Recensione Una passeggiata nei boschi

Una passeggiata nei boschi
Cosa accade quando due amici – molto cittadini e decisamente fuori forma – si mettono in testa di fare “una passeggiata nei boschi”?
Se l’avventura è raccontata da uno scrittore dalla penna arguta come Bill Bryson e se la passeggiata sono i 3.500 chilometri dell’Appalachian Trail, un mucchio di risate, nelle quali ognuno di noi riconoscerà i contrattempi e gli errori delle proprie imprese.

“Quando si percorre il mondo a piedi la vita assume una drastica semplicità. Il tempo perde il suo consueto significato. Quando è buio si va a dormire, quando fa giorno ci si alza, e tutto ciò che sta in mezzo sta semplicemente nel mezzo. In realtà è una cosa fantastica. Si cessa di avere impegni, doveri, obblighi, ambizioni particolari, per lasciare posto solo ai desideri più semplici e meno complicati; si vive insomma in una specie di ozio tranquillo, serenamente al sicuro dalle situazioni esasperanti, «ben lontani dalla prima linea», per usare le parole dell’esploratore e botanico William Bartram. Basta la volontà di continuare a camminare”.
Bill Bryson, Una passeggiata nei boschi, TEA
https://www.montinvisibili.it/una-passeggiata-nei-boschi-bryson
03 Passeggiata boschi.jpg
 
Non so quante volte l'ho riletto. Avrete visto sicuramente il film che ne è stato tratto, con qualche variante per me evitabile ma con grandi attori. Nel libro mi ha colpito tanto la storia di Centralia,la cittadina abbandonata perchè sorge su un enorme giacimento di antracite incendiata!
 
Ma di questo libro su questo forum se ne e' parlato gia' qualche anno fa'.Prima di postare.... usare tastino ricerca please...
Beh, almeno tra questa e la precedente erano passati 8 anni, rispetto agli appena 2 trascorsi tra la seconda e la prima... :D

Comunque dai, non mi sembra peccato mortale, con questo criterio ogni montagna dove andiamo dovrebbe avere un solo thread e tutti dovrebbero rifarsi solo ed unicamente a quello...:unsure::ka:
Diciamo che un nuovo thread si potrebbe accettare nel caso di recensioni fortemente personalizzate e caratterizzate (non asettiche descrizioni topografiche, per capirsi; o, in questo caso, mere trame letterarie), e comunque - se proprio servisse - potrebbe periodicamente provvedere lo staff agli accorpamenti ritenuti opportuni. ;)

Un saluto.
 

Discussioni simili



Alto Basso