Escursione Una passeggiata a Campaegli

Parchi del Lazio
Parco Regionale dei Monti Simbruini
Dati

Data: 23 Giugno 2013
Regione e provincia: Lazio (Roma)
Località di partenza: Campaegli
Località di arrivo: Campaegli
Tempo di percorrenza: 1 ora
Descrizione delle difficoltà: Nessuna
Periodo consigliato: Tutto l'anno
Accesso stradale: Da Cervara di Roma seguire la strada asfaltata per la localita turistica di Campaegli, parcheggiare in prossimità del maneggio.

Descrizione

La Domenica è il giorno per antonomasia del riposo e quale meta migliore per ricaricare le energie se non la nostra amata montagna?!?!?
Specialmente se si decide di vivere questa in maniera "turistica", quindi senza nessuna faticosa escursione, bensì dedicandosi ad una passeggiata senza meta per prati e boschi...
Così Domenica pomeriggio, anche abbastanza tardi a dire il vero, decido di fare un giretto a Campaegli, stazione turistica del comune di Cervara di Roma (per chi non lo sapesse è il comune più alto della provincia di Roma - 1050 m.s.l.m.!).
Parto da casa alle 18 circa ed in 30 minuti sono già con la fotocamera appesa al collo a girovagare per i carsici campi di quota alla ricerca di qualche scatto piacevole, ma soprattutto sono alla ricerca di pace interiore!!!
Mi ritrovo a girovagare osservando fiori, faggi, cavalli al pascolo, il tutto inondato da un a dorata e caldissima luce pomeridiana!
Vi lascio qualche foto....

IMIE68V.jpg


Campaegli è la solita località turistica appenninica fatta di villine e residence, anche se a dire il vero è una delle poche costruite in parte in armonia con il territorio senza i soliti ecomostri in cemento armato e quasi piacevole alla vista...e soprattutto non vi sono impianti di risalita!
Subito oltre il piccolo centro abitato comunque (o disabitato a seconda dei giorni della settimana e del periodo dell'anno) si estendono quelle radure che sono poi l'anima dei Simbruini...

c50t3b4.jpg


eQvx0pJ.jpg


rGyBvuw.jpg


Si potrebbe girare per ore senza meta in questi verdissimi (ancora per poco) prati cosparsi da fioriture di ogni genere...

I4MScWe.jpg


Dietro ogni ondulazione del terreno si cela un panorama nuovo...

rjzFoN1.jpg


3rOgg90.jpg


9Lw0RwH.jpg


J86nCGp.jpg


Dopo un'ora circa di libero girovagare torno alla macchina, parcheggiata accanto al piccolo laghetto dove di solito mandrie di cavalli si abbeverano, intorpidendo l'acqua sino farla diventare marrone...per fortuna a quest'ora lo specchio d'acqua è libero e placido...

POve3z6.jpg


Il sole continua inersorabilmente la sua corsa ad Ovest e con essa le ombre si allungano sino a coprire l'intero paesaggio...

vaWmsEH.jpg


E' ora di rincasare, ma non prima di un ultimo sguardo al cielo!

rVLjSVj.jpg



Ciao a tutti....:)
 
Ultima modifica:
Hai scelto il migliore momento della giornata per effettuare scatti fotografici.
La luce calda del pomeriggio accentua la saturazione e dona alle immagini un effetto morbido, caldo e rilassante.

Camminare così, senza meta per prati e boschi è una delle cose che è sempre piaciuta anche a me. In autunno potremmo effettuare qualche bella passeggiata in fondovalle sui Simbruini. Magari alla scoperta di qualche vecchio borgo abbandonato, tipo Camerata Vecchia e unirlo a un itinerario tra i boschi, approfittando dei colori delle faggete in quella che considero la stagione più bella!:)
 
Fabrizio la tua proposta sarà senza dubbio raccolta!!!
In effetti anche se organizzata all'ultimo minuto questa breve uscita si è rivelata molto appagante proprio a livello fotografico (ovviamente nel mio piccolo...)!

Grazie della visita Fabri...
 
Ok ma se vieni da Roma la passeggiata l'hai fatta... in auto! :p

Da lì ci sono diverse possibilità, il giro classico è andare a Campo Buffone (anche in bici è sterrata) e poi valle Maiura (spero di non sbagliare i nomi... :ka: ) Monna dell'Orso, Livata... Forse mi sono fatto prendere la mano sto esagerando...

Belle foto comunque, hai un buon occhio fotografico :)
 
Ok ma se vieni da Roma la passeggiata l'hai fatta... in auto! :p

Da lì ci sono diverse possibilità, il giro classico è andare a Campo Buffone (anche in bici è sterrata) e poi valle Maiura (spero di non sbagliare i nomi... :ka: ) Monna dell'Orso, Livata... Forse mi sono fatto prendere la mano sto esagerando...

Belle foto comunque, hai un buon occhio fotografico :)
Certo che per chi viene da Roma si tratta di almeno un ora di auto, ma io abito in zona, quindi due passi e sono lì...ottimo anche per uscite fugaci!
Comunque le zone da te indicate sono tutte esatte, ma sono raggiungibili solo con escursioni più lunghe ed impegnative (oltre che belle); domenica non ne avevo il tempo e mi sono accontentato (lo stesso con soddisfazione) di questo mini-anello...
 
Dati

Data: 23 Giugno 2013
Regione e provincia: Lazio (Roma)
Località di partenza: Campaegli
Località di arrivo: Campaegli
Tempo di percorrenza: 1 ora
Descrizione delle difficoltà: Nessuna
Periodo consigliato: Tutto l'anno
Accesso stradale: Da Cervara di Roma seguire la strada asfaltata per la localita turistica di Campaegli, parcheggiare in prossimità del maneggio.
Ti devo un ringraziamento particolare, cercavo nuovi sentieri nel Lazio e il tuo post mi ha dato l'ispirazione, oggi sono stato a Campaegli girovagando un po e affacciandomi verso la sterrata che conduce a Livata.
Molto bello il posto che mi riprometto di esplorare , grazie di averlo condiviso

ps
sai come sono i dintorni dell'oasi faunistica dei cervi a prataglia ?

Grazie
 

Discussioni simili



Contenuti correlati

Alto Basso