Recensione Una notte troppo bella per morire

219741

Il libro narra di una storia vera che si svolge sulla Cordigliera delle Ande, e coinvolge la scrittrice ed il suo compagno intenti nella scalare l'Ala Izquerda. A pochi metri dalla vetta il chiodo da ghiaccio si rompe e i due scalatori fanno un volo di 400 metri. Lui muore dopo qualche ora, lei con gravi ferite si trascina verso.... Un po' la "Morte sospesa" al femminile. Buona lettura.
 
Ultima modifica:

Discussioni simili



Alto Basso