escursioni gia' fatte :p
per es passo della Mezzaluna o sotto di S.Lorenzo ....
 

Alto Basso