tutto sul tarp

U

Utente25010

Guest
Domanda terra terra da uno che ha bivaccato pochissimo in natura selvaggia intendo, escludendo campeggi estivi rifugi et similia.
Tarp hammocks 3*3 bene per Uno.
Per due meglio andare direttamente su un 4"4 ?
Inoltre non mi risulta che hammlocks fabbrichi amache per 2..eviterei prodotti economici tipo decathlon ...che durano poco e non sono robusti
c'è la.si fa a piazzare 2 amache hammlocks sotto un 4x4 o è meglio procurarsi un amaca di qualità per 2 (portata sui 240 kg ....non perché siamo orsi ma calcolando che ti muovi nel sonno meglio abbondare che decidere
. prendersi una panzata da 1 metro di altezza e soprattutto rimanere senza amaca alle 2 di notte non deve essere il massimo) thanks

Io ho il 3x3 light 460 gr circa e ci stai in due, volendo puoi impostarlo anche per più persone, però diciamo in condizioni di pioggia se lo metti a mo di tenda ci stai in 2

Usando l amaca non saprei sinceramente..
 
Sotto un 4*4 ci stai in due, tutto sta a trovare 4 alberi ai quali appendere due amache....l'amaca biposto non mi risulta esista, anche perche ti voglio vedere a stare in due su un'amaca sola....fai il sandwich e la mattina ci si sveglia appiccicati e pieni di lividi!:lol:
 
Il tarp lo monti sulla diagonale, per cui non hai difficoltà, come ti facevano notare devi prestare attenzione agli alberi, e forse ci riesci tranquillamente verticalizzando le due amache. Come si dice"provare per credere" ;)
 
Sotto un 4*4 ci stai in due, tutto sta a trovare 4 alberi ai quali appendere due amache....l'amaca biposto non mi risulta esista, anche perche ti voglio vedere a stare in due su un'amaca sola....fai il sandwich e la mattina ci si sveglia appiccicati e pieni di lividi!:lol:
E sei con la morosa ,/compagna potresti muoverti più del dovuto x il tipo di struttura:lol:
 
Il tarp lo monti sulla diagonale, per cui non hai difficoltà, come ti facevano notare devi prestare attenzione agli alberi, e forse ci riesci tranquillamente verticalizzando le due amache. Come si dice"provare per credere" ;)
Quindi l amaca da 2 dal decathlon esiste ma va abolita. . Dormire ingrumati ha senso solo se stai cercando di scaldarti dal freddo ,(ma allora sei uno sprovveduto che non hai consultato le previsioni meteo non hai isolanti adeguati e invece he una T minima di 5 ti ritrovi alle 5 del mattino con con una T Di -2, solo con un sacco a pelo estivo e senza materassino a schiuma espansa sotto il culo)
 
Chiedo un'informazione: secondo voi un tarp DD Hammock 4*4 si riesce ad utilizzare in 3 persone sistemato tipo tenda e quindi che sia abbastanza protettivo anche in caso di leggera pioggia?

Ho visto una foto (che non ritrovo) di un setup tipo quello in foto ma realizzato con due (forse tre) bastoni esterni di sostegno... venendo meno il trekking pole interno, 3 persone dovrebbero riuscire a starci affiancate, no?
 

Allegati

  • tarp.jpg
    tarp.jpg
    318,6 KB · Visite: 129
Senza palo interno credo di si.
Io con quel set up non uso il palo interno nemmeno se ci sto da solo nel mio 3x3.
Non ha nemmeno bisogno di quelli esterni in verità, se fissi il vertice alto ad un cordino passante su un ramo o ad una corda fissata tra due alberi. Non so se sono stato chiaro.
 
Ultima modifica:
Si chiaro @Saboccio il set up con i pali di legno esterni era più che altro scenografico... Potendo lasciare strutture semifisse dove vado abitualmente (non il tarp, solo i pali) mi piaceva l'idea di replicare quello che ho visto in foto.
 
Divertirsi con i set up dei tarp è una cosa che diverte anche me. Mi sento solo di consigliarti di evitare i pali interni perché costringono gli occupanti a stare a contatto con le pareti interne che durante la notte si bagnano per via della condensa col risultato che alla fine ti inzuppi pure tu :)
 
U

Utente 24852

Guest
Idem, ho diversi DD, non ricordo le dimensioni,... ma non ho mai avuto la necessità di avere più punti d'ancoraggio. Ripensando che ho pernottato con qualsiasi condizione meteorologica alpina, anche per più giorni consecutivi.

