Recensione tutto sui kit da sopravvivenza QUI

un Urban Bug Out Bag da paura



a prescindere dalla quantità di materiale e dalla qualità (stupendo lo zaino), ci sono interessanti spunti da copiare.

appunti: la scatoletta del fuoco, visto quello che contiene prende un sacco di spazio. sarebbe stato meglio un sacchetto floscio, gli accendini neri si fa presto a perderli, il tutto (IMHO)
 
Ultima modifica di un moderatore:
il mio EDC.
se ne è tanto parlato, ma la mia innata pigrizia a tirare tutto fuori per fotografarlo mi ha sempre fatto rimandare. oggi però ho preso il coraggio a due mani e finalmente eccolo qui!

13216026514_df00ced96d_b.jpg


A seguire la, volendo, paranoica lista di quello che potrebbe (si spera per alcune cose mai) servire, ma della serie, mi porto dietro perchè non si-sa-mai…

1: supporto da tavolo per il tablet
2: tablet da 10 pollici
3: 2 cordini in paracord (rossi) 2 cordini in kevlar (bianco neri)
4: adattatori, cavetti, prolunghe, caricatori USB
5: custodia porta occhiali adibita a porta batterie a bassa autoscarica
6: GPS Garmin con Europa caricata
7: cellulare di scorta con GPS e relativo SW
8: monospalla Maxpedition Jumbo
9: CD Hiren’s Boot (una mano santa in caso di problemi)
10: guanti da lavoro
11: n.2 pulegge (manca la terza per fare un bel paranco)
12: contenitore stagno autocostruito con all’interno esca per fuoco
13: mini telecamera
14: adattatore SD card ed USB per il tablet
15: n.3 lettori mp3 (l’ho detto… il troppo spazio fa male)
16: chiavetta internet USB
17: occhiali di scorta (senza sono cecato…)
18: bomboletta spray al peperoncino (legale? illegale? fosse solo questa la cosa illegale nel mio monospalla…)
19: serramanico
20: mini prybar
21: fischietto ad alta pressione acustica
22: lampadina zebralight
23: magnesite e firesteel (ed il fuoco sia!)
24: carica batterie d’emergenza (due è meglio di uno)
25: n.3 neck knife (da qualche parte devo pur tenerli)
26: cavatappi (un salvavita quando vi capita una bottiglia con il tappo in sughero)
27: raccolta di chiavette USB (dentro c’è di tutto)
28: mini lampadina a bottone
29: bottiglia d’emergenza stile survival (moncone di tappo+busta di platica ed elastico)
30: bisturi in confezione sterile
31: manca la compattina con la quale ho scattato la foto (QUINDI NON CERCATE IL NUMERO)

Poi addosso il kit continua con un leatherman wave un’altra torcia, ed un accendino a benzina.
 
Ultima modifica:
S

Speleoalp

Guest
Io proprio non ho mai fatto caso agli "inglesismi" o "definizioni comuni",...
Ma esiste anche un "nome" per gli scatoloni in cui si inseriscono tutte quelle cose che personalmente qualcuno potrebbe ritenere utili in casi particolari?? Tipo questo?

55x35x23 cm, perso circa 14kg.

Io lo chiamo solo "scatolone tuttofare"
 

Allegati

  • IMG_0134 - Copia - Copia.jpg
    IMG_0134 - Copia - Copia.jpg
    89,6 KB · Visite: 1.537
e quanto peserebbe tutto ciò?
sinceramente non l'ho mai pesato... anche perchè è andato sempre aumentando :)

quindi tutti i giorni ti porti addosso tutto questo materiale ?
ebbene si!

aprirei anche una parentesi sul mio look cittadino, che d'inverno generalmente comprende parka goretex militare con colorazione woodland o sempre giacca goretex con colorazione desert-camo. shemag (generalmente verde e nera), occhiali neri a specchio (non oakley ma molto simili), scarponcini in goretex, guanti mechanix.
mia moglie si è RIFIUTATA di accorciarmi i pantaloni beige della Mil-tec tutti-tasconi dicendo che sono già abbastanza indecente così.
Io per tutta risposta mi sono fatto portare un Pakol dall'Aghanistan minacciandola di metterlo quando fa freddo!
Insomma è una continua guerra... hahahah!!!
 
comunque lo zaino del video è un ottimo spunto, ma tanta roba si può evitare…ma vogliamo parlare della spatola per raschiare bene il fondo della ciotola pieghevole?o dei 3 cucchiai? o del tagliere??? :p
 
M

mrsurvival

Guest
bancomat85 ha scritto:
comunque lo zaino del video è un ottimo spunto, ma tanta roba si può evitare…ma vogliamo parlare della spatola per raschiare bene il fondo della ciotola pieghevole?o dei 3 cucchiai? o del tagliere??? :p

