unire mappe IGM

Salve a tutti,
ho un certo numero di mappe al 25.000 IGM della nuova serie in formato digitale. Me le ha date tempo fa un conoscente e solo ora pensavo di farci qualcosa. In particolare visto che molte tavolette sono adiacenti pensavo di unirle per fare una mappa più grande da usare con il GPS. L'aspetto è quello di una mappa in formato cartaceo, con tanto di istruzioni, quadro di unione ecc. ma sembrano digitalizzate all'origine e non scansionate. La prima operazione che ritenevo importante da fare è di togliere la parte del file che non contiene la mappa e sono andato a selezionarla con l'apposito strumento di photoshop di taglio rettangolare. E qui sorgono le sorprese perché la cornice che contiene la mappa non sembra essere regolare, nel senso che una volta selezionata l'area da tagliare i lati del taglio non risultano paralleli ai margini della mappa. E' una imprecisione all'origine visto che non è detto che le tavolette debbano essere unite per fare una mappa più grande o i file in mio possesso sono stati scansionati non rispettando la perpendicolaritò tra mappa e piano dello scanner?
Ringrazio sin da ora chi fosse in grado di farmi capire meglio.

Egidio
 
non ti conviene utilizzare un'app che ha già le queste mappe? io uso mytrails, lì trovi l'igm 25000, viene scaricata direttamente dal portale del ministero dell'ambiente ed è naturalmente di tutta italia.
se poi invece vuoi fare lo stesso l'esercizio di scannerizzare cartine, georeferenziarle, calcolare le varie particolarità allora no, mi scuso per l'intromissione
 
Ti ringrazio per l'informazione. Pensavo che dal sito del ministero dell'ambiente le mappe potessero essere consultate, ma non scaricate. Quindi basta scaricare mytrails e da li collegarsi al sito? E' così?
 
Guarda nel sito GpsVisualizer, la sezione Draw on a map.
Fra le mappe di sfondo che puoi scegliere, trovi "it:IGM 1:25k"
Fin qui è molto semplice.

poi in quale GPS le vuoi mettere?
(io te lo sconsiglio).
 
Faccio un passo indietro. Le zone che mi interessano sono Umbria e Lazio per le quali ci sono poche mappe. Ho provato quelle su base openmaps ma sono poco dettagliate per i miei gusti. Visto che le IGM cui faccio riferimento coprono quelle zone e visto che hanno molto dettaglio, mi sembrava una buona idea. Perchè lo sconsigli? Ho un garmin GPS 64s.
Per il problema cui accennavo nel primo post e cioè che una volta ritagliate non sembrano sovrapporsi perfettamente pensi crei difficoltà?
Grazie
 
In linea di massima le scansioni di "carte di carta" portate sul GPS lo rallentano parecchio, oltre a risultare scomode per i noti problemi di immagine che si sgrana zoomando molto.
Inoltre la scansione di una mappa cartacea prima di essere portata sul GPS deve essere calibrata tramite georeferenziazione. Cosa non difficile ma che richiede un po’ di tempo ed un software adatto. E se l’operazione non è fatta con la massima precisione, crei più problemi che vantaggi.

Non so come tu ti comporti in genere.
Io preparo la traccia dell'escursione mediante BaseCamp e le mappe openmtbmap, trasferendo la traccia del percorso sul Garmin.
La stessa traccia posso caricarla nel sito che ti indicavo e sovrapporla alle IGM.
Salvo uno screenshot e lo stampo. E porto con me solo quel pezzo di mappa che mi serve.
In questo modo ho "il meglio dei due mondi".
 
Riconosco che è un buon metodo con l'unico limite che bisogna sapere in anticipo dove si va per preparare la traccia. Comunque lo proverò. Riguardo al mio problema non so se le igm in mio possesso sono scansionate o sono quelle che si acquistano on line sul sito. O sono la stessa cosa?
 
Se si tratta semplicemente di riportare le coordinate rilevate con il GPS su una carta, perché magari stiamo andando in giro "senza meta" e vogliamo orientarci, esistono delle tecniche molto semplici per farlo.
A patto che la mappa abbia un reticolo UTM e che il GPS sia impostato sullo stesso Datum utilizzato dalla mappa.
 

Discussioni simili



Contenuti correlati

Alto Basso