Ma sì, ho provato a fissare delle vecchie cinghie creando delle asole, giusto perché a me piace sperimentare in prima persona per capire se per le mie esigenze una cosa aiuta, non aiuta, mi serve o meno, ecc...
Ho usato del "mastice" apposito per tende, e quei rivetti occhiellati (non sò il nome giusto) che si fissano a martellate, ah Poi ho dato qualche punto con del filo catramato. Ma appunto, talmente non mi serviva avere quei mille-mila punti d'ancoraggio in più, che quel "tarp" non sò nemmeno dove sia, ahah A me tre punti bastano e avanzano e dove non bastano ci sono semplici rimedi per crearne altri, sul momento, l'adattarmi,... quando serve, non é un problema, anzi,... mantiene la mente dinamica ;)

Però dipende dalle tue preferenze e abitudini, se pensi che a te potrebbe far comodo averne di più, mettile o falle mettere. Così provi,... altrimenti non lo saprai mai ;)
 
Idem, ho diversi DD, non ricordo le dimensioni,... ma non ho mai avuto la necessità di avere più punti d'ancoraggio. Ripensando che ho pernottato con qualsiasi condizione meteorologica alpina, anche per più giorni consecutivi.

Ma sì, ho provato a fissare delle vecchie cinghie creando delle asole, giusto perché a me piace sperimentare in prima persona per capire se per le mie esigenze una cosa aiuta, non aiuta, mi serve o meno, ecc...
Ho usato del "mastice" apposito per tende, e quei rivetti occhiellati (non sò il nome giusto) che si fissano a martellate, ah Poi ho dato qualche punto con del filo catramato. Ma appunto, talmente non mi serviva avere quei mille-mila punti d'ancoraggio in più, che quel "tarp" non sò nemmeno dove sia, ahah A me tre punti bastano e avanzano e dove non bastano ci sono semplici rimedi per crearne altri, sul momento, l'adattarmi,... quando serve, non é un problema, anzi,... mantiene la mente dinamica ;)

Però dipende dalle tue preferenze e abitudini, se pensi che a te potrebbe far comodo averne di più, mettile o falle mettere. Così provi,... altrimenti non lo saprai mai ;)
Un amico mi ha regalato una unigear 3x3 ed ha solo 6 punti (4angoli +1 sui 2 lati opposti) mancherebbe il centro telo e sugli altri lati, o posso tenerlo così senza rischiare nulla? Ps x evitare insetti cosa potrei fare?
 
U

Utente 24852

Guest
Un amico mi ha regalato una unigear 3x3 ed ha solo 6 punti (4angoli +1 sui 2 lati opposti) mancherebbe il centro telo e sugli altri lati, o posso tenerlo così senza rischiare nulla? Ps x evitare insetti cosa potrei fare?

Sono un pò questioni personali, altri ti potrebbero dire che rischi, che non si può, ecc... per quanto mi riguarda sono più che abbastanza, sono gli ancoraggi che ho pure suoi miei. Sui 4 angoli e a metà, basta. Se mi serve assolutamente qualcosa in più, posso sempre mettere un sassolino levigato dove mi serve l'ancoraggio e fissarlo con un cordino,... quasi più veloce che usare gli ancoraggi originali e sicuro uguale. Il rischio non dipende tanto dai punti di ancoraggio, ma dalle condizioni e da come ti piazzi te, nel senso, se c'é forte vento, basta metterlo in modo che non fà da vela, ma bastano anche gli ancoraggi originali. Con il tarp, senza ricorrere a zanzariere e simili é molto difficile, ovviamente dipende dalle zone, perché é proprio un approccio che si avvicina molto ad avere uno stretto contatto con la natura,... quindi se é zona attiva, di insetti,.... sarà difficile. Ma in ogni caso, basta usare i setup più chiusi che ci sono,... ma non fanno magie.

Poi chiaramente ti conviene provare per gradi, prima col bel tempo, poi in caso con un pelino di vento, acqua, ecc... non subito a 2500 m.s.m con bufera di neve, su un ghiacciaio, ahahahahah

Anche perché "l'unica vera conoscenza é l'esperienza personale", quello che per me é perfetto, accettabile, abbastanza,... per te e altri potrebbe essere un disastro, ah
 
ragazzi nessuno ha mai provato ad aggiungere dei punti di ancoraggio ad un tarp ?
io ho aggiunto delle fettucce ad un telo "tipo carrozziere" di pet (credo sia pet non sono sicuro). semplicemente cucite a mano e poi coperte le cuciture con cera d'api... ho visto che nei brico c'è una colla apposita per plastiche ma non l'ho provata.

ho anche messo punti nel mezzo facendo un piccolo nodo barcaiolo intorno ad un tappo di sughero. metti il sughero all'interno, raccogli il tarp dall'esterno e ti resta in mano una pallina, la chiudi alla base col barcaiolo e hai la tua asola... metodo rapido per aggiungere tiranti senza cucire (basta cordino e sasso o pigna) ma attenzione a non stressare troppo il telo.
 
ciao a tutti. Due domande che spero non siano off topic e on so se trovino già risposta altrove (il sito è molto vasto!).

