Escursione Tuscia: dal borgo fantasma al paese delle fiabe

Celleno - Sant’Angelo
Quota
356 m
Data 2 febbraio 2021
Sentiero segnato
Dislivello 356 m
Distanza 10,54 km
Tempo totale 2:45 h
Tempo di marcia 2:40 h
Cartografia IGM 137 IV SE Celleno
Descrizione Da Celleno (342 m) con visita del borgo fantasma (20 min.) per Roccalvecce (266 m, +33 min., 10 min. visita) e Sant’Angelo (268 m, +17 min., 25 min. visita). Ritorno per pascoli e campi coltivati (+55 min.). Interessante anello su carrarecce fangose e brevi sentieri.
https://www.montinvisibili.it/celleno---santangelo
 

Allegati

E' difficile cominciare ad elencare le cose che mi sono piaciute di questa escursione. Il bello è che di borghi fantastici nel Lazio ce ne sono molti. ricordiamo la notissima Civita di Bagnoregio a anche il meno conosciuto Montecalvello dimora del pittore Balthus o anche i modesto borghetto di Ceri. Interessante e pieno di ricordi giovanile la mostra delle moto, mi pare di riconoscere un Guzzi Galletto ,un Moto Morini, e addirittura un Bianchi !! Belle le tracce di eroismo di un periodo che è ancora un pò difficile da nominare. Quello che mi è piaciuto meno sono il proliferare di murales ,carini certo,,ma snaturano la vecchia essenza dei nostri borghi facendoli assomigliare troppo a dei villaggi messicani. Notevole la pipa di schiuma con bocchino d'ambra. Tutto da segnalibro .:si::si:
 
Ultima modifica:
molto belle le foto del borgo. bravo!
Grazie @lode.
--- Aggiornamento ---

E' difficile cominciare ad elencare le cose che mi sono piaciute di questa escursione. Il bello è che di borghi fantastici nel Lazio ce ne sono molti. ricordiamo la notissima Civita di Bagnoregio a anche il meno conosciuto Montecalvello dimora del pittore Balthus o anche i modesto borghetto di Ceri. Interessante e pieno di ricordi giovanile la mostra delle moto, mi pare di riconoscere un Guzzi Galletto ,un Moto Morini, e addirittura un Bianchi !! Belle le tracce di eroismo di un periodo che è ancora un pò difficile da nominare. Quello che mi è piaciuto meno sono il proliferare di murales ,carini certo,,ma snaturano la vecchia essenza dei nostri borghi facendoli assomigliare troppo a dei villaggi messicani. Notevole la pipa di schiuma con bocchino d'ambra. Tutto ba segnalibro .:si::si:
È un onore @lanfranco51 avere un lettore tanto attento e grazie per lo spunto di Montecalvello che non conoscevo.

Riguardo al Galletto (che aveva mio padre e sul quale da bambino ho fatto qualche giro da passeggero) anche io sono caduto in errore credendolo una prima versione di quel mitico motociclo. E invece è un Aermacchi Ghigli 125. Da lì al MB 339 è un passo!

Riguardo ai murales devo dire che anche io non ne ho apprezzato troppo la realizzazione molto moderna, ma bisogna anche dire che la frazione di Sant'Angelo è veramente anonima, non ci sono edifici storici o comunque antichi o vecchi e questa idea gli ha dato una nota di originalità.
E per la pipa... beh una delle più buone della mia rastrelliera.
 
Ultima modifica:

Discussioni simili



Alto Basso