Alcune cose sono opinabili effettivamente, ma ricordiamo che ognuno è liberissimo di portare ciò che vuole in uno zaino di emergenza, a scapito di peso e spazio, partendo dal multiuso al set di pentole e padelle ikea :D
 
il mio kit sopravvivenza

ecco quì il mio kit di sopravvivenza attuale. Costituito da una tasca tipo militare con scomparti, attacco tipo "molle" o con cinghia a tracolla. Io lo tengo nel mio zaino forclaz 40 in fondo a tutto che entra perfettamente in orizzontale occupando poco ed è sempre facilmente accessibile dalla zip esterna del forclaz.
Questa la foto
attachment.php

attachment.php

elenco materiale
Kit sopravvivenza peso tot 1700 g
· Kit cibo 112 g ( 2 miele, nescafe, 3 thè, 4 zucchero canna, 2 sale, 2 stuzzicadenti)
· 2 vasetti nutella plastica 35 g
· Shampoodoccia + sapone 9 g
· Kit cucito 15 g
· Spazzolino + dentifricio 11 g
· Corda 30 m 150kg 145 g da sostituire con paracord
· Guanti lavoro 79 g
· Guanti fini elettricista 26 g
· Telo termico 65 g
· Torcia dinamo imperm 5m 133 g
· Fazzoletti 18 g
· Moschettoni 154 g
· Sacchi spazzatura vari + sacch. Cuki 60g
· Fogli alluminio 23 g
· Bussola 26 g
· Nastro isolante 84 g
· 2 lapis 4 g
· Salviette 31 g
· Coltellino 153 g
· Accendino 12 g
· Trucioli legno 12 g
· Esche olio vaselina 20 g
· Cera sbriciolata 11 g
· Acciarino 30 g
· Fiammiferi 10 g
· Cataringrangente 8 g
· Lente fresnel 4 g

Mancano: fischietto, mini block notes

dettagli di kit cibo
attachment.php

dettaglio kit cucito
attachment.php


sono ben accetti consigli su modifiche o integrazioni
 

Allegati

  • 20140711_231222.jpg
    20140711_231222.jpg
    25,3 KB · Visite: 952
  • 20140711_231522.jpg
    20140711_231522.jpg
    26,4 KB · Visite: 932
  • 20140711_231814.jpg
    20140711_231814.jpg
    31,4 KB · Visite: 982
  • 20140711_232252.jpg
    20140711_232252.jpg
    24,2 KB · Visite: 859
Ultima modifica di un moderatore:
anni fa mi occupavo anche io di inventarmi il mio primo kit di sopravvivenza.
Trascorsi alcuni anni penso di avere scoperto un elemento indispensabile che è assente da tutti i kit di sopravvivenza, e che invece costituisce uno direi dei top 3 da metterci (visto che alle volte ci si mette davvero le cose più strane). Una di quelle cose che se si parla davvero di "sopravvivenza" non dovrebbe mancare perchè rende tutto molto ma molto ma molto più facile. E che non costa nulla (ad ogni modo molto meno dei pittoreschi coltelli da "rambo" che costano tantissimo pesano dieci volte di più e non fanno il lavoro altrettanto veloci e che sono molto più pericolosi da maneggiare). Questo:

31BQhGcBOPL._SX300_.jpg
 
penso che il termine più corretto sia kit di emergenza perchè se ci abbandoniamo agli inglesismi abbiamo:
EDC= EVERY DAY CARRY
BOB=BUG OUT BAG
GB=GO BAG
GHB=GO HOME BAG
a parte l'edc che si tratta di una dotazione minimale che ci portiamo addosso tutti i giorni (quasi uno stile di vita), il kit di emergenza è un insieme di oggetti raccolti in un contenitore (borsa/zaino) il cui unico scopo è quello di aiutarci nelle difficoltà che occorrono in caso di calamità o evento catastrofico.
non è questa la sede per scendere in ulteriori dettagli quindi:
tutto ciò che comporta il vostri kit di emergenza (a qualunque categoria delle quattro qui sopra descritte appartenesse) potrà essere descritto o discusso in questo thread. fotografie, oggetti che ci avete inserito ecc. ecc., tutto troverà qui liberamente posto.
Qualsiasi altra discussione specifica inerente domande e/o chiarimenti su singoli oggetti potrà essere discussa nella sezione.
Ovviamente qualsiasi messaggio fuori posto verrà automaticamente spostato in questa sede :)
Grazie per la collaborazione.

ma "KIT" non è già di suo un inglesismo?
 
Azz... Ed io che son disperato perché d'estate non so dove mettere sigarette, accendino e cellulare e di portare marsupio o borsello NON se ne parla...
Cosa diversa quando sono per monti, da qualche tempo mi portò un kit con medicazioni e qualche farmaco oltre che al kit fuoco con solo firesteel ed esche costituite da spezzoni di cannuccia con dentro cotone e vaselina più un fornelletto ad alcool auto costruito e 100ml di alcool. Ovviamente qualche bustina per bevande calde e zucchero, l'immancabile corda ed un paio di moschettoni. Come ho detto, solo quando vado per monti...
 
Io per EDC ecc uso il sistema cosiddetto "concentrico", basato su vari moduli in base a quel che faccio. Ad esempio addosso in citta' porto una pinza multitool, mentre per i viaggi in macchina preferisco un coltello folder rescue. Stessa cosa quel che ho in borsa se sono al lavoro o in zaino se sono in escursione.

Per quanto riguarda chi si avvicina a questo mondo consiglio una "survival tin" di quelle in commercio, che si basano sulle specifiche descritte nel libro SAS survivla guide: sono piccole ed economiche, si possono personalizzare ed hanno davvero quel che serve in caso di emergenza. Mettetene una in fondo allo zaino e sperate di non doverla mai usare...
 
Alto Basso