1. nei diversi set up piramidali vedo proposto sempre un palo interno (rami o bacchetta da cammino). vorrei sapere se sia possibile usare anche un “aggancio dall'alto”, facendo passare un cordino ancorato a terra sopra un ramo e quindi legandolo da sopra al tarp. così si eliminerebbe l'intralcio del palo interno e si guadagnerebbe vivibilitá. Non vedendolo mai citato mi chiedo se ci siano e quali siano i contro. È solo più complesso? C’è anche il rischio che sei costretto a stare sotto l'albero e quindi che quel ramo o altri ti caschino in testa se le condizioni meteo diventano brutte? Altro?

2. ho trovato in rete un setup traingolare, spesso linkanto anche qui nel sito, che trovo molto interessante (
). L'ho provato e lo trovo molto confortevole, ma ho il dubbio che sia poco stabile in caso di vento forte, visto che si regge su un solo palo esterno al set up. È così? Sarebbe ragionevole, per dargli più stabilità, sostituire al palo il tronco di un albero o anche qui si ricade nei rischi di cui sopra?

grazie
 
ciao a tutti. Due domande che spero non siano off topic e on so se trovino già risposta altrove (il sito è molto vasto!).

1. nei diversi set up piramidali vedo proposto sempre un palo interno (rami o bacchetta da cammino). vorrei sapere se sia possibile usare anche un “aggancio dall'alto”, facendo passare un cordino ancorato a terra sopra un ramo e quindi legandolo da sopra al tarp. così si eliminerebbe l'intralcio del palo interno e si guadagnerebbe vivibilitá. Non vedendolo mai citato mi chiedo se ci siano e quali siano i contro. È solo più complesso? C’è anche il rischio che sei costretto a stare sotto l'albero e quindi che quel ramo o altri ti caschino in testa se le condizioni meteo diventano brutte? Altro?

2. ho trovato in rete un setup traingolare, spesso linkanto anche qui nel sito, che trovo molto interessante (
). L'ho provato e lo trovo molto confortevole, ma ho il dubbio che sia poco stabile in caso di vento forte, visto che si regge su un solo palo esterno al set up. È così? Sarebbe ragionevole, per dargli più stabilità, sostituire al palo il tronco di un albero o anche qui si ricade nei rischi di cui sopra?

grazie


Ti dico la mia da utilizzatore di Tarp in luogo alla tenda e il problema al punto 1 è che non sempre ci sono alberi dove vuoi piazzarti e comunque anche le negatività che hai citato sono vere, ovviamente senza palo interno hai molto più spazio e quindi più vivibilità.
Punto 2 è una questione di gusti (se non li hai trovati in rete non hai guardato abbastanza approfonditamente ;) questo è del punto 1 Sorry ), quella configurazione la ho usata un paio di volte con il Tarp più grande (4x4) e non è male se messo bene ma personalmente non lo gradisco. Bisogna portare, ovviamente, molta attenzione dove viene messo, il telo a terra potrebbe rovinarsi se ci sono sassi o rami etc etc perché cammindoci sopra si rischia non poco. Questa configurazione comporta il sacrificio di parecchio telo (come dimensioni). I problemi derivati dal vento sono superabili ancorandolo bene, magari mettendo più di un tirante (più di qualche volta ho messo anche 3 tiranti su un palo). Per la pioggia bisogna metterlo (ma va') in maniera che questa non batta sull'entrata ma sulla schiena. La condensa ed eventualmente la pioggia che entra potrebbe accumularsi sulla schiena stessa e non fuoriuscire.
--- ---

Dimenticavo, se ti attacchi ad un ramo e fa' vento, rischi che muovendosi l'albero o anche solo il ramo, si alzi tutto il Tarp e rimani "nudo".
 
Ultima modifica:
Buongiorno, dopo aver letto il trhead (complimenti all'autore) lancio la mia domanda: qualcuno ha realizzato un tarp in canvas impermeabilizzato? Vorrei cimentarmi e pertanto chiedo qual'è il tessuto che avete utilizzato o che ritenete il migliore, da cui partire.
O anche qual'è la base già in commercio (tipo telo militare): ho un vecchio telo EI ma è piccolo, siamo sui 200x200, per questo motivo ho pensato di autocostruirmelo.
Dimensioni direi circa 280x280cm, minimo.
 
Coordinatometro di Avventurosamente
Alto Basso