una novità da Mora per il 2016.

Giusto JK, molte cose aldilà della vera qualità e dei costi di produzione valgono quanto uno è disposto a pagarli. Un Caravaggio vale uno sproposito perchè c'è molta gente disposta a pagare follie per averlo e questo vale pure per i gioielli, per l'oro il cui valore è una convenzione. Comunque fino a che rimarranno in produzione coltellini da 10 euro a noi la sacrosanta possibilità di scelta,possibilità che speriamo non venga mai a mancare.
 
Vabbe' ragazzi, il discorso del prezzo lo abbiamo sviscerato fino alla fine, ora, che mi dite del coltello in sé per sé?
Cioè, mettendo da parte il costo, che ve ne pare di questo nuovo Mora? Vi piace? Non vi piace? Vi piace il coltello ma non il fodero; vi piace il fodero ma non il coltello? Vi piace Dave Canterbury e vorreste farci un weekend sulle rive del Rio Bravo? :D

Personalmente, questo Mora Garberg (che per inciso dovrebbe essere una cittadina svedese) mi piace. Mi sarebbe piaciuto ancora di più se avesse avuto una lama un pochino più alta; anche il fodero, con le varie opzioni di porto, mi piace. E' una novità per i coltelli Mora e, almeno in foto, sembra fatto bene. Non mi dice nulla, invece, il fodero in pelle.
 
Il fatto è che il nome Mora legato se non al basso costo o per lo meno ad una certa semplicità condiziona un giudizio "sereno". Per l'impugnatura avrei preferito quella degli altri modelli tipo Robust subito accattivante alla vista e al tatto, con la sua brava guardia e grippanti al massimo, questa mi pare un pò dura e anonima, mi ricorda quella del'orribile coltello tattico dell'Esercito Italiano.I foderi poi, almeno per me, sono troppi e complicati,più adatti quello multiposizione ad un figther e anonimo quello in pelle.Per me era meglio lasciare il fodero solito perchè richiama coerentemente quello lappone. Anche io avrei preferito una lama più alta.Sarà sicuramente un ottimo coltello,ma questo modello aldilà del prezzo non mi da quell'immediata simpatia sia alla vista e forse anche al tatto che recepisco immediata sugli altri modelli economici.Parere personale!
 
a me la lama come forma in se piace, il manico invece no, avrei preferito qualcosa simile al mio heavy duty, oppure ancora meglio tipo il mora bushcraft black , ovvero con una guardia leggermente più pronunciata.
Così come è il manico non mi piace . Avrei preferito anche che il codolo non fosse bucherellato sui bordi, ma più che altro per vari motivi miei.
 
non male come modello...sarebbe interessante sapere ( dai ferraioli ) le caratteristiche dell acciaio usato. io non mi intendo, ma ho notato che hanno usato il...14c28...al posto del piu conosciuto...12c27...:unsure:
 
A me non dispiace, sembrerebbe il multipurpose che tanto mancava o che c'era ma non così definito, un buon coltello medio con cui fare un pò di tutto, la guardia bassa aiuta nel lavoro di cesello un'impugnatura avanzata e non è di ostacolo, ricorda in piccolo alcuno coltello combat dei reparti speciali degli anni 70/80 , si tratta di saggiarlo all'opera, anche la scelta dell'inox la trovo corretta per un multiuso se così possiamo chiamarlo, se non avessi appena preso il tops lo avrei preso appunto come utilizzo a tutto campo.
 

Allegati

  • mora2.jpg
    mora2.jpg
    174,4 KB · Visite: 146
con il 2018 entra in commercio anche la versione Black del Mora Garberg.

si tratta di una lama in acciaio carbonioso con trattamento black coated.

al momento si parla di un prezzo intorno ai 150 dollari.
 
la produzione è partita, la commercializzazione invece inizierà in primavera.
adesso si parla 150 dollari ma alcuni siti dicono 130.
si vedrà a breve.
 
Io ultimamente mi sono interessato al garberg perché mi piacerebbe avere un coltello scandi per lavori un po più gravosi e con acciaio inox.
Alla fino ho desistito per il prezzo, secondo me, ancora troppo elevato. Personalmente reputo che il prezzo "giusto" del garberg si aggiri intorno a 60 euro; e credo che molti di noi lo avrebbero preso ad occhi chiusi a tale cifra.
Ora.....con questo nuovo garberg Carbon, mora prova nuovamente ad alzare il tiro e a sfondare in un segmento di prezzo che non gli appartiene; e credo che questo si il risultato di anni e anni di recensioni e consigli positivi nei confronti della moraknive, e anche del "successo" seppur parziale del primo garberg.
Personalmente consiglierei di comprare da mora solo i loro modelli base come il companion, heavy duty, robust ecc... cosa che personalmente farò al prossimo ordine da Thomas; so che per molti sarà un sacrificio ma se andiamo avanti così, tra qualche anno, credo che il marchio moraknive non sarà più sinonimo di " Buon coltelli a basso prezzo" ma di una industria come tante altre. ( ricordo che mora ha avuto successo proprio per il suo basso prezzo).
E comunque un garberg carbonioso che costa più di un inox e che se va bene costa 10 volte in più di un robust...e allora ci sono anche gli hultafors...
 
Direi che Smith non ha tutti i torti, Mora full tang carbonio black coated magari un aggiornamento sul fodero per il porto, mi sembra correre dietro alle mode più che mantenere la fama che si sono creati. Poi ci sta tutto e di più.... vedremo come sempre è il mercato che decide. Io sono appassionato dai mora per equilibrio tra prezzo qualità e prestazioni, stanno uscendo dal binario ma forse il mercato dice che bisogna fare così
 
Alto Basso