Trekking Una notte sul Rocciamelone

Dati

Data: 06.08.2016
Regione e provincia: piemonte, to
Località di partenza: rifugio la riposa
Località di arrivo: vetta Rocciamelone 3538
Tempo di percorrenza: 5h
Chilometri: 6
Descrizione delle difficoltà: qualche punto esposto attrezzato con corde fisse
Periodo consigliato: luglio/ottobre
Segnaletica: buona
Dislivello in salita: 1500
Dislivello in discesa: 1500
Quota massima: 3538 m
Accesso stradale: fino al rifugio la riposa

Descrizione

La mia prima notte a 3538 metri...

http://yarighidone.blogspot.it/2016/08/un-notte-sul-rocciamelone.html

Buone gite a tutti!

Yari
 
Bellissime foto complimenti! E complimenti all'atrezzatura!
Peccato per l'orgia :( io del rocciamelone non ho un ottimo ricordo ehehe, al pomeriggio un caldo un'afa a salire fino al rifugio da uccidere un cammello, nottata al rifugio piacevole ma anche li un'orgia...io per dormire mi ero andato a coricare fuori a 100mt su un prato e buonanotte...al mattino non ho voluto aspettare la colazione per non prendere l'onda di salita...ma è servito relativamente perchè da valle chi la fa in un gg o dorme al ritorno al rifugio lo abbiam preso in pieno e ancora al buoi era una ccecarsi di frontali come non ci capitava dalla prima salita al Viso :( sulla vetta 257919 persone...densita da centro citta cinese ....per fare le foto di rito dovevi fare la coda e manco bastasse....un freddo aghiacciante, tutto brinato al mattino e l'unico conforto un the caldo portato dal rifugio !
vedo che non è cambiato molto da quel tempo eeheh, buona a sapersi ;)
 
il rocciamelone è una calamita per gli escursionisti, è tecnicamente facile, relativamente poco dislivello, in cima c'è un bivacco accogliente e in più siamo a 3500 metri che non è da poco perchè da lassù si vede un panorama strepitoso soprattutto nelle giornate rese chiare e terse dal vento.
consiglio per quanto possibile di andare nei giorni infrasettimanali, c'è sempre tanta gente ma mai quanta come nei weekend, la val susa è presa d'assalto da torino e cintura grazie alle comode strade, per trovare vette molto meno frequentate occorre scalare nelle vallate adiacenti
 
ma va là! :lol:

ho scritto "relativamente" pochi, poi effettivamente hai visto anche tu quanta gente c'è, sulle cime più ostiche difatti non trovi tutta la cagnara. rimane comunque una cima da conquistare non senza poca fatica, ci mancherebbe, ricordo la prima vota che l'ho fatta che sono salito con la lingua che rabastava per terra :)
 
ma va là! :lol:

ho scritto "relativamente" pochi, poi effettivamente hai visto anche tu quanta gente c'è, sulle cime più ostiche difatti non trovi tutta la cagnara. rimane comunque una cima da conquistare non senza poca fatica, ci mancherebbe, ricordo la prima vota che l'ho fatta che sono salito con la lingua che rabastava per terra :)
non sono tanto i 1500 di dislivello ma l'altitudine... anche se probabilmente sarei arrivato su devastato anche 1000 metri più in basso :D :D :D

per la gente... beh si io odio tutti... quindi non era il massimo... ma con gli amici avevamo organizzato quel sabato lì... in effetti c'era di tutto, anzaini, bambini, cani e porci.. :D
 
minchia, se 1500 sono pochi allora io sono proprio un segone!
lascialo perdere:azz:
ormai a forza di fare escursioni da 2.000 d+ in su ha perso il contatto con la realtà :ka:

Pensa che parte da posti improponibili per aumentare il dislivello della gita, una era solo di 1.200 m :help:, è partito dalla Liguria perché doveva essere almeno 2.500. :biggrin:
 
lascialo perdere:azz:
ormai a forza di fare escursioni da 2.000 d+ in su ha perso il contatto con la realtà :ka:

Pensa che parte da posti improponibili per aumentare il dislivello della gita, una era solo di 1.200 m :help:, è partito dalla Liguria perché doveva essere almeno 2.500. :biggrin:
:D :D :D
ovviamente scherzavo, la cosa è relativa... io son contento quando ne faccio 1500 in 5 ore con 20/25 kg di zaino, poi c'è chi ne fa 3000 in 2 ore... ma questa è un'altra storia...
 

Discussioni simili



Alto Basso